Connect with us

Senza categoria

Teatro dei Marsi: la stagione musicale parte con Alice, cento abbonamenti per gli studenti meritevoli

Pubblicato

on

Avezzano – Tutto pronto per l’inaugurazione della nona stagione musicale di Avezzano che andrà in scena al teatro dei Marsi domenica 7 ottobre prossimo, alle 21,  davanti agli oltre 500 abbonati. La manifestazione, organizzata dall’associazione musicale Harmonia Novissima, presieduta da Pino Franceschini e diretta dal M° Massimo Coccia, si aprirà con la celebre cantautrice Alice“Siamo alla nona edizione consecutiva della stagione musicale e anche quest’anno abbiamo cercato di alzare un pochino l’asticella della qualità – ha commentato Coccia –  mantenendo la struttura complessiva e l’equilibrio dei generi, ma arricchendo il programma con artisti sempre più prestigiosi per un totale di ben quindici eventi”.  La partecipazione alla stagione musicale è offerta in omaggio agli oltre cinquanta studenti delle scuole superiori di Avezzano diplomati con il massimo dei voti nell’ultima sessione di maturità. Prima dell’inizio dell’evento musicale, presso il foyer del Teatro dei Marsi, si terrà, infatti,  la cerimonia di premiazione dei giovani. “L’iniziativa di premiare gli studenti più meritevoli, ideata Harmonia Novissima – ha reso noto l’associazione –  è stata resa possibile grazie anche al contributo del Comune di Avezzano, della Fondazione Carispaq, di Micron Foundation e della Tekneko”. I giovani saranno premiati dal sindaco della città di Avezzano, Gabriele De Angelis, insieme ai consiglieri di amministrazione della Fondazione Carispaq, Paolo Collacciani e Giovanni Seritti, che rappresenteranno il presidente Marco Fanfani, al responsabile relazioni istituzionali di Micron Claudio Mari, al presidente della Tekneko Umberto Di Carlo.

Questi i nomi degli studenti che si sono diplomati con 100/100 e che riceveranno l’abbonamento in omaggio.

 

Liceo Scientifico Vitruvio Pollione: Lucci Francesca, Melizzi Maya, Amicuzi Lorenzo, Chiuchiarelli Achille, Romano Chiara, Villa Sara, Di Giacomo Serena, D’Agostino Rocco, Di Vito Luca, Cesta Giovanni Battista, Da Soghe Livia, Contestabile Domenico, Di Nicola Alessandro, Di Rocco Davide, Amicucci Edmondo, Scimia Caterina, Tiberti Federico, D’Addario Anna. Con 100 e lode, sempre del Liceo Scientifico, ci sono D’Arcangelo Giulia, Martini Pierfrancesco, Cambise Agostino, Graziani Angelo, Mansi Lorenzo, Tucceri Domiziana, Ottavi Marco, Ramunno Michele, Buccella Alessia, Cerone Mariapia. 

Istituto di Istruzione Superiore E. Majorana: Carlizza Alessandro, Pierleoni Beatrice, Zauri Pierpaolo, De Cristofaro Antonio, Leccese Manuel, Di Nicola Agnese, Proietto Marco e Incerto Elena. Con 100 e lode, D’Anna Anastasia e Olivieri Mariachiara. 

Liceo Classico A. Torlonia: Ciccarelli Fabio, Iulianella Sara, Eligi Beatrice, Coletti Rachele. Liceo Artistico Bellisario: Leonardi Giada, Morelli Carmen, Pietrantoni Alice. 

Liceo Statale Benedetto Croce: Cailji Sumeche, Costantini Luna, Madonna Riccardo, Casalena Stefano, Colafrancesco Naika, Kaddour Sara, Panei Luna, Pecce Sara, Pizzi Alessandra, Ricotti Agnese e Lumacone Giorgia. 

Istituto Tecnico Galileo Galilei: Di Berardino Roberta, Fantozzi Martina, Cavasinni Martina, D’Andrea Gina.

Confermata anche quest’anno la riduzione per studenti under 25 di 20 euro in meno rispetto all’abbonamento ordinario. Per ulteriori  prenotazioni e acquisto abbonamenti, rivolgersi al punto informativo in corso della libertà dalle ore 18 alle 19 e 30. Tel. 329.9283147 e 392.0482900 mail: harmonianovissima@virgilio.it

Tutto il calendario degli appuntamenti musicali è su www.musicateatromarsi.it

Senza categoria

Allarme bocconi a Celano, rinvenuti pezzi di carne e chiodi

Pubblicato

on

Celano – E’ allarme bocconi killer a Celano. Ieri era stato rinvenuto in strada un cane morto con evidenti segni di avvelenamento. Ora questa mattina una residente del posto ha denunciato la presenza di pezzi di carne contenenti chiodi lungo via Oreste Ranelletti. Tanta l’indignazione in città per un gesto tanto inqualificabile ai danni di cani e gatti. Alcuni mesi fa lungo la stessa strada il nucleo cinofilo anti veleno era intervenuto per la bonifica dopo l’avvelenamento di alcuni animali. I cittadini temono che dietro il gesto possa esserci una stessa mano.

Continua a leggere

Senza categoria

Settimana di orientamento al liceo economico e sociale con il saluto degli assessori Colucci e Presutti

Pubblicato

on

Avezzano – Gli assessori Crescenzo Presutti e Chiara Colucci hanno portato il saluto istituzionale per conto dell’amministrazione comunale al seminario del liceo economico sociale inserito all’interno della settimana di orientamento del “Benedetto Croce” per gli studenti scuola secondaria primo grado. I lavori della mattinata di studio sono stati aperti dalla dirigente scolastica Rossella Rodorigo, alla quale è seguito l’intervento della professoressa Patrizia De Socio, coordinatrice nazionale dei licei ad indirizzo economico sociale all’interno del Miur. La settimana dell’orientamento al Croce prevede una giornata per ogni indirizzo: il 21 gennaio è stato dedicato alle attività del liceo delle Scienze umane, mentre domani 23 gennaio si terrà la giornata del liceo linguistico. In queste giornate, tra formazione e cultura, il liceo Croce e i suoi ragazzi si presentano al mondo della cultura, all’università, alle imprese e ai futuri studenti. Per il lavoro che si svolge quotidianamente all’istituto è arrivato il plauso degli assessori Colucci e Presutti: “E’ importante vedere un programma attento all’ambiente e ai cambiamenti climatici e che voi studenti abbiate capito l’urgenza di essere cittadini responsabili. Questa scuola, quest’indirizzo come anche gli altri, vi fornisce l’accesso ad una comprensione critica della realtà e a una cultura che deve accompagnarvi sempre”.

Continua a leggere

Senza categoria

Premio Internazionale Ignazio Silone, dalla Regione fondi per l’edizione numero XXII

Pubblicato

on

Pescina – Dopo le manifestazioni della XXI Edizione del Premio Internazionale Ignazio Silone, celebrate in onore del Quarantennale della morte dello Scrittore, anche quest’anno la Regione Abruzzo ha stanziato una cifra consistente per finanziare il Premio Internazionale Ignazio Silone ormai giunto alla sua XXII Edizione. L’Edizione appena passata è stata ricca e corposa ed ha previsto una serie di eventi e Conferenze che si sono susseguiti per ben 13 giornate del mese di agosto, dal 18 al 30, e 5 giornate del mese dicembre, dal 15 al 22, giornate della Sezione Giovani del Premio che ha chiuso definitivamente la XXI Edizione. Si sono susseguite Conferenze ed approfondimenti sulla figura dello Scrittore e spettacoli teatrali che hanno visto artisti dal grande calibro come Giannini, Bassi, Quartullo, Guanciale, Siravo ecc…esibirsi in monolghi, dialoghi ed intense rappresentazioni tratte dai testi siloniani. E tutto questo e molto altro ancora potrà essere realizzato quest’anno per questa Nuova Edizione. L’Amministrazione Comunale di Pescina ringrazia profondamente la Regione Abruzzo ed in particolar modo il Consigliere Regionale Maurizio Di Nicola che anche quest’anno si è speso a favore della sua Comunità, permettendo la realizzazione di un Premio che ha come scopo promuovere la figura di questo grande Scrittore del Novecento e farne conoscere ed apprezzare il pensiero soprattutto alle nuove generazioni.

 

Continua a leggere

Senza categoria

Marano dei Marsi e Avezzano ricordano Monsignor Di Iorio a dieci anni dalla morte

Pubblicato

on

Avezzano  – Il 27 gennaio di dieci anni fa si compiva la vicenda terrena di Monsignor Giuseppe Di Iorio, il sacerdote che ha dedicato tutta la sua attività pastorale alla comunità di Borgo Pineta. Il 26 gennaio si svolgeranno le cerimonie di ricordo a Marano dei Marsi luogo di nascita di del monsignore e di tutta la famiglia. Il 27 gennaio ad Avezzano alla parrocchia Madonna del Passo edificata proprio da Monsignor Di Iorio sono in programma: alle 8.30 una mostra fotografica sulla sua opera pastorale, alle 10.30 santa messa di suffragio concelebrata da sacerdoti amici o allievi e alle 11.30 tavola rotonda introdotta dai saluti del sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis, del presidente del consiglio comunale Iride Cosimati, del vice sindaco Lino Cipollone e dell’assessore alle Politiche sociali Leonardo Casciere. Dopo i saluti delle autorità verrà proiettata una breve storia della parrocchia Madonna del Passo e della comunità di Borgo Pineta. Alla tavola rotonda parteciperanno: don Francesco Tudini, suor Maddalena Tarulli, don Antonio Ruscitti, don Andrea De Foglio, Domenico Di Berardino, Giancarlo Gallese, Giovanni Luccitti, Alberto Lamorgese, Gino Milano.

Continua a leggere

Senza categoria

La comunità di Scurcola Marsicana ha ricordato le vittime dell’eccidio del 1861

Pubblicato

on

Scurcola Marsicana – Lo scorso 19 gennaio la comunità di Scurcola Marsicana ha ricordato le vittime dell’eccidio del gennaio 1861 ad opera dell’esercito piemontese con la celebrazione di una messa solenne e la deposizione di una corona di fiori alla Cappella delle Anime Sante del Purgatorio dove l’eccidio è stato commesso. Questa giornata di ricordo e commemorazione è stata promossa dall’Associazione Alta Terra di Lavoro, presente con Domenico Alonzi, Mario Salulli, Geri De Luca e Claudio Saltarelli, che ha ringraziato il parroco Don Nunzio D’Orazio, l’Amministrazione Comunale di Scurcola Marsicana nella persone del sindaco Maria Olimpia Morgante, dell’assessore Francesco Tortora e del consigliere Franco Farina, la Confraternità delle Anime Sante del Purgatorioe al Priore Matteo Andreoli e il cittadino Fausto Vincenzo Colucci.

Continua a leggere

Senza categoria

Racconti, canzoni e memorie dalla Shoah in scena al Teatro San Rocco

Pubblicato

on

AvezzanoRacconti, canzoni e memorie dalla Shoah è lo spettacolo teatrale, una produzione Gruppo Jobel Teatro di Roma in collaborazione con Il Volo del Coleottero Teatro Musica di Avezzano, che sarà messo in scena per il pubblico serale sabato 26 gennaio alle ore 21.00 presso il Teatro San Rocco di Avezzano oltre ad essere replicato di mattina anche per gli studenti delle scuole medie e superiori marsicane. La struttura dello spettacolo segue l’ordine degli accadimenti così come tutta l’Europa li ha vissuti. “Memorie” cerca di portare lo spettatore a riflettere sul senso della speranza e della resistenza anche quando il male sembra vincere su tutto, attraverso lettere e testimonianze di sopravvissuti, diari di chi non è più tornato. Lo spettacolo intesse in una trama unica ed armonica i simboli di una Memoria collettiva rimasta viva negli anni, con la forte necessità di non tornare mai più in quel buio, nel nome della speranza e del valore positivo di ogni essere umano. “La volontà di ricordare il passato e l’osservazione del periodo storico e politico che stiamo attraversando” afferma Francesco Sportelli direttore artistico deIl Volo del Coleottero Teatro Musica – “ci hanno portati a voler fortemente condividere anche con il pubblico marsicano questo spettacolo molto suggestivo che ha riscosso anche gli apprezzamenti di molte personalità legate al mondo ebraico e all’esperienza della Shoah. Il Jobel Teatro e Il volo del coleottero Teatro Musica sono da lungo tempo unite da una poetica artistica molto simile e dalla certezza di spendere il proprio lavoro per fornire al pubblico occasioni di intrattenimento e riflessione.”
Lo spettacolo vede in scena Luca Pellino, Alessia Tabacco, Davide Mario Lo Presti, Jonathan Bellettini per la regia del Jobel Teatro

HANNO VISTO E APPREZZATO LO SPETTACOLO:
MIRIAM HAIUN – Direttrice Centro Cultura Ebraico di Roma
BICE MIGLIAU – Ex Presidente per 36 anni dell’Ufficio Cultura Comunità Ebraica
ALBERTO TANCREDI – Presidente Federazione delle Associazioni Italia Israele
GABRIELLA FRANZONE – Archivio Storico Comunità Ebraica
SILVIA HAIA ANTONUCCI – Archivio Storico Comunità Roma Ebraica
ADOLFO PERUGIA – Combattente degli Ebrei di Roma
HALINA BIREMBAUM – Poetessa israeliana, sopravvissuta del Ghetto di Varsavia, deportata ad Auschwitz. Il biglietto unico di 5 euro acquistabile presso il Teatro San Rocco il giorno dello spettacolo e in PREVENDITA ad Avezzano presso: Libreria Ubik Avezzano Corso della Libertà 110
Vieniviaconme – lettere e caffè Via Colanieri 10.

Continua a leggere

Senza categoria

Mega impianto sciistico nel Parco Sirente-Velino, insorgono gli ambientalisti

Pubblicato

on

Marsica – Dettagliate “osservazioni” sono state presentate stamattina da Appennino Ecosistema alla Regione Abruzzo, in merito al mega progetto di nuovi impianti sciistici, sottoposto alla procedura di Valutazione di Incidenza e di Impatto Ambientale”. Lo dichiara la stessa associazione in una nota. “Si tratta di quattro nuovi impianti e di otto nuove piste che si vorrebbe realizzare nella zona della Magnola, ampliando così verso Nord-Ovest il comprensorio sciistico omonimo, in piena Zona A di Riserva Integrale del Parco Regionale Sirente-Velino (secondo il mai approvato Piano del Parco), a pochi chilometri dai confini della Riserva Naturale Statale “Monte Velino” e nella Rete Natura 2000 dell’Unione Europea (ZPS/SIC). La realizzazione del progetto da 13 milioni di euro prosegue la nota ” distruggerebbe o comprometterebbe gravemente lo stato di conservazione di una superficie pari a circa 20 ettari, ove sono presenti numerose specie ed almeno cinque habitat di alta quota protetti dalla Direttiva Habitat dell’Unione Europea. Tra le specie, la rarissima vipera dell’Orsini, la coturnice, l’aquila reale e il grifone. Tra gli habitat, uno è considerato prioritario dalla stessa Direttiva UE (n. 6230* – Formazioni erbose di nardo): sebbene tale habitat sarebbe completamente distrutto per una superficie di “soli” 2,4 ettari, si trova in stato di conservazione inadeguato e in peggioramento in tutta la Penisola e sulle Alpi in stato cattivo (secondo il Rapporto ISPRA n. 194/2014). Ogni sua perdita” tuona l’associazione ambientalista “è pertanto da considerarsi inaccettabile; infatti, nel caso di incidenza significativa su habitat o specie indicati come “prioritari” negli Allegati I e II alla Direttiva UE Habitat, la procedura autorizzativa prevista dall’art. 6, c. 4 della Dir. 92/43/CEE (e dal relativo art. 5, c. 10 del D.P.R. n. 357/1997, come modificato dal D.P.R. n. 120/2003) è particolarmente aggravata, poiché per autorizzare la realizzazione del progetto possono essere addotte soltanto “considerazioni connesse alla salute dell’uomo ed alla sicurezza pubblica” o anche, ma in questo caso previo parere obbligatorio e vincolante della Commissione Europea, “altri motivi imperativi di rilevante interesse pubblico”, situazioni chiaramente al di fuori delle motivazioni del progetto in questione. L’assunto (contenuto nello Studio di Incidenza Ambientale) secondo il quale le opere previste comporterebbero la perdita di meno dell’1% della superficie degli habitat protetti dalla Direttiva Habitat, in rapporto all’intera ZPS/SIC, è criticato da Appennino Ecosistema, in quanto non considera le superfici degli stessi habitat già perse a causa di altri precedenti interventi, come quelli attuati in passato nella zona sciistica esistente della Magnola”. “Gli interventi di ripristino degli habitat proposti” osserva Appennino Ecosistema “sono basati sull’elevata resilienza delle comunità vegetali, che sono invece caratterizzate da un basso livello della stessa, trattandosi di habitat di alta quota; essi sono quindi destinati a fallire. Inoltre, gli stessi interventi, basati sulla concimazione e l’idrosemina, produrranno solo comunità vegetali disorganizzate caratterizzate da specie opportuniste, ben lontane da quelle originarie, configurando così un totale fallimento degli stessi. Appennino Ecosistema chiede infine che siano fornite, a corredo dello Studio di incidenza ambientale, le carte della vegetazione e degli habitat, in modo da poter valutare la reale incidenza delle opere punto per punto e la possibilità di un loro spostamento per eliminarne o ridurne l’incidenza sugli habitat. La valutazione di possibili alternative al progetto è obbligatoria, infatti, in base alla giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione Europea (sentenza Corte giust. UE, seconda sez., C 451/17 del 07/11/2018). Appennino Ecosistema, nel caso di approvazione del progetto senza modifiche significative, ipotizza la violazione di numerose normative poste direttamente a tutela delle aree protette a livello europeo e regionale/nazionale, tra le quali gli articoli del codice penale 733-bis (distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto) e 452-quinquies (delitti colposi contro l’ambiente, che punisce fatti colposi dai quali possa derivare anche solo il pericolo di una compromissione o di un deterioramento di un ecosistema, della biodiversità, della flora o della fauna) e gli articoli 6 e 11 della Legge n. 394/1991 (Legge quadro sulle aree protette, divieto di qualsiasi condotta che possa incidere “sulla morfologia del territorio, sugli equilibri ecologici, idraulici ed idrogeotermici”, divieto di tutte “le attività e le opere che possono compromettere la salvaguardia del paesaggio e degli ambienti naturali tutelati, con particolare riguardo alla flora e alla fauna protette e ai rispettivi habitat”). A questo proposito” conclude la nota  “Appennino Ecosistema ricorda che le norme previste dalla Legge quadro sulle aree protette come “norme di salvaguardia” devono essere applicate anche nel caso del Parco Regionale Sirente-Velino, in quanto né il Piano né il Regolamento del Parco sono ancora vigenti”.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com