Connect with us

Senza categoria

Tangenti in marsica, 25 amministratori indagati per corruzione

Pubblicato

on

Sono 25 gli amministratori comunali della Marsica indagati dalla procura della repubblica di Avezzano con le ipotesi di reato di corruzione, associazione per delinquere, turbativa d’asta, falsità materiale e falsità ideologica, in concorso tra loro, nell’ambito di un’inchiesta su presunte tangenti in materia di illuminazione pubblica. Perquisizioni sono state eseguite stamani, dalla squadra mobile della Questura dell’Aquila, sui computer dei comuni di Trasacco, Ortucchio, Celano, villavallelonga, Castellafiume, Collelongo ed Avezzano. Gli atti d’accusa si basano sulle dichiarazioni rese da Angelo Capogna, della società Saridue s.r.l., il quale ha riferito ai pm Cerrato e Savellidi aver pagato ad amministratori locali della Marsica e loro intermediari tangenti al fine di aggiudicarsi appalti con gare truccate. Le dazioni sarebbero avvenute in denaro contante, assegni e regalie varie. Gli indagati sono Claudio Tonelli, Fabio Buccitti, Paolo Venditti, Luca Dominici, Roberto Salvi, Guido Pignacci, Mauro Contestabile, Danilo Paolini, Mariano Santomaggio, Gianfranco Tedeschi, Angelo Capogna,  Federico D’Aulerio, Mario Aureli, Luigi Babusci, Martorano Di Cesare, Angelo Salucci, Gianluca Giuseppe Del Corvo, Maurizio Bianchini, Francesco Di Stefano, Andrea Bianchi,  Giampiero Gualtieri, Carmine La Stella, Luca Manzoni, Francesco Marcelli e Mario Quaglieri. Il  colegio difensivo è composto dagli avvocati Leonardo Casciere, Franco Colucci, Roberto Verdecchia, Aldo Lucarelli, Antonio Milo, Roberto Di Pietro e Stefano Guanciale.

Senza categoria

Piste da sci nel Parco Sirente Velino, SOA: l’habitat sarà distrutto, lupo a rischio estinzione

Pubblicato

on

Avezzano – “Il Parco del Sirente-Velino è di nuovo sotto attacco. Scongiurata in extremis una lottizzazione ora è la volta del progetto per realizzare tre nuovi impianti da sci con relative nuove piste in un’area di immenso valore naturalistico a 2.000 metri di quota nel comprensorio Ovindoli-Magnola. – L’allarme arriva dalla SOA, Stazione Ornitologica Abruzzese onlus – L’intervento, che sarebbe finanziato con 12,8 milioni di euro di fondi pubblici dal famigerato Masterplan, interesserebbe un’area totalmente vergine di praterie d’alta quota, costituita, per stessa ammissione dei progettisti, da ben 6 habitat tutelati a livello comunitario, alcuni dei quali addirittura prioritari. Per realizzare 3 nuovi impianti e chilometri di nuove piste nelle località Campi della Magnola e valle delle Lenzuola sono previsti sbancamenti e livellamenti su oltre 15 ettari, con totale distruzione degli habitat presenti! A questi vanno aggiunti gli impatti indiretti su un’area molto più vasta.  Nell’area – continua l’associazione ambientalista – sono state censite centinaia di specie di piante ed animali rarissime, proprie di questi ambienti di per sé molto localizzati. L’elenco delle specie rare e protette è lunghissimo. Basterà ricordare tra gli animali il gracchio corallino, la tottavilla, l’aquila reale, il lupoL’elenco delle piante comprende endemismi dell’Appennino e specie rarissime e/o localizzate, come diverse orchidee, il papavero alpino, la primula orecchio d’orso, la viola di Eugenia e tante altre.
A mero titolo di esempio, gli stessi autori degli studi ammettono che per la rarissima Vipera dell’Orsini, specie protetta a tutti i livelli, si tratta di un luogo di elevata idoneità che verrebbe stravolto con impatti “tangibili”.

Dopo decenni in Abruzzo si ritenta l’assalto a spazi naturali vergini, in un’area teoricamente protetta come un parco regionale, in un Sito di Interesse Comunitario e in una Zona di Protezione Speciale. Il tutto con milioni di euro di fondi pubblici per realizzare strutture che poi verranno utilizzate da privati, quando non ci sono i fondi per ristrutturare ospedali, scuole, depurare, bonificare aree inquinate oppure per operare sul dissesto idrogeologico. Per non parlare dei pochissimi fondi che vanno per sostenere un turismo a basso impatto ambientale, dal trekking alle bike e alle tante altre forme di uso sostenibile del territorio, che distribuisce veramente ricchezza senza fare danni e preservando il patrimonio. Sarebbe un vero e proprio scempio. Vogliamo allegare al comunicato gli estratti dello stesso studio ambientale depositato, con le loro foto dell’area e di alcune delle specie presenti, giusto per far capire la consapevolezza degli stessi proponenti circa la ricchezza naturalistica dell’area. Eppure vogliono sbancare tutto lo stesso, evidentemente la consapevolezza non basta. Un patrimonio unico su cui vogliono passare sopra con le ruspe. Una follia. Ovviamente ci batteremo fino all’ultimo per bloccare questo progetto che avrebbe anche un impatto paesaggistico assurdo: a parte gli scavi, basta vedere lo stato di inerbimento delle piste attuali per capire come si opera e quali sono le conseguenze sulle nostre montagne di interventi sconsiderati come questi“. Lo ha dichiarato Augusto De Sanctis, presidente della Stazione Ornitologica Abruzzese Onlus. Qui la documentazione:
Continua a leggere

Senza categoria

Gli Alpini di Cappelle dei Marsi sul Monte San Felice per commemorare i compagni andati avanti

Pubblicato

on

Cappelle dei Marsi – Il Gruppo Alpini di Cappelle dei Marsi, ogni anno, nell’ultima domenica di settembre, organizza una cerimonia commemorativa per ricordare gli alpini scomparsi. L’evento si svolge nello spazio adiacente la chiesetta alpina, eretta cinque anni fa alle falde dei Monte San Felice, la montagna cara ai cappellesi. Un luogo ameno e silenzioso, il cui panorama comprende un’ampia visuale che, in senso orario, abbraccia i Piani Palentini, si estende verso Scurcola Marsicana, poi Rosciolo il massiccio del Monte Velino, Magliano dei Marsi,  la pianura di Cappelle sino al moderno insediamento commerciale sulla Tiburtina Valeria (direzione Avezzano).
Un vero spettacolo, accompagnato da una magnifica giornata di sole, iniziata con la Santa messa celebrata dal parroco don Ennio Grossi. Hanno preso parte alla cerimonia le rappresentanze dei gruppi alpini di Massa d’Albe, Scurcola, Magliano dei Marsi, Forme, Antrosano, Cese Carsoli, Antrodoco, Avezzano e la sezione Avis di Scurcola – Cappelle – Massa d’Albe. Tantissimi i cittadini presenti e tra le autorità il vice sindaco di Scurcola Roberta Bartolucci, il generale degli alpini Massimo Iacobucci, il presidente dell’Ana Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso; l’assessore regionale Lorenzo Berardinetti e altre autorità, Un bel momento di socializzazione e di devozione vissuto con serenità e forte riflessione, davanti a quel simbolo di pace e di fratellanza tra i popoli, che è la chiesetta alpina.
Continua a leggere

Senza categoria

Alimentazione e Sport, Confartigianato Imprese Avezzano promuove un incontro per adolescenti e genitori

Pubblicato

on

Avezzano – Il giorno Giovedi 27 Settembre dalle 16 alle 18 si svolgerà presso la sede di Confartigianato Imprese Avezzano, in Via S.Donatoni 56, un incontro dedicato al tema di Alimentazione e Sport, volto a sensibilizzare i ragazzi dai 9 ai 16 anni ed i loro genitori verso uno stile di vita sano ed attivo. L’incontro rientra nell’ambito del progetto di servizio civile nazionale : “Manteniamo il Passo: informazione e sensibilizzazione di singoli e famiglie sull’importanza di abitudini alimentari e stili di vita corretti” già alla Seconda Campagna. Il progetto, nell’anno 2018, è stato curato dai Volontari Martina Tabacco e Giorgio Paolini.

Durante l’evento si assisterà agli interventi della Biologa Nutrizionista Cristina Di Sanza e della Psicologa e Psicoterapeuta Sara Di Salvatore, che offriranno la possibilità di conoscere meglio quali sono le corrette abitudini alimentari da assumere e quali sono le attività che possano permettere un migliore ed attivo svolgimento della vita quotidiana. Si passerà attraverso la sfera psicologica per arrivare fino ai falsi miti esistenti sul tema di alimentazione e sport, con un’importante accento posto sull’argomento del riconoscimento delle etichettature dei prodotti. Verranno distribuiti dei questionari anonimi che, in seguito, saranno trasmessi alla sede Ancos Nazionale per poter effettuare una statistica sui comportamenti alimentari e fisici che la popolazione odierna adotta. Per informazioni e adesioni è possibile contattare gli uffici Ancos ai seguenti numeri: 0863/413713 – 26282 o inviare una email a info.confartigianatoavezzano@gmail.com

 

Continua a leggere

Senza categoria

L’ingegnere Francesco di Stefano va in pensione, ma collaborerà gratuitamente col comune

Pubblicato

on

Avezzano – L’ingegnere Francesco Di Stefano collocato a riposo 1 settembre 2018, già dirigente di quest’amministrazione responsabile Infrastrutture, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Urbanistica, Patrimonio, Protezione civile; sentito dal Sindaco, ha dato la propria disponibilità a svolgere attività di collaborazione e supporto presso il comune di Avezzano, a titolo completamente gratuito per un anno e senza vincoli di orario. L’Amministrazione ha ritenuto di avvalersi dell’elevata professionalità e dell’esperienza maturata dal dirigente senza rinunciare agli obiettivi di ricambio e ringiovanimento, per assicurarne, mediante un periodo di affiancamento a personale di nuova assunzione o già esistente, il trasferimento delle competenze e delle esperienze da esso maturate.

Il comune di Avezzano visto l’art. 5 comma 9 del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazione dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, come modificato dall’art. 6 co. 1. del D.L. n. 90 del 20.6.2014 (legge di conversione 11 agosto 2014, n. 114) in base al quale è consentito attribuire incarichi gratuiti al personale collocato in quiescenza per un periodo non superiore ad un anno, non prorogabile né rinnovabile in caso di figure dirigenziali e direttive;Vista la delibera -di G.C. n. 35 del 19.2.2018 con la quale sono disciplinate le modalità di conferimento di incarico di collaborazione gratuita al personale collocato in quiescenza in applicazione della citata disposizione legislativa; l’ente si avvarrà della collaborazione dell’ingegnere Francesco Di Stefano.

Continua a leggere

Senza categoria

Cani portati a fare bisogni al monumento di Torlonia, Presutti: la durata del giardino dipende dalla vostra educazione

Pubblicato

on

Avezzano – “Alcuni proprietari di cani si sono recati a piazza Torlonia consentendo ai loro amici a 4 zampe di urinare all’interno della piccola area dove c’è il monumento di Alessandro Torlonia. Ovviamente l’area era stata appena delimitata per evitare che il nuovo prato venisse danneggiato. Per quanto mi riguarda potete continuare, se il giardino durerà poco o molto, dipende dalla vostra educazione”. Lo ha dichiarato l’assessore comunale all’ambiente, Crescenzo Presutti, denunciando l’episodio avvenuto ieri mattina.

L’assessore e l’amministrazione comunale, guidata da Gabriele De Angelis, sono finite al centro di una polemica per le decisioni adottate in merito agli ingressi nella nuova area verde di piazza Torlonia non ancora restituita alla città, ma il cui lavoro di restyling volge al termine. Dapprima la polemica era sorta per il divieto categorico di accesso imposto ai cani, decisione contro la quale si è scagliata duramente l’associazione Zampa Amica onlus di Avezzano che ha lanciata una raccolta firme. Successivamente, negli ultimi giorni, la polemica è esplosa ancora di più dopo le dichiarazioni dell’assessore circa la volontà di “controllare e veicolare gli accessi al nuovo giardino storico in riferimento alla qualità ed alla natura delle visite perché non diventi un abuso”. Insomma piazza Torlonia non è ancora stata restituita alla città e già ha fatto molto parlare di sé. fdm

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Cervo ucciso nella Valle Roveto, nei guai un gruppo di cacciatori intercettati dai carabinieri forestali

Pubblicato

on

Marsica – Hanno ucciso un cervo, ma sono stati sorpresi dai carabinieri forestali mentre si accingevano a scuoiare l’animale appena cacciato. Nei guai sono finiti un gruppo di cacciatori intercettati dai militari della stazione di Canistro. L’episodio di caccia di frodo si è consumato nel fine settimana in un comune della Valle Roveto. Il cervo rientra tra le specie protette e pertanto, in Abruzzo, non può essere cacciato così come previsto dal calendario venatorio regionale.

In Marsica si ricorda un precedente nel marzo del 2016 quando alcuni cacciatori vennero accusati dell’uccisione di un esemplare adulto di cervo, un maschio del peso di 300 chilogrammi, nei pressi del Parco Nazionale d’Abruzzo esattamente in area contigua Zona Protezione Esterna di un’area protetta per arma da fuoco. Federica Di Marzio

 

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Auto finisce contro i cordoli della pista ciclabile, secondo episodio in pochi giorni

Pubblicato

on

Avezzano – Un’altra auto è finita contro i cordoli della pista ciclabile. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi ad Avezzano in via Marconi. Si tratta del secondo episodio in pochi giorni [Leggi qui].

L‘automobilista, a bordo di una punto bianca, è rimasto incagliato con la propria vettura a cavallo di uno dei tanti delimitatori installati in città per la realizzazione della nuova pista ciclabile. Il malcapitato è riuscito a rimettersi in carreggiata grazie all’aiuto di alcuni passanti che hanno sollevato la vettura durante la manovra in retro marcia.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com