Connect with us

Appuntamenti della settimana

Tagliacozzo, XX edizione del festival medievale dedicato ad Ascanio Mari

Pubblicato

on

headerInizia il conto alla rovescia per la ventesima edizione del festival dedicato ad Ascanio Mari, nato a Tagliacozzo nel 1524, l’artista orafo alunno prediletto di Benvenuto Cellini e ispiratore del romanzo di cappa e spada di A.Dumas, intitolato “Ascanio”. L’edizione 2015 vedrà il centro storico di Tagliacozzo, nei giorni 10, 11 e 12 luglio, trasformato in un palcoscenico dove andranno in scena rievocazione storica, teatro, danza, musica, cucina, artigianato e colori del passato. La programmazione è stata studiata per l’occasione dal comune di Tagliacozzo, in collaborazione con il Gruppo Jobel di Roma.

Fuori dal borgo, nel Parco della Rimembranza, gli Arcieri di S.Giovanni accoglieranno i visitatori con dimostrazioni teoriche e pratiche sull’antica arte dell’Arcieria Storica, dando loro la possibilità di provare l’utilizzo degli archi, mentre tutti i bambini saranno invitati a sperimentare i giochi medievali fedelmente ricostruiti. All’interno del borgo ci saranno il mercato dei Maestri Medievali, taverne, musici, giullari e cantastorie itineranti, spettacoli teatrali (Boccaccio 700 di Jobel Teatro), intrattenimenti d’altri tempi (Clerici Vagantes), spettacoli per bambini (Artù ragazzo Re del Teatro della Bottega di Roma), danze medievali nel Palazzo Ducale (Baronia di Cerveteri), spettacolo di falconeria (Falcong), Sbandieratori de L’Aquila, spettacoli di fuoco (Tetraedro Teatro), cortei, figuranti e personaggi nascosti con enigmi e misteri da svelare.

Per info sul programma dettagliato: http://www.tagliacozzoturismo.it/ascanio2015/.

Altri articoli

RUBRICA VENERDÌ PESCE : LE RICETTE GUSTOSE DI MARSICANEWS

Pubblicato

on

Mangiare pesce al venerdì è una pratica cattolica che intende rispettare il cosiddetto “giorno di magro” che si caratterizza per il consumo di pesce al posto della carne.

L’usanza risponde ad uno dei precetti generali della Chiesa cattolica secondo il quale viene imposto di evitare l’assunzione della carne tutti i venerdì dell’anno e nei giorni di Quaresima: tempi penitenziali in ricordo alla morte di Gesù.

L’astinenza dalle carni è una forma di penitenza per commemorare la Crocifissione di Cristo. In tale senso il sacrificio alimentare onora il sacrificio del Venerdì Santo.

Più che l’obbligo di mangiare pesce, l’imposizione ai fedeli cattolici è di astenersi dalle carni di animali dal sangue caldo, in onore al sangue perso da Gesù. Così, il consumo di animali di sangue freddo, che siano pesci, rettili o anfibi è permesso.

Secondo il codice normativo della Chiesa cattolica è concesso sostituire l’astinenza dalle carni con altre pratiche di pietà, così come l’astinenza dalle bevande alcoliche, tabacco ed altri prodotti che producono dipendenza o inducono al vizio.

Marsicanews vi suggerirà ogni venerdì quindi una ricetta gustosa a base di pesce.

Iniziamo con RISO AL CURRY CON GAMBERI.

La ricetta del riso al curry con gamberi non è complessa, serve solo un po’ di attenzione alla cottura del cereale che avviene per assorbimento di liquido. Il riso viene cotto in forno e il risultato è un elegante piatto unico, perfetto per una cena tra amici, ma anche per una cena a due. La dolcezza dei gamberi e la delicatezza del riso sono vivacizzati da una salsa al curry speziata ed aromatica. Potrete scegliere di rendere la salsa dolce o piccante scegliendo una miscela per curry che soddisfa i vostri gusti.

Il riso al curry , in particolar modo nella varietà Basmati, è una preparazione originaria della regione indiana che, servita da sola o con verdure, sostituisce il pane in accompagnamento a piatti di carne e pesce variamente stufati.

Ingredienti per 4 persone :

320 g di riso
• 350 g di gamberi
• 1 cipolla e 1/4
• 450 ml di brodo
• 70 g di burro
• 2 cucchiai di curry
• farina
• sale
pepe

PREPARAZIONE :
Iniziate la preparazione del riso al curry con gamberi facendo sciogliere 40 grammi di burro in una teglia e insaporitevi la cipolla intera tagliata a fettine. Quando è diventata trasparente versate il riso e mescolate bene per distribuire il condimento in maniera uniforme.

Irrorate quindi con il brodo bollente, coprite e tenete in forno preriscaldato a 220° per 15-17 minuti. Nel frattempo sgusciate i gamberi, eliminate il filo nero sulla schiena e lessateli per due minuti in acqua bollente.
Dedicatevi quindi alla preparazione della salsa al curry.

Tritate la cipolla rimasta, lasciatela ammorbidire per cinque minuti in un tegame con il burro, cospargetela con un cucchiaio di farina, mescolate e unite il curry diluito in poca acqua calda. Cuocete a fuoco basso per mezz’ora, aggiungendo altra acqua via via che viene assorbita. Salate e pepate

.


Ritirate il riso dal forno, disponetelo in uno stampo ad anello imburrato e battete il fondo sul tavolo per eliminare gli eventuali vuoti d’aria.

Rovesciate la forma sul piatto da portata, in modo da ottenere una “ciambella” di riso. Disponete al centro i gamberi e ricopriteli con la salsa calda e una macinata di pepe. Servite subito il riso al curry con gamberi.

Continua a leggere

Appuntamenti della settimana

DOMANI INCONTRO INFORMATIVO AD AVEZZANO SUL REDDITO DI CITTADINANZA

Pubblicato

on

Avezzano. Domani 22 febbraio 2019 si terrà alla ex scuola Montessori in via Fontana, ub incontro dove sarà spiegata la misura del reddito di cittadinanza.

Continua a leggere

Abruzzo

LINO GUANCIALE PORTA IL CINEMA A SCUOLA

Pubblicato

on

Il cinema Arriva in classe: ieri mattina nella palestra della scuola Giovanni XXIII di
Avezzano è stato presentato il progetto “Cinemando… Il nostro primo ciak”
con la Peperonitto
e
tanti alunni dell’ Istituto comprensivo Vivenza – Giovanni XXIII>pronti
a dare il via alle scene.
Il progetto, proposto lo scorso anno dal dirigente scolastico Roberto
Puliti, ha ricevuto un finanziamento dal MiBAC di 50mila euro e ha trovato
partner ideale nella Peperonitto film, casa di produzione audiovisiva
indipendente di Avezzano, che organizzerà laboratori di storia del cinema,sceneggiatura, regia e svelerà vari segreti della settima arte.
Padrino speciale è l’attore di origine marsicana, Lino Guanciale
<https://www.facebook.com/LinoGuancialeOfficial/?__tn__=K-R&eid=ARDQV2ndwBXI1Pg29OBCzVTAeK1QIMXJQE5BbMJinuERS1MlA2-O1vYvdpraDk1rjGYtUWDlHzJn32VK&fref=mentions&__xts__%5B0%5D=68.ARDXsM8fmA459WxKEmW_PBqoIFFSFdv2nCziSderO1sJPplkZNoIOeDyOIAaq7TKxp4vVyYdmNo0zCebS5y1CPV7qzly6plMMFwP0aqzcuBnoNVs5VHJPjQQQV0EEaI8VmchdzSpo8parhzWB6__8Md3JplO59rz8XFE01v0vMFmSUaXavoaxSHjXA2wMj45qadtL2Cw1X77v6U61nBZzg6L_LjcgrbPw6G5ZSt40lG9Bca14O3qVn8gMCkhqV-gdpvs6rDy5UMijfJjDFipAEGBCk4xqPjguycLJGF7BjR00yaZDoLvEsWvjemHIzs3F8Y4qyi206R9h6AKACJtgwc>
, che ieri mattina ha tenuto una vera e propria lezione, interagendo con
i giovani studenti, facendoli partecipare attivamente alla spiegazione su
come si realizza un film.
Entusiasmo e allegria, in un piccolo set che ha preso forma sotto gli occhi
delle insegnanti.
Tutta l’iniziativa è coordinata dalla referente del progetto,
l’insegnante Irene
Bracone
<

Continua a leggere

Abruzzo

Il 23 febbraio ci sarà “ l‘ Ovindoli Winter BeerFest 2019”

Pubblicato

on

L’Associazione degli Operatori Economici di Ovindoli, con il
patrocinio del Comune , organizzerà per sabato 23 febbraio
“ l‘ Ovindoli Winter BeerFest 2019” dalle ore 16 alle ore 21.
L’ evento si svolgerà in piazza San Rocco – all’ interno dei
mercatini artigiani – che esporranno birre artigianali, cibo
locale e degustazioni varie.

* Protagonista assoluta della manifestazione però sarà la birra –
selezionata e venduta dai pub “Mister 88” e “Bellamy’s”.*
Non mancherà la musica ed i visitatori potranno divertirsi davanti al
falò che verrà allestito al centro della piazza.
Un’evento da non perdere per i tanti sciatori e turisti che
frequentano abitualmente le nostre montagne ed un’occasione
in più per valorizzare ed animare il cuore di questo bellissimo paeseL’Associazione degli Operatori Economici di Ovindoli, con il
patrocinio del Comune , organizzerà per sabato 23 febbraio
“ l‘ Ovindoli Winter BeerFest 2019” dalle ore 16 alle ore 21.
L’ evento si svolgerà in piazza San Rocco – all’ interno dei
mercatini artigiani – che esporranno birre artigianali, cibo
locale e degustazioni varie.
* Protagonista assoluta della manifestazione però sarà la birra –
selezionata e venduta dai pub “Mister 88” e “Bellamy’s”.*
Non mancherà la musica ed i visitatori potranno divertirsi davanti al
falò che verrà allestito al centro della piazza.
Un’evento da non perdere per i tanti sciatori e turisti che
frequentano abitualmente le nostre montagne ed un’occasione
in più per valorizzare ed animare il cuore di questo bellissimo paese.

Continua a leggere

Altri articoli

CELANO: INTEGRAZIONE SOCIALE E CULTURALE NEL GIORNO DELL’INDIPENDENZA DEL KOSOVO

Pubblicato

on

Giorno di festa per la comunità kosovara residente a Celano. Lo scorso 16 febbraio, infatti, in ricorrenza dell’indipendenza del Kosovo, presso l’Auditorium Fermi si è svolta una manifestazione celebrativa dell’evento organizzata dalla comunità kosovara locale.
Prima dell’inizio vero e proprio della manifestazione, la famiglia di Bushi Sabri, lavoratore deceduto a seguito di un incedente sul posto di lavoro, ha donato alcuni regali in segno di ringraziamento per l’appoggio che gli è stato offerto, sia dalla comunità kosovara che da quella celanese. Il programma è proseguito, poi, con la presentazione dei bambini e delle ragazze presenti all’evento che hanno recitato alcune poesie in lingua kosovara.
Ci sono stati anche momenti dedicati alla musica ed in particolare con l’esibizione dei cantanti Dehor Livoreka ed Ismet Kuka che si sono esibiti per il numeroso gruppo di ospiti. A metà della serata c’è stata l’esibizione di un gruppo di ballo formato da ragazze che hanno proposto danze tipiche della cultura kosovara.
Nel corso della serata si sono susseguiti anche vari interventi istituzionali dell’Amministrazione comunale Santilli. E’ stata data lettura del messaggio inviato dal Sindaco di Celano per “esprimere riconoscenza alla comunità kosovara per la sua piena capacità di integrazione e per il contributo alla crescita sociale ed economica della Città”.
“Proseguiremo questa integrazione – ha dichiarato il Sindaco – con l’insegnamento nelle scuole elementari in sinergia col Dirigente Franca Felli, durante l’ora della religione cattolica agli alunni italiani, dell’insegnamento della madre lingua kosovara ai bambini kosovari che sono ormai italiani a tutti gli effetti, affinché non perdano la loro identità di origine. Penso che il rispetto di una comunità, conclude il Sindaco, debba generare altrettanto rispetto e ritengo che anche questa sia una forma, oltre che di integrazione, anche di sicurezza per Celano.”
A fine manifestazione è stata data lettura anche della lettera inviata dal Sindaco di Hani Elezit, Rufki Suma con la quale ha inteso ringraziare a suo nome tutta la comunità celanese per l’ospitalità e il rispetto offerto negli anni, culminato con questo ennesimo gesto di piena integrazione sociale e culturale nel giorno più importante per il Kosovo, ovvero il 17 Febbraio, che ne sancisce l’indipendenza.

Continua a leggere

Appuntamenti della settimana

Avviso ai cittadini: chiusura uffici settore sociale venerdì 22 febbraio

Pubblicato

on

Si comunica che gli uffici del Settore Sociale resteranno chiusi nella giornata di venerdì 22.02.2019 per aggiornamento professionale.

L’apertura al pubblico sarà anticipata nella giornata di giovedì 21, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

Continua a leggere

Appuntamenti della settimana

Progetto Teatro ragazzi e giovani Abruzzo. ODISSEA

Pubblicato

on

21 febbraio ore 10,30, Teatro Talia di Tagliacozzo
22 febbraio ore 10,30, Teatro San Francesco di Pescina

E se Omero fosse soltanto uno smemorato solitario? E se l’Odissea finisse persa nell’oblio, confusa in una soffitta piena di oggetti e curiosità? Omero, detto Blu, vive in una vecchia soffitta piena di oggetti, libri, ricordi, registratori, memorie; è isolato dal mondo, non ricorda molto bene chi era e che cosa ha fatto nella sua vita. Trascorre il suo tempo occupato da piccole abitudini quotidiane quando, come per magia, arriva la scintilla data dall’apparizione di Atena, la Dea della Sapienza, protettrice di Ulisse, che lo invita a raccontare la storia, la sua storia. Così, poco a poco, la memoria torna a circolare come linfa vitale; piano piano tornano i ricordi e il racconto si scioglie, le parole riaffiorano, la vita ritorna. Perché il racconto è la vita stessa e ricordare è un po’ come tornare a casa. L’incanto del racconto rifiorisce, riportando alla luce l’Odissea e Ulisse, l’eroe che non dimentica la sua piccola Itaca. Una rivisitazione in chiave moderna delle opere leggendarie di Omero, senza dimenticare di mantenere la loro epicità e importanza letteraria
L’Odissea (in greco antico: Ὀδύσσεια, Odýsseia) è uno dei due grandi poemi epici greci attribuiti all’opera del poeta Omero. Narra delle vicende riguardanti l’eroe Odisseo (o Ulisse, con il nome latino), dopo la fine della Guerra di Troia, narrata nell’Iliade. Assieme a quest’ultima, rappresenta uno dei testi fondamentali della cultura classica occidentale e viene tuttora comunemente letto in tutto il mondo sia nella versione originale che nelle sue numerose traduzioni.

Informazioni: Associazione Teatro dei Colori Onlus, Via dei Gerani, 45 – 67051 Avezzano (Aq) Tel. 0863.411900 – 347.3360029 – www.teatrodeicolori.it e-mail: info@teatrodeicolori.it .
Le attività si svolgono con il contributo dei Comuni di Tagliacozzo e Pescina e rapporti Istituzionali con : Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Abruzzo, Fondazione Carispaq.

Continua a leggere

In Evidenza