Connect with us

Attualità

S.O.A.: “Incendiari e bracconieri, tana libera tutti dal Consiglio Regionale?”

Pubblicato

on

Incendiari e piromani sono un problema atavico che determina gravissimi problemi ambientali e di rischio per la pubblica incolumità. Che fare? Al Consiglio regionale qualcuno ha una bella pensata agostana: facciamo la norma “Tana libera tutti”. Esiste una legge regionale del 2014, la numero 3, che disciplina l’accesso dei mezzi motorizzati sulle piste forestali. Strade sterrate che spesso si inerpicano in luoghi selvaggi e di estremo valore ambientale e naturalistico. Ovviamente la legge attuale consente sempre l’accesso agli aventi diritto (boscaioli, pastori, agricoltori) e, previa autorizzazione, ad altri soggetti con adeguate motivazioni. D’altro lato eravamo già arrivati tardi. Altre regioni, in Trentino Alto Adige dal 1978 (!), con turismo montano ben diverso dal nostro e molto più sviluppato, proprio per dare un esempio di gestione attiva e ordinata del territorio, hanno vietato da decenni l’accesso alle strade forestali. L’Abruzzo ci è arrivato nel 2014, dopo che il Piano Antincendio Boschivi del 2011 aveva evidenziato l’urgenza di provvedere ad una regolamentazione dell’accesso alle strade forestali, obiettivo considerato addirittura prioritario.*

Anche il PATOM, l’accordo per la tutela dell’Orso bruno, aveva previsto tra le azioni prioritarie la chiusura dell’accesso di queste strade ai mezzi non autorizzati. La Commissione Europea ha dato anche fondi europei specifici per apporre le sbarre di cui in caso di approvazione di norme contrastanti potrebbe chiedere il ristoro. Addirittura il Ministro dell’Ambiente Galletti aveva scritto alla regione Abruzzo sollecitando la piena attuazione della legge 3 del 2014. Per tutta risposta il Consiglio Regionale che fa? In Commissione Ambiente (sic!) una maggioranza trasversale ha votato** una leggina di due articoli che domani approda in Consiglio regionale per il voto finale. Con il primo articolo si regolamenta la procedura per l’istituzione di nuove aree protette regionali, con la singolare previsione di facilitare l’iter di revisione dei confini di quelle esistenti (dimezzando i tempi per la riperimetrazione rispetto a quelli dell’istituzione). Uno non vuole sempre pensare male ma spesso ci si azzecca.

Il dramma arriva con il secondo articolo. In poche righe si smonta uno dei capisaldi per il controllo del territorio e, cioè, la chiusura al traffico ai non autorizzati e/o agli aventi diritto (agricoltori, allevatori) delle strade e delle piste forestali introdotta con l’Art.45 della Legge 3/2014. Se domani il Consiglio vota questa norma chiunque a qualsiasi orario potrà circolare liberamente con le auto su qualsiasi strada sterrata della regione, nelle aree più delicate e vulnerabili, anche per il rischio incendio. Già è difficile prevenire il bracconaggio e gli incendi boschivi, figurarsi se sarà possibile farlo con tale norma. Ad oggi se uno gira su una sterrata chiusa alle 3 di notte è perseguibile (con una multa) e può diventare oggetto di attenzione da parte della Forestale o di altri corpi di sorveglianza. Invece con questa norma chiunque potrà andare dappertutto e viene meno qualsiasi deterrenza per fenomeni odiosi e addirittura distruttivi. Facciamo appello ai consiglieri regionali affinché sia stralciato l’Art.2 della Norma votata in consiglio.

ARTICOLO CORRELATO: Ministro Galletti sollecita regione Abruzzo per la tutela dell’orso marsicano

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Lotteria Feste Patronali Capistrello, ancora due premi da ritirare. Scade domani il termine ultimo

Pubblicato

on

Capistrello – A due mesi dall’estrazione dei biglietti vincenti, non è ancora stato ritirato il primo premio, un’auto Yaris Cool di colore rosso, della Lotteria Feste Patronali Capistrello 2018. Il proprietario del biglietto vincente, che riporta il numero 00108, ancora non si è fatto vivo.

Oltre al primo, non è stato ritirato neanche il sesto premio, una lampada Bourgie Kartell, biglietto numero 10420. Il termine ultimo per incassare i premi, consegnando il tagliando vincente, scade domani, mercoledì 24 ottobre.

Il Comitato Feste invita tutti coloro che ne sono in possesso a controllare i biglietti. Per info comit.s.antonio2018@gmail.com.

Continua a leggere

Attualità

Pista ciclabile “smantellata” a nord, il comune: una fake news, solo intervento al cordolo

Pubblicato

on

Avezzano“La pista ciclabile compresa nel tratto destinato a ospitare la sperimentazione del mercato del sabato non sarà assolutamente smantellata. La precisazione appare necessaria alla luce di errate interpretazioni pubblicate online – si legge in una nota diffusa da palazzo di città – Si tratta di meri interventi sul cordolo che, allo stato attuale, ostacolerebbe il posizionamento dei mezzi degli ambulanti. Il tutto, è bene specificarlo, sarà effettuato nel rispetto delle norme relative alla delimitazione delle piste ciclabili, che non sarà in alcun modo né circoscritta né tanto meno eliminata e rimarrà pertanto pienamente usufruibile da parte dei cittadini”.
Continua a leggere

Attualità

Auto parcheggiate nella piste ciclabile, ancora un episodio in città

Pubblicato

on

Avezzano – Due auto, una fiat panda bianca e una nissan micra nera, sono state parcheggiate in piena pista ciclabile. E’ l’ennesima violazione segnalata in città di auto in sosta lungo il neonato percorso del centro cittadino riservato ai ciclisti.  In questo caso, documentato da una foto denuncia, le auto ferme sulle pista ciclabile sono ben due. L’episodio si è consumato ieri pomeriggio a piazza Torlonia proprio davanti al palazzo comunale. Seppur inverosimile che i ciclisti possano fruire della pista ciclabile in caso di pioggia, comunque la violazione resta.

Continua a leggere

Attualità

Gregge di pecore tratto in salvo dallo spazzaneve, accade in Abruzzo

Pubblicato

on

Campo Imperatore – Un gregge di pecore viene colto di sorpresa dall’improvvisa nevica e resta bloccato. E’ stato provvidenziale l’intervento di un mezzo spazzaneve intervenuto per trarlo in salvo. E’ accaduto in Abruzzo tra le montagne di Campo Imperatore. La foto del gregge seguito dal mezzo spazzaneve stanno facendo il giro del web.

Continua a leggere

Attualità

Lotta ai furbetti della strada, a Capistrello arriva lo “Speed Scout” per la polizia locale

Pubblicato

on

Capistrello – Dopo il contestatissimo autovelox sulla ex Superstrada del Liri, poi rimosso, il comune di Capistrello pensa allo “Speed Scout” per incentivare i controlli stradali. L’innovativo dispositivo, installato a bordo di un veicolo appositamente attrezzato, a disposizione della Polizia Locale e omologato dal Ministero dei Trasporti, consentirà il rilevamento della velocità istantanea dei veicoli e il controllo della copertura assicurativa. Permetterà, inoltre, di verificare se gli automezzi sono in regola con la revisione e se si tratta di veicoli rubati. Il servizio sarà effettuato sull’intero territorio comunale in modalità dinamica oppure mediante stazionamento del veicolo. Esso consentirà, quindi, un controllo capillare sulla regolarità dei veicoli in sosta o in movimento, circolanti sull’intero territorio comunale, oltre al rilevamento della velocità in tutti i tratti di strada di competenza.

Forze di Polizia sempre più all’avanguardia e sempre più attrezzate a Capistrello, per combattere i furbetti della strada. Il monitoraggio continuo aumenterà la percezione di sicurezza sul territorio e sarà una forma efficace di contrasto delle violazioni del codice della strada che creano pericolo per i cittadini. L’utilizzo dell’innovativo sistema è previsto, inizialmente, con cadenza settimanale. “Vogliamo prevenire – ha affermato il sindaco Ciciotti – tutti quei comportamenti che mettono a rischio non solo la vita di chi guida, ma anche di chi transita. Riceviamo continuamente segnalazioni di auto che sfrecciano, anche in pieno centro abitato, e tutto questo non è più accettabile. Come Amministrazione, abbiamo l’obbligo di garantire tranquillità e sicurezza ai nostri cittadini. Ci auguriamo che l’arrivo dello Speed Scout funga immediatamente da deterrente e che gli automobilisti facciano più attenzione. In caso contrario, le multe saranno salatissime”.

Continua a leggere

Attualità

Rischio idrogeologico, a Venere dei Marsi messa in sicurezza della parete rocciosa sopra l’abitato

Pubblicato

on

Venere dei Marsi – L’Amministrazione comunale comunica che sono in corso di ultimazione i lavori di completamento delle opere finalizzate alla mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio di Venere dei Marsi (AQ), in un’area a rischio molto elevato, classificata come R4. Gli interventi hanno interessato 3 zone sovrastanti l’abitato dove sono state installate barriere paramassi e reti metalliche ad alta resistenza per la messa in sicurezza di alcuni pendii rocciosi potenzialmente pericolosi. Sono stati imbragati ed ancorati, inoltre, alcuni massi instabili e perlustrata e bonificata l’intera area oggetto dei lavori.

“Riteniamo che la prevenzione del rischio sia la miglior cura per ridurre al minimo le nefaste conseguenze dovute ai disastri naturali ed in questa direzione quotidianamente lavoriamo. Quest’opera, così come l’azione amministrativa intrapresa sul tema della messa in sicurezza degli edifici scolastici ne sono testimonianza. Vogliamo condividere, infine, questo risultato con l’intera comunità e ringraziare la Regione Abruzzo, ed in particolar modo il Consigliere regionale Maurizio Di Nicola, per aver accolto la nostra richiesta di finanziamento mettendo a disposizione dell’Ente una dotazione finanziaria pari ad euro 400.000,00″.

Continua a leggere

Attualità

Il Centro riabilitazione di Avezzano intitolato alla memoria di Nilo Fracassi

Pubblicato

on

Avezzano – Il “Centro di Riabilitazione” di Avezzano (lato Tre Conche) intitolato alla memoria di “Nilo Fracassi”. L’intitolazione, in programma per questa mattina, al compianto geometra Nilo Fracassi, funzionario tecnico dell’Ente Fucino ed assessore comunale, trova fondamento nel suo impegno politico e sociale degli anni ’60, grazie al quale l’ex Centro Polio iniziò a svilupparsi, tanto da potersi definire di fatto promotore di quello che oggi è il “Centro di Riabilitazione di Avezzano”.

Alla cerimonia di intitolazione parteciperanno, il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, il figlio di Nilo Fracassi, Enzo Fracassi, il Vescovo dei Marsi, monsignor Pietro Santoro, il Direttore Generale della Asl, Rinaldo Tordera e  autorità civili, militari e religiose.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com