Connect with us

Cronaca e Giudiziaria

Riunione del 9 aprile sui depuratori: una svolta epocale

Pubblicato

on

Come preannunciato nei giorni scorsi si è svolto ieri 9 aprile, presso il Comune di Avezzano, l’atteso incontro tra tutti gli Enti chiamati a risolvere la problematica legata alla depurazione.

Ha aperto i lavori il sindaco Gianni Di Pangrazio che ha ancora una volta ringraziato le associazioni agricole Confagricolture, Cia, Coldiretti, il Comitato “Acqua Nostra”  e il Centro Giuridico Del Cittadino che, con le loro proteste, hanno alzato il grado di attenzione sulla mancata depurazione e sull’avvio degli impianti di Avezzano e San Benedetto Dei Marsi.

Lo stesso sindaco ha passato la parola a Gianvincenzo Sforza che ha illustrato quanto fatto dalla Commissione costituitasi nella riunione del 2 aprile. La commissione, partendo proprio dal 2 aprile scorso, ha organizzato alcune riunioni in varie sedi facendo incontrare gli Enti preposti e facilitando soluzioni mediate tra gli stessi. Ogni organismo ha dimostrato con i fatti di voler giungere ad una soluzione concreta ed infatti sono stati appianati, in via preliminare e in vista della Conferenza dei servizi che si terrà il 15 aprile prossimo, moltissimi problemi che ostacolavano l’avvio dei due depuratori che da soli garantiranno il 50/60% della depurazione della Marsica.  Sforza, nel ringraziare i vertici nazionali dell’Enel, da lui contattati direttamente, ha asserito: “Anche l’Enel ha contribuito in modo determinante predisponendo la realizzazione, in soli 12 giorni, della linea elettrica che alimenterà il depuratore di Avezzano e allacciando subito il depuratore di S. Benedetto, rendendo concreto l’esercizio dei due impianti”.

“Il Cam ha avviato subito i lavori di messa in funzione del depuratore di San Benedetto dei Marsi – ha esordito l’Ingegnere Giuseppe Venturini- e a seguito della ricognizione che abbiamo fatto il 4 aprile con la commissione formatasi nella riunione del 2 aprile, stiamo installando i motori nuovi e riparando alcune piccole perdite ad un tubo che collega le due vasche di lavorazione dei reflui. Il Cam, da subito, ha avviato le fasi lavorative che permetteranno il collegamento alla rete elettrica e idrica. Confermo a pieno l’avvio dell’impianto sanbenedettese entro il 20 di aprile e per questo obiettivo continueremo a lavorare nei prossimi giorni senza interruzione“. “Oggi nella sede di Avezzano della Provincia- ha dichiarato Antonio Del Corvo- abbiamo sancito le basi dell’accordo tra Consorzio per il Nucleo Industriale e Cam che porterà al 15 di aprile la ratifica delle condizioni gestionali dell’impianto di Avezzano”.

Ha fatto eco al Presidente Del Corvo il consigliere provinciale Felicia Mazzocchi: “Lavorando con impegno insieme al Comune di Avezzano, al Comitato Acqua Nostra, alle associazioni agricole e al Centro Giuridico Del Cittadino la Provincia ha sancito le procedure che mettono d’accordo, dopo mesi e mesi di diatribe, l’ente gestionale e il realizzatore del depuratore che ora potrà essere avviato”. “Lavoro proficuo e velocizzato al massimo-ha dichiarato l’assessore Roberto Verdecchia- grazie all’impegno diretto dell’amministrazione comunale di Avezzano che ha sempre agevolato l’iter di sua competenza e avviando ogni contatto utile a risolvere la problematica sollevata in queste settimane dalla protesta delle associazioni agricole e da quelle dei cittadini. Continueremo a fare la nostra parte fino in fondo”.

Intanto c’è da registrare che, per agevolare le pratiche irrigue il sindaco di Avezzano- Di Pangrazio- su richiesta delle associazioni agricole, del Comitato Acqua Nostra e Centro Giuridico del Cittadino, ha modificato l’ordinanza che vieta l’irrigazione rendendo  da subito possibile la pratica irrigua con acqua prelevata nei pozzi privati degli agricoltori o da altre fonti di approvvigionamento. “Anche il Consorzio di Bonifica- ha dichiarato il Presidente dell’Ente stesso Sciarretta- sta collaborando ed ha avviato i lavori di ripulitura dei fossi adiacenti ai depuratori di Avezzano e San benedetto onde favorire il maggior deflusso delle acque depurate”.

Intanto l’Arta, come dichiarato dalla responsabile provinciale dottoressa Lena presente all’incontro, in vista dell’avvio della campagna agricola continuerà il monitoraggio dell’area fucense e se dai dati dovesse emergere un miglioramento derivato dalla messa in funzione dei due depuratori comunicherà immediatamente i dati per garantire che le pratiche irrigue e gli usi delle acque è consono alle leggi. Il sindaco di Luco Dei Marsi- Palma- ha chiesto di estendere a tutti i depuratori della Marsica le verifiche e gli eventuali interventi che li rendano attivi.

L’Ingegner Venturini ha risposto al sindaco di Luco garantendo, anche per quanto deciso nella riunione operativa di San Benedetto del 4 aprile scorso con la Commissione formatasi il 2 di aprile e con l’Ato, che da subito sarà esteso da subito il controllo e saranno fatti interventi anche agli altri depuratori della Marsica, partendo da quelli che hanno maggiore incidenza in virtù del numero maggiore di abitanti a cui il depuratore è a servizio. “Dala riunione di ieri 9 aprile è emerso che il lavoro fatto in questi giorni- hanno dichiarato il sindaco di Avezzano e Gianvincenzo Sforza coordinatore della commissione “2 Aprile”- riscatta tutti gli enti da un immobilismo dovuto alle pastoie della burocrazia che, per una volta e in questo caso specifico, sono state superate dal buon senso e dalle esigenze  manifestate con forza da un territorio che vedrà risolto positivamente almeno uno dei problemi che da anni lo affligge.

Appuntamento conclusivo per la definizione della vicenda, quindi, il 15 di aprile data di convocazione della conferenza di servizi che, eventualmente, andrà avanti ad oltranza e fino alla stesura definitiva degli accordi”. Alla riunione hanno preso parte anche il Professor Ziruolo (Cam); Dr. Petrucci, l’Ingegner Fazi (Consorzio Industriale di Avezzano);  Fabrizi, Spitali e Volponi (Associazioni Agricole); Ing. Corrado Rossi (Ato); Ing. Pacchiarotta (Comune di Avezzano); Quirino D’Orazio (sindaco di S. Benedetto)  e i Consiglieri regionali Luca Ricciuti,  Daniela Stati e Emilio Iampieri.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca e Giudiziaria

Auto contro un albero: gravi due giovani marsicani

Pubblicato

on

Trasacco – Alle prime luci dell’alba due giovani di Trasacco di ventidue e diciotto anni a bordo di una Fiat Punto, sono usciti di strada finendo contro un albero nel tratto che collega Trasacco con Collelongo. E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco di Avezzano per estrarre dall’abitacolo contorto i due passeggeri. I giovani, feriti in modo grave, sono stati trasportati in ambulanza presso l’ospedale di Avezzano. I vigili del fuoco hanno continuato la loro opera mettendo in sicurezza anche l’albero che a causa dell’urto rischiava di cadere sulla sede stradale.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Si apre il processo “Capogna”: 24 rinviati a giudizio tra imprenditori e politici marsicani

Pubblicato

on

Avezzano – Si aprirà il 10 ottobre 2019 davanti al Collegio del Tribunale di Avezzano il processo che ha visto 26 persone, tra imprenditori e politici marsicani, coinvolte in un presunto giro di tangenti in materia di appalti pubblici in vari comuni della Marsica e accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d’asta, estorsione, concussione, falso, riciclaggio, usura e responsabilità amministrativa del legale rappresentate della società in relazione al reato della corruzione [Leggi qui]. Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Avezzano, infatti, ha rinviato a giudizio a vario titolo Bianchini Maurizio, Mariano Santomaggio, Salvatore Manfredo, D’Aurelio Federico, Salucci Angelo, Babusci Luigi, Di Cesare Martorano, Del Corvo Gianluca, Dominici Luca, Di Stefano Francesco, Tonelli Claudio, Manzoni Luca, Piccone Filippo, Gatti Mario,  Ciaccia Luigi, Quaglieri Paola, Marcelli Francesco Maria, Buccitti Fabio, Paolini Danilo, Santomaggio Mariano, Aureli Mario, Di Cesare Martorano, Tonelli Claudio, Palumbo Domenico, De Angelis Corrado, Del Corvo Gianluca. Per alcuni degli imputati che compariranno davanti al collegio il gup ha archiviato alcune accuse mosse dagli inquirenti.

Prosciolti dalle accuse, invece, Quaglieri Mario, Ermanno Bonaldi, Pignanacci Guido, Elio Morgante, Cesidio Piperni, Giampiero Attili, Aurelio Maurizi per intervenuta prescrizione; Frigioni Vittoriano e Venditti Paolo prosciolti nel merito dalle accuse.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Incendio provoca l’esplosione di una bombola di gas, paura a Celano

Pubblicato

on

Celano – Due squadre dei vigili del fuoco di Avezzano stanno operando in un’abitazione del “Rione Crocifisso” a Celano interessata dallo scoppio di una bombola di gas. L’esplosione sarebbe avvenuta a causa di un incendio divampato in un magazzino annesso dove erano custodite diverse bombole di gpl. Fortunatamente solo una di esse è esplosa, ma senza provocare gravi danni. Il forte boato causato dalla deflagrazione è stato avvertito da molti residenti.

 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Raffica di incidenti alle “curve di San Vincenzo”: mamma e bimba si ribaltano, l’assessore Angelucci sfonda il guardrail

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Raffica di incidenti stradali sulla Strada provinciale 22 nel tratto noto come le “curve di San Vincenzo”. Un’auto con a bordo una giovane mamma e la sua bambina si è ribaltata, probabilmente a causa del ghiaccio. E’ accaduto ieri, intorno alle 13. A bordo della Fiat Panda c’erano una giovane donna di Luco dei Marsi e la sua bimba di soli quattro anni, rimaste illese nonostante i danni ingenti riportati dall’auto. Mezz’ora prima nello stesso punto una Picasso grigia è uscita fuori strada sfondando il guardrail e restando in equilibrio sulla vegetazione verso la sottostante Circonfucense. Alla guida dell’auto l’assessore del comune di Luco dei Marsi, Valentina Angelucci, candidata alle elezioni regionali, che nell’incidente ha riportato lievi traumi ed è stata medicata al pronto soccorso di Avezzano.

 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Ordigno inesploso rinvenuto ad Avezzano, artificieri sul posto

Pubblicato

on

Avezzano – I vigili del fuoco di Avezzano sono intervenuti in seguito ad una segnalazione per la presenza di un ordigno esplosivo, di cui si sta verificando la natura, rinvenuto nel pomeriggio di oggi nella zona nord di Avezzano. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona. Secondo i primi accertamenti potrebbe trattarsi di un fuoco pirotecnico di grande potenza inesploso. Sul posto anche carabinieri della locale stazione e gli artificieri della polizia.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Aperta un’inchiesta sulla morte di Antonello Ferreri

Pubblicato

on

PescasseroliAntonello Ferreri, giovane chef di 35 anni, originario di Avezzano è morto in circostanze ancora tutte da chiarire, tanto che la Procura del Tribunale di Sulmona ha aperto un’inchiesta. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castel di Sangro.

Lo hanno trovato, questa mattina, riverso sulle scale dell’Hotel di Pescasseroli dove lavorava da qualche mese. Sono due al momento le ipotesi al vaglio degli inquirenti: il giovane chef potrebbe aver perso la vita per un improvviso malore che sarebbe risultato fatale, provocando la caduta, oppure la morte potrebbe essere subentrata dopo un incidente. Dubbi che dovranno essere chiariti dall’autopsia già disposta e che sarà affidata al medico legale già domani mattina. A ritrovare il corpo esamine del giovane cuoco sarebbe stato un collega che ha lanciato subito l’allarme e ha allertato i soccorsi. A constatare il decesso sono stati prima i sanitari del 118, e poi il medico legale fatto intervenire dai carabinieri per la prima ispezione cadaverica.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Tenta di scippare una mamma con bambino alla stazione, arrestato un marocchino

Pubblicato

on

AvezzanoTentato scippo alla stazione ferroviaria di Avezzano ai danni di una mamma che aveva con sé il figlio minorenne. Per questo ieri sera gli agenti del Commissariato di Avezzano hanno arrestato un cittadino di nazionalità marocchina, già noto alle Forze di Polizia in quanto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma per reati contro il patrimonio e la persona. L’extracomunitario ha tentato di impossessarsi della borsa della donna, ma senza riuscirci grazie alla pronta reazione del compagno. A casa del marocchino gli agenti hanno trovato circa 30 grammi di droga tra hashish e marijuana. L’arrestato è stato condotto presso il carcere di Avezzano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Anche qualche giorno fa una donna era stata scippata sempre in zona stazione, in quell’occasione il consigliere comunale Francesco Eligi aveva inseguito il ladro che, braccato, ha abbandonato la borsa [Leggi qui].

 

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com