Connect with us

Senza categoria

Piste da sci nel Parco Sirente Velino, SOA: l’habitat sarà distrutto, lupo a rischio estinzione

Pubblicato

on

Avezzano – “Il Parco del Sirente-Velino è di nuovo sotto attacco. Scongiurata in extremis una lottizzazione ora è la volta del progetto per realizzare tre nuovi impianti da sci con relative nuove piste in un’area di immenso valore naturalistico a 2.000 metri di quota nel comprensorio Ovindoli-Magnola. – L’allarme arriva dalla SOA, Stazione Ornitologica Abruzzese onlus – L’intervento, che sarebbe finanziato con 12,8 milioni di euro di fondi pubblici dal famigerato Masterplan, interesserebbe un’area totalmente vergine di praterie d’alta quota, costituita, per stessa ammissione dei progettisti, da ben 6 habitat tutelati a livello comunitario, alcuni dei quali addirittura prioritari. Per realizzare 3 nuovi impianti e chilometri di nuove piste nelle località Campi della Magnola e valle delle Lenzuola sono previsti sbancamenti e livellamenti su oltre 15 ettari, con totale distruzione degli habitat presenti! A questi vanno aggiunti gli impatti indiretti su un’area molto più vasta.  Nell’area – continua l’associazione ambientalista – sono state censite centinaia di specie di piante ed animali rarissime, proprie di questi ambienti di per sé molto localizzati. L’elenco delle specie rare e protette è lunghissimo. Basterà ricordare tra gli animali il gracchio corallino, la tottavilla, l’aquila reale, il lupoL’elenco delle piante comprende endemismi dell’Appennino e specie rarissime e/o localizzate, come diverse orchidee, il papavero alpino, la primula orecchio d’orso, la viola di Eugenia e tante altre.
A mero titolo di esempio, gli stessi autori degli studi ammettono che per la rarissima Vipera dell’Orsini, specie protetta a tutti i livelli, si tratta di un luogo di elevata idoneità che verrebbe stravolto con impatti “tangibili”.

Dopo decenni in Abruzzo si ritenta l’assalto a spazi naturali vergini, in un’area teoricamente protetta come un parco regionale, in un Sito di Interesse Comunitario e in una Zona di Protezione Speciale. Il tutto con milioni di euro di fondi pubblici per realizzare strutture che poi verranno utilizzate da privati, quando non ci sono i fondi per ristrutturare ospedali, scuole, depurare, bonificare aree inquinate oppure per operare sul dissesto idrogeologico. Per non parlare dei pochissimi fondi che vanno per sostenere un turismo a basso impatto ambientale, dal trekking alle bike e alle tante altre forme di uso sostenibile del territorio, che distribuisce veramente ricchezza senza fare danni e preservando il patrimonio. Sarebbe un vero e proprio scempio. Vogliamo allegare al comunicato gli estratti dello stesso studio ambientale depositato, con le loro foto dell’area e di alcune delle specie presenti, giusto per far capire la consapevolezza degli stessi proponenti circa la ricchezza naturalistica dell’area. Eppure vogliono sbancare tutto lo stesso, evidentemente la consapevolezza non basta. Un patrimonio unico su cui vogliono passare sopra con le ruspe. Una follia. Ovviamente ci batteremo fino all’ultimo per bloccare questo progetto che avrebbe anche un impatto paesaggistico assurdo: a parte gli scavi, basta vedere lo stato di inerbimento delle piste attuali per capire come si opera e quali sono le conseguenze sulle nostre montagne di interventi sconsiderati come questi“. Lo ha dichiarato Augusto De Sanctis, presidente della Stazione Ornitologica Abruzzese Onlus. Qui la documentazione:
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Senza categoria

Incidente al casello di Avezzano coinvolti un tir è due auto, rallentamenti

Pubblicato

on

Avezzano – Un incidente è avvenuto in prossimità del casello autostradale di Avezzano. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un tamponamento a catena in cui sarebbero coinvolti un mezzo pesante e due auto. Fortunatamente al momento dell’impatto i veicoli viaggiavano ad una velocità molto ridotta per cui non vi sarebbero feriti gravi. Sul posto è intervenuta la polizia stradale per i rilievi del caso e la gestione del traffico in entrata è uscita dal casello autostradale che ha subito rallentamenti.

Continua a leggere

Senza categoria

Mele biologiche per sfamare gli orsi marsicani di Villavallelonga e Pescasseroli

Pubblicato

on

Pescasseroli – Nella dieta dell’orso ci saranno anche le mele biologiche del Molise. I produttori di Castel del Giudice (Isernia) forniranno le mele per le aree faunistiche e la gestione degli orsi nei Parchi nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise e della Majella. Lo rende noto Legambiente Molise. È stato infatti sottoscritto questa mattina a Pescara nella sede di Legambiente Abruzzo il protocollo d’intesa tra il Comune di Castel di Giudice, l’azienda agricola ‘Melise’, Legambiente e responsabili dei Parchi per l’utilizzo di mele biologiche a supporto delle iniziative di tutela dell’Orso bruno marsicano e di educazione ambientale. L’iniziativa ‘Le Mele degli Orsi’ prevede che l’azienda agricola di Castel del Giudice fornisca agli enti Parco mele biologiche di sua produzione che saranno utilizzate per alimentare gli orsi presenti nelle aree e centri
faunistici di Villavallelonga, Pescasseroli, Campoli Appennino e Palena e, occasionalmente, anche per attività
di gestione faunistica quali catture di orsi per ragioni scientifiche e gestionali.

Continua a leggere

Senza categoria

Sospesi gli stipendi ai dipendenti della casa di cura privata “Di Lorenzo”

Pubblicato

on

Avezzano – “La Casa di Cura Di Lorenzo si è vista comunicare un’illegittima decurtazione di pagamenti dovuti, pari a quasi una mensilità intera di lavoro, per la scellerata applicazione di una Delibera di Giunta Regionale in netto contrasto con tutte le norme nazionali e con la vigente Legge Regionale che disciplina l’attività delle strutture di ricovero pubbliche e private. “È impossibile ormai gestire i ricoveri, mi occupo personalmente dell’invio giornaliero dei flussi dei ricoveri alla ASL – afferma il Dott. Maurizio Gentile, collaboratore della Direzione della Casa di Cura e Responsabile del Personale – e garantisco che è impossibile soddisfare le nuove condizioni di erogazione che la Regione, con la DGR 611 /2017 vorrebbe imporre. Praticamente pretendono che ogni giorno vengano operati pazienti di tutte le discipline, con l’aberrante risvolto che all’interno delle sale operatorie dovremmo mischiare pazienti con interventi cosi detti “sporchi” con quelli cosi detti “puliti. Dovremmo inoltre rinviare in continuazione ricoveri programmati per indisponibilità di posti letto che invece sono disponibili, autorizzati e perfettamente coperti dal personale necessario”. Tutto ciò è in contrasto con le Leggi vigenti e con le regole di buona gestione di una struttura sanitaria. Essendoci rifiutati di creare continui disagi e di far correre rischi ai nostri pazienti, il risultato è che ci siamo visti decurtare ingenti somme di fatturato”. La Direzione della Casa di Cura sta valutando importanti azioni nei confronti della Pubblica Amministrazione che, con tale atteggiamento ingiustificatamente vessatorio, rende estremamente difficoltosa l’attività della struttura mettendo a rischio prestazioni per i pazienti e posti di lavoro, oltre a provocare l’ennesimo aumento di mobilità passiva a carico della Regione Abruzzo, perché i pazienti che non possono essere assistiti migrano verso altre Regioni nei cui confronti aumenta il già consistente debito della Regione Abruzzo. “Nulla sarà lasciato al caso” continua il Dott. Gentile, “agiremo in tutte le più opportune sedi per ottenere il rispetto della legge ma soprattutto dei diritti degli erogatori sanitari, dei pazienti e dei lavoratori” .

“La Uil Fpl chiede un incontro urgente alla proprietà della casa di cura privata “Di Lorenzo” spa di Avezzano per discutere della sospensione del pagamento delle retribuzioni e per trovare una soluzione alla problematica. In una nota inviata oggi a tutte le organizzazioni sindacali, la casa di cura ha infatti comunicato che si troverà costretta a sospendere il pagamento delle retribuzioni a seguito dell’applicazione della DGR 611/2017, peraltro già impugnata dalla stessa casa di cura, che ha causato ingenti e insostenibili decurtazioni di fatturato e di conseguenza di pagamenti di prestazioni legittimamente erogate nel primo semestre del 2018. Questo non consente alla casa di cura di onorare gli impegni finanziari e pertanto saranno erogati solo acconti del 50 per cento di quanto dovuto mensilmente”.

Continua a leggere

Senza categoria

Nuovo rischio chiusura incombe sul Tribunale di Avezzano, preoccupazione tra gli avvocati

Pubblicato

on

Avezzano – Nella seduta del prossimo consiglio dell’ordine degli avvocati del foro di Avezzano, prevista per lunedì prossimo, si affronteranno le recenti novità sulla riforma della geografia giudiziaria frutto di dichiarazioni del Ministro della Giustizia all’ultimo congresso Nazionale Forense. Lo ha reso noto il consiglio dell’ordine in una nota inviata in seguito al congresso di Catania al quale hanno partecipato per Avezzano gli avvocati Nunzia Morgani e Antonio Di Mizio. ” Le dichiarazioni del Ministro  – si legge nella nota-  destano allarme e ci impongono di non abbassare la guardia, rilevando comunque che se il Ministro è stato chiaro nel dire che non vi è I”opportunità di mantenere aperti i fori che sono stati chiusi, ha però anche detto che gli uffici del Ministero stanno procedendo ad uno studio mirato per individuare quelle realtà  eccezionali in cui si è di fatto concretizzato un diniego di giustizia” . In particolare – prosegue la nota – egli ha annunciato la sospensione delle soppressioni dei tribunali anche piccoli delle isole, per evidenti problemi di collegamento”.  “E’ certo – si ribadisce nella nota –  che il nostro Tribunale non può considerarsi già chiuso e per questo  il consiglio dell’ordine si sta attivando con sollecitudine presso tutti i livelli istituzionali nazionali per ribadire le eccezionali ragioni che militano a favore del mantenimento del Tribunale di Avezzano anche in vista della prossima riunione della commissione regionale alla quale – si – specifica –  il foro di Avezzano ha fornito ampie e dettagliate relazioni del  carico civile e penale, di estensione del territorio, di distanze, ii località montane. di realtà economiche rilevanti e di contiguità con zone possibile infiltrazione mafiosa”.

Continua a leggere

Senza categoria

Riconversione della Cartiera Burgo, presentazione ufficiale della linea produttiva 2

Pubblicato

on

Avezzano – Presentazione ufficiale per la linea produttiva 2 dello stabilimento Burgo Group di Avezzano. La cerimonia è in programma per questa mattina. L’azienda ha illustrato il piano di riconversione la cui produzione è partita lo scorso aprile. In particolare l’operazione ha previsto il revamping della macchina continua, la modifica della testa macchina e una nuova preparazione impasti, oltre che un adeguamento dell’edificio dove è ubicato il macchinario. L’operazione fa parte della strategia di diversificazione di Burgo Group che, grazie all’ingresso nel business del cartone, spazia oggi dall’editoria al packaging, dalla carta da stampa alle carte ondulatori. Lo stabilimento è candidato a diventare un vero polo dell’eccellenza nazionale per la produzione di cartone. Si prevede che a regime la linea 2 possa raggiungere una capacità produttiva di 200 mila tonnellate per la produzione di cartone andulato.

Alla cerimonia sono presenti tra gli altri: Giovanni Legnini, Giovanni Lolli della Regione Abruzzo, l’onorevole Stefania Pezzapane, Gianni Letta, il vescovo del Marsi Pietro Santoro, il sindaco Gabriele De Angelis, l’ex sindaco Giovanni Di Pangrazio, amministratori e rappresentanti istituzionali.

Continua a leggere

Senza categoria

Blitz a Celano: sequestrati atti e computer, denunciata una dipendente

Pubblicato

on

CelanoTerzo blitz dei carabinieri del nucleo investigativo dell’Aquila oggi nel palazzo di città di Celano, nell’ambito di un’indagine condotta dalla procura di Avezzano in relazione ad una presunta turbativa d’asta. La lente d’ingrandimento è puntata su appalti pubblici e relativi documenti, alcuni dei quali sono stati sequestrati insieme ad un computer portatile. L’indagine, che coinvolge amministratori, imprenditori e dipendenti ,è coordinata dal maggiore Edoardo Commandè e dal sostituto procuratore Roberto Savelli. A seguito del controllo una dipendente è stata denunciata per favoreggiamento.

Continua a leggere

Lavoro

Crisi LFoundry, De Angelis in azienda per incontrare il manager Galbiati

Pubblicato

on

Avezzano“Lunedì 22 ottobre alle 10.30 il sindaco Gabriele De Angelis incontrerà il dottor Sergio Galbiati nella sede di LFoundry per approfondire le politiche aziendali attualmente in atto” . E’ quanto fanno sapere da Palazzo di città. L’incontro arriva a seguito dell’annuncio dell’azienda circa l’apertura di una fase critica ed il consegue annuncio di 18 mesi di riduzione lavoro. È quanto emerso nell’ambito di un incontro tra la direzione aziendalei rappresentanti istituzionali e le parti sociali che si è svolto nei giorni scorsi presso la Regione Abruzzo. Intanto è in programma per il 19 ottobre un nuovo incontro in Regione nel corso del quale verranno esplorati i possibili percorsi di gestione della delicata fase che si prospetta.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com