Connect with us

Ultim'ora

Week end, gli esperti meteo raccomandano: “Godetevi il bel tempo e mangiate castagne”

Pubblicato

on

Uomo avvisato mezzo salvato: così dice il proverbio. Oggi, noi di Marsicanews, lo prendiamo in prestito per darvi delle dritte sul tempo che farà, soprattutto nel week end venturo. L’uomo del meteo dice: «Stop per le piogge, forse torneranno a partire da giovedì».

A.A.A. clima mite e magico d’autunno cercasi. E forse, il cielo, questa volta, c’ha dato ragione. Il brutto tempo potrebbe quasi apparire, ora come ora, come un lontano e affatto nostalgico ricordo. Questo il sunto di una nuova rassegna ‘stampa’ meteorologica partorita dall’oramai noto uomo delle previsioni per la zona marsicana e abruzzese in toto, quale Thomas Di Fiore, membro dell’ Associazione meteorologica aquilana ‘AQ Caputfrigoris’. Il soffice soffio della nebbia d’ottobre della conca marsicana ha dato, ieri, un primo assaggio d’inverno agli abitanti della parte ‘robusta’ d’Abruzzo. Sì al week end a passeggio per le Antiche Rue di Civitella Roveto, ma attenzione al ritorno a casa: di notte, la nebbia, confonde.

Le giornate di sabato e domenica vengono descritte da Thomas come belle e con temperature gradevoli. «Ci siamo lasciati la settimana scorsa, – avverte – dicendo che in questa nuova settimana avremmo assaggiato uno spicchio di clima decisamente ‘infreddolito’, con la paventata possibilità di qualche nevicata in montagna oltre i 1700 metri, cosa che, peraltro, in alcune aree del Parco Nazionale, è successa ed è scesa fin sui 1600 metri circa. Già da oggi, però, oltre ad un generale miglioramento delle condizioni meteo, anche la colonnina di mercurio tenderà a salire per quel che concerne tutto il territorio marsicano». Una bella boccata d’ossigeno per i nostri territori, quindi; il tempo mite si deve, secondo la scienza del cielo, ai venti provenienti da sud-ovest, quindi al Libeccio, che soffia dai Monti Simbruini.

Clima pungente e nebbie sparse, al mattino, sono previste nella nostra conca fucense. Quindi, il consiglio, per ora è solo uno: prepariamoci alla classica Ottobrata, fatta di freddo dall’alito pungete fuori, e di caldarrosto dentro. «Il campo anticiclonico di estrazione azzorriana, con un piccolo aiuto da parte di quello sub-tropicale, sarà presente nel week end; ciò garantirà  – spiega Thomas – bel tempo con cielo, al massimo, poco nuvoloso. Si attendono, in definitiva, due belle giornate in pieno ambito autunnale». Lui, perito elettronico con il sangue bollente tipico di un anticiclone africano, ha avuto, per la scienza del Meteo, quel che si potrebbe definire un vero colpo di fulmine.

Qualche nuvola in più, insomma, di certo non spaventerà la Marsica, che, oramai, col maltempo, c’ha fatto il callo. Iniziali spruzzate di neve, ieri, sulla Majella e Morrone, zero bianco Natale, invece, per il Gran Sasso. «Oltre i 1600 metri, tante località montane si sono risvegliate col white power». Ad oggi, la zona più fredda della Marsica è considerata essere, comunque, sempre secondo la visione dell’esperto, il noto Borgo Ottomila. «Nel ’56, se non erro – aggiunge Thomas – la temperatura minima raggiunta si aggirò attorno ai -32°c. Ciò accadde, in concomitanza col la famosa super nevicata. Solitamente, comunque, il punto più freddo di una vallata è rappresentato sempre da quello più basso. Borgo Ottomila, di fatti, è il punto più basso della Marsica». Cosa dovremmo aspettarci, quindi, per questo inverno?

«Non si possono fare, ovviamente, delle previsioni troppo a lungo termine. – risponde Thomas – Il fenomeno che, comunque, quasi sicuramente farà da padrone per questa stagione invernale è quello del riscaldamento delle acque dell’Oceano Pacifico, proprio di fronte alle coste del Perù. Dovrebbe apportare, sempre secondo gli esperti Meteo, un inverno rigido sull’Europa. Da ciò, però, dovrebbe essere in un certo qual modo esclusa l’Italia, per la sua caratteristica forma a stivale. Per Europa, di solito, si intende univocamente, di fatti, la parte continentale. Il fenomeno, comunque, sarà fortissimo a cavaliere fra dicembre e gennaio, quindi nel cuore dell’inverno, e, secondo alcuni studi, potrebbe favorire degli anticicloni provenienti proprio dall’Africa».

LE PREVISIONI PER L’ULTIMA SETTIMANA DI OTTOBRE – «Per il momento, il giorno di lunedì appare sempre bello, per quel che riguarda tutto il territorio che da Avezzano va a Pescina, e da Ovindoli a Pescasseroli e a Tagliacozzo. Fresco al mattino con gelate nelle valli dei monti, ma clima gradevole per il resto della giornata, con valori ad 850 hpa sui 10°c. I valori massimi in città potranno tranquillamente superare i 15°c». La giornata di martedì si prospetta, ancora, sulla stessa falsariga del giorno prima, con cielo sereno o poco nuvoloso, «salvo  – aggiunge Thomas – le solite nebbie mattutine; la giornata, comunque, proseguirà con un ‘abito meteorologico’ piuttosto mite, con ventilazione debole meridionale. Per mercoledì, invece, dopo un avvio con tempo bello, la nuvolosità si farà, mano a mano, sempre più accentuata, a partire da ovest. Infatti, la grande depressione atlantica, apporterà un rinforzo delle correnti provenienti da sud-ovest, con paventato rischio di precipitazioni su tutta la Marsica, a partire, più o meno, dalla prima serata e, a seguire, per tutta la notte successiva. Temperature in lieve aumento».

Il giorno di giovedì, al momento, viene descritto da Thomas, come caratterizzato da tempo molto instabile e da possibili piogge moderate valide per tutta la zona fucense e limitrofa; Causa di ciò: la formazione di un minimo depressionario sulla Corsica. Clima molto mite, comunque, per venti sempre da sud-ovest. «Dopo alcuni giorni da vivere a pieno ritmo nella classica Ottobrata,  – conclude Thomas – torneremo, verso giovedì, molto probabilmente a condizioni di tempo instabile e con nuove piogge in un contesto mite».

SPECIALE CLIMA DEL FUCINO – BREVE EXCURSUS DEL CLIMA DAL LAGO AI GIORNI NOSTRI: «Climatologicamente, nella Marsica – spiega Thomas – il cambiamento c’è stato a causa dello storico prosciugamento del famoso Lago Fucino. Quando v’era l’acqua dolce, la quale, lo ricordiamo, non era nemmeno troppo profonda, aggirandosi attorno ad una misurazione pari a 22 metri di profondità solamente, i venti divenivano più umidi in concomitanza col loro passaggio sullo specchio lacustre. Le precipitazioni erano, quindi, leggermente più elevate rispetto a quelle di oggi». Il Fucino con lago, quindi, godeva di una vegetazione assai diversa da quella presente. Primo fra tutto: il regno assoluto dell’ulivo. Gli olivi si contavano, allora, in migliaia: ve ne erano, attorno al bordo, circa 14mila. «Prosperava, inoltre, anche la vite, la quale, v’è anche oggi, ma, gli anziani dicono che non assomigli affatto a quella di una volta, molto simile a quella collocata oggi nella Valle Peligna». Il lago, di fatti, ha questo potere enorme di mitigare l’aria e di non renderla mai né troppo fredda, né troppo calda. La Marsica di oggi, di fatti, è caratterizzata da un freddo secco d’inverno e da una grande afa in estate, proprio a causa dell’evaporazione artificiale del lago. «Il lago e la sua umidità, davano, un tempo, più vita alla vegetazione. Consideriamo che, su una vecchia mappa topografica, risalente al ’55 almeno, nella zona di Gioia dei Marsi, che rimane nella parte sud-est della conca del Fucino, qualche bell’olivo ancora è piacevolmente visibile». Un perla di Meteo-storia che fa parte del nostro DNA. (g.c.)

Abruzzo

Strada dei Parchi: A24 e A25 sono sicure, siamo gli unici a fare l’adeguamento antisismico

Pubblicato

on

Regione – Questa mattina la Commissione “Territorio, Ambiente e Infrastrutture” presieduta da Pierpaolo Pietrucci, ha ascoltato i vertici di Strada dei Parchi Spa in merito alla questione sicurezza delle autostrade abruzzesi. Alle domande poste dai commissari regionali Pierpaolo Pietrucci (Pd), Sara Marcozzi e Riccardo Mercante (M5S), l’amministratore delegato di Strada dei Parchi, Cesare Ramadori, ha risposto affermando che “Le autostrade abruzzesi sono sicure dal punto di vista statico e vengono monitorate costantemente: i controlli sono trimestrali e poi c’è un controllo annuale più approfondito. La manutenzione straordinaria è già partita con il progetto dell’antiscalinamento che aiuta ad aumentare la sicurezza in caso di sisma. Siamo l’unica concessionaria autostradale che ha l’obbligo di fare l’adeguamento antisismico. Resta da avviare l’adeguamento sismico delle pile e lo potremmo fare con i 192 milioni di euro che probabilmente verranno inseriti nel decreto che riguarda Genova. Con la firma del decreto potremmo completare l’adeguamento antisismico delle autostrade e renderle ancora più sicure, per l’avvio dei lavori siamo pronti a partire subito anche chiedendo un anticipo agli istituti bancari. Le opere che ci apprestiamo a realizzare avranno come priorità proprio quei viadotti segnalati giorni fa dalla stampa e dai cittadini”.

Ramadori ha risposto anche sulla questione delle aree di servizio non realizzate e previste nel Piano economico finanziario: “Le aree andavano messe a gara perché non le gestiamo noi direttamente. Le ultime due gare sono andate deserte perché c’è poco traffico e quindi poca utenza, ci apprestiamo a realizzarla direttamente come Strada dei Parchi”.

Sulla questione delle barriere antirumore assenti in alcuni tratti autostradali, l’Ad di Strada dei Parchi ha confermato che “Verranno installate entro il 2023 e che vi è una mappatura che fa il Ministero dei punti dove possono essere installate”.

Mentre sul caro pedaggi: “I sindaci chiedono di intervenire sul caro pedaggi, ricordo che per ogni euro che incassiamo dai pedaggi restituiamo 56 centesimi allo Stato a cui in questi anni Strada dei Parchi ha versato 840 milioni di euro. Io gestisco una società che è stata in perdita fino al 2017 e se mi abbattono ulteriori tariffe vuol dire che avrò ulteriori perdite. Se il Ministero ci viene incontro riducendo la percentuale che dobbiamo conferire allo Stato, potrebbe esserci un minore impatto sull’utenza”.

Continua a leggere

Attualità

Giornate ecologiche fa tappa a Cese, l’appuntamento è per domenica 23 settembre

Pubblicato

on

Avezzano – È in agenda per domenica 23 settembre un nuovo appuntamento per le Giornate Ecologiche organizzate dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Avezzano a guida di Crescenzo Presutti. Oggetto dell’intervento sarà l’area di Cese.

Durante gli incontri organizzati con le associazioni presenti sul territorio e Tekneko,  in qualità di gestore della raccolta differenziata della città e co-organizzatore dell’evento, sono state individuate le aree che saranno ripulite da diverse squadre di volontari e sono diverse le associazioni che finora hanno dato un prezioso contributo alle attività di bonifica.

L’appuntamento è alle 9 in piazza Francesco Baracca, dove verrà distribuito da Tekneko il materiale necessario alla raccolta dei rifiuti (buste, guanti, ecc). L’Amministrazione invita tutta la cittadinanza a partecipare.

Continua a leggere

Abruzzo

Carta di identità e patente falsi: arrestato sulla A24 un cittadino kosovaro residente all’Aquila

Pubblicato

on

L’Aquila – M.D., cittadino kosovaro di 31 anni residente all’Aquila, è stato arrestato in flagranza di reato dagli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di L’Aquila Ovest, diretti dal Comandante Sostituto Commissario Alberto Ravanetti. Sorpreso con documenti falsi l’uomo,con precedenti penali, è stato arrestato, mentre un suo connazionale, E.B. di 26 anni incensurato, è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento.

I fatti risalgono a domenica 16 settembre quando i due uomini, a bordo di un veicolo, venivano sottoposti ad un controllo da parte degli agenti della Polizia Stradale sull’autostrada A24 nei pressi dell’uscita L’Aquila Ovest. Sottoposti a controllo, M.D. è stato trovato in possesso di documenti falsi, carta di identità e patente di guida, rilasciati da autorità bulgare e intestati a nome di un cittadino bulgaro, ma con la foto del fermato. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per “possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi” art. 497-bis c.p. ai sensi del quale “chiunque è trovato in possesso di un documento falso valido per l’espatrio è punito con la reclusione da uno a quattro anni”. Successivamente l’arrestato ha ammesso la propria vera identità, di essere cittadino kosovaro e di utilizzare documenti bulgari falsificati per poter liberamente circolare sul territorio europeo e di averli acquistati in Macedonia. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale “Costarelle” di L’Aquila, in attesa del processo per direttissima.

Continua a leggere

Attualità

Piano di Protezione civile. Il Comune stila un elenco delle forze di volontariato

Pubblicato

on

Avezzano – Per la formazione del quadro delle forze di volontariato presenti sul territorio, è pubblicato un avviso rivolto a coloro che volessero accreditarsi presso il Comune di Avezzano per la formazione di uno specifico elenco del volontariato, cui fare riferimento per l’attuazione delle funzioni di supporto al Piano Comunale di Protezione Civile.

Le associazioni di volontariato interessate potranno rispondere all’avviso utilizzando il modulo predisposto fornendo tutte le informazioni richieste.

L’Amministrazione Comunale, ed in particolare il Sindaco Gabriele De Angelis e l’Assessore alla Protezione Civile, Lino Cipolloni, ringraziano quanti vorranno aderire all’iniziativa sottolineando la fondamentale importanza che il volontariato assume ogni qualvolta occorra operare in condizioni di emergenza, in aiuto alla popolazione.

 

Continua a leggere

Attualità

Vento d’Oriente al centro commerciale “I Marsi”

Pubblicato

on

Avezzano – Spettacolo di danza orientale e folclore arabo “Vento D’Oriente” al centro commerciale I Marsi, domenica 16 settembre alle 17. Eleganti Performance di danza classica egiziana (danza con il velo, con ali di farfalla, Baladi egiziano) danza orientale moderna (percussioni, modern oriental) e frizzanti/energiche corografie all’insegna del folclore arabo, a cura della maestra Valentina Sharifa Guidobaldi e con le danzatrici del gruppo “Habibi Sharqi”, in collaborazione con il centro studi danze “Golden Dancing” di Alessandra e Daniele Verna. Presenta Orietta Spera. Un pomeriggio domenicale immersi nelle suggestive atmosfere d’Egitto.

Continua a leggere

Attualità

Successo degli orti urbani, ne arriveranno altri 60

Pubblicato

on

Avezzano – Bietole, cavoli, finocchi, cicoria, cavolfiori, pomodorini e peperoncini. Ma anche asparagi e fragole di montagna. Iniziano a restituire i primi “frutti” gli orti urbani consegnati a una cinquantina di cittadini, dall’amministrazione comunale, appena due mesi fa.

Questa mattina, il vice sindaco Lino Cipolloni, insieme a Fernando Santomaggio referente del servizio del Patrimonio del Comune e ai suoi collaboratori ha fatto visita ad alcuni degli assegnatari e ha raccolto le prime impressioni. Oltre 50 spazi da circa 50 metri quadrati, divisi con perizia da ogni agricoltore, più o meno esperto, per tanti e diversi tipi di colture. Altri spazi saranno consegnati a breve ad alcune associazioni.

L’occasione è stata buona per comunicare che presto nell’area comunale arriverà un impianto di videosorveglianza che garantisca sicurezza ai cittadini che stanno godendo di un piccolo appezzamento di terreno.

“Arriverà anche un’adeguata illuminazione”, ha detto il vice sindaco, “ma anche una copertura che permetta ai frequentatori dei terreni di fruire di un punto di ristoro. In tanti mi hanno segnalato il successo dell’iniziativa”, ha aggiunto Cipolloni, “quest’area permette anche di socializzare, molte persone vengono durante tutto l’arco della giornata e seguono la crescita delle colture”.

I signori Cicchinelli e Morellato, due piccoli agricoltori confinanti hanno raccontato di come prosegue il loro lavoro quotidiano.

Il vice sindaco ha chiarito anche che con il prossimo esercizio finanziario, l’amministrazione comunale ha intenzione di procedere con l’assegnazione di ulteriori 60 spazi, vista anche la grande richiesta da parte dei cittadini. L’area sarà inoltre dotata di servizi igienici e, come spiegato da Santomaggio, ci saranno anche dei lavori per migliorare l’impianto delle acque utilizzate per l’irrigazione” per rendere più “comoda” l’attività soprattutto delle persone più avanti con l’età.

Continua a leggere

Abruzzo

Qualità delle acque, Berardinetti convoca gruppo di lavoro

Pubblicato

on

Abruzzo – Prosegue l’attività della Regione Abruzzo nell’ambito dell’attuazione del Piano di Tutela delle Acque (PTA), propedeutica all’approvazione definitiva della delimitazione delle aree di salvaguardia delle acque destinate al consumo umano. Secondo quanto riferisce l’assessore Lorenzo Berardinetti, nei giorni scorsi si è riunito il Gruppo di Lavoro per la definizione del quadro delle norme tecniche da attuare nelle zone di salvaguardia, con la partecipazione di tutti i Servizi ed i Dipartimenti competenti nonché dell’ERSI e dell’ARTA Abruzzo. Berardinetti, ha sottolineato la volontà della Regione di procedere alla individuazione, in attuazione del Piano di Tutela delle Acque (PTA), delle aree di salvaguardia attraverso la più ampia concertazione e ricercando una soluzione sostenibile e coerente con le necessità del territorio regionale.

Durante l’incontro è stato illustrato il lavoro svolto fino ad ora, con la relativa presa d’atto dello studio, della metodologia utilizzata e della conseguente proposta di individuazione delle aree di salvaguardia. In attesa della prossima riunione del gruppo di lavoro, fissata per il prossimo 25 settembre, l’assessore regionale ha invitato i presenti a comunicare eventuali osservazioni derivanti dall’esame della proposta presentata in relazione all’ambito di competenza, rimarcando come anche le amministrazioni locali e i portatori di interesse, in occasione di specifiche assemblee, avranno la possibilità di presentare i loro contributi Berardinetti: “è un lavoro importante, che tutti i componenti il gruppo di lavoro, stanno portando avanti con impegno e professionalità, al termine del quale la nostra Regione sarà nelle condizioni di dotarsi di uno strumento di programmazione fondamentale, dando concreta attuazione al Piano di Tutela delle Acque”.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com