Connect with us

Senza categoria

Nuovo mercato, Eligi e Verrecchia attaccano De Angelis: ecco tutti gli effetti collaterali

Pubblicato

on

Avezzano – Alla fine dopo i disagi iniziali gli ambulanti hanno montato i banchi, ma per tracciare un bilancio di questa prima giornata di sperimentazione a nord bisognerà attendere il primo pomeriggio quando, guadagni alla mano, verranno smontati banchi.

Intanto il consigliere comunale di opposizione del movimento cinque stelle, Francesco Eligi, ha sollevato la questione dei condomini di via Kolbevia Einaudi “Mi sono recato all’Ufficio viabilità a seguito di alcune segnalazioni dei residenti in via Einaudi, via Kolbe e limitrofi, preoccupati per l’impossibilità di entrare ed uscire dai parcheggi interni ai propri condomini per la presenza della nuova area mercatale. Decine e decine di famiglie resteranno bloccate nei parcheggi condominiali, o non potranno più parcheggiare in prossimità di casa propria. Ma hanno l’alternativa di uscire prima delle 5:00, e rientrare dopo le 15:00 – ironizza Eligi – Ci sarebbe da ridire anche sull’organizzazione di eventi a spese dei cittadini. Non è dato sapere se l’Amministrazione abbia riflettuto a fondo sul fatto che lo spostamento del mercato, così pensato, potrebbe dare evidenti problemi alla viabilità di zona, soprattutto se si prendono in considerazione: l’uscita dei ragazzi dai vicini istituti superiori, gli autobus dirottati su arterie già congestionate, la mancanza di spazi di sosta per i pendolari che fruiscono dei pullman per L’Aquila e Roma, le svariate centinaia di persone che non potranno più sostare nei pressi della propria abitazione e che vedranno addirittura carcerate le loro macchine all’interno dei cortili condominiali. Questi – conclude Eligi – sono gli effetti collaterali a cui dovranno abituarsi i cittadini avezzanesi e marsicani per una scelta che, se non dettata da un’evidente scarsezza di visione, nasconde forse interessi illegittimi di chi dovrebbe perseguire il bene comune e non il proprio”.

A rincarare la dose ci ha pensato Massimo Verrecchia “Su via Einaudi i condomini, anche con problemi di deambulazione, hanno avuto difficoltà a uscire. Avrebbero potuto utilizzare l’altra uscita su via Kolbe (via non presente nella delibera) ma anche lì hanno fatto posizionare i banchi del mercato – Verrecchia, inoltre, evidenzia come in più punti “imbuto” sia impedito il transito ai mezzi di soccorso. Ed, infine, torna sul tema della pista ciclabile dichiarando “E la pista ciclabile dove il sindaco ha speso soldi pubblici per eliminare i cordoli, aveva garantito che sarebbe rimasta percorribile almeno su una corsia ma così non è. Neanche con i pattini si riesce a passare. E’ a norma la pista ciclabile a nord senza i cordoli? – si chiede Verrecchia, che conclude – Se i cordoli costituiscono parte integrante per la sicurezza nelle piste ciclabili ricavate su una sede stradale il dubbio sorge spontaneo. Se è vero il contrario anche sulla nuova pista ciclabile al centro con unica corsia, tipo via Marruvio, possono essere eliminati ?”

Eligi, infine, parla di sperimentazione definitiva: “Per sedare il dissenso dimostrato anche dai commercianti che si sono visti calare dall’alto questa decisione, l’amministrazione comunale ha provato ad indorare la pillola promettendo che lo spostamento è solo una prova, che verranno organizzati eventi (ovviamente con fondi pubblici) per il rilancio dell’evento fieristico, che sarebbero stati sanati i problemi di sicurezza, che si avvierà un tavolo di studio di fattibilità a cui parteciperanno maggioranza, opposizione, operatori, e così via. Sembra, però, piuttosto difficile credere che tale spostamento sia solo una sperimentazione di 4 settimane, visti gli ingenti lavori che sono stati avviati per la rimozione dei cordoli della pista ciclabile, ed è una presa in giro bella e buona il tavolo di studio posticcio che dovrebbe al fine ratificare una decisione già presa”.

 

Ambiente

Abbandono selvaggio dei rifiuti, uomo segnalato alla polizia locale dopo una foto sui social

Pubblicato

on

Avezzano – Un uomo a bordo di un furgone bianco è stato fotografato nell’intento di infilare un sacco contenente rifiuti in un cestino pubblico nella zona della pineta, ad Avezzano. Il gesto non è passato inosservato ed un passante, indignato, ha deciso di scattare un foto-denuncia che è stata poi postata sui social network. Tanta l’idignazione degli utenti della rete. Dell’accaduto sono stati informati, attraverso una segnalazione, anche il comandante della polizia locale di Avezzano, Luca Montanari e l’assessore comunale all’ambiente, Crescenzo Presutti.
Nella foto l’uomo viene ripreso di spalle, intento ad infilare con forza il grosso sacco rosso all’interno di uno dei cestini per rifiuti posizionati sui marciapiedi della città. Ben visibile, ed oscurata per motivi di privacy, la targa del mezzo in uso all’uomo. fdm

Continua a leggere

Senza categoria

A Trasacco conferenza sull’agricoltura con i big di Fratelli d’Italia Abruzzo

Pubblicato

on

Trasacco – Sala gremita nel ristorante “Al Granaio” per la conferenza  “L’Agricoltura prepara il suo futuro”. Presenti due dei tre papabili candidati alla guida del centro destra nelle prossime elezioni regioni: il senatore Marco Marsilio e il cardiochirurgo Massimiliano Foschi oltre a numerosi amministratori e imprenditori agricoli. Molto soddisfatto, si è dichiarato il coordinatore cittadino, Domenico Croce, che ha aperto i lavori. È intervenuto anche il dottor Mario Quaglieri, già sindaco di Trasacco e candidato di punta di Fratelli d’Italia nella Marsica per le prossime elezioni regionali.  “La valorizzazione del patrimonio agricolo abruzzese deve essere assecondata attraverso scelte politiche che aumentino il valore aggiunto e creino reddito per gli agricoltori – afferma Quaglieri.  Puntuale ed esaustivo l’intervento di Fabrizi, esperto di problematiche agricole, ha tracciato le linee guida dell’agricoltura
“Pensiamo all’Abruzzo come un laboratorio che venga invidiato dall’Italia itera. Una regione dove si programma, si progetta e si realizza – ha detto il senatore Marco Marsilio. “Competenza e preparazione” sono i capisaldi imprescindibile per in azione di governo efficace e risolutiva per Massimiliano Foschi che chiede “una squadra di persone competenti”.

Continua a leggere

Senza categoria

Perrotta difende Santilli: dall’opposizione caccia alle streghe che danneggia l’immagine di Celano

Pubblicato

on

CelanoUgo Lucio Perrotta, del comitato Celano città sicura, interviene in difesa del sindaco, Settimio Santilli, dopo l’attacco dell’opposizione in consiglio comunale “dalla quale è partita la copiosa attività d’indagine della Procura verso l’attività del Sindaco e dell’Amministrazione”. “La preoccupazione che viene espressa quotidianamente sui giornali e nei bar negli ultimi tempi, mi lascia perplesso. Ho sempre creduto in questi anni che la tranquillità dei cittadini celanesi, fosse rapportato al grado di percezione della sicurezza e dello stare bene sia in casa che nel passeggiare per strada e non dal colore delle tapparelle di una scuola o dal giardino fiorito di un’altra – dichiara Perrotta – Nel rispetto della trasparenza Amministrativa che è un obbligo, credo si stia cercando in tutti i modi, oltre che trovare spunti per fare campagna politica, di impedire il compimento del programma e dei progetti messo in campo dal sindaco Santilli per la Città di Celano, un impegno che è da riconoscere, si sta attuando, da tenere bene a mente e che è davanti agli occhi di tutti – sottolinea – La caccia alle streghe volutamente messa in atto da singoli soggetti, sia politici e non, che delle panchine in piazza ne hanno fatto un monumento, sta danneggiando l’immagine di Celano ed immobilizzando la stessa attività amministrativa. Quando si lavora, si realizzano progetti e ci si impegna sempre di più per il bene della propria Città, come negli ultimi anni di Amministrazione Politica, bisogna mettere sempre in conto il rovescio della medaglia e cioè l’essere sempre al centro di polemiche e soggetto alla gogna mediatica. Come molti Celanesi – continua ancora il responsabile del comitato Celano città sicura – ho creduto e credo nelle capacità e serietà dell’attività del sindaco Santilli, colpevole di cosa ancora non lo si capisce, come credo che ogni persona deve essere considerata innocente fino a prova contraria, ma siamo in Italia e sappiamo che tutto funziona a rovescio. I problemi di Celano a mio avviso sono altri e li ritengo di notevole importanza. Chiedo ai massimi esponenti della società civile, a tutte le forze politiche, soprattutto a quelle coalizzate contro l’Amministrazione, che se vogliono trovare spunto per fare campagna elettorale, spostino la loro attenzione su problematiche altrettanto serie, vedi la questione sicurezza, legalità, disagio sociale, sensibilizzando in ogni modo chi di dovere, soprattutto attraverso consigli comunali straordinari, affinchè venga ridata realmente quella tranquillità e sicurezza di cui noi tutti abbiamo bisogno conclude.

 

Continua a leggere

Senza categoria

Grande partecipazione e consenso per l’evento dedicato alle Zone Economiche Speciali

Pubblicato

on

Avezzano“Sono molto soddisfatto del consenso pieno mostrato dalle rappresentanze economiche e sociali e dai sindaci di Avezzano, Sulmona, Pratola Peligna, Carsoli, oltre che dei suggerimenti pervenuti dagli altri amministratori e dalle personalità presenti al convegno, convocato congiuntamente da me e dal Presidente Lolli ieri ad Avezzano, per illustrare la proposta strategica di localizzazione delle Zone Economiche Speciali nei siti industriali dell’Area interna dell’Abruzzo, con lo snodo funzionale fondamentale del Centro Intermodale di Smistamento Merci della Marsica.” È quanto dichiara il Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio che nel suo intervento ha ribadito la grande opportunità che il Governo regionale ha voluto mettere a disposizione per le aree industriali di Avezzano, Sulmona, Pratola Peligna e della Piana del Cavaliere. “Abbiamo fortemente voluto che nell’Area interna fosse previsto, in forma equamente distribuita nei territori, questa importante misura di agevolazione fiscale, economica ed amministrativa – ribadisce il Presidente del Consiglio – Essa potrà favorire l’insediamento di nuove iniziative produttive e di lavoro. L’obiettivo è quello di determinare un sistema di ‘attrazione territoriale’ di nuovi investimenti, per il cui successo è necessario il massimo e convergente impegno delle politiche nazionali e regionali, ma soprattutto saranno determinanti le iniziative territoriali, istituzionali ed imprenditoriali, che dal basso saranno capaci di attrarre le risorse che la Zes metterà a disposizione nel medio termine”. L’individuazione, da parte della Regione Abruzzo, delle Zone Economiche Speciali ha incluso tutta l’area interna, individuandone i siti lungo il corridoio trasportistico che collega i porti abruzzesi di Ortona e Vasto con gli interporti regionali e interregionali e con i porti di Ancona e Civitavecchia.  Le ZES d’Abruzzo hanno la particolarità di essere a confine con le due Zone a Logistica Semplificata presenti rispettivamente nella Regione Lazio e nella Regione Marche. Le possibilità e le opportunità di accordi integrati con le due Regioni, l’appartenenza all’Autorità Portuale di Ancona e lo sviluppo dei progetti di raccordo già elaborati con il Porto di Civitavecchia per costruire il Corridoio Tirreno Adriatico, fanno intravedere importanti scenari economici futuri.  “La strategia proposta – dichiara il Presidente Di Pangrazio – esalta la funzione connettiva e di raccordo economico-produttivo dei siti industriali dell’Abruzzo e delle sue aree interne, con la funzione determinante del Centro Intermodale di Smistamento delle Merci della Marsica, nella connessione Tirreno-Adriatico, attraverso i vettori autostradali, viari e ferroviari verso Pescara-Vasto-Roma-Civitavecchia e verso Napoli-(Rieti-Terni)- Ancona”.  “E’ per questi fondamentali obiettivi – raccomanda infine il Presidente – che sono contento della piena disponibilità data da tutti i sindaci e dalle rappresentanze presenti nel convegno di ieri, per una piena collaborazione all’interno dell’organismo di gestione per le Zes che è costituito dalla Regione Abruzzo. Il comune impegno dei territori, con il vice presidente Lolli, l’assessore Berardinetti e il consigliere regionale Maurizio Di Nicola, è il presupposto necessario per il pieno successo di questa importante programmazione strategica del Governo della Regione Abruzzo. Impegno che si concretizzerà in un lavoro futuro per il massimo successo delle Zone Economiche Speciali, dal punto di vista dell’economia, dello sviluppo e delle opportunità di lavoro nel nostro Abruzzo interno”.

Continua a leggere

Senza categoria

Test di medicina, l’associazione Faro in aiuto degli aspiranti medici del Liceo “Torlonia”

Pubblicato

on

Avezzano – I giovani che, conseguita la maturità, inseguono il sogno di iscriversi alla Facoltà di Medicina, trovano, tra le loro legittime aspirazioni e la speranza di poter intraprendere il desiderato percorso universitario, un ostacolo che per la maggior parte di loro si rivelerà insormontabile: il test di ammissione! Soltanto uno studente su sette, in base attualmente ai posti che vengono resi disponibili ed il numero dei candidati, potrà infatti classificarsi in posizione utile nella graduatoria per immatricolarsi ad una delle Università italiane. É proprio per aiutare questi ragazzi che ambiscono alla professione medica ed a coronare quindi quello che spesso é un loro sogno, che l’“Associazione Faro: Centro per lo sviluppo dei talenti e la valorizzazione delle eccellenze” ed il Liceo Classico “Alessandro Torlonia” di Avezzano hanno deciso di condurre, a favore degli studenti degli ultimi due anni, un Corso gratuito in orario extra-scolastico di preparazione al Test di Medicina. Il corso prenderà avvio martedì 27 Novembre, con il primo dei 18 incontri settimanali previsti, che andranno a concludersi intorno alla metà di Aprile. Responsabili del progetto sono l’Ing. Mario Vitale, Presidente dell’Associazione “Faro” e la Professoressa Cristina Salciccia, Docente di Scienze del Liceo Torlonia.

“Abbiamo progettato un ciclo di interventi attraverso i quali i ragazzi potranno prendere dimestichezza con i meccanismi di ragionamento, i metodi e le tecniche la cui conoscenza é essenziale per risolvere con successo una buona parte dei quesiti di logica verbale e matematica presenti nel Test e ripassare ed approfondire i principali argomenti cui fanno invece riferimento le domande nelle aree scientifiche di: Biologia, Chimica, Matematica e Fisica”, si legge in una nota congiunta redatta dai due responsabili – Il progetto in questione costituisce certamente un eccellente esempio di quanto si possa fare, con apertura mentale e lungimiranza, per migliorare continuamente le proposte formative, rendendole sempre più aderenti alle aspettative dei giovani ed adeguate ad un contesto sociale in continua trasformazione, attraverso positive e sinergiche collaborazioni tra Scuole ed altri Enti di orientamento e formazione, come nello specifico caso presenti sul territorio!”

Continua a leggere

Senza categoria

Truffa dello specchietto nella Marsica, occhio al ragazzo nell’auto color argento

Pubblicato

on

Tagliacozzo – Ha tentato di raggirare un’automobilista con la “truffa dello specchietto” e poi è fuggito a bordo di un’auto color argento. E’ accaduto questa mattina a Tagliacozzo. Un giovane ha tentato la truffa ai danni di una donna del posto che, fiutato il raggiro, ha messo in fuga il malfattore ed ha avvertito subito i Carabinieri della locale stazione oltre a denunciare il fatto sui social network mettendo in guardia gli altri automobilisti.
Quella dello specchietto rotto è la truffa più utilizzata sulle strade ai danni di ignari automobilisti. Si tratta di un trucco molto semplice che consiste nel far credere al truffato di turno che la sua macchina abbia involontariamente urtato e infranto lo specchietto retrovisore dell’auto di chi sta mettendo in atto la truffa. La vittima sentirà il rumore di un colpo sulla propria carrozzeria, atto a simulare l’urto. E’ a questo punto che entra in scena il truffatore che, sostenendo la rottura dello specchietto, cercherà di rimediare al danno chiedendo il pagamento immediato di 100 o 200 euro senza coinvolgere assicurazione o polizia locale, magari anche con l’aiuto di un complice pronto a testimoniare il falso. fdm

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

E’ originario di Meta l’operaio gravemente ferito nell’incendio di Nocera Inferiore

Pubblicato

on

Marsica – Sono tutti marsicani i cinque operai rimasti feriti nell’incendio divampato intorno alle 2.35, tra giovedì e venerdì scorsi, all’interno della galleria ferroviaria Santa Lucia sulla linea Napoli-Salerno.
Gli operai marsicani sono dipendenti della Salcef, ditta che opera per conto di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS). Il più grave dei cinque è F.N., 40 anni originario di Meta, frazione di Civitella Roveto, ma residente a Sezze. L’uomo avrebbe riportato “ustioni profonde sul 30 % del corpo – ha fatto sapere la direzioni sanitaria dell’ospedale Cardarelli di Napoli, dove l’operaio marsicano si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva grandi ustionati. Le sue condizionisono gravi, ma non è in pericolo di vita“.
Feriti lievemente i quatto compagni di squadra, tutti originari della zona di Tagliacozzo, che hanno riportato ferite lievi e intossicazione da fumo.
Sulla dinamica dell’incidente sono in corso gli accertamenti. Da una prima ricostruzione l’operaio, impegnato in lavori di manutenzione programmata, sarebbe stato investito da una fiammata originatasi da una fuga di gas accidentale. I cinque operai marsicani sono stati soccorsi dai medici del 118. La Procura di Nocera Inferiore ha aperto un fascicolo sull’incidente occorso in galleria. Mentre Rfi nell’“esprime solidarietà ai lavoratori coinvolti – ha fatto sapere che – sta approfondendo la  dinamica  dell’accaduto”.  fdm

 

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com