Connect with us

É morto Davide Andreetti, giornalista e maresciallo dell’Aeronautica

Pubblicato

on

Avezzano – Ha affrontato con coraggio e determinazione ogni sfida della sua vita, ma il male terribile che lo aveva ghermito non gli ha lasciato scampo. É morto a 33 anni Davide Andreetti, giornalista per oltre dieci anni per l’emittente Antenna 2 e, sulle orme del padre Gianni, maresciallo dell’Aeronautica.

Alla passione per il giornalismo, Davide coniugava umiltà e rigore, caratteristiche che lo hanno sempre distinto e hanno fatto sì che donasse al pubblico, ad ogni servizio, cronache puntuali e incisive. Appena tredicenne, prese il coraggio a due mani e si presentò nella sede dell’emittente chiedendo di poter fare esperienza nel settore che amava. Da lì in avanti, aveva conquistato rapidamente, con dedizione, abilità e padronanza del mestiere, che ha continuato a praticare fino alla scelta di dedicarsi alla carriera nell’Aeronautica.

Dinanzi alla morte che annichilisce, ogni parola rischia di risuonare vuota e vana, ma sono le parole tenere e addolorate dei Colleghi, che lo ricordano come un giovane che “ Impiegò pochissimo a farsi voler bene, con quel suo carattere mite e coraggioso allo stesso tempo”, quelle che meglio ne tratteggiano il ricordo e che stringono in un abbraccio ideale Davide e i suoi cari. A loro si unisce la redazione di Marsicanews, che esprime alla famiglia sentite condoglianze. Le esequie saranno celebrate domani, 15 gennaio, alle 9.30, nella chiesa di San Pio X.

 

Foto: Il Giornale24.it

 

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corsa ai regali di Natale: i marsicani spenderanno 170 euro pro capite

Pubblicato

on

Avezzano “Un Natale prudente, ma non dimesso”. Confcommercio prevede che i marsicani faranno spese congrue per i regali da piazzare sotto l’albero, infatti spenderanno una media di 170,00 euro pro capite, poco più dello scorso anno. Per i commercianti, il mese di dicembre si conferma come il più importante dell’anno per le vendite, concentrando da solo oltre il 15% degli acquisti totali. Il rapporto “consumi di dicembre e previsioni di spesa per Natale” spiega che tra i prodotti più venduti ci saranno l’enogastronomia, l’elettronica di consumo, i prodotti per l’informatica, i giocattoli, gli articoli per il tempo libero, i gioielli, l’abbigliamento e le calzature. Quest’anno le famiglie, pur disponendo di un maggior reddito, saranno molto prudenti a causa dell’incertezza delle prospettive economiche, ha spiegato il Presidente Confcommercio Roberto Donatelli.

Continua a leggere

Due escursionisti dispersi sul Monte Velino, ricerche in corso con unità speciali

Pubblicato

on

Magliano de’ Marsi – Due escursionisti risultano attualmente dispersi sul Monte Velino. Si tratta di due 25enni romani che sono riusciti a lanciare l’allarme facendo scattare le operazioni di ricerca in quota. Gli escursioni sono riusciti a contattare i vigili del fuoco che hanno subito avviato le ricerche con l’ausilio di due unità speciali. Il campo base è stato allestito a Rosciolo, frazione di Magliano de’ Marsi, in località Santa Maria in Valle Polcraneta. I due dispersi sono stati individuati e, secondo le prime informazioni, sarebbero in buone condizioni di salute. fdm

Continua a leggere

L’azienda non paga gli stipendi a 34 addetti alla manutenzione, ci pensa la Asl

Pubblicato

on

Marsica – Sono rimasti senza stipendio, a causa dell’inadempienza della ditta per la quale lavorano, ma la Asl si è sostituita al datore di lavoro pagando il salario agli operai. A Natale i 34 dipendenti della Zanzi di Roma, che quasi un anno fa aveva vinto l’appalto per la manutenzione degli impianti meccanici delle strutture sanitarie della provincia, non resteranno senza stipendio. Infatti la direzione dell’azienda sanitaria, di fronte alla mancata corresponsione della retribuzione di ottobre, ha attivato immediatamente tutte le procedure di tutela a beneficio degli operai, sostituendosi di fatto all’impresa Zanzi. Proprio ieri il Manager della Asl, Rinaldo Tordera, ha messo nero su bianco, firmando la delibera che garantisce ai 34 lavoratori il pagamento della retribuzione di ottobre. “Non abbiamo esitato”, dichiara Tordera, “a utilizzare immediatamente tutti i meccanismi di protezione per assicurare il pagamento dello stipendio, con l’auspicio di far trascorrere un Natale un po’ più sereno ai lavoratori. Seguiremo con attenzione la vicenda e cercheremo di tutelare i lavoratori anche nel caso di ulteriore inadempienza dell’impresa”. La Asl, dopo aver formalmente acquisito il rifiuto della ditta a onorare gli impegni retributivi verso i propri dipendenti, ha messo in atto le clausole di salvaguardia, contenute nel contratto stipulato, per tutelare le maestranze. L’impresa romana, che all’inizio dell’anno si era aggiudicata l’appalto indetto dalle Asl per la manutenzione degli impianti meccanici di ospedali e altri presidi sanitari della provincia, nel novembre scorso ha avviato la procedura di concordato preventivo. Uno strumento a cui le imprese ricorrono in caso di gravi difficoltà finanziarie e da cui, come conseguenza, è scaturito, oltre ad altri tipi di insolvenza, il mancato pagamento degli stipendi agli operari. A gennaio la Zanzi era subentrata alla Olicar nel servizio di manutenzione: attività che riguarda impianti termici (caldaie), di condizionamento, idrico-sanitario e altro. Se la Zanzi, a causa dei problemi finanziari, dovesse uscire di scena la Asl sarebbe pronta a scegliere in tempi brevi un’altra azienda: un’eventualità a cui si sta concretamente ragionando.

Continua a leggere

Premio Polidoro: Verna ricorda Antonio Megalizzi. Di Pangrazio: urge norma per stampa ed editoria

Pubblicato

on

Regione – Sono stati premiati questa sera i vincitori della diciassettesima edizione del Premio “Guido Polidoro”. La cerimonia si è tenuta a Palazzo dell’Emiciclo alla presenza di Stefano Pallotta (Presidente Odg Abruzzo), Giuseppe Di Pangrazio (Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo), Carlo Verna (Presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti) e Nicola Marini (Tesoriere del Consiglio nazionale dell’Ordine). Il primo premio è stato aggiudicato al giornalista Giampiero Di Federico, il secondo a Ivan Masciovecchio mentre il terzo a Piero Papa. La giuria ha assegnato riconoscimenti ai giornalisti Mattia Fonzi (Virtuquotidiane.it), Silvana Ferrante (Rai Abruzzo) e Anna Di Giorgio (Rete8).  Su indicazione del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo il Premio alla carriera è stato assegnato ad Attilio Cecchini. La giuria del Premio è composta da Walter Capezzali, Marina Marinucci, Giampaolo Arduini, Angela Ciano e Luca Marchetti. Il Premio, organizzato dall’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, con il contributo della Fondazione Carispaq, del Consiglio regionale d’Abruzzo e dalla Bper, si articola in un’unica sezione dotata di un primo premio costituito da un assegno di 1.500 euro, di un secondo premio di 1000 euro e di un terzo premio di 500 euro.

“Quest’anno siamo particolarmente felici di ospitare nelle nostre strutture il Premio Guido Polidoro, per ricordare un uomo che aveva una profonda conoscenza del ‘suo’ Abruzzo. Un giornalista onesto intellettualmente con una passione a tutto campo, dall’informazione alla cultura. Una figura autorevole che ha valorizzato la buona informazione e il cui ricordo resta vivo attraverso l’organizzazione del Premio” Ha affermato Di Pangrazio che ha poi aggiunto:  “Sono grato all’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo e a tutti coloro che hanno partecipato al premio, compresi coloro che non sono stati premiati, per il lavoro quotidiano che svolgono ogni giorno al servizio dei cittadini. Un lavoro compiuto  tra mille difficoltà, fatto di ansie e precarietà, di mancanza di tutele e scarsa considerazione. Alla luce della grave crisi che sta investendo il mondo dell’informazione trovo giusto il richiamo del Presidente Carlo Verna  e ritengo sia sempre più urgente l’approvazione di una norma in favore del mondo della stampa e della editoria regionale.”

“Difendere l’ordine dei giornalisti e la libertà di stampa”. Sono state le prime parole pronunciate dal presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, dopo l’annuncio della morte di Antonio Megalizzi, il reporter tristemente scomparso a causa dell’attentato di Strasburgo. “A Megalizzi riconosceremo il titolo di giornalista professionista – ha annunciato Verna – così come avvenuto con Giovanni Battiloro, morto a seguito del crollo del ponte Morandi”. Successivamente, Verna si è soffermato sulla figura di Polidoro sottolineando che: “Avrei voluto conoscere Guido, una figura autorevole, il ‘capo’, il maestro di tanti cronisti che ha svolto il suo lavoro con grande onestà d’animo e intelletto”. Il presidente dell’Ordine ha poi annunciato gli elementi essenziali della futura riforma della professione, delineando la possibilità di una formazione che “parta dalle università o dalle scuole di giornalismo e poi passi dalle redazioni”. “Abbiamo bisogno di nuovi maestri – ha spiegato Verna – capaci di riscoprire l’entità morale e filosofica della professione, che sappiano rimettere al centro il principio sempre valido secondo cui il giornalismo è fatto per i governati e non per i governanti”.

Continua a leggere

Dal Lions Club Avezzano regali sotto l’albero per le famiglie più bisognose

Pubblicato

on

Avezzano – Il presidente del Lions Club di Avezzano, Annunziata Morgani, ha consegnato i pacchi per le famiglie bisognose al presidente dell’associazione Centro Famiglia “Amore e vita”, Nicola Gallotti. Tra le diverse iniziative natalizie del Lions Club di Avezzano quella, che da tradizione si rinnova ogni anno, della raccolta da parte dei soci di pacchi contenenti generi alimentari da donare alle famiglie in difficoltà. L’associazione Centro Famiglia “Amore e vita”, che gestisce uno sportello di ascolto e consulenza per le persone in difficoltà, distribuirà i pacchi alle famiglie marsicane. Il Lions Club Avezzano da sempre attivo nel sociale, fa parte del Lions Clubs International, la più grande organizzazione umanitaria al mondo. Tra le iniziative del Lions Club di Avezzano ci sono la raccolta degli occhiali usati, lo screening della vista ai bambini dell’età delle scuole elementari ed il “Poster della Pace”, un concorso con gli alunni delle scuole medie per realizzare disegni sulla pace. Quest’anno la cerimonia di premiazione ci sarà il 25 gennaio al Castello Orsini. Il Centro famiglia “Amore e vita” è nato venti anni fa, da un’unione di persone che da anni si adoperano per rendere la famiglia consapevole della propria identità e del ruolo originario che essa è chiamata a svolgere. L’associazione si propone di concretizzare e valorizzare in ogni ambito il nucleo familiare: ne difende i diritti e la centralità, ne favorisce la partecipazione alla vita sociale e politica. L’associazione elabora e attiva progetti di coinvolgimento della famiglia nei vari ambiti della vita sociale, politica ed economica; interloquisce con le istituzioni in materia di politica familiare; promuove e attiva corsi di formazione rivolti ad operatori socio – sanitari, genitori, educatori e volontari.

 

 

Continua a leggere

Un grande Corrado Oddi incanta Firenze con il Pinocchio di Collodi

Pubblicato

on

Trasacco – Strepitoso successo per la Prima Nazionale di “Pinocchio e la sua favola“ di Percile Odierna, eseguita mercoledì 12 dicembre scorso a Palazzo Strozzi di Firenze (sala Ferri) organizzata dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi e dal suo presidente Pier Francesco Bernacchi in occasione della Tavola Rotonda “I diritti dell’Infanzia a trent’anni dalla convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”. Gli episodi più salienti della favola del grande Collodi, nell’accurata riduzione del testo di Miki Belmonte, sono accompagnati dalla musica che a tratti si alterna al racconto, in altri sottolinea le diverse atmosfere, spesso diventa gioco e suono onomatopeico e accompagna il canto del narratore che interpreta i vari personaggi, in una singolare fusione tra suono e affabulazione. L’ascolto di questa favola è un’esperienza che va oltre il puro piacere dell’ascolto, oltre l’apprezzamento dell’abilita’ tecnica dei musicisti, oltre l’emozione forte che, pure, suscita l’esaltante atmosfera che riesce a creare. Un vero esilio della ragione dove la musica si trasforma in una ricerca di empatia unificante, in suoni allegorici, in timbriche colorate, in giuoco. L’attore abruzzese Corrado Oddi, con la sua bravura, con la sua fantastica mimica, con la sua naturale capacità di affabulazione e incanto ha saputo interpretare tutti i personaggi vestendo ognuno della sua identità basata sul suono della voce, sulla postura, sull’enfasi, prima ancora delle parole. Attrae l’attenzione sul personaggio colorandone la personalissima storia, così’ che la coscienza del grillo parlante diventerà ispirazione, la fata anima, incanto, Geppetto creazione, il gatto e la volpe tentazione. Nella preziosa trascrizione per “voce recitante e Banda media” vede la partecipazione straordinaria della Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dell’Arma dei Carabinieri di Firenze diretta dal maestro Ennio Robbio. Questa rappresentazione di Pinocchio per voce recitante e Fanfara è la prima assoluta per quanto riguarda il repertorio musicale dell’Arma dei Carabinieri, in quanto è la prima volta che una Banda dell’Arma esegue una opera musicale di Pinocchio, da sempre un connubio indissolubile riconosciuto in tutto il mondo. L’opera sarà presentata in tutti i teatri italiani per per giungere il 25 maggio, giorno del compleanno di Pinocchio, a Collodi.

Continua a leggere

Le nonne di Magliano insegnano come preparare la vera “pizza con le noci”

Pubblicato

on

Magliano de’ Marsi – Il comitato feste 2019 Magliano de’Marsi, classe 1969 , in collaborazione con “La Corva kitchen school” scuola di cucina professionale radicata nel territorio che mira alla valorizzazione delle professionalità nel settore enogastronomico in un ottica di recupero delle tradizioni culinarie locali, organizza per il giorno 20 dicembre prossimo “NONNA INSEGNAMI….LA PIZZA CON LE NOCI”, GIORNATA DEL DOLCE TRADIZIONALE Maglianese. Tre esperte casalinghe maglianesi, insegneranno a venti ragazzi, con un età compresa fra i 13 e i 18 anni, l’antica ricetta delle “pizze cò le nùci”. Questo prelibato dolce maglianese ,prodotto e realizzato all’interno della scuola di cucina professionale “La Corva kitchen school” verrà poi venduto dal comitato feste Magliano 2019, Classe 1969 il giorno 23 dicembre presso la chiesa di Santa Lucia in Magliano. L’intero ricavato sarà usato dal comitato per la realizzazione degli eventi 2019.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com