Connect with us

Avezzano

Mercato: fumata nera, ancora un sabato di sciopero. Ecco la proposta degli ambulanti

Pubblicato

on

Avezzano – Fumata nera, ancora un sabato di sciopero
L’accordo sullo spostamento del mercato non c’è e gli ambulanti, ancora in stato di agitazione, annunciano che il mercato non si terrà neanche il prossimo sabato 20 ottobre. La decisione è stata presa ieri, in tarda serata, al termine dell’ennesimo incontro tra l’amministrazione comunale di Avezzano ed una delegazione di ambulanti.

Le accuse degli ambulanti all’amministrazione
L’amministrazione ha deciso che il tradizionale mercato del sabato non deve svolgersi più a piazza Torlonia per motivi di sicurezza, ma, di fatto, non ha fornito una soluzione che sia nello stesso tempo praticabile ed appetibile. L’amministrazione non può fare sperimentazioni sulla pelle dei lavoratori e delle famiglie, lamentano gli ambulanti supportati da numerosi commercianti del centro per i quali il mercato costituiva un’attrattiva anche per le attività a posto fisso della zona.

Le due location a nord
Gli ambulanti riferiscono, infatti, che la zona della campana della pace, proposta dall’amministrazione, non sarebbe idonea così come il vicino parcheggio delle poste, che il comune avrebbe proposto loro come location alternativa. Una soluzione questa in contrasto anche con il vicino commissariato di polizia.

Il mercato deve restare in centro. Ecco la proposta degli ambulanti
Il mercato, a parere degli ambulanti, deve restare in centro. Per questo motivo gli stessi, con il supporto tecnico di alcuni professionisti, starebbero studiando una proposta da sottoporre all’attenzione del sindaco De Angelis e della sua amministrazione. Gli ambulanti si dicono disposti a rivedere la disposizione dei banchi, per le famigerate questioni di sicurezza, purché non si cambi zona. Allo studio ci sarebbe l’ipotesi di disporre di via Mazzini, strada in cui il mercato si svolgeva un tempo, e via Anna Maria Torlonia con le bancarelle disposte su un unico lato delle due strade e con le traverse lasciate libere per il passaggio di eventuali mezzi di soccorso, mentre via Marconi e via Rosselli garantirebbero il regolare transito delle auto. La proposta, allo studio, potrebbe essere formalizzata già nei prossimi giorni. Gli ambulanti, oramai da un mese senza mercato e dunque senza guadagni, si sono detti pronti a continuare la battaglia.

Il mercato che spacca la maggioranza
La questione dello spostamento del mercato potrebbe essere una delle motivazioni alla base della frattura creatasi nella maggioranza tra il sindaco De Angelis ed il suo vice, Lino Cippolloni, e i tre consiglieri dell’Udc. Nei giorni scorsi gli stessi  avevano mostrato apertura ed ascolto nei confronti degli ambulanti programmando più di un incontro, prima di decidere di disertare l’ultimo consiglio comunale. fdm

Avezzano

Nuovo municipio, presto il collaudo per il completamento dell’opera

Pubblicato

on

Avezzano – Un sopralluogo per verificare lo stato delle opere relative al nuovo municipio di Avezzano è stato effettuato nei giorni scorsi dal sindaco, Gabriele De Angelis, dai tecnici e dalla commissione regionale che stilerà un verbale. “ Su convocazione del collegio di collaudo delle opere costituenti il Contratto di Quartiere II, nuovo palazzo comunale, parcheggio coperto e connesse opere di urbanizzazione – ha spiegato l’architetto Sergio Pepe, dirigente dell’ufficio tecnico comunale – sono iniziate le operazioni relative alla redazione delle contabilità finali di quanto realizzato, alla redazione degli stati di consistenza e dello stato di fatto e all’emissione del certificato di collaudo tecnico amministrativo;  tutte operazioni necessarie – specifica Pepe – per poter procedere alla ripresa in possesso del cantiere e avviare le attività per il loro completamento”. Hanno presenziato il sopralluogo il collegio dei collaudatori composto dall’ingegnere Corrado Rossi, dall’avvocato Stefania Valeri e dal geometra Leonardo Gattuso, il responsabile del procedimento Pepe, il precedente responsabile, l’ingegnere Francesco Di Stefano, il direttore dei lavori, l’architetto Alberto Bisciardi. “ L’obiettivo da centrare è quello di rientrare in possesso dell’immobile incompiuto e avviare finalmente il suo completamento – ha commentato il sindaco De Angelis – così da riuscire a riunire tutti gli uffici comunali nella nuova sede con enormi vantaggi per i cittadini, che non dovranno più vagare da una zona all’altra della città; così facendo – ha continuato il sindaco –  l’amministrazione potrà contare su una maggiore efficienza degli uffici e ci sarebbe anche un consistente risparmio nella gestione degli stessi. Il nuovo palazzo comunale – ha concluso De Angelis – riqualificherà l’intera area dove senza dubbio nasceranno nuovi servizi e anche nuove attività commerciali”.

Continua a leggere

Avezzano

Il mercato del mercoledì si farà a piazza Risorgimento, al via la consegna dei nuovi stalli

Pubblicato

on

Avezzano – Nuova veste anche per il mercato del mercoledì, l’annuncio arriva da palazzo di città. “Dal 21 novembre i 21 banchi del mercato tradizionale infrasettimanale di Avezzano apriranno all’interno di Piazza Risorgimento. È dunque finita – continua la nota – la sperimentazione nata a seguito dell’installazione della nuova pista ciclabile, che percorre un lato della Piazza, che aveva portato lo spostamento di 8 banchi del mercato su un tratto di via Fontana. L’ok della giunta comunale alla nuova collocazione è arrivato ieri. Nei prossimi giorni – conclude – si procederà alla consegna degli spazi agli ambulanti e mercoledì 21 si partirà con il nuovo appuntamento”.

Continua a leggere

Avezzano

Periferie abbandonate, Ceglie(Pd): facciamo funzionare questo Urban Center

Pubblicato

on

Avezzano“Sembra che gli unici interventi di questa Amministrazione siano rivolti solo e sempre al Centro di Avezzano, e non sempre con esiti positivi (uno tra tutti la pista ciclabile). Ma c’è una benché minima attenzione per le periferie? Le periferie non godono di pari dignità e diritti del Centro? – E’ quanto dichiarato da Giovanni Ceglie, Segretario del Pd di Avezzano,Alcuni residenti in periferia ci segnalano cumuli di immondizie abbandonati ai bordi delle strade ed ancora tratti non illuminati con la conseguenza di rendere poco sicure le strade ed le relative abitazioni adiacenti (vedi tratti di Via Brunelleschi). Non basta recarsi al Comune e protocollare le richieste di intervento in tal senso. Ma d’altronde – continua – se il Governo LEGA- 5 Stelle  cancella i fondi delle periferie a Settembre scorso con il decreto Milleproroghe (1,6 miliardi di euro per 20 milioni di abitanti) e solo grazie alla tenacia di alcuni Sindaci forse saranno ripristinati solo perché sono andati a protestare dentro Montecitorio ad Ottobre, cosa possiamo sperare da amministrazioni di Destra che non intervengono mai sulle tariffe autostradali o sul trasferimento dello scalo Bus da Tiburtina ad Anagnina accennano appena ad un colpo di tosse? Eppure – aggiunge – le periferie sono le articolazioni di un corpo che se trascurate o peggio ancora lasciate deperire portano irrimediabili problemi al corpo centrale. Vedi le periferie abbandonate di Roma, che sono il peggior biglietto da visita per la Capitale. Allora facciamo funzionare questo Urban Center e facciamo trovare qualche soluzione per la nostra città? O creiamo solo scatole vuote riempiendoci la bocca di aria fritta lasciando deperire le nostre periferie? Siamo alla vigilia di un cambiamento come dimostrano le votazioni di MidTerm. O l’Amministrazione di Avezzano si desta dal letargo o sarà spazzata dal cambiamento iniziato oltreoceano conclude Ceglie.

Continua a leggere

Avezzano

Mercato si cambia: via Kolbe liberata, banchi spostati a via De Gasperi. Arriva l’area food

Pubblicato

on

Avezzano – Ancora cambiamenti per questo terzo sabato di sperimentazione del mercato nella zona della Campana della Pace. “Venire incontro alle esigenze degli ambulanti e rendere quanto più comodo e fruibile per i cittadini il nuovo mercato del sabato. Sono gli obiettivi su cui in questi giorni ha lavorato la commissione che ha studiato una formula più comoda e maggiormente rispondente alle esigenze degli ambulanti, da sperimentare nella nuova location del mercato – è quanto comunicato da palazzo di città alla vigilia della terza prova – Non ci saranno più i banchi su via Kolbe e si procederà con lo spostamento su via De Gasperi. In più, è stata predisposta un’area dedicata al food che sarà concentrata nel parcheggio su via De Gasperi di fronte alla scuola materna”.

Continua a leggere

Avezzano

Gestione emergenza in caso di calamità, al via la formazione dei dipendenti comunali

Pubblicato

on

Avezzano – Avere consapevolezza di cosa fare in caso di emergenza, di come coordinare le attività all’interno dell’Ente pubblico e di come comunicare tempestivamente e in modo efficace con la popolazione. Puntare sulla prevenzione e la preparazione dei posti di comando comunali sono gli obiettivi della giornata formativa di oggi, 9 novembre, organizzata al Comune di Avezzano, propedeutica all’esercitazione che si terrà il 13 gennaio 2019.
Per tutto il giorno il personale coinvolto nelle funzioni previste dal piano di protezione civile comunale si eserciterà su come gestire l’emergenza in caso di una calamità naturale.
Entra così nel vivo il progetto che stanno portando avanti i discenti del Master di II livello O.D.E.M (Prevention and Emergency Management), attivato nell’Università degli Studi dell’Aquila, ideato e promosso dal centro studi Edimas (Emergency and Disaster Management Studies), impegnati nel tirocinio all’interno degli uffici del Comune.
A seguito dei primi incontri avuti con i dirigenti scolastici e gli insegnati ai quali a breve saranno consegnati i depliant, realizzati per gli studenti, che illustreranno quali sono le aree di attesa che coprono tutta la città con le frazioni e che forniranno indicazioni su come ripararsi all’interno delle abitazioni o all’esterno, è ora il turno della formazione ai dipendenti comunali che sono quelli che muoveranno la “macchina” nello stato di emergenza. La giornata si dividerà in due momenti, uno in aula e uno di esercitazione all’interno del Coc e vedrà il coinvolgimento di due esperti che arriveranno dalla Toscana.
Il 13 gennaio sarà il giorno in cui verrà poi coinvolta la popolazione e in cui si testerà il piano di emergenza comunale già esistente, su cui già da mesi si sta lavorando per l’ottimizzazione. Uno apposito team è impegnato nella comunicazione immediata e continuativa diretta ai cittadini, che quel giorno ci sarà attraverso una radiolina che sarà regalata alle famiglie. Il canale di frequenza cui si chiederà di sintonizzarsi è quello di Radio Monte Velino. Tutto questo in previsione di quanto potrebbe accadere quando si è di fronte a una vera emergenza, quando saltano le linee telefoniche e quelle dei dati. La segreteria di coordinamento delle attività è guidata dalla segretaria generale Manuela De Alfieri con la collaborazione del dirigente del settore di Protezione civile, Stefano Di Fabio.

Continua a leggere

Avezzano

Attuazione programma mandato: comune Avezzano seleziona consulenti, ecco tutte le informazioni

Pubblicato

on

Avezzano – Il dirigente dell’ufficio di gabinetto, richiamata la Delibera di Giunta Comunale n. 182 del 06/09/2018, con la quale è stato istituito il Comitato Tecnico per l’attuazione del programma di mandato dell’amministrazione comunale di Avezzano, per l’elaborazione di proposte e progetti in linea con gli obiettivi strategici, a supporto dell’operato dei componenti della Giunta Comunale; Atteso che con la sopra richiamata delibera si è stabilito che il Comitato sarà composto da massimo 6 membri, privati cittadini già collocati in quiescenza, cui sarà conferito un incarico di studio e consulenza gratuito; Il Comitato tecnico sarà composto da privati cittadini collocati in quiescenza, che per cultura e/o ruoli professionali ricoperti durante la propria esperienza lavorativa, abbiano un elevato profilo per competenza, negli ambiti delle materie di seguito elencate: Infrastrutture e Tecnologie innovative; Ambiente; Territorio; Finanza; Commercio; Sanità. Ritenuto, pertanto opportuno, alla luce delle suddette indicazioni, acquisire le candidature per la nomina del Comitato Tecnico per l’attuazione del Programma secondo le linee tematiche sopra richiamate; Richiamate le linee di indirizzo in materia di incarichi di studio e consulenza, approvate con deliberazione n. 6/2005 dalle Sezioni riunite della Corte dei Conti; Atteso che il divieto di cui sopra, come chiarito dal Ministero per la semplificazione e la pubblica amministrazione con pareri n. 6/2014 e 4/2015, deve intendersi limitato esclusivamente ai lavoratori dipendenti e non a quelli autonomi; Richiamate le disposizioni in materia di incarichi di consulenza e studio da parte delle pubbliche amministrazioni è contenuta nell’art. 7, commi 6 e seguenti, del d.lgs n. 165 del 2001, testo unico sul pubblico impiego (TUPI); Richiamati: il D.lgs 267/2000; il D.lgs 165/2001; il D.lgs 33/2013; il D.lgs n. 39/2013, recante disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico; inviata gli interessati a formulare apposita domanda corredata dai seguenti allegati: curriculum vitae; fotocopia fronte-retro documento d’identità. La domanda dovrà essere indirizzata al protocollo entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito del Comune di Avezzano. L’individuazione dei soggetti cui conferire l’incarico gratuito di componente del Comitato tecnico per l’attuazione del Programma di mandato, sarà effettuata dal Sindaco, sentita la Giunta Comunale; Gli incarichi di consulenza potranno avere la durata massima di un anno.

Continua a leggere

Avezzano

Castello Orsini-Colonna, al via la riqualificazione del parco sud

Pubblicato

on

Avezzano – Saranno consegnati domani e andranno avanti per 45 giorni, i lavori di riqualificazione del lato sud del parco del Castello Orsini di Avezzano. Lo ha comunicato stamane il sindaco, Gabriele De Angelis, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la sala consiliare del Municipio. “L’intervento sul verde pubblico della città ha costituito un investimento importante che ha scelto di fare da subito l’amministrazione non solo per il decoro e la riqualificazione urbana  – ha dichiarato il sindaco – ma anche e soprattutto per la sicurezza e il progetto del parco del Castello che è inserito in un ampio progetto che interessa tutto il centro della città passando per i lavori alla struttura che a oggi occupa gli uffici dell’Urbanistica che ospiterà una Pinacoteca fino a quelli di Villa Torlonia nel palazzo dell’ex Arssa inclusa piazza del Mercato, il cui affidamento della gara arriverà tra una quindicina di giorni”. L’intervento è stato presentato insieme all’assessore all’Ambiente, Crescenzo Presutti, affiancato dall’ex dirigente al Verde pubblico, Massimo De Sanctis che ha redatto il progetto, dal nuovo dirigente Stefano Di Fabio con l’agronomo Marco Fattoretti che si è occupato per conto dell’amministrazione, dello studio sulla salute degli alberi. ” Una nuova e moderna piazza del Mercato – ha aggiunto De Angelis –  che avrà una copertura da cui i bambini si potranno presto spostare in bici fino a piazza Risorgimento dove a gennaio partiranno i lavori sulla pavimentazione della pedonalizzazione; ed è proprio perché la modernità di una città si misura anche attraverso la sua mobilità – ha concluso il primo cittadino – che deve essere sempre più sostenibile, lavoreremo per nuovi tratti, uno ad esempio che da piazza Torlonia passi per via America, dove nascerà una nuova scuola”. Presenti all’incontro anche alcuni studenti dell’istituto agrario Serpieri accompagnati dalla dirigente scolastica Paola Angeloni e i rappresentanti della associazioni Mobilità sostenibile marsicana, Fai, Wwf, Archeoclub, Pro loco, Centro giuridico del cittadino. “Gli alberi presenti nel parco sono stati esposti a numerosi attacchi patogeni e fungini  – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Presutti che ne hanno compromesso la sicurezza, inoltre – ha specificato –   gli alberi Celtis Australis nel 1996 subirono potature con tagli errati  e per questo 52 su 53 vanno abbattuti e sostituiti;  nel parco ci sarà un nuovo manto erboso che sarà accessibile a tutti – ha continuato Presutti –  anche agli amici a 4 zampe accompagnati al guinzaglio e una rinnovata pavimentazione in ghiaia sui viali; intorno ai nuovi bagolari saranno piantati 33 Prunus in memoria dei 33 martiri di Capistrello, uccisi il 4 giugno 1944 – ha concluso Presutti –  alberi che avranno una fioritura rosa, che regaleranno in primavera uno spettacolo simile all’Hanami giapponese. insieme alle siepi che saranno ripristinate e messe ad una altezza che permetteranno di vedere il parco dall’esterno”.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com