Connect with us

Abruzzo

Lega, Emanuele Imprudente: “Con la Lega al governo cittadino €250.000 per interventi di straordinaria manutenzione e di riqualificazione dei parchi pubblici”

Pubblicato

on

Comunicato Stampa, Assessore Emanuele Imprudente:

INTERVENTI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE E  RIQUALIFICAZIONE PARCHI PUBBLICI CITTADINI

Lega, Emanuele Imprudente: “Con la Lega al governo cittadino €250.000 per interventi di straordinaria manutenzione e di riqualificazione dei parchi pubblici
“Con questi primi sei interventi da €250.000 diamo il via – afferma l’Assessore Imprudente – ad un piano di riqualificazione generale delle aree verdi e dei parchi della Città e delle frazioni. Cominciamo con Santanza, Cansatessa, Pettino, S. Sisto, Torretta e Via Strinella, ma il progetto è quello di ridare nuova dignità ai parchi pubblici di tutta L’Aquila e delle frazioni che la fanno vivere. La Lega aveva promesso in campagna elettorale che in questi 5 anni di amministrazione avrebbe ridato un volto nuovo alla città e nel mio Assessorato sto lavorando quotidianamente per mantenere l’impegno.”
Sono stati appaltati alla ditta SIA GARDEN srl di Roma i lavori relativi agli INTERVENTI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE E RIQUALIFICAZIONE DEI PARCHI PUBBLICI CITTADINI, progetto fortemente voluto dall’Assessore all’Ambiente Emanuele Imprudente e per il quale è stato previsto un impegno economico complessivo di € 250.000 (finanziato dall’Amministrazione Comunale tramite mutuo con la Cassa depositi e prestiti).

I parchi interessati dai lavori sono SEI:

  • Il Dog Garden situato a margine di Via Amiternum ed adiacente il parco Baden Powell, dove verranno installate ex novo giochi e percorsi agility per i cani;
  • Il parco pubblico di Cansatessa, che si trova in fondo a via Antica Arischia, dove si procederà al rifacimento del campo da calcetto con un nuovo manto in erba sintetica, al ripristino della recinzione, oggi divelta, oltre che alla risistemazione della pista ciclopedonale presente;
  • Piazza Italia, nel quartiere di Santanza, dove si andrà ad installare una recinzione per proteggere il parco dalla vicina viabilità, e a ripristinare la fontana ornamentale con tutta la pavimentazione circostante;
  • Il parco pubblico di Via Svizzera, nel popoloso quartiere di Pettino, dove è previsto il rifacimento della recinzione in legno e dei vialetti ammalorati, unitamente al campo da calcetto;
  • Il Parco Unicef di Via Strinella dove ci si concentrerà soprattutto sulla generale risistemazione dell’anfiteatro presente, oggi in stato di totale abbandono;
  • Il Parco Giochi nel quartiere Torretta, dove si procederà alla sostituzione del degradato arredo urbano esistente e alla realizzazione di un nuovo Dog Garden, recintato ed attrezzato con giochi di agility per i nostri amici a quattro zampe;.”

“Gli uffici comunali stanno completando gli ultimi adempimenti amministrativi per la stipula dei contratti, ma la squadra di tecnici e operai è già pronta e non appena le condizioni meteo ci consentiranno l’esecuzione di lavorazioni all’aria aperta, i lavori avranno subito inizio. È un mio preciso impegno preso con la Città e per la Città -conclude Imprudente- che porterò a compimento con soddisfazione e nel più breve tempo possibile.”

Abruzzo

MANAGER ASL, PAOLUCCI RISPONDE A FEBBO 

Pubblicato

on

Il consigliere regionale del Pd Silvio Paolucci replica alle dichiarazioni di Mauro Febbo (Forza Italia) in merito alla proroga del contratto al direttore generale della Asl Lanciano – Vasto – Chieti, Pasquale Flacco. “Voglio ricordare al collega Febbo – dichiara Paolucci – che il prossimo 15 marzo decadranno i direttori generali delle Asl di Chieti e L’Aquila e quindi spetterà al nuovo governo regionale di centrodestra nominare i nuovi. Peraltro sono state anche avviate le procedure e pertanto, di fatto, il nuovo governo regionale avrà la possibilità, appena insiediatosi, di nominare due nuovi manager. Abbiamo lasciato loro una possibilità che noi, nel 2014, non abbiamo certo avuto. L’accusa di Febbo è infondata in quanto tutti gli atti compiuti sono corretti. La legittimità del provvedimento al quale si riferisce è demandata alla struttura tecnica che ha firmato la proposta di delibera – ricorda Paolucci –mentre da parte mia non c’è stata nessuna forzatura o “arbitrio” né tantomeno stranezze dal punto di vista normativo perché, lo sottolineo ancora, la legittimità degli atti non è di competenza dell’organo politico. E’ evidente che il Consigliere Febbo desidera ricoprire il ruolo di assessore regionale alla Sanità e voglia occuparsi della gestione sanitaria ma per il primo obiettivo dovrà rivolgersi alla Lega di Salvini mentre per il secondo deve capire che si tratta di un’attività di competenza delle Asl e non certo della giunta regionale. A lui ricordo, ancora una volta, che il confronto politico dovrebbe essere svolto con più correttezza senza questo continuo ricorso alle denunce, peraltro a vuoto, che hanno contraddistinto il suo modo di fare in questi anni”. “E lo invito – conclude Paolucci – ad adoperare termini più appropriatati e rispettosi nei confronti del sottoscritto che non ha mai operato con arbitrio o forzature nei confronti della struttura, men che meno verso i colleghi di giunta o del presidente della Regione.

Continua a leggere

Abruzzo

Avezzano: più ore a disposizione dei lavoratori marsicani

Pubblicato

on

La Flc Cgil provinciale, la categoria che rappresenta i lavoratori della scuola, dell’istruzione e della ricerca, comunica che nella sede del sindacato ad Avezzano, in via Cassinelli, lo sportello di consulenza finora aperto solo il lunedì dalle 16 alle 18 resterà attivo anche il mercoledì dalle ore 15,30 alle 17,30. Essere più presenti in un’area grande e significativa come quella marsicana è un impegno doveroso, che assumiamo con la convinzione che l’utilità del nostro sindacato sia quella di incontrare e di ascoltare con attenzione tutte le istanze di un territorio provinciale tanto vasto e diversificato per storia, cultura e condizioni socio economiche.

Continua a leggere

Abruzzo

POLIZIA DI STATO:L’AQUILA. MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, ARRESTATO UN CINQUANTENNE

Pubblicato

on

Nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile di L’Aquila – Reati contro la persona ha eseguito l’ordinanza con cui il GIP del Tribunale di L’Aquila, Dr. GARGARELLA, su richiesta del P.M., Dr.ssa D’AVOLIO, ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 50nne aquilano.
Il provvedimento è stato determinato al termine delle indagini svolte dagli investigatori della Squadra Mobile, che hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’uomo in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, ricostruendo, attraverso fondamentali testimonianze, episodi di violenza compiuti dallo stesso nei confronti della coniuge.
Le indagini, avviate a seguito della querela presentata dalla moglie, hanno evidenziato che l’uomo dal 2017, e in più occasioni, ha maltrattato la donna anche in presenza dei figli minori, con vessazioni morali e fisiche, tanto che la malcapitata è dovuta ricorrere più volte alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale San Salvatore. Il comportamento dell’uomo, inoltre, ha reso la vita familiare oltremodo penosa generando nei congiunti un clima di terrore e disagio.
L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso il proprio domicilio, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, da cui già da tempo la consorte, insieme con i figli, si era allontanata.

Continua a leggere

Altri Sport

Ad Aielli la valorizzazione del territorio passa anche attraverso lo sport

Pubblicato

on

Aielli. Mancano poco più di quattro mesi ad uno degli eventi sportivi più importanti del nostro territorio. Il 30 giugno si terrà infatti ad Aielli la Sirente Bike Marathon, manifestazione a cui ha voluto dar risalto anche il coordinatore delle squadre nazonali FCI Davide Cansani. “Io ci sarò, forse, ma voi dovrete esserci per forza in Abruzzo, ad Aielli, perchè non si può rinunciare”, questo è il messaggio che ha rivolto agli atleti che prenderanno parte alla Sirente Bike Marathon.
È un evento che ha lo scopo di far conoscere attraverso lo sport le bellezze del nostro territorio. “Ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando senza sosta per la riuscita della manifestazione” – dice il consigliere con delega allo sport del comune di Aielli Francesco Ponari – “la sinergia tra l’Avezzano cycling team, nella persona di Gianluca Colabianchi, ed il gruppo Alpini Aielli è la condizione indispensabile per la buona riuscita dell’evento. Come amministrazione comunale non abbiamo potuto far altro che accogliere con entusiasmo questa iniziativa, daremo supporto sia conomico che logistico mettendo a disposizione gli impianti sportivi e tutto ciò che sarà necessario per ospitare questo evento di caratura nazionale. Un plauso va anche a tutte le associazioni aiellesi che, come le scorse esperienze ci hanno dimostrato, saranno sicuramente pronte a collaborare il giorno dell’evento.”
Ci vediamo il 30 giugno 2019 ad Aielli.

Continua a leggere

Abruzzo

CLINICA VILLA LETIZIA L’AQUILA: AL VIA TEST SU GENOMA UMANO, NON INVASIVO E ALL’AVANGUARDIA PER PREVENZIONE CANCRO

Pubblicato

on

Stati:” nuova frontiera, unici in Abruzzo” . Servizio attivato in collaborazione con Dante Labs.

L’AQUILA.

Valutare la predisposizione genetica e quindi prevenire il rischio di cancro ereditario e di altre gravi patologie genetiche, per il paziente, ed anche per suoi figli e parenti, attraverso un test sul genoma umano, non invasivo e all’avanguardia, visto che si effettua con un semplice prelievo della saliva.

L’innovativo servizio, considerato la nuova frontiera per la prevenzione, è stato attivato, unico in Abruzzo, nella clinica privata Villa Letizia di Preturo (L’Aquila): è curato, in particolare, nel laboratorio analisi della casa di cura, grazie ad un accordo sottoscritto con la Dante Labs, società leader nella fornitura di servizi di test genetici e biomolecolari sul genoma umano, con sede a L’Aquila e a New York, fondata dal giovane aquilano, trapiantato negli States, Andrea Riposati.

Il costo della prestazione, in regime non convenzionato con la Asl, è di circa 200 euro, e si avvale di una tecnologia che, combinata con una migliore comprensione delle basi genetiche del cancro, sta rivoluzionando il modo in cui si affronta nel mondo una patologia che in Abruzzo ha colpito 58 mila persone, con 7.600 nuovi casi nel 2017, in base ai dati aggiornati a ottobre 2018. “La medicina è in continua evoluzione e la nostra struttura intercetta le novità per aumentare il livello dell’offerta sanitaria, delle cure e, soprattutto, della prevenzione – spiega il direttore generale di Villa Letizia, Daniela Stati -. Questo test costituisce una nuova frontiera che, in collaborazione con una struttura all’avanguardia che tra l’altro nasce nel nostro territorio, non abbiamo esitato a proporre ai nostri utenti e alla nostra comunità”.

Dante Labs adotta uno dei test più accurati del mercato del “next generation sequencing”, che consente l’identificazione di mutazioni clinicamente attuabili, così come la scoperta di nuove varianti che determinano lo sviluppo del cancro, con la copertura dell’intero esoma di 508 geni correlati ad esso, e analizzando le tipologie più comuni di alterazioni. Un metodo che consente anche di prevenire e combattere efficacemente una ampia gamma di altre patologie.

Questi nel dettaglio i servizi di laboratorio effettuati: test per malattia genetiche su genoma totale, sequenziamento di esoma, sequenziamento di Dna tumorale, sequenziamento di Dna tumorale circolante, genotipizzazione con microarray.

I test di laboratorio di Dante labs vengono effettuati su appositi campioni biologici, come saliva, sezioni istologiche e dna isolato, ma anche sui dati contenuti nelle cartelle cliniche relative a diagnosi strumentali e dati annessi e dati anamnestici e diagnosi cliniche, messe a disposizione dal laboratorio analisi di Villa Letizia, diretto dalla dottoressa Ernestina Feliciani in collaborazione con la dottoressa Laura D’Ignazio.

In base alle risultanze del test, illustrate in un dettagliato rapporto da parte di Dante Labs, sarà anche possibile individuare percorsi terapeutici personalizzati per prevenire l’insorgenza delle patologie.

Continua a leggere

Abruzzo

(VIDEO) Forza Italia: “Ministero boccia sanità abruzzese”

Pubblicato

on

https://www.youtube.com/watch?v=znhZUHSeCng&feature=youtu.be

PESCARA – “Il verbale del Tavolo di Monitoraggio redatto sia dal Ministero dell’Economia sia da quello della Salute, tenuto secretato fino ad oggi dal 15 novembre scorso, rivela le tante ombre presenti sia sulla Rete Ospedaliera sia nella Rete Emerga – Urgenza che dovranno necessariamente essere riscritte e riprogrammate in base alle vere esigenze della sanità abruzzese”. Queste le dichiarazioni rilasciate durante una conferenza stampa dai consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri e Umberto D’Annuntiis che hanno invitato “i Direttori delle Aziende Sanitarie a non produrre atti e assumere ulteriori decisioni visto che il Verbale è perentorio nel ribadire come vada immediatamente riesaminata tutta le rete sanitaria delle Regione Abruzzo. Siamo di fronte ad una secca bocciatura da parte del Ministero e oggi e i Direttori devono adeguarsi immediatamente alle richieste pervenute da Roma senza rendere ancora più difficile il percorso e, soprattutto, senza causare ulteriori danni erariali e gestionali alle rispettive Aziende Sanitarie”.
“Siamo di fronte ad un azione di sciacallaggio da parte dell’ex governo di centrosinistra che ha tenuto volutamente nascosto questo documento e ci viene trasmesso solo il 13 febbraio all’indomani delle elezioni regionali, dopo le mie ben quattro richieste scritte. Dal Tavolo viene fuori una realtà sanitaria lontana anni luce da quella rappresentata dall’ex assessore Paolucci che ha palesemente nascosto alcuni dati rilevanti e spudoratamente mentito su altri punti”. “Quindi – sottolineano Febbo, Sospiri e D’Annuntiis – invitiamo i Direttori a non assumere nessun altro atto che possa ulteriormente compromettere la Rete sanitaria regionale e soprattutto far lievitare costi di eventuali ed inutili contenziosi.

“Infatti, nel Verbale – commenta Febbo – si legge (pag. 28) come nella riunione di luglio era stata chiesta una nuova programmazione della rete ospedaliera da sottoporre al Tavolo del DM 70/2015 per la PREVISTA VALUTAZIONE di coerenza con i criteri stabiliti dallo stesso decreto. Il Tavolo è rimasto in attesa di questo nuovo documento che doveva recepire tutte le indicazioni scaturite dai contenuti del DM 70, da sottoporre poi a valutazione preventiva entro e non oltre il 15 gennaio (data in cui non è pervenuto il suddetto documento ma solo una richiesta di proroga). Inoltre, tutte le DGR e le Note trasmesse (es. Emodinamica Ospedale Vasto, 2 posti letto di Terapia Subintensiva presso la UOC di Pediatria di Pescara, 1 postazione di 118 a Caramanico Terme) sono state fatte oggetto solo di una “presa d’atto” che non equivale a una autorizzazione. Non solo, a pagina 29 del Verbale, si legge come il Tavolo abbia richiesto che tutti gli Atti Aziendali debbano essere coerenti con il nuovo documento di programmazione regionale che doveva essere trasmesso entro e non oltre il 15 gennaio (quindi gli Atti Aziendali non sono stati validati ) mentre tutte le Asl hanno continuato ad attribuire incarichi dirigenziali. Adesso verificheremo se ci sono delle responsabilità anche contabili ed erariali. Come le Note trasmesse dalla Regione per il Punto Nascita dell’Ospedale di Sulmona non sono state ritenute soddisfacenti tanto che il Tavolo è in attesa della comunicazione dell’avvenuta chiusura!!! Come per la richiesta di istituzione di Ospedale Area Disagiata ad Atessa non corredata da elementi e documenti giustificativi e non in linea con la programmazione. Nulla invece neanche per l’ospedale di Guardiagrele nonostante i proclami di Paolucci e Muraglia. (Per gli altri punti critici vedasi allegato). “Quelle evidenziate – prosegue Febbo – sono solo alcune delle tantissime lacune che emergono in modo evidente. Entrando approfonditamente nell’esame, i Tecnici ministeriali sottolineano inoltre come la Regione non abbia assicurato l’equilibrio economico sull’anno 2017 come aveva già affermato nella riunione di luglio 2018. I conti non tornano poiché abbiamo i bilanci delle Asl che si apprestano a chiudere con un deficit di circa 43 milioni di euro che possono arrivare intorno ai 100 milioni di euro visto che, nei bilanci stessi, sono stati caricati i recuperi della curatela fallimentare dell’ex Villa pini. Somme che non verranno mai recuperate per intero. se non in percentuali minime. Oggi invece abbiamo una situazione totalmente diversa da quella racconta da Paolucci come invece il Tavolo di Monitoraggio sottolinea e mette ben in evidenza dai tecnici del Ministero, ossia una sanità abruzzese in forte decrescita e senza una seria programmazione della Rete Ospedaliera e della Rete Emergenza-Urgenza. D’altronde basta farsi un giro in un nosocomio qualsiasi della nostra Regione, o entrare in un Pronto Soccorso, per comprendere lo stato della nostra sanità. Nostro compito e impegno – concludono i consiglieri regionali di Forza Italia – di chiedere apposite deroghe su tutto e mettersi subito al lavoro per ricostruire una sanità credibile, seria e corrispondente alle reali esigenze degli abruzzesi e delle strutture sanitarie della nostra Regione nonché riportare i bilanci in equilibrio

Continua a leggere

Abruzzo

AUGUSTO CICCHINELLI INCONTRA ROSANGELA MATTEI, NIPOTE DI ENRICO, PRESSO IL MUSEO “ENRICO MATTEI” A MATELICA: PRESTO UN PROGETTO DEL GAL MARSICA

Pubblicato

on

ENRICO MATTEI: L’UOMO CHE CAMBIO’ L’ITALIA ED IL MONDO VENIVA DALLA MARSICA.

 

Consegnata simbolicamente una bottiglia di olio Monicella della Cooperativa Comunità Agricola Valle Roveto.

Augusto Cicchinelli, Presidente di Maison Mattei, Associazione per lo sviluppo delle imprese italo-algerine in Algeria e socio del GAL Marsica, ha incontrato ieri Rosangela Mattei, nipote di Enrico Mattei e scrittrice del libro “Enrico Mattei: mio zio”.

Cicchinelli era accompagnato da Poalo Cotardo, consigliere d’amministrazione del GAL Marsica e da Michele De Capite Mancini, membro fondatore dell’associazione Maison Mattei.

Rosangela Mattei ha ricevuto la delegazione marsicana assieme al marito, il chirurgo Alessandro Curzi, ed al figlio Aroldo Curzi Mattei, Imprendotore e consulente a livello internazionale nonche Presidente dell’AGEM (Associazione Geopolitica Enrico Mattei).

“Un incontro – ha dichiarato Cicchinelli –  che resterà impresso nel cuore e nella mente: siamo stati accolti come persone di famiglia ed abbiamo passato tutto il pomeriggio a discutere di Enrico Mattei, del suo assassinio, di ciò che ha rappresentato per l’Italia e per il Mondo, dei suoi legami con la terra di origine e cioè la Marsica; e poi abbiamo visitato il Museo installato nella sua casa di Matelica”.

“Una grandissima emozione – ha continuato Cicchinelli – avere avuto in mano tutti gli effetti personali di Enrico Mattei ritrovati dal fratello Italo e dalla nipote Rosangela, che aveva 13 anni, nelle campagne di Bascapè subito dopo l’esplosione dell’aereo: la sua borsa, la macchina fotografica, i resti dell’orologio, la patente ed altri documenti tutti conservati al Museo”

Cicchinelli ha portato il saluto del Sindaco di Civitella Roveto, dott. Sandro De Filippis, con il quale si era sentito il giorno prima ma anche di tutto il GAL Marsica e dell’Associazione Maison Mattei.

L’incontro è stata anche l’occasione per annunciare alla famiglia del grande statista che il GAL Marsica, nel proprio PSL, ha previsto un progetto proprio su Enrico Mattei, nello specifico sulle energie e sull’internazionalizzazione delle imprese anche per riscoprire e rafforzare il legame tra l’Abruzzo e Mattei.

I genitori di Enrico Mattei erano di Civitella Roveto come anche i suoi nonni che sono morti con il terremoto del 1915: lui tornava spesso a Civitella Roveto come il resto della famiglia; vi è nato il fratello Italo mentre lui è nato ad Acqualagna dove il padre svolgeva servizio come maresciallo dei Carabinieri; Enrico andava a scuola a L’Aquila: ma la famiglia Mattei ha soggiornato lungamente anche a Casalbordino sempre per motivi di lavoro DEL PAPà.

Consapevole che dalla Marsica è partito colui che cambiò l’Italia e la politica energetica del mondo intero, parte quindi, da parte del GAL Marsica l’idea di un progetto che metta al centro la figura di un grande statista cercando di far conoscere meglio ciò che lui ha fatto e cosa ha rappresentato per i destini dell’Italia e del Mondo, con particolare attenzione ai paesi del Maghreb a partire dall’Algeria.

Nel corso dell’incontro sono nate alcune idee per l’elaborazione di un progetto e sulle prossime iniziative che verranno messe in atto: la sig.ra Rosangela Mattei ha mostrato grande interesse ed ha partecipato attivamente con un importante contributo intellettuale: il GAL Marsica lavorerà ora per la costruzione di un progetto mettendo al centro la figura di Enrico Mattei e tutta la sua opera, rivendicandone anche l’appartenenza territoriale seppur condivisa con Matelica.

Rosangela Mattei, sempre sostenuta dal marito Alessandro Curzi, ha dedicato la sua vita allo zio Enrico arrivando, con la sua caparbietà, all’accertamento dell’assassinio da parte dei magistrati: oggi anche il figlio Aroldo è attivamente impegnato, con la sua associazione internazionale di geopolitica, a valorizzare l’operato di Mattei e far capire quale rivoluzione un uomo solo abbia potuto compiere, solo e spesso contrastato nei suoi progetti fino a rimetterci la sua stessa vita.

La delegazione ha invitato Rosangela Mattei, con Alessandro Curzi ed Aroldo Curzi Mattei, ad una visita ufficiale nella Marsica ma anche ad una visita ufficiale in Algeria, terra molto riconoscente per essere stata aiutata da Enrico Mattei nel processo di decolonizzazione dai francesi durante la guerra di liberazione.

La famiglia Mattei, di ricambio, ha invitato sia la delegazione marsicana che quella algerina, ad una visita al Museo come quella effettuata oggi.

Augusto Cicchinelli ha infine donato alla sig.ra Rosangela Mattei, quale dono simbolico, una bottiglia di olio monovarietale Monicella, prodotta dalla Cooperativa Comunità Agricola Valle Roveto, consegnata dal Presidente del GAL Marsica Carlo Rossi allo stesso Cicchinelli per l’occasione.

“Enrico Mattei – ha dichiarato Carlo Rossi – sarebbe stato orgoglioso di vedere lo sviluppo del proprio territorio pur nella conservazione delle tradizioni e delle tipicità locali: ecco il simbolo della bottiglia di olio”.

Gli amici dell’associazione Maison Mattei dell’Algeria hanno poi fatto pervenire al Museo, sempre per le mani di Augusto Cicchinelli, una bandiera dell’Algeria quale testimonianza di amicizia e riconoscenza consegnata ovviamente alla sig.ra Rosangela Mattei.

Nelle foto alcuni momenti della giornata di Matelica, in attesa di nuovi sviluppi e nuove iniziative in accordo con la famiglia Mattei.

Continua a leggere

In Evidenza