Connect with us

Senza categoria

La storia di Bianca: la mascotte del quartiere investita da un pirata della strada

Pubblicato

on

Trasacco – Era diventata la mascotte del quartiere, era talmente docile e affettuosa che qualcuno stava pensando di adottarla, ma purtroppo è stata investita da un pirata della strada. E’ la triste storia di Bianca una cagnolina che girovagava da qualche settimana intono a via San Martino a Trasacco, la stessa strada dove ha trovato la morte investita da un’auto in corsa che, secondo quanto riferito dai testimoni, non si sarebbe neanche fermata a prestare i dovuti soccorsi al povero animale. Decine di appelli sono stati lanciati sui social in cerca del proprietario e sempre dai social è arrivata la notizia della triste fine di questa adorabile cagnetta.
Bianca è stata investita ieri mattina. Alcuni cittadini, gli stessi che la coccolavano e le davano cibo e acqua, hanno riferito di aver allertato le guardie ecozoofile per far rimuovere il cadavere dell’animale e, in attesa di un intervento, hanno spostato il corpo della cagnolina sul marciapiede con l’aiuto di alcuni sacchi neri. 

Senza categoria

La Olicar lascia Avezzano, Tangredi: lavoratori ancora senza stipendi, contributi e tfr

Pubblicato

on

Avezzano – Antonello Tangredi, di FIM-CISL Abruzzo e Molise, interviene sulla vicenda della Olicar, la società di di Brà (Cuneo), responsabile della manutenzione dei quattro principali ospedali della provincia dell’Aquila, compreso il polo di Avezzano. “E’ stata una storia che ha dell’assurdo, quella che ha visto contrapposta la forza spudorata di una ex Società per Azioni, la Olicar, appunto e, i lavoratori assistiti dalla FIM-CISL – dichiara Tangredi in una nota – Arrivò nella nostra Provincia a gennaio del 2013, dopo aver vinto una gara d’appalto pubblica, per la manutenzione elettrica – termoidraulica ecc., con il ribasso di oltre il 30%, rispetto alla delibera della ASL della fine del 2011; aggiudicazione che avrebbe dovuto far accendere i riflettori da parte della Direzione Generale ASL, su come fosse possibile ciò ma, stando ai fatti di “oggi”, la ASL, se ne guardò bene dal farlo. In luogo del contratto dei metalmeccanici, la Olicar, impose quello del Multiservizi meno oneroso per le ditte e più povero per le tasche dei lavoratori. La resistenza dei lavoratori al cambiamento del c.c.n.l., durò una giornata, il tempo di far arrivare ad Avezzano altrettanti lavoratori da Roma e noi, li, a trovare le soluzioni per dire si o no al ricatto della Olicar. Alla fine i lavoratori vestirono la tuta della Olicar e iniziarono il calvario, con la chiara promessa che, “prima o poi gliel’avrebbero fatta pagare !” – sottolinea Tangredi – Dopo pochi mesi di pagamenti puntuali, arrivarono i primi intoppi sulle retribuzioni e, di li a poco, i primi incontri in Prefettura per affrontare le questioni nodali dell’appalto, non rispettato dalla Olicar: dagli stipendi non pagati alla sicurezza nei luoghi di lavoro ecc., fino ad arrivare a cambiare (a marzo 2017) la ragione societaria, da S.p.A. a Gestione s.r.l., perché nel frattempo, la S.p.A., acquisita dalla ManitalIdea S.p.A., aveva provveduto a chiedere un concordato preventivo in bianco al Tribunale di Asti. Insomma – continua Tangredi – un’odissea che, un centinaio di lavoratori dislocati nei 4 ospedali pubblici più grandi della Nostra Provincia, hanno subìto con lo sguardo poco vigile della Direzione Generale della ASL che avrebbe dovuto vigilare obbligatoriamente anche senza le denunce alla Procura di Avezzano, presentate dalla FIM-CISL. Un appalto che vale oltre 6 milioni di euro e tante, tante vertenze aperte contro la Olicar dalla FIM-CISL, fino ad arrivare a far sequestrare parte considerevole di cose, aree e documenti, da parte dei Carabinieri del Corpo Forestale dello Stato. Il 30.09.18 la Olicar ha tolto le “ancore” cacciata dalla ragione dei lavoratori sostenuti dalla FIM-CISL che li sta seguendo ancora per il recupero della retribuzione di settembre, dei buoni pasto, delle differenze retributive/contributive, del T.F.R. ecc. Il 1° ottobre, dunque, si è aperta una fase nuova, con altre ditte che, almeno dai curriculum, sembrano diverse e, assolutamente metalmeccaniche. La FIM-CISL – conclude la nota – farà del suo meglio per continuare ad accompagnare il futuro di questi onesti lavoratori, senza dimenticare che ha già predisposto una lettera indirizzata alla Direzione Generale della ASL, per invitarla, laddove possibile, a non pagare le fatture pregresse alla Olicar, proprio perché, le vertenze di lavoro aperte, potrebbero, con Decreto autorizzativo del Giudice, innescare il pignoramento presso terzi, delle somme mal tolte ai lavoratori per oltre 5 anni”.

 

Continua a leggere

Senza categoria

Il governatore Filonzi in visita al Rotary club di Avezzano: siate di ispirazione

Pubblicato

on

Avezzano – Il Rotary Club di Avezzano ha appena vissuto uno dei momenti più importanti del proprio anno rotariano, ovvero la visita del Governatore del Distretto 2090. E’ stato un messaggio rotariano autentico e ricco di significato quello che Gabrio Filonzi, accompagnato dalla moglie Patrizia, ha lasciato impresso nelle menti e in eredità a tutti i soci del club avezzanese, guidato da Carlo Caroli. Il discorso che il governatore ha tenuto nel corso della conviviale ha avuto inizio dal logo, “un cuore che rappresenta passione, entusiasmo e condivisione”, e dal motto: “siate di ispirazione”. E’ un concetto di club diverso dal solito quello presentato da Filonzi che evoca insieme tradizione ed innovazione. Il governatore ha rimarcato alcuni tra i valori rotariani fondanti affermando: “Occorre perseguire l’uguaglianza di tutti gli uomini, anche nel club, e il rispetto delle diversità. Il progresso di un popolo – ha aggiunto –  viene misurato nella tolleranza verso la diversità. E lo scopo del Rotary è proprio quello di migliorare i popoli”. “Lo scopo del club è servire al di sopra dei propri interessi personali – rimarcando che – alla base dell’attività del Rotary ci sono i progetti”. Filonzi ha citato Mahatma Gandi, Madre Teresa di Calcutta e perfino Walt Disney. Immancabile poi il riferimento al genio di Leonardo da Vinci il cui uomo vitruviano ricorda la ruota simbolo del Rotary. Filonzi non ha potuto fare a meno di menzionare Paul Harris, l’avvocato statunitense che il 23 febbraio 1905 fondò a Chicago l’associazione Rotary International come club di servizio. Il governatore ha parlato poi di un cambiamento necessario all’interno dei clubs e, facendo riferimento ai maggiori esponenti delle teorie del cambiamento come Charles Darwin e Steve Jobs, ha affermato che: “Flessibilità e Libertà sono alla base della nuova rivoluzione del club”. Ed infine Filonzi ha lanciato un monito ai soci avezzanesi: “Il club va vissuto in peno, è bene condividere momenti piacevoli anche con un pizzico di divertimento”.

Gabrio e Patrizia Filonzi sono giunti ad Avezzano lo scorso 18 ottobre. Mentre il governatore, unitamente al presidente, al segretario e ad una delegazione di soci, veniva ricevuto in comune dal sindaco Gabriele De Angelis, [leggi qui] una rappresentanza di donne tra cui il prefetto e la moglie del governatore intratteneva la signora Patrizia in un’affascinante visita a Palazzo Torlonia dove dal presidente della proloco, Ilio Leonio, ha ricevuto in dono un libro sul prosciugamento del lago del Fucino. I soci si sono ritrovati al ristorante “Il borgo medievale” di Alba Fucens per il pranzo. Qui governatore e signora hanno potuto godere di un pranzo tipico al cospetto di bellissimo panorama storico-naturalistico. La giornata è continuata all’insegna della scoperta delle bellezze del territorio marsicano con una visita nel sito archeologico di Alba Fucens, all’ombra del Monte Velino. A far da Cicerone ci ha pensato la socia Roberta. La giornata si è conclusa in bellezza con una conviviale presso il ristorante Umani nel corso della quale il club ha donato al governatore due manufatti realizzati dagli studenti del Liceo Artistico “V. Bellisario” di Avezzano: un bassorilievo raffigurante la venere di Alba Fucens per il governatore ed un foulard ispirato al motivo del pavimento di palazzo Torlonia per sua moglie Patrizia. fdm

Continua a leggere

Senza categoria

Gli Alpini di Trasacco al lavoro per una croce in località “Fossa Pantò”

Pubblicato

on

Trasacco – Il gruppo Alpini di Trasacco è al lavoro, in questi giorni, per il posizionamento di una croce in località “Fossa Pantò” una radura sulle montagne della Serralunga del Fucino, che separa la Valle Roveto dalla Piana del Fucino. E’ così che una rappresentanza del gruppo alpini del paese fucense, armati di calce e carriole, hanno raggiunto la radura in quota per realizzare una base sulla quale posizionare la croce che dominerà la Piana del Fucino dal versante trasaccano.

Continua a leggere

Senza categoria

Allerta meteo per le prossime 36 ore: vento forte, temporali e neve a 1200 metri

Pubblicato

on

Avezzano – Il Centro Funzionale d’Abruzzo ha comunicato l’allerta meteo emessa dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale. L’allerta parte dal pomeriggio di oggi e si protrae per le successive 36 ore e prevede venti forti o di burrasca nord orientali con locali raffiche di burrasca forte sull’Abruzzo e precipitazioni diffuse anche di carattere temporalesco. Per domani sui rilievi dell’Appennino centrale è prevista neve fino a 1200 metri di quota.

Continua a leggere

Senza categoria

Carenza di sangue, Avis Trasacco: chi può vada a donare e porti un amico

Pubblicato

on

Trasacco – L’Avis di Trasacco lancia un appello di fronte all’ennesima emergenza legata alla carenza di sangue. “Quest’anno veramente si fa fatica. Fatica a star dietro alle richieste, fatica a prendere le contromisure, fatica a capire alcune dinamiche per niente scontate. E’ vero che l’età media aumenta, che ci sono i virus tropicali in giro, ma ci deve essere dell’altro; la sfiducia nel futuro può essere un motivo della difficoltà a recepire la cultura del dono? – si chiedono dall’Associazione Volontari Italiani del Sangue del comune fucense – Può essere e aggiungiamo anche una maggiore tendenza a isolarsi, che rende in generale più complicati i rapporti umani. Ma insomma qui stiamo dando fondo a tutte le possibili risorse e strategie ma sempre col fiatone per star dietro al fabbisogno di sangue. Come al solito nei momenti di crisi ci sono anche cose positive, si riscopre la collaborazione e la sussidiarietà tra associazioni, ci si ritrova d’accordo quasi sempre e si trascurano i piccoli dissidi, non è il tempo; ma c’è ancora bisogno di tutti per tirarsi fuori, chi può vada a donare, senza pensare se è già la seconda volta o la terza in un anno e portatevi un amico conclude l’Avis nel suo appello per sensibilizzare i cittadini della Marsica a donare sangue per far fronte al sempre maggiore fabbisogno.

Continua a leggere

Senza categoria

Successo per il progetto “Alternanza scuola-lavoro” dell’Istituto “A. Argoli” di Tagliacozzo

Pubblicato

on

Tagliacozzo – L’Istituto tecnico economico per il turismo “A. Argoli” di Tagliacozzo, è stato protagonista sabato mattina 20 ottobre, nella Sala consigliare del Municipio, per raccontare il proprio Progetto Alternanza Scuola lavoro. L’Alternanza è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione, a orientarne il percorso di studio e, in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi.

“Nulla di meglio quindi che studiare turismo a Tagliacozzo ed immergersi direttamente nelle realtà delle manifestazioni turistiche che l’Amministrazione comunale della Città capoluogo della cultura marsicana organizza e promuove durante l’anno. Il tutto in ottima simbiosi di collaborazione con l’energica e lungimirante Dirigente scolastica Prof.ssa Patrizia Marziale, il Sindaco Vincenzo Giovagnorio, il qualificato corpo docenti e l’Amministrazione comunale”.

“È questo il successo del nostro Istituto – ha dichiarato il primo cittadino Vincenzo Giovagnorio – che sta scalando le classifiche qualitative del centro Italia: una rapporto di sinergica collaborazione con l’Amministrazione comunale e una partecipazione diretta a tutti gli eventi che promuovono il turismo sul nostro territorio”.

Oltre 60 ragazzi che hanno collaborato ai 12 spettacoli della stagione teatrale invernale e ai 50 spettacoli del Festival Internazionale di Mezza Estate; 105 giorni di presidio e accoglienza all’Info Point municipale; la partecipazione a oltre dieci incontri culturali e presentazioni di libri; la gestione di migliaia di visitatori da fine luglio a fine agosto per la collettiva di arte “Contemporanea 2018” nel Palazzo Ducale e da settembre a ottobre per la mostra “Scrigni da sfogliare” al Mu.S.Fra.

In sintesi questi i numeri di quanto realizzato con l’I.T.E.T. in collaborazione con l’Associazione di promozione turistica “You can go”, diretta da Maria Zaccone e con la partecipazione dei tutor Tiziana Gobbi e Giacomo Morgante impegnati nel coordinamento dei gruppi di lavoro. I giovani e la società civile sempre più coinvolti con la Scuola per progettare il loro futuro.

Continua a leggere

Senza categoria

Vardirex: in Abruzzo maxi esercitazione civile e militare per le grandi emergenze [FOTO]

Pubblicato

on

L’Aquila – Nell’ambito dell’esercitazione di protezione civile “VARDIREX” – operativa in Piemonte, Abruzzo e Veneto – si è svolta ieri la fase principale prevista per l’area abruzzese, simulando l’intervento e la gestione delle emergenze a seguito di un evento sismico.
Accanto alla Protezione Civile regionale, alla Prefettura dell’Aquila e al Comune dell’Aquila , di cui Coppito è una frazione – che hanno preso parte all’esercitazione in qualità di osservatori presso il Centro di Soccorso Misto Esercito/ANA – sono stati schierati assetti del 9° reggimento alpini con il neo costituito battaglione alpini multifunzione “Vicenza”, una squadra di soccorso alpino, un elicottero con verricello per il soccorso alpino a cura 3° REOS.
Secondo lo scenario dell’Esercitazione, il verificarsi di scosse sismiche ha portato al crollo di un edificio nei pressi del campo di accoglienza con persone che sono rimaste coinvolte nell’evento. I feriti sono stati soccorsi dal personale del Posto Medico Avanzato. Parimenti è avvenuto lo sgombero di un edificio scolastico, lesionato anch’esso dal terremoto, che ha così attivato il piano di evacuazione con il supporto della Protezione Civile. Una squadra soccorso integrata, con elicottero militare, è intervenuta per il recupero degli escursionisti rimasti bloccati in zona Dolina di Fossa Raganesca. Al verificarsi di un incendio che minaccia l’abitato della frazione Coppito, si è reso necessario impiegare tutte le risorse disponibili nella zona per fronteggiare nell’immediato l’emergenza. In coordinamento con squadre a terra ha operato anche un elicottero della Protezione Civile con cestello baricentrico.
L’esercitazione è stata seguita da nuclei di osservatori distaccati dalla Direzione Nazionale e Regionale della Protezione Civile, funzionari della Prefettura dell’Aquila e del Comune oltre che i rappresentanti dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’ordine. Particolarmente efficace è risultato l’operato del personale del battaglione multifunzionale “Vicenza” in stretta sinergia con l’Associazione Nazionale Alpini.

La VARDIREX (Various Disaster Relief Management Exercise) è un’esercitazione di protezione civile che vede schierati sul campo, per la prima volta con questi assetti, circa 800 uomini espressione delle professionalità delle Forze Armate e dell’Associazione Nazionale Alpini con il supporto del Dipartimento di Protezione Civile.  Le aree operative in tre Regioni (Veneto, Piemonte e Abruzzo), prevedono un intervento all’unisono in situazioni di emergenza diverse, con l’intento di verificare le procedure e l’interoperabilità tra le componenti coinvolte nelle operazioni di soccorso in occasione di pubbliche calamità. Nel corso dell’esercitazione, che terminerà a Verona oggi 20 ottobre, viene testato il sistema operativo di una organizzazione complessa dove opera personale sia militare, sia civile, in relazione alle esigenze di coordinamento a livello locale e nazionale, al fine di rendere sempre più efficienti le capacità di intervento in emergenza.

 

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com