Connect with us

Cultura

La Marsica al cinema: Race, Un Bacio e Billy il Koala

Pubblicato

on

Bentornati alla rubrica di Marsicanews che informa i lettori sui film in uscita al Multisala Astra, vero e proprio punto di riferimento per i cinefili della nostra terra.
La Marsica al cinema è una guida essenziale per poter scegliere consapevolmente il film da godersi in compagnia nel weekend.
In sala trovate ancora Batman V Superman: Dawn of Justice, Heidi, Il Mio grosso grasso matrimonio greco 2 e Un Paese quasi perfetto, dei quali abbiamo parlato la settimana scorsa (clicca qui per maggiori informazioni sulle trame e gli orari).
Questa settimana, il Multisala Astra propone quattro novità: un film sportivo, una commedia, un film drammatico per ragazzi e uno d’animazione per i più piccoli.

 

RACE – Il Colore della vittoria

BIOGRAFICO / SPORTIVO – Di Stephen Hopkins con Stephan James, Jason Sudeikis e Jeremy Irons

Jesse Owens è stato uno dei più grandi atleti della storia dello sport. Alle Olimpiadi del 1936 a Berlino vinse ben 4 medaglie d’oro: nei 100 e 200 metri piani, nel salto in lungo e nella staffetta 4×100, stabilendo alcuni record rimasti imbattuti per decenni.
Ma per quanto incredibile siano state le sue gesta sportive, sono altri i fattori che rendono unica questa storia: innanzitutto Owens era afroamericano; in secondo luogo i giochi olimpici di Berlino furono fortemente voluti dai teorici della supremazia della razza ariana Joseph Goebbels, Ministro della propaganda, e Adolf Hitler, salito al potere solo tre anni prima.
Race (che in inglese significa sia “gara” che “razza”) dunque non è solo dedicato agli appassionati di sport, ma è anche e soprattutto un film denso di significati ideologici. È il racconto di come un atleta di colore riuscì a sconfiggere il regime nazista e a prendersi una rivincita su tutti quelli che nel suo paese gli sconsigliarono di partecipare, o che non sopportavano l’idea di essere rappresentati da un nero. Primo fra tutti l’allora presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosvelt, che non trovò mai un attimo di tempo nemmeno per inviare un telegramma di congratulazioni a Owens.

DA VEDERE SE: Vi piacciono le storie che coniugano sport e valori civili, come Invictus di Clint Eastwood. (GUARDA IL TRAILER)

DURATA: 134 minuti

ORARI: 15:45* – 18:20 – 21:00 – 22:40 (CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO BIGLIETTO)


 

UN BACIO

DRAMMATICO / PER RAGAZZI – Di Ivan Cotroneo con Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli

Tre ragazzi ritenuti “sfigati” dal resto della classe si conoscono e stringono un’amicizia che li aiuterà ad affrontare l’adolescenza. Lorenzo è gay ed è stato adottato da una famiglia che lo ama e lo accetta. Blu è una ragazza considerata dagli altri una poco di buono, mentre invece Antonio viene insultato dai compagni che lo chiamano “ritardato”. Insieme scopriranno che la loro diversità può essere un punto di forza e che i veri amici possono renderti la vita più serena e salvarti dai momenti di depressione.
Il regista Ivan Cotroneo ha scritto le sceneggiature di Io sono l’amore di Luca Guadagnino e di Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, dimostrandosi sensibile ad argomenti di grande rilevanza sociale quali l’omosessualità e come essa viene percepita in contesti tradizionali (la famiglia borghese).
Hurts, il nuovo singolo del celebre cantautore straniero Mika, è presente nella colonna sonora del film.

DA VEDERE SE: Vi è piaciuto Noi siamo infinito (titolo originale The Perks of being a wallflower), film americano del 2012 che ha una trama molto simile alla pellicola di Cotroneo. (GUARDA IL TRAILER)

DURATA: 101 minuti

ORARI: 16:00* – 18:10 – 20:40 – 22:45 (CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO BIGLIETTO)


 

ON AIR

COMMEDIA / BIOGRAFICO – Di Davide Simon Mazzoli con Marco Mazzoli, Chiara Francini e Katy Saunders

Lo Zoo di 105 è una delle trasmissioni radiofoniche più ascoltate in Italia. On Air è un film biografico basato sulla storia del suo conduttore e inventore, Marco Mazzoli.
Alternando flashback e racconti ambientati nel presente, il regista Davide Simon Mazzoli ripercorre la vita e la carriera lavorativa di suo cugino dagli inizi fino al successo. Una tipica storia “da zero a cento”.

DA VEDERE SE: Amate il personaggio e seguite la trasmissione radiofonica in questione. In caso contrario, sappiate che Lo Zoo di 105 è una trasmissione basata su scherzi telefonici, sketch parodistici, parolacce e volgarità assortite.(GUARDA IL TRAILER)

DURATA: 119 minuti

ORARI: 20:30 – 22:45 (CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO BIGLIETTO)
 

BILLY IL KOALA

ANIMAZIONE – Di Taylor, Cleary, Stadermann e Weight

Partito per una delle sue grandi avventure, Bill il Koala, il più grande esploratore dell’entroterra australiano, non è più tornato a casa. A un anno dalla sua misteriosa scomparsa, suo figlio Billy decide di lasciare il suo villaggio e mettersi da solo sulle tracce del papà. Strada facendo incontrerà Nutsy, una piccola koala dello Zoo, e Jacko, un clamidosauro, due amici che lo aiuteranno a compiere la sua missione.
Blinky Bill è la più famosa serie televisiva a cartoni animati australiana; tuttavia in Italia, sebbene sia stata pubblicata dalla Stardust in VHS nel 1996, non è molto conosciuta. Billy il Koala è il primo film in computer grafica dedicato al personaggio ed è una storia basata su alcuni dei temi tipici del cinema per bambini, in primis sul concetto che “l’unione fa la forza”.

DA VEDERE SE: Volete accompagnare al cinema i vostri bambini under 10. Non aspettatevi l’inventiva della Pixar (Inside Out) o la comicità della Dreamworks (Kung fu panda). È un film molto semplice, che però piacerà ai più piccoli perché molto colorato e pieno di animali esotici che non si vedono tutti i giorni.(GUARDA IL TRAILER)

DURATA: 93 minuti

ORARI: 16:30* – 18:30 (CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO BIGLIETTO)
 
 

*Solo sabato e festivi

Alessandro Di Romolo

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura

Nasce il Polo Universitario della Marsica: nuova sede e nuovi corsi di laurea, ma servono iscritti

Pubblicato

on

Avezzano – Un forte rilancio ad Avezzano della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Teramo. E’ quanto illustrato nel corso di una conferenza stampa tenuta questa mattina in Municipio dal sindaco Gabriele De Angelis, affiancato dagli assessori Leonardo Casciere e Chiara Colucci, dalla professoressa Angela Musumeci, docente di diritto costituzionale e membro del senato accademico del prestigioso ateneo teramano e da Rocco Micucci, amministratore unico del CRUA (ex CRAB), struttura in parte destinata alla creazione di un innovativo polo universitario marsicano.

“Il Comune di Avezzano e l’Università di Teramo hanno costituito un comitato tecnico che ha affrontato la problematica del rilancio della presenza dell’Università di Teramo nella Marsica, considerato quale elemento di importante fertilizzazione del territorio e di potenziamento del capitale umano a determinate condizioni, coinvolgendo nel percorso il CRUA (ex Crab) in vista del potenziamento dell’offerta formativa – ha dichiarato il primo cittadino di Avezzano – dotare la Facoltà di una nuova sede, idonea allo svolgimento della attuale attività didattica ed a migliorare il livello e la qualità dei servizi resi agli studenti. La nuova sede individuata è quella del CRUA – Consorzio di Ricerche Unico d’Abruzzo (ex Crab – Via S. Pertini, 106 – Avezzano). A tal fine, per favorire il collegamento con la nuova sede, saranno previste corse dedicate agli studenti compatibili con gli orari di lezione. Si sottolinea, peraltro, che di fronte al CRAB sorgeranno anche altre scuole e che tale zona sarà riqualificata. Il CRUA non sarà soltanto sede della Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza – continua De Angelis – ma diverrà un vero e proprio “Polo Universitario della Marsica”, sviluppando percorsi formativi tra le Università di Teramo, L’Aquila, CRUA, aziende locali del settore agroalimentare, Enti economici locali (come Aciam e Cam) e stakeholder regionali. Già da questo anno accademico sarà possibile affiancare alla Laurea in Giurisprudenza, cicli intensivi di attività didattiche e di laboratorio indirizzate ad una “coorte territoriale” del corso di Laurea in scienze (Bioscienze agrarie e Tecnologie agroalimentari) di un congruo numero di studenti provenienti dal territorio marsicano. Detta iniziativa è decisamente e volta alla ulteriore valorizzazione di un settore economico strategico quale il comparto agroalimentare fucense. La condizione minima per l’avviamento del corso in Scienze è che la Marsica, in senso lato intesa, esprima almeno 25 matricole, obiettivo assolutamente possibile se il territorio crederà nella sua Università. Parimenti, ci attendiamo un incremento del numero di iscritti a Giurisprudenza, grazie alla nuova sede ed alla nuova logistica, con obiettivo quota 100 matricole. Per realizzare tale obiettivo potenzieremo il possibile ampliamento dell’offerta formativa a partire dal prossimo Anno Accademico: valutando in primis la possibilità di avviare ulteriori percorsi di curricolari come, ad esempio: criminologia, diritto e legislazione agro-alimentare e ambientale, master di secondo livello, collaborazioni con il sistema universitario regionale, ed in particolare con UNIVAQ sulla Area Medicina come scienze infermieristiche, ecc. – infine precisa il sindaco – il Comune non spenderà un euro di più rispetto ai costi attuali. L’iniziativa di rilancio coinvolgerà tutti i comuni della Marsica nonché le associazioni di categoria o gli imprenditori privati o le società pubbliche o miste (come ad es. Cam ed Aciam) che dovranno essere parte attiva nella realizzazione di stage, tirocini formativi, convenzioni con imprese, enti locali e Tribunale, nonché percorsi di specializzazione mirati sulla domanda di lavoro proveniente dalla specifica realtà locale.”

Continua a leggere

Cultura

Ripartono i Laboratori Teatrali targati “Il Volo del coleottero Teatro Musica”

Pubblicato

on

Avezzano – Sabato 29 e domenica 30 settembre, dalle ore 17 alle 19 al Teatro San Rocco di Avezzano, ripartono i Laboratori Teatrali targati “Il Volo del coleottero Teatro Musica”In occasione delle due giornate, verranno presentati i corsi del nuovo anno artistico e per i nuovi allievi sarà possibile chiedere informazioni e prenotare una lezione di prova senza impegno venendo inseriti nel corso relativo alla propria fascia di età. Tutti i corsi partiranno da Ottobre. L’offerta didattica è articolata su cinque segmenti: il Laboratorio Teatrale e di Comunicazione per Adulti e i quattro Laboratori per ragazzi suddivisi in Piccolissimi, Bambini , Ragazzi  e Adolescenti. Il laboratorio teatrale è uno spazio di conquista e scoperta in cui si diventa consapevoli della propria fisicità, delle potenzialità della propria voce, della capacità di impersonare ruoli e storie diverse, imparando in tal modo quanto sia prezioso riuscire a guardare le cose da un punto di vista nuovo e diverso, a mettersi in gioco superando paure, timidezze limiti. È un luogo dove guardare se stessi e gli altri per crescere, conoscere, confrontarsi, divertirsi.

I laboratori stabili, giunti al nono anno di attivazione, hanno visto crescere negli anni la grande famiglia dei “Coleotteri”creando intorno al quartier generale del teatro di San rocco una piccola comunità artistica formata da bambini, giovani, adulti, famiglie e appassionati che partecipa a tutte le attività proposte: dai laboratori agli spettacoli, dagli stage di formazione alle giornate artistiche fino alle rassegne teatrali. L’esperienza dei formatori coinvolti ha permesso, anno dopo anno, di evolvere costantemente i contenuti e i metodi, puntando ad un coinvolgimento sempre maggiore dei partecipanti e rendendo il “laboratorio” un momento di crescita personale, ancor prima che di acquisizione delle tecniche di recitazione. Gli allievi saranno guidati da esperti professionisti del settore artistico e formativo, che hanno scelto di dedicare tutte le loro energie, la loro professionalità e la formazione continua a questa attività considerandola fondamentale sul piano della crescita personale, della formazione artistica, dello sviluppo culturale della comunità locale.

Continua a leggere

Cultura

“Le monete antiche della Collezione Torlonia”, visita guidata al Castello Piccolomini di Celano

Pubblicato

on

Celano – Domenica 23 settembre Limes-società cooperativa archeologica, organizza una visita guidata gratuita all’interno del Castello Piccolomini di Celano per ammirare “Le monete antiche della Collezione Torlonia”.

Il castello ospita, infatti, una sezione archeologica dedicata alla Collezione Torlonia composta da reperti rinvenuti durante il prosciugamento del lago Fucino. La prenotazione è obbligatoria, per informazioni contattare 39.7431107 oppure coop.limes@libero.it

Continua a leggere

Attualità

Il prete antimafia don Marcello Cozzi ad Avezzano: dall’incontro con Gaspare Spatuzza alla difesa dei giornalisti d’inchiesta

Pubblicato

on

Avezzano – Don Macello Cozzi, il prete antimafia, ha presentato ad Avezzano il suo ultimo libro “Ho incontrato Caino – Pentiti. Storie e tormenti di vite confiscate alle mafie”. L’incontro, promosso dal Rotary Club di Avezzano, si è svolto ieri sera presso il ristorante Umami. Don Marcello Cozzi, già vicepresidente nazionale di Libera e oggi coordinatore del servizio nazionale antiracket e antiusura, è conosciuto principalmente per la sua attività vicina a testimoni o collaboratori di giustizia e pentiti di mafia.
“Non sono uno scrittore, cerco di fare il prete. – ha esordito – Tanti anni fa ho iniziato un cammino insieme a Libera, nata per fare in modo che la risposta all’aggressione mafiosa non fosse limitata ad una stagione, ma strutturata nella società civile, e per stare accanto ai familiari delle vittime innocenti di mafia che non hanno avuto uno straccio di verità o un frammento di giustizia. Quello dei familiari – continua – è un grido di dolore e di rabbia”.

Don Marcello Cozzi, che in venti anni confessa di aver incontrato centinaia di persone vicine alla mafia, nel libro meziona le esperienze più significative, quelle che lo hanno segnato maggiormente. Tra esse vi è l’incontro con Gaspare Spatuzza (membro di Cosa Nostra, implicato in 42 omicidi tra cui la strage di via D’Amelio e l’uccisione di Don Pino Puglisi ndr.) allora recluso segretamente al 41 bis nel carcere dell’Aquila. “Mi viene incontro come se fossimo stati amici da sempre, ma ci vollero mesi per entrare in confidenza. Si aprì quando iniziai ad incontrarlo non più nel parlatorio, ma nella sua stanza. Spatuzza – continua –  Non parlerà quasi mai di fatti di mafia, ma principalmente del suo cammino personale interiore. Ad un certo punto però io gli chiesi in che modo si può sconfiggere la mafia. Lui mi risposte che sarebbe sufficiente un ufficio reclami. Spatuzza – spiega – con questa frase intendeva sottolineare l’assenza dello Stato che spinge verso l’illegalità, verso le mafie. Egli, infatti, si avvicinò al mondo mafioso per capire che fine avesse fatto il fratello maggiore vittima di lupara bianca”.

Don Marcello Cozzi si sofferma successivamente sulle storie delle donne di mafia, quelle trattate come fossero oggetti che, nello stesso tempo, rivestono un ruolo di supporto nell’organizzazione mafiosa, come la custodia delle armi, e che  spesso prendono il posto dei loro uomini quando questi finiscono in carcere o vengono uccisi. Alle donne di mafia, destinate a vestire di nero per tutta la vita, spetta poi di dover vendicare padri, mariti o fratelli uccisi per mano mafiosa. “Non esistono buoni per sempre e non esistono cattivi per sempre. Questo mi hanno insegnato le persone che ho incontrato. E’ la loro sofferenza ed il loro tormento che mi restituisce speranza – conclude il prete antimafia cercando di fornire un senso alla sua missione che egli stesso ha definito laica e religiosa nello stesso tempo. Infine Don Marcello Cozzi spezza una lancia a favore dei giornalisti d’inchiesta esprimendo vicinanza a Salvo Palazzolo, firma di punta di La Repubblica, oggetto in questi giorni di perquisizioni e sequestri per la sua attività di inchiesta sulle stragi di Capaci e via D’Amelio. “Siamo in un Paese strano – commenta, mostrando tutto il suo disappunto a riguardo.

Nel corso dell’incontro è intervenuta anche il magistrato avezzanese Bianca Maria Serafini, che sul tema ha fornito un’importante testimonianza personale. Oggi magistrato di sorveglianza presso il Tribunale dell’Aquila, in passato è stata giudice penale proprio in terra di ‘Ndragheta. Federica Di Marzio 

Continua a leggere

Cultura

Omaggio a Edoardo Gagliardi, sabato l’inaugurazione della mostra

Pubblicato

on

Avezzano – Sarà inaugurata sabato, 15 settembre, alle 18,30, l’omaggio all’artista Solitario Nero, Edoardo Gagliardi (1939 -2003). a cura del Gruppo Artisti Marsarte con L’Associazione Culturale Madonna Del Passo e il patrocinio del Comune di Avezzano. La mostra si terrà nei locali della parrocchia Madonna Del Passo – Piazzale Madonna Del Passo, ad Avezzano.

Presenterà la manifestazione la dott.ssa Rossana Petricola, dopo il saluto del Presidente dell’Associazione Culturale Madonna del Passo, Rocco Nubile, interverranno l’assessore alla Cultura dott. Pierluigi Di Stefano, il vice presidente della Provincia dell’Aquila prof. Alberto Lamorgese e il presidente del Gruppo Artisti Marsarte prof. Maurizio Lucci.

Curatore della Mostra Dott Francesco Subrani.

Orario di apertura della mostra dalle ore 10,00 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,30.

Continua a leggere

Cultura

Tra cultura, viaggio e convivio il finale speciale della ricchissima rassegna “Vacanze luchesi”

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – È in programma per questa sera, giovedì 13 settembre, alle 21, nella sala consiliare del Comune di Luco dei Marsi, la presentazione del libro: “La costa dei Trabocchi tra il feltrino e il Sangro”, di Rocco Cuzzucoli Crucitti. Storia, ambiente, processi produttivi e trasformazioni socio-economiche di uno dei tratti più interessanti della costa abruzzese nell’analisi e nello sguardo dell’Autore, che propone una lettura originale e affascinante del rapporto tra territorio e comunità. L’incontro letterario, a cura dell’associazione “Lucus”, è parte dell’ideale gemellaggio culturale tra entroterra e costa che proseguirà con la gita in programma per domenica, 16 settembre, nei suggestivi luoghi descritti nell’opera – i trabocchi, l’Abbazia di San Giovanni in Venere, l’Eremo dannunziano, tra gli altri – evento finale che siglerà la lunga e ricchissima rassegna estiva “Vacanze luchesi”. Saranno presenti, con la sindaca Marivera De Rosa e l’Autore, i relatori Lino Olivastri e Aurelio Manzi. Per informazioni sulla visita culturale e conviviale di domenica: 389/1130000.

Continua a leggere

Attualità

Le Dee del bosco di Angitia e visita guidata ad Anxa domani a Luco dei Marsi

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – La magia del mito e il fascino della storia negli eventi dedicati ai siti archeologici del territorio nell’ambito del festival “SITe.it, 20 anni e tre giorni d’informazione”, in programma per i giorni 7, 8 e 9 settembre a Luco dei Marsi, località Petogna, nel Circolo ippico Marsicano. Domani, venerdì 7 settembre, l’appuntamento è alle 10, nel Circolo ippico, con la dottoressa Emanuela Ceccaroni, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio, per una lezione a tema: “Le Dee del bosco di Angitia”. A seguire si terrà la visita guidata nell’area di Anxa. L’ingresso è libero. Tutti sono invitati a partecipare.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com