Connect with us

Cronaca nazionale

Fiamme nella notte, distrutto un rimorchio

Pubblicato

on

Celano – Un violento incendio ha completamente distrutto un rimorchio parcheggiato nell’area dell’ex zuccherificio di Celano, a Strada 14. Secondo una prima ricostruzione, il rogo si sarebbe sviluppato poco dopo le 4 di questa notte. Il rimorchio era carico di cassette di pomodori pronte per la distribuzione. I vigili del fuoco di Avezzano hanno lavorato per ore per domare l’incendio e mettere in sicurezza l’area. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Celano che hanno effettuato i rilievi del caso al fine di accertare l’origine dell’incendio. Al riguardo nessuna ipotesi è esclusa.

Abruzzo

CASO UOMO SCOMPARSO A S.BENEDETTO. SPUNTA IPOTESI OMICIDIO

Pubblicato

on

San Benedetto. Spunta l’ipotesi omicidio sul caso della scomparsa di Collinzio D’Orazio, il 51enne di San Benedetto dei Marsi di cui si sono perse le tracce dal primo febbraio. Delle perquisizioni sono state eseguite ieri all’interno di alcune abitazione del paese dai carabinieri della compagnia di Avezzano. Si cercano probabilmente indumenti e altri indizi che possano portare alla soluzione di quello che sta acquisendo sempre di più i caratteri di un giallo.

Il sostituto procuratore della Repubblica di Avezzano, Lara Seccacini, ha aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti e l’ipotesi di morte violenta non è più esclusa. Sono state esaminate anche delle immagini riprese da un circuito video in paese dove ci sarebbero gli ultimi momenti in paese del 51enne scomparso il primo febbraio quando si è allontanato  da casa.

I carabinieri della stazione di San Benedetto e della compagnia di Avezzano, coordinati dalla procura, non tralasciano alcuna pista. Avrebbero infatti  già ascoltato delle persone su cui sorgono dei sospetti. Sull’indagine c’è il massimo riserbo.

Il caso è finito anche sulle reti nazionali, a Chi l’ha visto e a La vita in diretta. I genitori dell’uomo, intervistati, hanno ipotizzato un allontanamento volontario. “Io penso che sia tra i barboni, a Roma”, ha affermato l’anziano, “lo diceva spesso. Poi si lavava le mani trenta volte al giorno”.   Sembra che alla base dell’allontanamento ci sia è stata una discussione con l’anziana madre che avrebbe portato il marsicano a fare quella che lui stesso avrebbe definito “una passeggiata per schiarirsi le idee”.

Continua a leggere

Abruzzo

POLIZIA DI STATO – ARRESTATA PER FURTO UNA CITTADINA RUMENA

Pubblicato

on

In seguito a due furti perpetrati nel mese di ottobre 2018 all’interno del “centro commerciale bellavista” di Pratola Peligna (Aq) e del “nuovo borgo” di Sulmona (Aq), personale di questa sottosezione polizia stradale deferiva alla procura della repubblica di Sulmona (Aq), la cittadina di nazionalita’ rumena m.m. di anni 23, fermata, subito dopo il secondo furto, a bordo di autovettura smart.- il controllo permetteva di rinvenire la refurtiva all’interno dell’abitacolo, per il valore complessivo di circa € 1.000,00 (mille) e di accertare che la donna circolava con una patente di guida rumena risultata falsa, come falsa e’ risultata la revisione del veicolo condotto.- dopo il deferimento di questo ufficio, la cittadina rumena ha continuato nel tempo ad effettuare furti e rapine improprie nei centri commerciali in ambito nazionale, anche in violazione degli obblighi dell’autorita’ giudiziaria quale l’obbligo di firma e l’obbligo di dimora in chieti.- raccolte le varie denunce e segnalzioni degli uffici/comandi delle ff.pp. procedenti, vista la pericolosita’ della persona, il sostituto procuratore della repubblica, dott.ssa Laura Scarsella, chiedeva al locale tribunale l’emissione dell’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere; in seguito a cio’, il g.i.p., dott. Marco Billi, emetteva l’ordinanza richiesta.- cosi’, il giorno 11.02.2019 personale di questa sottosezione polizia stradale si recava in roma, dove nel frattempo la cittadina rumena, in italia senza fissa dimora, si era spostata, dava esecuzione all’ordinanza descritta associandola presso la casa circondariale femminile “rebibbia” di roma.- la cattura dell’indagata avveniva mentre si trovava a bordo di autovettura con targa di nazionalita’ rumena condotta dal fratello a.i. di anni 28 il quale, alla richiesta dei documenti, esibiva una patente di guida, anch’essa rumena, risultata falsa.- per tale motivo, veniva deferito all’a.g. competente, con il sequestro della patente, e sanzionato per una somma superiore ad € 5.000,00 (cinquemila).-

 

Continua a leggere

Abruzzo

Elezioni regionali. Boom Lega e Marsilio Presidente. Tonfo 5 stelle. Legnini risolleva il PD.

Pubblicato

on

Elezioni regionali.L’Abruzzo premia il centrodestra ed elegge Marco Marsilio alla presidenza della regione: netto il risultato, affluenza però in forte calo. Marsilio raccoglie, quando sono state scrutinate poco più del 80% delle schede, il 49,1% dei consensi, staccando il candidato del centrosinistra allargato Giovanni Legnini che si ferma al 31,2%.
Il M5S finisce terzo con il 19,1% dei voti. Le due province che hanno premiato più di tutte il centrodestra sono state L’Aquila e Teramo: qui il centro destra ha superato agevolmente la soglia del 50% (all’Aquila addirittura al 53,6%).

Rispetto al totale regionale Legnini meglio nelle province dell’Aquila e Chieti, 5stelle castigati a Teramo e L’Aquila al 18% e al 13,2%.

Nella notte il lungo abbraccio tra Marco Marsilio, nuovo presidente della Regione Abruzzo, e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, al comitato, a Pescara, aveva sancito il successo di FdI, che si avvia così a guidare la prima regione nella sua storia. “Con questa squadra daremo un futuro all’Abruzzo come meritano gli abruzzesi. Ringrazio tutti i partiti della coalizione con cui abbiamo fatto un lavoro straordinario”, ha detto il neo presidente. Ma è tutto il centrodestra che esulta per il risultato.

L’Abruzzo lo ha confermato ancora una volta, il centro-destra è la maggioranza naturale fra gli elettori”. Gongola ovviamente Matteo Salvini: “Grazie Abruzzo! Grazie Italia. Più forti degli attacchi, delle bugie e delle polemiche: da domani al lavoro!”.

 “Siamo oltre il 30%, vorrei ricordare che l’anno scorso il centrosinistra in Abruzzo compreso Leu ha conseguito un risultato del 17,6%, abbiamo avuto 10 punti in più ma non è stato sufficiente. Si tratta di un punto di partenza per il centrosinistra, io penso che questa formula di un centrosinistra allargato e popolare sia la formula giusta e ripartire da oltre il 30%, ottenuto in due mesi, mi sembra un risultato importante”. Così a sua volta Giovanni Legnini, mentre la candidata dei 5S Sara Marcozzi attacca: “Non è la sconfitta del M5s ma della democrazia. Noi abbiamo tenuto rispetto alle precedenti regionali, altri hanno fatto grandi ammucchiate come hanno potuto vedere gli abruzzesi”.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Spaccio di droga. Arrestati dai Carabinieri di Tagliacozzo Arjan Macaj

Pubblicato

on

Legione Carabinieri “Abruzzo e Molise”

Compagnia di Tagliacozzo

COMUNICATO STAMPA

La scorsa notte, durante un servizio perlustrativo atto a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari dell’Aliquota Radiomobile unitamente a quelli della Stazione di Tagliacozzo hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Arjan MACAJ, cl. 1986, residente a Tagliacozzo e denunciato in stato di libertà,  per lo stesso reato, il fratello, cl.1989. I due cittadini stranieri sono stati controllati fuori dal centro abitato a bordo della loro autovettura e trovati in possesso di tre involucri in nylon contenenti 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in dosi, che, alla vista dei militari hanno gettato dal finestrino cercando di eludere il controllo. Nonostante ciò, i militari li hanno prontamente fermati e sottoposti a perquisizione personale e veicolare. Arjan MACAJ è stato successivamente condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Avezzano.

Continua a leggere

Cronaca nazionale

Ala si squarcia in volo, paura su volo Ryanair

Pubblicato

on

COMUNICATO STAMPA

Ala si squarcia in volo, paura su volo Ryanair. L’aereo ha dovuto eseguire un atterraggio di emergenza nello scalo tedesco. Partito ieri sera da Francoforte era diretto a Bari

 

Il volo Ryanair partito ieri sera da Francoforte poco prima delle 19, e diretto a Bari dove sarebbe dovuto arrivare intorno alle 21, ha dovuto eseguire un atterraggio di emergenza nello scalo tedesco a causa di uno squarcio ad un’ala. I passeggeri sono stati fatti scendere e poi, a bordo di un altro aereo della compagnia irlandese, sono stati portati a Bari con un ritardo di circa tre ore. “Mezz’ora dopo il decollo, racconta unoo dei passeggeri, il pilota ha chiamato la hostess che è diventata pallida e ha comunicato che c’era un problema al motore ed era necessario fare un atterraggio di emergenza. Un passeggero, accortosi dello squarcio lo aveva detto ad un’altra hostess che ci ha invitato a stare calmi. Abbiamo comunque fatto un atterraggio abbastanza tranquillo. Siamo rimasti in attesa sull’aereo fermo in pista almeno 20 minuti, poi ci hanno fatto scendere ed aspettare un altro aereo per potere arrivare a Bari”. In una nota Ryanair ha spiegato: “Questo volo da Francoforte Hahn a Bari (29 gennaio) è rientrato a Francoforte Hahn poco dopo il decollo a causa di un problema legato al carrello di atterraggio. In linea con le procedure, l’equipaggio ha informato la torre di controllo e l’aeromobile è atterrato normalmente a Francoforte Hahn, dove i clienti sono stati trasferiti su un aeromobile sostitutivo, che è partito verso Bari poco dopo. Ryanair si scusa sinceramente con tutti i passeggeri interessati da questo breve ritardo”. È sceso anche il pilota che era molto, molto pallido”. E’ evidente, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ogni giorno nel mondo ci sono troppi incidenti sfiorati.

Continua a leggere

Attualità

L’associazione nazionale Polizia di Stato festeggia il mezzo secolo tra i cittadini

Pubblicato

on

Dall’Italia – Cinquant’anni di valori, impegno e passione. É questo lo slogan con cui l’Associazione Nazionale Polizia di Stato celebra nei giorni 29 e 30 settembre p.v. il 50° anniversario della Fondazione.
Sabato 29 settembre, nell’aula Paolo VI° in Vaticano, si terrà l’udienza con Papa Francesco a cui parteciperanno oltre 7.000 poliziotti e familiari provenienti da tutte le regioni d’Italia.
Domenica 30 settembre, a Ostia (RM), sul lungomare Paolo Toscanelli, alla presenza del Presidente della Repubblica, si terrà, aperta alla cittadinanza, la sfilata degli iscritti alle 167 sezioni italiane ed estere ANPS.
Per tutta la giornata, in Piazza dei Ravennati, saranno offerti ai cittadini esami medici gratuiti, verranno allestiti degli stand informativi e si terranno delle esibizioni, anche musicali.

Continua a leggere

Cronaca nazionale

Tekneko entra nelle scuole di Avezzano e sensibilizza gli studenti nella pulizia dell’ambiente 

Pubblicato

on

Tekneko entra nelle scuole e sensibilizza gli studenti nella pulizia dell’ambiente in cui vivono. Sta riscuotendo molto successo il progetto tutto dedicato alle giornate ecologiche per le scuole promosso dalla società che gestiste il servizio di igiene urbana in città. Nell’iniziativa sono state coinvolte diverse scuole della città che hanno permesso ai ragazzi di chiudere per un giorno i libri di scuola e di armarsi di busta, guanti e rastrelli per ripulire delle aree degradate.
Hanno partecipato alle giornate ecologiche a via Zazzerin le classi 4A, 4B,5A e 5C della scuola Gandin, Istituto comprensivo Collodi – Marini, le classi 1B, 4A e 4C dell’Istituto comprensivo Giovanni XXIII di via delle Industrie hanno ripulito il giardino scolastico e alcune classi della scuola don Bosco (3A, 3B, 4a, 4b, 4C, 4D e 3C) si occuperanno dell’area giochi nella Pineta i prossimi 4 e 6 giugno. Ed inoltre i ragazzi dell’Istituto comprensivo Collodi, scuola primaria di via Pereto, e i ragazzi della scuola media Vivenza saranno impegnati a ripulire altre zone della città.
“Partire dai ragazzi è un modo per farli crescere nella consapevolezza del danno che l’uomo fa all’ambiente, ed a noi tutti, sporcando i nostri luoghi”, ha commentato il presidente di Tekneko, Umberto Di Carlo, “siamo molto soddisfatti dell’entusiasmo che questi bambini stanno dimostrando giorno dopo giorno in queste iniziative che verranno sicuramente riproposte nei prossimi anni”.
Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com