Connect with us

Senza categoria

“Eppure soffia”, lo spettacolo che raccoglie fondi per “La Casa delle Donne della Marsica Be Free”

Pubblicato

on

Avezzano“Eppure soffia- la poesia nella musica italiana” è arrivato al terzo volume: uno spettacolo teatrale-musicale, un viaggio tra donne, correnti e cambiamenti. L’appuntamento è per il 4 gennaio alle ore 21 al Teatro dei Marsi. Dopo un itinerario ideale in una Genova musicale e un altro nella capitale, la Roma degli anni di piombo, “Eppure soffia vol. n.3” offre un viaggio nell’universo femminile, ripercorrendo storie di donne della musica italiana e lotte per la libertà. Lo stesso titolo “Eppure soffia” si rifà a Pierangelo Bertoli, cantautore sensibile al tema della giustizia e impegnato socialmente. L’ingresso è di € 8,00 e per ogni biglietto sarà devoluto 1 euro  a “La Casa delle Donne della Marsica Be Free”, per un segno tangibile contro violenze e discriminazioni di genere. Lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Avezzano, racconta il vento della lotta per l’uguaglianza e le donne della musica italiana: Mina, Patti Pravo, Giuni Russo,e molte altre, storie intrecciate alla memoria di personalità come Rosa Parks, Franca Viola e Carla Lonzi, icone di un movimento ancora in atto. Un vento che, nonostante tutto, “eppure soffia”. Con i testi di Federico De Monaco e per la regia di Roberto Carattoli, in scena come attori ci saranno Francesca Palumbo, Giuseppe Ippoliti, Alessandro Carattoli, Diletta Laezza, Alessandro Scafati, Alessandra Barbonetti, Francesco Ruggeri, Marisa Di Bastiano e Roberta Placida. Tra i cantanti: Alessandra Stornelli, Renzo Lanciotti, Simona Di Profio, Dajana Barbonetti, Manola Mione, Greta D’Avolio e Carlo Alberto Ippoliti. Per Info e prenotazioni telefonare allo 3383542662 oppure al numero 3334495671. La prevendita dei biglietti è attiva presso il Punto informativo di Avezzano, all’angolo di Corso della Libertà con Via Bagnoli, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18 alle 19.30.

Senza categoria

Il Municipio di Carsoli riapre dopo i lavori, Nazzarro: momento importante per la comunità

Pubblicato

on

Carsoli – Si è svolta questa mattina a Carsoli la cerimonia di riapertura della sede Municipale di Piazza della Libertà oggetto di lavori di adeguamento strutturale e di messa in sicurezza. Al taglio del nastro hanno partecipato il sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro, la presidente del consiglio comunale Lorena Muzi, il consigliere provinciale Alfonsino Scamolla oltre a sindaci e amministratori. Soddisfazione ed emozione è stata espressa dal primo cittadino che ha parlato di un “un momento importante per tutta la nostra comunità condiviso con tanti Sindaci e Amministratori e con i cittadini e i rappresentanti di associazioni e istituzioni intervenuti”. La chiusura del municipio era avvenuta nell’ottobre del 2017 con gli uffici comunali che erano stati trasferiti tra la sala Polifunzionale di via Genova e l’ex Mael, sede della Protezione civile.

Continua a leggere

Senza categoria

Al via “I concerti del giovedì” al liceo Torlonia: sette appuntamenti con giovani talenti abruzzesi

Pubblicato

on

Avezzano – Saranno sette, in totale, gli appuntamenti con la musica classica che dal 17 gennaio al 25 maggio animeranno il liceo classico di Avezzano. Gli eventi, rientranti nell’ambito della rassegna “I concerti del giovedì”, vedono la cooperazione tra l’associazione culturale Harmonia Novissima, il conservatorio dell’Aquila A.Casella e il liceo classico del capoluogo marsicano. Obiettivo della manifestazione è quello di promuovere l’inserimento di solisti o formazioni da camera costituite da giovani musicisti, allievi o diplomati presso il conservatorio aquilano ma anche l’inserimento dei vincitori dell’edizione 2018 del Concorso Internazionale di Musica Antica “Maurizio Pratola”, organizzato dal Conservatorio, nel programma artistico della rassegna “Festiv’Alba” nell’estate 2019 curata da Harmonia Novissima. “Dare spazio ai giovani talenti musicali è un piacere ma anche un dovere – dichiara il maestro Massimo Cocciaperché rappresentano il futuro e, in una società nella quale gli spazi per mettersi in evidenza sono sempre più ristretti, questa rassegna garantirà loro un’importante vetrina che noi, come associazione, concediamo più che volentieri”.

Ecco il calendario completo:

• Giovedì 17 Gennaio : Pianoforte

  • Diego Tomassetti

Bach-Liszt: Preludio e Fuga in La minore BWV543 10’

Debussy: Reflets dans l’eau 5’

Earl Wild-George Gershwin: Somebody loves me 3’

Earl Wild-George Gershwin: Liza.  4’

 

  • Cristian Cirulli

Sonata n°2 di Rachmaninov in Sib minore 18’

 

  • Luciano Boidi Daniele Boidi Pianoforte a 4 mani

– S. V. Rachmaninov op. 11

  1. 1 Barcarola – n. 2 Scherzo – n. 3 Russian Theme

– F. Liszt: Rapsodia ungherese n.2 (Cadenza Duo Boidi) (11′)

 

  • Giovedì 21 Febbraio BAROQUE ENSEMBLE

 

Agnese Allegra, canto   Luca Romiti, flauto dolce

Mattia Giandonato, traversiere     Serena Seghettini, viola da gamba   Mario Papini, arciliuto

 

Programma:

G.F.Haendel (1685-1759), Nel dolce dell’oblio, “Pensieri notturni di Filli” HWV 134

Agnese Allegra, canto; Luca Romiti, flauto dolce; Serena Seghettini, viola da gamba; Mario Papini, arciliuto

 

J.J.Quantz (1697-1773), Trio in do maggiore: Affettuoso, Alla breve, Larghetto, Vivace

Luca Romiti, flauto dolce; Mattia Giandonato, traversiere; Serena Seghettini, viola da gamba; Mario Papini, arciliuto

 

Improvvisazioni libere sui più diffusi bassi ostinati del Sei-Settecento

 

J.S.Bach (1685-1750), Aria “Ei Wie Schmeckt” dalla Cantata del caffè BWV 211

Agnese Allegra, canto; Mattia Giandonato, traversiere; Serena Seghettini, viola da gamba; Mario Papini, arciliuto

  • Giovedì 14 Marzo Pianoforte a 4 mani e Pierino e il Lupo
  • Federica Miconi -Martina Guerrieri Pianoforte a 4 mani
  1. Casella –  Pupazzetti Pagine Di Guerra 8’
    F. Poulenc – Sonata 8’
    E. Satie – La Belle Excentrique 8’

 

  • Flauto Tommaso Gaeta Oboe: Elisa Tosca de Angelis

Clarinetto: Luca Giuliani   Corno: Leonardo Pasqualone   Fagotto: Eleonora Pagnoncelli

  1. Prokofiev Pierino e il Lupo per quintetto di fiati
  • Giovedì 4 Aprile Arie dalle più celebri Opere Liriche

 

Mariam Suleiman Soprano

Cristina Persia dal Rigoletto “Tutte le feste al Tempio” Aria di Gilda.

Veronica Marano dal Don Pasquale “Quel guardo il Cavaliere” Aria di Norma.

Tenore: Benedetto Agostino; Amici Valerio; Martelli Lorenzo; Amici Proff.sa Cesari Antonella in attesa

  • Giovedì 11 Aprile Ensemble a pizzico “A. Casella”

 

Organizzato e diretto dal M° Fabio Giudice, è composto da studenti del Conservatorio e costituito da mandolini, mandole, chitarre, arpe, violoncello e contrabbasso.

L’esecuzione musicale sarà preceduta da una presentazione degli strumenti utilizzati e del repertorio eseguito; seguirà uno spazio per domande-risposte con gli studenti.

 

Francisco Tarrega Recuerdos de la Alhambra           Claudio Mandonico Preludio e fuga

Francesco Mammola   Nescio                                     Konrad WolkiTafelmusik

Eduardo Angulo   Vals e Polka  (dalla Suite Mexicana)

 

Mandolino

Domenico Di Luzio   Pasqualino Giusti Erika Fossi Letizia Martinangeli Ilenia Tancredi

Mandola   Antonio Arpino     Chitarra Ilaria Scopano   Emanuele Colabianchi

  • Giovedì 2 Maggio Pianoforte – Quartetto d’archi
  • Sara Belfiore

Programma : Alexis Weissenberg 15’

 

Quartetto d’Archi

 

Violino Andrea Petricca Violino Daniele Savina

Viola Luca Giuliani Violoncello Ludovica Filomeno.

  • Giovedì 23 maggio Pianoforte
  • Giulia Mangone

Sonata op. 81a “Les Adieux” di Beethoven

lied di Schubert ” Auf dem Wasser zu singen” nella trascrizione di Liszt.

 

  • Federico Santori,

Sonata per pianoforte op. 7 di Grieg 18’

 

  • Andrea Di Iorio.

Sonata op. 110 di Beethoven

 

  • Veronica Lauricella

Chopin: Ballata n.1 in sol minore. Mendelssohn: Studio op. 104b n. 1 in si bemolle minore.

 

 

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Elezioni regionali: Di Pangrazio lancia la candidatura, presente Legnini

Pubblicato

on

Avezzano – Eccezionale partecipazione di pubblico al Teatro Don Orione di Avezzano per l’apertura della Campagna elettorale del Partito Democratico. Centinaia di persone hanno salutato l’arrivo del candidato Presidente della Regione Abruzzo Giovanni Legnini e dei candidati del PD della Marsica Giuseppe Di Pangrazio, Valentina Angelucci e Rosa De Luca. “Non intendo ripercorrere le tante battaglie vinte in questi anni e i risultati conseguiti per i territori della Provincia dell’Aquila: è compito di un amministratore difendere le istanze dei cittadini. Piuttosto, mi interessa mettere la mia esperienza a disposizione delle due giovani candidate del territorio: è quello che mi è stato chiesto”. Ha esordito così il candidato Giuseppe Di Pangrazio salutando i tanti amici e amiche di Avezzano, dell’Aquila, dell’Alto Sangro e della Valle Peligna presenti in sala.  “Le tante persone presenti questa sera – prosegue Di Pangrazio – dimostrano che l’impegno profuso in questi anni non è stato vano. Nelle due legislature, nessun luogo è stato lontano dalle mie attenzioni; nessun cittadino è stato mai distante dalla sollecitudine del mio operato. La mia passione mi spinge oggi a completare i progetti iniziati mettendo in campo le competenze maturate negli anni“. E prosegue: “Tanti sono stati gli impegni assunti, dal grande impianto d’irrigazione del Fucino alla riconsegna del Palazzo Torlonia e del parco annesso alla cittadinanza marsicana, luoghi dati alla funzione di associazioni e gruppi, sia pubblici che privati; gli interventi a salvaguardia del Tribunale di Avezzano, delle esigenze manifestate in Valle Roveto, nella Piana del Cavaliere, nei Piani Valentini fino alle aree fucensi. La mia azione – aggiunge –  si è estesa anche sulle esigenze dell’Aquila, della Valle Peligna fino all’Alto Sangro. Nel mio mandato, l’Ente regionale ha risparmiato in 5 anni oltre 10 milioni di euro. Cultura, sociale, impresa, infrastrutture: sono le coordinate che hanno delineato le mie strategie politiche, in ascolto e al fianco degli amministratori locali, con i loro consensi, con i loro suggerimenti, con la loro costante vicinanza. Un modus operandi racchiuso nel mio messaggio elettorale: ‘PER IL TERRITORIO, CON I CITTADINI‘, motore e obiettivo di ogni mia iniziativa politica”.

Continua a leggere

Senza categoria

Continua la raccolta degli occhiali usati a cura del Lions Club Avezzano

Pubblicato

on

Marsica – Continua la raccolta degli occhiali usati a cura del Lions Club di Avezzano. “Dona i tuoi occhiali usati. A te non servono più ma possono aiutare qualcun altro a vedere” si legge nel manifesto che promuove l’iniziativa. Un piccolo grande gesto di solidarietà in favore delle popolazioni più povere del mondo da parte dei “Cavalieri della vista”. Dopo la raccolta gli occhiali saranno puliti e catalogati prima di essere consegnati a milioni di persone in Africa, India, America del sud ed Est Europa che non hanno la possibilità economica di poter acquistar un paio di occhiali da vista.

Ecco i punti di raccolta nella Marsica:

Avezzano: farmacie Alfidi e Santa Caterina, Scuola Fermi, Ottica via XX settembre, Ottica D’Amore, Centro analisi via Monte Velino, Tribunale;
Celano: Municipio, farmacia;
Capistrello: Farmacia, Ottica Ester, Parrocchia San Giuseppe, scuola media.
Continua a leggere

Senza categoria

Giornata Mondiale della Gioventù a Panama, la Marsica c’è

Pubblicato

on

Marsica – Partiranno all’alba del 19 gennaio, dall’aeroporto di Roma Fiumicino, i giovani marsicani che insieme ai ragazzi di Abruzzo e Molise parteciperanno alla 34^ Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà a Panama sul tema di Luca 1,38: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola”. Saranno 50, in totale, dall’intera regione ecclesiale, i ragazzi che saranno  accompagnati dal vescovo delegato per la Pastorale giovanile abruzzese e molisana, Pietro Santoro; dal vescovo di Isernia-Venafro, Camillo Cibotti; dal vescovo di Sulmona-Valva, Michele Fusco e dai loro sacerdoti responsabili delle pastorali giovanili. I ragazzi di Avezzano saranno guidati da don Antonio Allegritti, responsabile della Pastorale giovanile diocesana e don Lorenzo Macerola. Ci saranno inoltre i giovani delle diocesi di: Pescara-Penne, Campobasso-Bojano, Sulmona-Valva, Teramo-Atri, L’Aquila, Chieti-Vasto, Isernia-Venafro.

La sfida è grande, perché per la Gmg di Panama si tratta di andare al di là dell’Oceano. In Italia è inverno ma nel Centro e nel Sud America è tempo di estate. Durante la prima settimana i giovani saranno ospiti nella parrocchia di Nuestra Senora de Guadalupe, nel centro di Panama. Il 24 gennaio parteciperanno alla cerimonia di accoglienza e apertura della Gmg nel Campo Santa Maria la Antigua a Cinta Costera. Dopo le varie catechesi, il 25 gennaio ci sarà la tradizionale Via Crucis dei giovani col Papa. Il 26 gennaio nel Campo San Juan Pablo II, zona Metro Park, la grande veglia finale e a seguire il mattino successivo, la Messa per la Giornata Mondiale della Gioventù. Dal 28 gennaio al 2 febbraio i ragazzi alloggeranno nella diocesi di Chitrè, per vivere con la chiesa del luogo momenti di condivisione, testimonianze e festa. Il ritorno in Italia è previsto il 3 febbraio. Mille gli italiani che parteciperanno all’incontro mondiale. Sarà un’avventura grande e come per ogni Gmg, sarà occasione preziosa per i giovani nel riconoscere Gesù nel volto degli amici che incontreranno, nelle testimonianze che ascolteranno, nelle storie che si intrecceranno per le vie del mondo. «Le giornate mondiali – afferma monsignor Pietro Santoro, delegato Ceam per la Pastorale Giovanile – non sono viaggi di turisti della fede, ma immersioni nel grembo della Chiesa universale, riflessa nel volto dei giovani che rinnoveranno la propria adesione a Cristo, la comunione con papa Francesco e la volontà di annunciare il Vangelo dentro le periferie dell’esistere»

Continua a leggere

Senza categoria

Scrive su Facebook che vuole morire, i carabinieri le bussano alla porta avvertiti da un collega in congedo

Pubblicato

on

Tagliacozzo“Non voglio più vivere” è il messaggio scritto ieri pomeriggio su un gruppo Facebook della città di Tagliacozzo che ha fatto scattare l’allarme dal mondo virtuale a quello reale. A confidare questo terribile pensiero ai social è stata L.B., una donna del posto. Fortunatamente tra gli utenti della rete che hanno letto il post c’era anche Luigi Brancasi, luogotenente dei carabinieri in congedo, che ha subito avvertito i colleghi della locale stazione. La donna è stata rintracciata dai militari. Dopo qualche ora, sempre sullo stesso gruppo Facebook, la stessa donna ha scritto: “Grazie a tutti per la vostra preoccupazione fortunatamente sono seguita bene e per fortuna non sono mai sola ho una persona che mi fa compagnia giorno e notte. Il dolore porta a degli sbandamenti ma in realtà gli amici non mi hanno abbandonato . Grazie alla benemerita che è subito intervenuta e questo mi rassicura ancora. Grazie a tutti…”. Oramai sempre più persone in difficoltà afflitte da solitudine o problemi cercano compagnia e rifugio sui social network ai quali talvolta affidano anche i loro pensieri più intimi, come è accaduto in questo caso, magari in cerca di aiuto, attenzione o conforto che la donna ha trovato in tante persone del posto tra conoscenti, estranei o semplici compaesani. Tuttavia l’intuito di chi ha prestato servizio per tanti anni proprio nell’Arma dei carabinieri, come il luogotenente Brancasi, è stato tanto tempestivo quanto risolutivo. Una storia a lieto a fine di chi cerca aiuto nella realtà virtuale e lo riceve in quella reale. Questo è il lato buono dei social network. fdm

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Collelongo festeggia Sant’Antonio Abate, al via la lunga notte tra “torcioni” e “cottore”

Pubblicato

on

Collelongo – E’ tutto pronto a Collelongo per la tradizionale festa di Sant’Antonio Abate in programma oggi e domani, che da anni richiama visitatori dalla tutta la Marsica, ma anche dall’Abruzzo e dal Lazio. Questa sera, 16 gennaio, in alcune vecchie case del paese, dotate di grossi camini, si mette a cuocere una grande quantità di granturco in enormi caldai di rame detti “cottore”. Alle 19 nelle due piazze del paese si accendono i “torcioni”, torce fatte con tronchi di quercia sezionati e riempiti con legname secco: i fuochi che ardono nella notte costituivano un’implorazione a Sant’Antonio affinché proteggesse la comunità dall’incendio nelle stalle dove erano ricoverati gli animali. Verso le ore 21 il parroco, accompagnato dal sindaco del paese e dai musicanti che intonano canti in onore del Santo, visita le case e benedice il granturco che cuoce. Durante la notte continuano le visite alle “cottore”, dove gli ospiti mescolano i “cicirocchi” con un grosso cucchiaio di legno poiché tale operazione è ritenuta apportatrice di prosperità e benessere per tutto l’anno. All’alba del 17 gennaio inizia la distribuzione gratuita del granturco cotto e dei panini benedetti detti “panette”, a cui seguirà la Santa Messa, la consueta benedizione degli animali, estesa da qualche anno anche ai mezzi agricoli, e i tradizionali giochi popolari.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com