Connect with us

Senza categoria

Botta e risposta al calor bianco, Gianni Di Pangrazio a Casciere: “L’Assessore in confusione, perso nella doppia giravolta dall’opposizione alla maggioranza, si informi” “

Pubblicato

on

Avezzano. Arriva a stretto giro la controreplica di Gianni Di Pangrazio, capo dell’opposizione in Consiglio comunale, e sono “botte da orbi” all’indirizzo dell’assessore Leonardo Casciere e non solo.

Di seguito, la nota del consigliere Di Pangrazio e in link i passaggi della querelle. «Spiace dover constatare lo stato di confusione che sulla questione facoltà di giurisprudenza guida l’assessore Casciere. Egli dimentica – sottolinea Gianni Di Pangrazio –  che la facoltà di giurisprudenza arrivò ad Avezzano con la convenzione stipulata con la giunta dell’allora sindaco Antonio Floris. Una convenzione che costava agli avezzanesi 1,5, milioni di euro e che portò la sede nell’ex scuola media di via Napoli da dove iniziarono tutti i pellegrinaggi successivi. Floris che è esponente di rilievo di questa maggioranza che sostiene l’Amministrazione De Angelis. Casciere e De Angelis hanno anche subito provveduto a sistemare la privata Unipegaso nel Castello Orsini, consentendo addirittura al rappresentante di questa università, Armando Floris, di apporre una targa in bronzo all’ingresso del monumento certificandone così la propria sede ufficiale ad Avezzano. Un atto, questo, che ha infastidito ed irritato tutta la cittadinanza. L’assessore Casciere deve ricordare anche – dice Di Pangrazio – che fu la mia giunta a ridurre a un terzo la spesa a carico dei cittadini per la convenzione, che inserì nel Masterplan la dislocazione definitiva dell’Università di Teramo nel Palazzo Torlonia, che invece questa giunta ed egli stesso volevano ridurre a casermone per la Polizia Locale, gettando le basi per un polo universitario di Avezzano e della Marsica. Casciere dimentica anche quel che diceva sull’Università colui che un anno fa era definito, da egli stesso e con dispregio, “il candidato di via Mazzini” che aveva padroni e padrini dentro e fuori Marsica se non addirittura fuori Abruzzo. E che fine ha fatto il Casciere senza padroni e senza padrini? Forse si è perso nella doppia giravolta che lo ha portato dall’opposizione in maggioranza e addirittura da feroce avversario ad… avvocato difensore di De Angelis? A Casciere consigliamo di rileggere bene le carte, come è abituato a fare nella sua professione, forse la sua arringa arriverà a conclusioni diverse e soprattutto si renderà conto di aver affilato una bella teoria di… imprecisioni».

 

 

Read more:

http://marsicanews.com/giovanni-di-pangrazio-de-angelis-valorizzi-luniversita-e-segua-il-percorso-tracciato-sue-iniziative-disastrose/

 

http://marsicanews.com/universita-casciere-a-di-pangrazio-colpa-tua-non-hai-fatto-niente/

Senza categoria

Anfiteatro di Marruvium, ripartono i lavori di restauro. D’Orazio: sì a spettacoli e manifestazioni

Pubblicato

on

San Benedetto dei Marsi – Ripartono i lavori di restauro dell’Anfiteatro di Marruvium a San Benedetto dei Marsi. “Dopo diversi incontri tenuti a L’ Aquila con l’Architetto Finarelli, presso il Mibac ( Ministero per i Beni e le attività Culturali) Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Abruzzo e con la dott.ssa Emanuela Ceccaroni, funzionario della Soprintendenza Archelogia della nostra regione, siamo riusciti a sbloccare un importante finanziamento destinato al recupero e consolidamento di alcune parti strutturali, di quello che è il più imponente anfiteatro della Marsica e, forse, dell’intero Abruzzo – lo ha dichiarato il sindaco Quirino D’Orazio – Un intervento che contribuirà a migliorare la sicurezza del sito archeologico, grazie al consolidamento di alcune parti strutturali ed allo stesso tempo, consentirà una piena fruibilità per gli spettacoli e le manifestazioni che si vorranno organizzare al suo interno. Quella della valorizzazione del nostro patrimonio archeologico è una delle nostre importanti missioni, – ha aggiunto soddisfatto il primo cittadino – che stiamo portando avanti con tanto coraggio e passione, grazie anche ad un instancabile gruppo di volontari che coadiuva la nostra Amministrazione nel mantenere attrattivo ed in ordine il nostro diamante. Proprio in questi giorni, tra l’altro, grazie a questo gruppo ed ai componenti dell’associazione “Scaramouche”, al suo interno, sono in corso i preparativi per l’allestimento di un bellissimo presepe vivente, la cui rappresentazione è prevista per il prossimo 28 dicembre. Sarà questa una duplice occasione che ci consentirà sia di immergerci più approfonditamente nell’atmosfera natalizia, sia di visionare l’intervento di recupero” ha concluso D’Orazio.

Continua a leggere

Senza categoria

“Ristorante tipico d’Abruzzo”, nasce il marchio riconosciuto in tutta Europa

Pubblicato

on

Regione – “La Regione Abruzzo, nell’anno nazionale del cibo proclamato dai Ministeri dell’Agricoltura e dei beni culturali, ha deciso di riconoscere con un marchio europeo, i ristoranti che propongono piatti tipici della nostra terra. Nell’ambito dell’Unione Europea la nostra regione è la prima a istituire il marchio come emblema di qualità e garanzia del territorio e dei prodotti dell’Abruzzo nel mondo. Con questa legge abbiamo voluto dare valore ai ristoratori come anche promuovere le produzioni agroalimentari di qualità, da quelle biologiche a quelle con i marchi IGP e DOP, a quelle ricomprese nei presidi Slow Food”. Lo ha detto l’assessore Lorenzo Berardinetti intervenendo, a Palazzo Silone, all’Aquila, per la presentazione del marchio europeo Ristorante tipico d’Abruzzo. La legge n. 1/2018Norme per la valorizzazione e promozione dei ristoranti tipici dell’Abruzzo” rappresenta uno straordinario strumento che la Regione ha voluto proporre al territorio per promuovere lo sviluppo della ristorazione tradizionale di qualità e la tutela della cultura delle produzioni enogastronomiche. “Sviluppare la ristorazione abruzzese – ha aggiunto l’assessore – ha molteplici ricadute economiche e sociali. Penso al significato che può assumere quale strumento di promozione turistica piuttosto che di valorizzazione delle filiere che da sempre caratterizzano la nostra Regione, come ad esempio gli allevamenti delle nostre montagne, la pesca dell’Adriatico e le produzioni agricole. Promuovere lo sviluppo della ristorazione tradizionale di qualità e tutelare la cultura delle produzioni enogastronomiche dell’Abruzzo è garanzia di tutela per i consumatori. Il marchio sarà concesso nel rispetto del disciplinare che abbiamo notificato alla commissione europea, a quanti promuoveranno menù all’insegna della tradizione o comunque a coloro che in maniera innovativa utilizzeranno i prodotti della nostra terra”. All’incontro sono intervenuti Franco Franciosi, ristoratore e portavoce dei ristoratori per il marchio europeo, Leonardo Seghetti, docente di medicina veterinaria e bioscienze all’università di Teramo, Eugenio Signoroni, responsabile nazionale guide slow Food, Massimo Di Cintio, collaboratore guide Identità golose, Gambero rosso e Osterie d’Italia. Il marchio europeo consentirà l’identificazione in tutto il territorio dell’Unione europea dei ristoranti che utilizzando prodotti tipici abruzzesi nonché, diffondendo la tradizione enogastronomica dell’Abruzzo, rendono conoscibile ed apprezzabile la gastronomia abruzzese. Un riconoscimento nell’ambito dell’iniziativa è stato assegnato ai ristoratori storici che si sono distinti per la cura e la diffusione della tradizione gastronomica regionale e per la loro presenza sul territorio: Lanfranco Centofanti, Antonello Moscardi, Peppino Tinari, Marcello Spadone, Daniele Zunica. L’istituzione di un marchio per i “Ristoranti tipici d’Abruzzo”, riconosciuto a livello europeo persegue il duplice obiettivo di favorire la conoscenza e la visibilità degli esercizi commerciali che aderiranno e promuovere le produzioni agroalimentari fra cui quelle riportate negli elenchi del Ministero delle politiche Agricole Forestali.

Continua a leggere

Senza categoria

Senza disoccupazione i 70 lavoratori della Santa Croce, Fai Cisl: rilanciare sorgenti Canistro

Pubblicato

on

Canistro “La vicenda dell’acqua minerale di Canistro non finisce mai di stupire: i 70 dipendenti sono ancora senza un lavoro e, adesso, anche senza più il sostegno della Naspi – lo ha dichiarato il segretario di Fai Cisl, Feliciantonio Maurizi, – Sono passati due anni trascorsi tra illusioni politiche, procedure amministrative sbagliate ed infruttuose, gruppi industriali che si volatilizzano, rimpalli stucchevoli di responsabilità, silenzi imbarazzanti, speranze degli ex dipendenti Santa Croce di ottenere una nuova opportunità di lavoro in tempi ragionevoli puntualmente disattese. In questo quadro a tinte fosche, amareggia vedere come alcuni esponenti del governo regionale, parlando e affrontando delle varie crisi aziendali abruzzesi  non fanno neanche un cenno della situazione drammatica di Canistro. Il sindacato – aggiunge – ha sollecitato più volte un confronto con la Regione Abruzzo, che non è ancora arrivato,  per tentare di costruire ipotesi concrete ed alternative  all’inconcludenza di questi anni. Inoltre, non contribuiscono di certo a rasserenare gli animi dei lavoratori le indiscrezioni, più o meno fondate, che periodicamente filtrano da corridoi dell’Ente Regione, senza che vi sia la possibilità di ricevere le informazioni nella maniera più idonea, attraverso un tavolo sindacale urgente. La Fai Cisl, insieme ai lavoratori che rappresenta e a  tutti quelli che vorranno darle sostegno nella battaglia intrapresa per il lavoro e per il rilancio del potenziale industriale delle sorgenti di Canistro, non permetterà che il destino lavorativo degli ex dipendenti Santa Croce cada nel dimenticatoio e farà di tutto affinché gli impegni presi dalle istituzioni nei loro confronti vengano mantenuti” conclude.
Continua a leggere

Senza categoria

Elezioni regionali: Legnini chiama a raccolta i sindaci e ufficializza la discesa in campo

Pubblicato

on

Regione“Vorrei partire dall’ascolto e dalla condivisione di chi, quotidianamente, vive le problematiche e i bisogni del territorio, per promuovere una fase di riforme e interventi incisivi in ogni settore della vita pubblica locale, sui diritti dei cittadini abruzzesi e sulle opportunità da riservare alle imprese e ai territori della nostra amata regione”. E’ un passaggio della lettera con cui il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Abruzzo, l’ex vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, invita sindaci e amministratori abruzzesi a partecipare all’evento con cui ufficializza la sua candidatura, sabato 22 dicembre alle 10.30, a Pescara nel ‘Padiglione Daniele Becci’ (area ex-Cofa). L’invito è “a un confronto per illustrare i motivi – scrive – che mi hanno convinto, a seguito dell’appello rivoltomi dalla maggioranza dei sindaci, a dare la disponibilità alla candidatura a presidente della Regione per le elezioni del prossimo 10 febbraio 2019″. “Il lavoro quotidiano dei sindaci e di tutti gli amministratori locali sul territorio è un valore straordinario di conoscenze e competenze, che può e deve contribuire a rendere la nostra Regione più vicina alle necessità dei cittadini – scrive ancora Legini – L’occasione sarà utile per delineare i contenuti fondamentali di un progetto politico e programmatico con il quale intendo promuovere, insieme a tutte le liste e ai candidati che vorranno sostenermi, una nuova stagione di governo regionale, nel segno della partecipazione attiva degli amministratori e dei cittadini dei Comuni locali”.

Continua a leggere

Senza categoria

La scuola di arti marziali “Lo Zen” fa il pieno di medaglie al Campionato Interregionale di Taekwondo WT

Pubblicato

on

Avezzano – La Scuola di Arti Marziali  “Lo Zen” di Avezzano, del Maestro Oscar Anniballi, ha partecipato con successo al Campionato Interregionale Lazio di Taekwondo WT, che si è svolto al palazzetto dello sport di Fondi l’8 e 9 dicembre scorsi. nella prima giornata medaglia d’oro per Alessio Di Benedetto Alessio, argento per Martina Abbate  e Giulia Di Berardino, bronso per Laura Continenza e Matteo Cossu. Ottime prestazioni di Lorenzo Di Battista, Cristian Di Benedetto e Isabella Stoduto. Nella seconda giornata sono quattro i podi conquistati: oro per Lucrezia Agostini e Eleni Haxhi e argento per Alessia  Angelini e Erika Macerola. “Questo sport Olimpico che è il Taekwondo sta appassionando sempre più le ragazze, a mio avviso sembrano avere molta più grinta e costanza dei maschietti, portando nella nostra scuola sempre ottimi risultati” ha dichiarato il maestro Anniballi.
Continua a leggere

Senza categoria

Alla Torre delle Stelle di Aielli per osservare la Cometa di Natale

Pubblicato

on

Aielli – Tutti col naso all’insù alla Torre delle Stelle di Aielli per osservare 46P/Wirtanen, meglio nota come cometa di Natale. L’appuntamento è per sabato 29 dicembre alle 22. L’evento “astronomico” sarà preceduto da un incontro a tema “Sol Invictus” scienza, storia e cultura popolare intorno al Solstizio d’Inverno che si svolgerà alle 17.30 presso la sala F.Angelitti. “Parleremo del “Solstizio d’Inverno”, di come questa data abbia influenzato le culture nella storia e di cosa rappresentasse e rappresenti tuttora dal punto di vista astronomico – riferiscono i promotori dell’evento – E poi non potrà mancare l’osservazione della cometa 46P/Wirtanen, prima che a causa del suo peregrinare per il Sistema Solare torni a quel miliardo di chilometri circa che la separa da noi!”

Continua a leggere

Senza categoria

#ExerciseAvezzano2019, il comune incontra i referenti delle comunità musulmana e romena

Pubblicato

on

Avezzano – In attesa dell’esercitazione di protezione civile che si terrà il prossimo 13 gennaio 2019, cui sarà coinvolta tutta la popolazione, anche Louali Oulaid della comunità musulmana e padre Daniel Mititelu, a capo di quella romena, hanno dato la propria disponibilità ad informare la propria comunità di fedeli su quanto accadrà. L’assessore alla Protezione civile, Crescenzo Presutti, insieme alla segreteria di coordinamento del progetto ideato dal centro studi Edimas, che ha attivato un Master di II livello all’Università degli Studi dell’Aquila, i cui tirocinanti sono a lavoro negli uffici comunali, ha incontrato i due rappresentanti delle nutrite comunità religiose avezzanesi, per chiedere la collaborazione nella diffusione delle notizie che riguardano l’evento “Exercise Avezzano 2019”. “Ad Avezzano la comunità musulmana e quella romena contano migliaia di fedeli – commenta Magda Tirabassi, referente della comunicazione del progetto, – pertanto è importante la collaborazione offerta da entrambe le guide. Spesso un ostacolo nella vita quotidiana dei cittadini che parlano arabo o romeno è proprio la lingua. Con il coinvolgimento delle comunità religiose nella comunicazione del progetto, riempiremo spazi che non saremo riusciti a colmare senza la loro collaborazione”.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com