Connect with us

Attualità

Avezzano, approvato nuovo bando per la raccolta dei rifiuti: “Virtuoso, migliorerà qualità della vita”

Pubblicato

on

Il Sindaco e l’Assessore all’Ambiente “Approvato il progetto. bando virtuoso ad esclusivo beneficio dei cittadini”
AvezzanoLa giunta Di Pangrazio approva il progetto per il servizio di realizzazione e mantenimento del decoro del territorio e dell’igiene urbana proposto dalla delibera n. 90919 del 12 gennaio 2017. Lo rende noto l’assessore all’ambiente, Roberto Verdecchia “Abbiamo lavorato intensamente al progetto che cambierà l’assetto della città, migliorandone la qualità della vita, aumentando i servizi e favorendo il risparmio nel prossimo futuro – spiega l’assessore – Nello specifico, per il bando di gara che verrà pubblicato nei prossimi giorni, l’importo previsto a contratto èpari a 26.750.000,00 euro, comprensivo di oneri della sicurezza per 620.000 euro,con previsione di un prezzo base d’asta di 5.350.000,00 euro (somma soggetta a ribasso), da parte dei partecipanti come da disciplinare di gara in fase di pubblicazione da parte della Centrale unica di committenza (CUC). Rispetto al bando dell’anno 2011/2012 sono presenti degli aspetti interessanti e delle rilevantidifferenze. Il nuovo bando di gara, infatti, è caratterizzato da un importo previsto a contratto soggetto al ribasso, inferiore rispetto al precedente e che offre maggiori servizi, compreso un controllo capillare da parte degli uffici del Comunesull’andamento della gestione”.

Il bando di gara e il relativo progetto rappresentano la giusta sinergia per un miglioramento di tutti i servizi e per la loro implementazione a costi decisamente contenuti rispetto al passato, – ha aggiunto il sindaco, Giovanni Di Pangrazio – tutti elementi frutto di un intenso lavoro e di una collaborazione vincente tra amministratori e tecnici dell’Ente, che permetterà alla Città di Avezzano di continuare ad eccellere in Abruzzo”.

Un lavoro di squadra, – conclude Verdecchia – condiviso con i consiglieri che hanno partecipato alle riunioni di maggioranza, durante le quali si è potuto perfezionare il bando di gara ad esclusivo beneficio del cittadino. Con l’espletamento del nuovo bando saremo in grado di ottenere gli adeguamentiimposti dall’Europa che prevedono, per l’anno 2022, di raggiungere il dato minimo di raccolta differenziata al 70%; il tutto con una riduzione dell’attuale tariffa negli anni ad avvenire, da un minimo del 3% ad un tetto massimo dell’8% con decorrenza dall’anno 2018”.

L’assessore all’Ambiente, Roberto Verdecchia, comunica, inoltre, gli aspetti peculiari del bando di gara rispetto al precedente:

Art. 3 durata dell’appalto come per legge, anni cinque con la c.d. “spada di damocle” giustadelibera consiliare n. 71 del 21.12.2015 del subentro dell’A.G.I.R., quando la Regione riuscirà “illo tempore” a far sì che l’ente d’ambito dei rifiuti regionali possa entrare a regime sull’intera regione divisa in quattro enti d’ambito.

In relazione a tale situazione nel mese di fine gennaio 2016 e febbraio del passato anno sono stati richiesti pareri all’Anci ed all’Enac, finalizzate a avere risposta se era meglio attendere l’entrata dell’Agir e proseguire in prorogatio con l’attuale gestore, la risposta data è stata quella di procedere a nuovo bando di gara e quindi ci si è dovuti adeguare conseguenzialmente.

Art. 7 garanzia bancaria attraverso relativo polizza e non più polizza fidejussoria assicurativa come previsto dall’art. 93 d.gls 50/16;

Art. 11 e 18 controllo da parte dell’amministrazione del servizio e dei relativi ordini con applicazione di penalità in modo chiaro e specifico, stante un maggior controllo interno previsto dalla nuova normativa sui contratti;

Art. 19 risoluzione del contratto attraverso dei punti programmatici dalla lettera a alla h. Mancata previsione di risarcimento da parte dell’aggiudicatario nel caso in cui subentrerà l’autorità della gestione integrata;

Art. 20 requisiti espressi dell’aggiudicatario oltre l’iscrizione all’albo nazionale con tassative caratteristiche previste dalla norma;

– certificazione attestante competenze nel settore non solo oggettive, ma anche con risultati positivi conseguiti nel tempo;

– referenze bancarie di almeno due istituti di credito;

– ulteriori requisiti di cui all’art. 83 comma 1 lett. C;

Art. 21 ulteriori obblighi a carico dell’aggiudicatario previsti dai CAM (criteri ambientali minimi) nella misura di 39 aspetti specialistici tra i quali.

– mezzi a norma, rapporto tra personale dipendente, cittadino ed amministrazione, personale con competenze tecniche, regolarità del servizio, comunicazione immediata in caso di difficoltà del servizio, nuova carta dei servizi entro un termine brevissimo rispetto all’aggiudicazione definitiva, accesso agli atti da parte della P.A. da parte del cittadino, sistema GPS sui mezzi, realizzazione del 2° centro di raccolta con tempistica immediata nella parte nord di Avezzano previa risoluzione contrattuale, realizzazione del centro del riuso, eliminazione di ogni situazione soggetta a critica di decoro in tempi strettissimi, prevedere sistema di distributore di sacchetti per feci di animali, … provvedere alla costante pulizia dei rifiuti nell’area della Pineta con personale costante per sei giorni a settimana con minimo quattro ore lavorativegiornaliere…

Art. 28 raccolta dei rifiuti con aggiunta di materiale inerte proveniente da piccoli lavori pari a 100 Kg. presso il centro di raccolta;

Art. 49 raccolta di inerti provenienti da privati presso l’abitazione, eccedente i quantitativi dell’art. 28 con importi contenuti nel prezziario regionale;

Art. 35 modalità di raccolta dei rifiuti abbandonati sull’intero territorio comunale con relativa mappatura degli stessi con pulizia delle strade fucensi (da strada 1 a strada 11 e sullaCirconfucense per la sola banchina e non per i fossi (servizio già presente ed effettuato dal Consorzio di Bonifica);

Art. 38 ampliamento delle modalità di svolgimento dello spazzamento strade;

– aumento parziale delle frequenze (oltre l’intensificazione nel centro città ovvero nel c.d. quadrilatero, estensione nelle zone ad alta densità abitativa della parte nord e sud ed in tutte le frazioni esistenti nessuna esclusa);

Art. 43 implementazione della pulizia delle griglie, caditoie e bocche di lupo con frequenza minima alternata quadrimestrale con riscontro delle stesse in contraddittorio con personale del Comune;

Art. 45 nuova regolamentazione degli interventi per la pulizia delle scritte su edifici comunali, chiese, impianti sportivi e relativa tempistica di intervento;

Art. 47 regolamentazione nella tempistica nel ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio =entro non oltre tre giorni lavorativi= senza oneri aggiuntivi a carico del cittadino, previa prenotazione;

Art. 54 servizio di spalamento neve e spargimento sale in sinergia con quello appositamente approvato di anno in anno dall’Amministrazione con ruolo di sussidiario, con messa a disposizione minima di tre mezzi idonei con lama omologata e spargisale;

Art. 55 pulizia del percorso podistico del monte Salviano con relativo spazzamento quindicinale, pulizia della strada, del percorso fitness, dei cestini e delle aree di sosta presenti sul percorso.

 

 

Attualità

Educazione alla cittadinanza nelle Scuole di ogni ordine e grado, il Pd di Avezzano dice sì

Pubblicato

on

Avezzano – “Il Comune di Firenze ha avanzato una proposta di legge recante il seguente titolo:”Introduzione dell’insegnamento di EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado”. Il PD di Avezzano intende supportare la proposta di legge di iniziativa popolare. La proposta in questione, nata dall’iniziativa di amministratori locali e supportata dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), si pone l’obiettivo di istituire una materia autonoma, rivolta allo studio della Costituzione e dei principi giuridici fondamentali, fra cui quello di eguaglianza, così come all’educazione digitale e alla valorizzazione della protezione ambientale. Vediamo troppe volte nelle nostre città comportamenti lesivi delle regole minime di convivenza (chi butta carte per terra noncurante di deturpare la propria cittadina, chi scrive sui monumenti, chi parcheggia sulle strisce, chi non cede il posto agli anziani in autobus, chi non rispetta le istituzioni o peggio arriva alla violenza e a mancare di rispetto verso gli altri) e non possiamo confidare solo nella pena e nella punizione, perché, quando si arriva alla repressione, la società ha già perso. E’ di questi giorni la notizia di ragazzi che travisati dai falsi valori di una società consumistica o cadono dai tetti per un selfie o muoiono in giochi estremi per valutare il proprio coraggio. Dunque, il lavoro va fatto a monte, e ha l’obiettivo di costruire dei buoni cittadini. Buoni cittadini la cui genesi parte proprio dai banchi di scuola. L’insegnamento potrebbe essere affidato anche ai docenti di diritto (classe di concorso A046 Scienze Giuridico – Economiche), risolvendo in tal modo pure gli esuberi della materia stessa a livello nazionale”.

“La scuola riveste da sempre un ruolo di vitale importanza per i regimi democratici e lo stesso Piero Calamandrei, in uno storico discorso del 1950, non esita a parlarne addirittura in termini di “organo costituzionale”: Ora, quando vi viene in mente di domandarvi quali sono gli organi costituzionali, a tutti voi verrà naturale la risposta: la Camera dei deputati, il Senato, il Presidente della Repubblica, la Magistratura: ma non vi verrà in mente di considerare fra questi organi anche la scuola, la quale invece è un organo vitale della democrazia come noi la concepiamo. Se si dovesse fare un paragone tra l’organismo costituzionale e l’organismo umano, si dovrebbe dire che la scuola corrisponde a quegli organi che nell’organismo umano hanno la funzione di creare il sangue […]. La scuola, organo centrale della democrazia, perché serve a risolvere quello che secondo noi è il problema centrale della democrazia: la formazione della classe dirigente. La nota porta la firma del Segretario del PD di Avezzano Giovanni Ceglie e di Aurelio Cambise.

Continua a leggere

Attualità

Mercato del sabato, Confcommercio: “deve restare in centro, rischio impoverimento”

Pubblicato

on

AvezzanoConfcommercio Avezzano interviene sullo spostamento del mercato del sabato ribadendo che questo deve rimanere al centro. “La città non può prescindere dall’avere il mercato ambulante settimanale in centro, sia per rendere la zona più  vivace e attrattiva, sia perché crea un notevole indotto economico, sia perché si tratta di un servizio alla persona, compresi i numerosi anziani, che trova proprio nel centro, la sua naturale collocazione – ha dichiarato in una nota Roberto Donatelli – In varie città, lo spostamento del mercato dal centro in periferia ha portato ad un impoverimento della vita e ad una scarsa capacità di attrazione della città stessa, per questo lo spostamento di un mercato in termini economici è una cosa rischiosa e molto grave. Bisogna tener presente che la riorganizzazione di una nuova area mercatale è un fatto complesso e difficile da attuare, occorrono anni in considerazioni dei contraccolpi economici che potrebbero subire tutti gli operatori del settore”.

“I mercati ambulanti – continua – funzionano bene  quando sono in simbiosi con il centro urbano, per questo speriamo che l’Amministrazione Comunale, rifletta affinchè,  il mercato resti in centro. Va ricordato ai Consiglieri Comunali che gli ambulanti svolgono un ruolo di attrattori per la città e non sono marionette che vengono  spostate da un luogo all’altro” conclude il presidente.

Continua a leggere

Abruzzo

Strada dei Parchi: A24 e A25 sono sicure, siamo gli unici a fare l’adeguamento antisismico

Pubblicato

on

Regione – Questa mattina la Commissione “Territorio, Ambiente e Infrastrutture” presieduta da Pierpaolo Pietrucci, ha ascoltato i vertici di Strada dei Parchi Spa in merito alla questione sicurezza delle autostrade abruzzesi. Alle domande poste dai commissari regionali Pierpaolo Pietrucci (Pd), Sara Marcozzi e Riccardo Mercante (M5S), l’amministratore delegato di Strada dei Parchi, Cesare Ramadori, ha risposto affermando che “Le autostrade abruzzesi sono sicure dal punto di vista statico e vengono monitorate costantemente: i controlli sono trimestrali e poi c’è un controllo annuale più approfondito. La manutenzione straordinaria è già partita con il progetto dell’antiscalinamento che aiuta ad aumentare la sicurezza in caso di sisma. Siamo l’unica concessionaria autostradale che ha l’obbligo di fare l’adeguamento antisismico. Resta da avviare l’adeguamento sismico delle pile e lo potremmo fare con i 192 milioni di euro che probabilmente verranno inseriti nel decreto che riguarda Genova. Con la firma del decreto potremmo completare l’adeguamento antisismico delle autostrade e renderle ancora più sicure, per l’avvio dei lavori siamo pronti a partire subito anche chiedendo un anticipo agli istituti bancari. Le opere che ci apprestiamo a realizzare avranno come priorità proprio quei viadotti segnalati giorni fa dalla stampa e dai cittadini”.

Ramadori ha risposto anche sulla questione delle aree di servizio non realizzate e previste nel Piano economico finanziario: “Le aree andavano messe a gara perché non le gestiamo noi direttamente. Le ultime due gare sono andate deserte perché c’è poco traffico e quindi poca utenza, ci apprestiamo a realizzarla direttamente come Strada dei Parchi”.

Sulla questione delle barriere antirumore assenti in alcuni tratti autostradali, l’Ad di Strada dei Parchi ha confermato che “Verranno installate entro il 2023 e che vi è una mappatura che fa il Ministero dei punti dove possono essere installate”.

Mentre sul caro pedaggi: “I sindaci chiedono di intervenire sul caro pedaggi, ricordo che per ogni euro che incassiamo dai pedaggi restituiamo 56 centesimi allo Stato a cui in questi anni Strada dei Parchi ha versato 840 milioni di euro. Io gestisco una società che è stata in perdita fino al 2017 e se mi abbattono ulteriori tariffe vuol dire che avrò ulteriori perdite. Se il Ministero ci viene incontro riducendo la percentuale che dobbiamo conferire allo Stato, potrebbe esserci un minore impatto sull’utenza”.

Continua a leggere

Attualità

Giornate ecologiche fa tappa a Cese, l’appuntamento è per domenica 23 settembre

Pubblicato

on

Avezzano – È in agenda per domenica 23 settembre un nuovo appuntamento per le Giornate Ecologiche organizzate dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Avezzano a guida di Crescenzo Presutti. Oggetto dell’intervento sarà l’area di Cese.

Durante gli incontri organizzati con le associazioni presenti sul territorio e Tekneko,  in qualità di gestore della raccolta differenziata della città e co-organizzatore dell’evento, sono state individuate le aree che saranno ripulite da diverse squadre di volontari e sono diverse le associazioni che finora hanno dato un prezioso contributo alle attività di bonifica.

L’appuntamento è alle 9 in piazza Francesco Baracca, dove verrà distribuito da Tekneko il materiale necessario alla raccolta dei rifiuti (buste, guanti, ecc). L’Amministrazione invita tutta la cittadinanza a partecipare.

Continua a leggere

Attualità

Sophie Taricone appare in pubblico per la prima volta, impressionante la somiglianza col papà Pietro

Pubblicato

on

Trasacco – Sophie Taricone, figlia di Pietro Taricone Kasia Smutniak, è apparsa in pubblico per la prima volta e lo ha fatto sul rul red carpet della 75esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia insieme alla mamma e al suo nuovo compagno, il produttore Domenico Procacci. La somiglianza col papà è davvero impressionante e tutti non hanno potuto fare a meno di notarla. 

Sophie, oggi 14enne, aveva solo 5 anni quando, la mattina del 28 giugno 2010, Pietro Taricone rimase vittima di un incidente col paracadute nei pressi dell’aviosuperficie Alvaro Leonardi di Terni sotto gli occhi della compagna. L’attore morì il 29 giugno 2010 all’età 35 anni a causa delle gravi ferite riportate e da allora riposa nella tomba di famiglia a Trasacco.

Foto: www.deejay.it

 

Continua a leggere

Attualità

Donne a servizio della politica, Anna Paolini eletta coordinatrice delle donne democratiche della Marsica 

Pubblicato

on

Avezzano – Favorire la partecipazione e l’accesso delle donne nei luoghi della rappresentanza per nuove sensibilità vitali per il pluralismo e la democrazia rappresentano un valore aggiunto, questo il tema al centro dell’incontro. Ma tante le questioni all’attenzione del coordinamento pronte per essere affrontate in tante iniziative calendarizzate nei prossimi mesi nel territorio marsicano. Le donne Pd Marsica, nel corso dell’incontro hanno eletto coordinatrice la giovane professionista di Avezzano Anna Paolini, impegnata da anni nel sociale che dichiara “i valori legati alla parità di genere oggi assumono un rilievo sociale di più ampio respiro comune a tutti gli ambienti e gruppi politici che affrontano con maggiore sensibilità i problemi ad essi connessi. I temi della violenza sulle donne, delle disparità di genere legate al lavoro, alla disuguaglianza delle retribuzioni, alla carenza dei servizi a supporto della maternità, sono tutti insieme temi che richiedono un preciso approfondimento e che affronteremo ad uno ad uno con un puntuale appuntamento. Onorata per l’incarico ricevuto, mi attiverò per mettere in atto tutte le attività programmate sempre per la crescita del gruppo e a favore delle donne”. La rete democratica della Marsica si farà promotrice di un ascolto attivo e attento verso tutti coloro, uomini e donne, che sentiranno il bisogno di condividere problematiche e tematiche di attuale interesse.

Continua a leggere

Attualità

Luco dei Marsi, la classe del ’68 festeggia i cinquant’anni

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Festa grande a Luco dei Marsi per la “classe 1968” che celebra il traguardo dei cinquant’anni. I festeggiati sono stati accolti nella sala consiliare del Comune dalla sindaca Marivera De Rosa, che ha portato gli auguri dell’Amministrazione e, dopo aver ripercorso brevemente gli eventi che hanno segnato il ’68, ha consegnato loro gli omaggi – rose rosse, per le donne, e vino della cantina Fucino per gli uomini – ricordando come i cinquant’anni rappresentino “L’età preziosa in cui si hanno insieme forze, esperienza e maturità per contribuire alla vita familiare e della comunità con competenza e affidabilità, ed è infatti l’età in cui si è in piena attività nel lavoro e si è punti di riferimento per i figli e per i propri genitori”. Un pensiero speciale è stato rivolto a Rosa Maria Bianchi, Adriano Lauri, Umberto Di Paolo, Mario Garofalo e a Sabatino Censorio, nati nel 1968 e scomparsi prematuramente. Dopo la celebrazione della Santa Messa e la visita al cimitero per commemorare i coetanei scomparsi, i cinquantenni hanno concluso la giornata di festa con una grande e gioiosa conviviale nel ristorante “Corallo” a Luco dei Marsi.

I nomi dei festeggiati: Pierino Angeloni, Raimondo Angelucci; Luca Bianchi; Luigi Bianchi; Maria Rita Blasetti; Sergio Bove; Giovanni Cappelletti; Clara Censorio; Angela Centroni; Gianni Ciaffone;  Divina Croce; Vittorio D’Andrea; Daniela D’Angelo; Anna Maria De Amicis; Anna Lucia D’Eramo;  Fabiola D’Eramo; Giacinta Di Cicco; Nicola Di Felice; Daniela Di Genova; Claudio Di Giamberardino; Fausto Di Giamberardino; Giampiero Di Gianfelice; Giovanni Di Gianfelippo;  Mario Di Gianfilippo; Antonella Di Matteo; Carmine Di Paolo; Dante Di Pasquale; Americo Fatato;  Giovanni Fosca; Giovanna Galli; Vittoria Lupi; Fausto Mari; Fabio Massaro; Gabriella Massaro; Loreta Massaro; Santina Massaro; Marco Nazzicone; Marco Oddi; Elisa Paris; Roberta Patrizi; Maria (Mariella) Petricca; Alberto Recinelli; Cristina Rizzi; Luciana Salucci; Emilia Sambucini; Pietro Santori; Alessandro Stornelli; Alessandro Tarquini; Mariano Tribuiani; Annalisa Venditti;  Antonio Venditti; Fabio Venditti; Nadia Venditti; Stefania Venditti; Stefano Venditti; Loredana Viola; Anna Votino.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com