Connect with us

Senza categoria

Atti vandalici all’oratorio di San Pelino: rubata attrezzatura informatica e cibo alla Caritas

Pubblicato

on

San Pelino – Nella notte tra domenica e lunedì scorsi ignoti si sono introdotti nei locali dell’oratorio di San Pelino. I malviventi hanno creato un buco nella recinzione esterna e forzato porte e finestre. Una volta dentro la struttura hanno portato via l’attrezzatura informatica in uso all’associazione e sottratto cibo alla Caritas ospitata nei locali dell’oratorio. Numerosi i danni che si sono lasciati alle spalle: “rete tagliata, finestre rotte, porte distrutte. Non ci sono parole per commentare questa gente, noi ce la stiamo mettendo tutta per risollevare questo paese in tutti modi possibili ma difronte a queste cose ti casa il mondo addosso” hanno commentato dall’associazione. La denuncia di quanto accaduto è stata diramata attraverso la pagina Facebook dell’Asd Sanpelinese.

Senza categoria

Blitz a Celano: sequestrati atti e computer, denunciata una dipendente

Pubblicato

on

CelanoTerzo blitz dei carabinieri del nucleo investigativo dell’Aquila oggi nel palazzo di città di Celano, nell’ambito di un’indagine condotta dalla procura di Avezzano in relazione ad una presunta turbativa d’asta. La lente d’ingrandimento è puntata su appalti pubblici e relativi documenti, alcuni dei quali sono stati sequestrati insieme ad un computer portatile. L’indagine, che coinvolge amministratori, imprenditori e dipendenti ,è coordinata dal maggiore Edoardo Commandè e dal sostituto procuratore Roberto Savelli. A seguito del controllo una dipendente è stata denunciata per favoreggiamento.

Continua a leggere

Senza categoria

300 marsicani alla festa dell’Azione Cattolica, testimonial l’arbitro avezzanese Aleandro Di Paolo

Pubblicato

on

Avezzano – In 300 partiranno da Avezzano per partecipare alla festa regionale per i 150 anni dell’Azione Cattolica. Arriveranno in 2 mila, sabato 20 ottobre alle 16.30 al Palasport Giovanni Paolo II di Pescara, dalle diocesi d’Abruzzo e Molise, per vivere da protagonisti “stradafACendo: 150 anni in corso d’opera”: la festa regionale per i 150 anni dell’associazione ecclesiale di laici più longeva d’Italia, fondata tra il 1867 e il 1868 dai giovani Mario Fani e Giovanni Acquaderni, che ha scelto di vivere il proprio cammino di fede in forma comunitaria e la propria missionarietà al servizio delle Chiese locali, in collaborazione con i vescovi ed i parroci. A partecipare saranno soci e simpatizzanti di tutte le età, ragazzi, giovani e adulti, che ripercorreranno la storia dell’associazione per ripartire con una nuova consapevolezza, verso l’obiettivo di realizzare quella Chiesa in uscita voluta da Papa Francesco, sempre più aperta alle necessità del territorio e di chi lo abita. In base al programma, dopo la festosa accoglienza animata dalla band musicale proveniente dalla Diocesi di Chieti Vasto, alle 17 sarà l’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti a presiedere la preghiera introduttiva, concelebrata con gli altri vescovi della Conferenza episcopale abruzzese e molisana. Successivamente, dopo il
saluto del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, ogni diocesi sarà protagonista attraverso la presentazione della biografia dei personaggi che hanno fatto la storia dell’Azione cattolica nei rispettivi territori. Nel frattempo, sullo sfondo, verranno proiettati i documenti storici e le fotografie degli eventi, piccoli e grandi, rimasti nella memoria dei soci. Non mancheranno due illustri testimonial, in rappresentanza dell’Abruzzo e del Molise, alla cui crescita ha contribuito il
cammino in Azione cattolica: l’arbitro di Serie A Aleandro Di Paolo di Avezzano e l’attaccante della Spal, originario di Roccavivara (Campobasso) Mirco Antenucci. Ma il momento culminante verrà dedicato ai giovani, che lanceranno un manifesto contro lo spopolamento e la fuga dei cervelli: “In questo tempo importante per tutta la Chiesa – spiega Enrico Michetti, delegato regionale dell’Azione cattolica Abruzzo-Molise – che, sotto l’impulso di Papa Francesco, sta vivendo il Sinodo dei giovani, presentare un manifesto dei giovani dell’Azione Cattolica dell’Abruzzo-Molise, vuol dire raccontare l’amore delle nuove generazioni per la nostra terra, ascoltarne le difficoltà, ma soprattutto sostenerne i propositi e i progetti. Stimolare i giovani a trovare strade per restare in Abruzzo e in Molise, piuttosto che trasferirsi per studiare
e lavorare fuori, significa scommettere sul futuro delle nostre regioni”. In tutto questo, i ragazzi interagiranno attraverso il gioco e i social, tramite i quali potranno rivolgere le domande ai nostri ospiti, tra cui spicca la Presidenza nazionale dell’Azione cattolica italiana. Dunque, fino alle 19.30, i 2 mila partecipanti vivranno un pomeriggio all’insegna della memoria e della riflessione, ma anche della musica e del divertimento: “La festa regionale che vivremo a Pescara – conclude Michetti – ci dice che è possibile che ragazzi, giovani e adulti vivano un’esperienza di Chiesa accogliente, di fraternità vissuta nel quotidiano, di relazioni profonde. È questo stile che rende viva ed attraente, ancora oggi dopo 150 anni, la proposta dell’Azione cattolica”. Accompagneranno l’evento le note musicali del cantautore di origine tarantina, ma abruzzese di adozione, Francesco Sportelli, autore dell’Inno ufficiale dei 150 anni dell’Azione cattolica italiana dal titolo “Futuro presente”.

Continua a leggere

Senza categoria

Mercato, Casciere e Silvagni: ambulanti poco disponibili e strumentalizzati. Lunedì si assegnano gli stalli

Pubblicato

on

Avezzano “L’amministrazione, dopo aver per mesi chiesto agli ambulanti una soluzione condivisa, ha deliberato una sperimentazione temporanea del mercato nella zona della Campana della Pace”. Lo hanno dichiarato Renata SilvagniAssessore alle Attività Produttive, e Leonardo Casciere, Assessore alla Sicurezza, entrambi del comune di Avezzano. “Se anche il prossimo sabato gli ambulanti faranno sciopero – hanno specificato gli assessori – saranno quattro i sabati di lavoro perso; con una maggiore collaborazione, invece, la sperimentazione si sarebbe conclusa e ne avremmo tratto concreti elementi di valutazione. Individuando un’unica ipotesi – hanno continuato Silvagni e Casciere – i rappresentanti della categoria sinora hanno dimostrato poca disponibilità a un confronto che possa individuare soluzioni alternative e soprattutto possibili in particolare per via Mazzini, potrebbero permanere problematiche relative alla sicurezza che, al di là delle volontà politiche, rischiano di dimostrarsi insuperabili. Non diano ascolto a chi cerca, maldestramente di strumentalizzarli – hanno ribadito i due assessori – istigandoli a un muro contro muro che non è utile ad alcuno e non porta a nessuna soluzione tenendo conto che  abbiamo ereditato un mercato in condizione pietose, che presentava gravi irregolarità ciononostante, abbiamo consentito a chiunque volesse mettersi in regola di farlo, perché l’amministrazione vuole salvaguardare il mercato, nonostante tutto, riconoscendone la valenza sociale, storica ed economica per la città. Da lunedì – hanno concluso – provvederemo all’assegnazione degli stalli secondo graduatoria, ma già per sabato 20 ottobre l’amministrazione offre la disponibilità agli ambulanti che vorranno esercitare la loro attività di operare usufruendo di assegnazioni provvisorie”.

Continua a leggere

Senza categoria

Oltre 30mila metri quadrati di amianto pericoloso: la polizia locale scova 38 “bombe ecologiche”

Pubblicato

on

Avezzano – Dopo un anno e mezzo si chiude con 38 sanzioni amministrative, l’operazione “Asbesto”, l’indagine della polizia locale coordinata dalla procura della Repubblica di Avezzano. “Agenti e ufficiali del Reparto edilizia e ambiente hanno eseguito decine e decine di ispezioni di carattere “ambientale”, che hanno consentito di portare alla luce qualcosa come oltre trentamila metri quadrati (vale a dire undici/dodici campi da calcio di serie A) di superfici non censite in amianto, lesionato e in via di sfaldamento con gravissimo pericolo per la salute pubblica spiega il comandante della polizia locale di Avezzano, Luca Montanari, – parliamo di svariati tetti di edifici (soprattutto industriali) sparsi ovunque in città, i cui proprietari hanno, non solo totalmente disatteso le prescrizioni dettate dalla normativa in materia – una legge del 1992 – ma anche e soprattutto trascurato di eliminare i rischi derivanti da quelle vere e proprie “bombe ecologiche”. Dopo i sopralluoghi “casa per casa” gli uffici della polizia locale hanno poi fatto partire numerosi inviti a esibire le “certificazioni di salute” dei vari tetti in amianto, che prima di allora nessuno si era mai preoccupato di far pervenire. Alle decine di trasgressori sono state immediatamente applicate sanzioni amministrative di 1.721 euro. Le certificazioni successivamente giunte agli uffici (interi volumi da leggere e da analizzare) hanno consentito di rilevare un gravissimo stato di salute dei numerosi tetti in amianto presenti in città, dichiarato dai tecnici friabile e altamente volatile. Tant’è che per le situazioni censite quei tecnici ne hanno prescritto la rimozione a mezzo di ditte specializzate, senza indugio e comunque non oltre un anno. Per coloro che non hanno fatto pervenire le dovute certificazioni seguiranno ulteriori sanzioni di 6.500,00 euro, unitamente alla diffida alla immediata riduzione del rischio, coinvolgendo l’ARTA, al cui esito è prevista – in caso di ulteriore omissione – l’attivazione di procedimenti penali e l’avvio di una procedura di rimozione coattiva a spese dei trasgressori. La suddetta attività delegata dalla Procura della Repubblica ha assorbito diverse migliaia di “ore lavoro” su strada, ma anche in ufficio. Il mio plauso e i miei ringraziamenti – conclude Montanari – vanno al capitano Adriano Fedele e a tutta la sua squadra per avere saputo gestire con altissima professionalità tale complessa vicenda, ripeto: mai prima d’ora attivata da nessuno, anche per le difficoltà normative che la caratterizzano”.

Continua a leggere

Senza categoria

Donna scippata a Capistrello: ho visto il ladro in faccia. Al vaglio foto segnaletiche e telecamere

Pubblicato

on

Capistrello – Avrebbe agito a volto scoperto il malvivente che lunedì mattina a Capistrello ha scippato una donna del posto fuori dalla Banca Monte dei Paschi di Siena [Leggi qui].
Secondo la testimonianza della malcapitata il ladro l’avrebbe sorpresa alle spalle per rubargli di mano i 700 euro appena prelevati. Ma la donna avrebbe dichiarato agli inquirenti di essere riuscita a vedere il volto dell’uomo prima di accasciarsi a terra e perdere conoscenza a causa di un malore. La 50enne avrebbe fornito agli investigatori alcuni particolari sul viso e sull’abbigliamento dello scippatore. Sarebbero al vaglio dei carabinieri i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza della banca. Inoltre il volto dell’uomo, impresso nella mente della sua vittima, si cerca anche nel data base delle schede segnaletiche a disposizione delle forze dell’ordine. Decisiva, per la risoluzione del caso, è la testimonianza della donna. Lo scippatore potrebbe, dunque, avere le ore contate. fdm

Continua a leggere

Politica

Consiglieri di Opposizione: De Angelis compia un atto di rispetto per gli avezzanesi, si dimetta

Pubblicato

on

Avezzano – “Un sindaco assente e distante dalla Città, troppo impegnato ad assegnare poltrone e incarichi per ascoltare le istanze dei cittadini e persino per portare avanti i lavori già approntati dalla precedente Amministrazione”. É secca e senza appello la bocciatura da parte dei Consiglieri di Opposizione Gianni Di Pangrazio, Mario Babbo, Domenico Di Berardino, Gianfranco Gallese, Cristian Carpineta, Roberto Verdecchia, all’indomani del nulla di fatto per il Consiglio comunale, convocato per l’approvazione del Bilancio, che la maggioranza aveva voluto fissare al 15, anticipando persino quello, urgente, sul tema dello spostamento del mercato, chiesto dai consiglieri di Opposizione.

“Così è stato per quanto riguarda gli ambulanti”, continuano i Consiglieri, “padri e madri di famiglia che lottano per portare il pane a casa con un lavoro già precario, presi in giro e mortificati a più riprese. Così è stato per quel progetto “Scuole sicure” con cui l’amministrazione Di Pangrazio ha dotato la città di un patrimonio di edilizia scolastica, modello in Italia, che includeva i progetti, già finanziati, per la scuola di via Puglie, destinato a ospitare le Mazzini-Fermi, o anche il campus di via Pertini, inclusivo della scuola di via Fucino: progetti lasciati a questa amministrazione e oggi al palo. Questa è una zona sismica, De Angelis avrebbe già dovuto consegnare questi benedetti lavori e restituire serenità ai genitori e sicurezza agli alunni, invece di stare a fantasticare su improbabili impieghi dei satelliti. Queste sono le urgenze della città, necessità su cui oggi è sceso il silenzio, salvo qualche sporadico annuncio dalla Propaganda di Palazzo, come per altri progetti finiti nel cassetto. Gabriele De Angelis si limita a gettare fumo negli occhi dei cittadini con il taglio del nastro a qualche opera – pure quelle di altri padri – e allo stesso tempo ad assumere decisioni disastrose per i cittadini, calando dall’alto come una mannaia scelte assurde, come lo scempio della pista ciclabile, così come realizzata, con la falcidia dei parcheggi e la progressiva desertificazione del centro. Rivolgiamo un invito al Sindaco, dopo quasi un anno e mezzo, del suo mandato, disastroso”, chiosano i Consiglieri, insieme a Francesco Eligi, rappresentante del M5S, “visto lo stato confusionale continuo che lo accompagna, De Angelis, per una volta, mantenga la parola: compia finalmente un atto di rispetto nei confronti degli avezzanesi e si dimetta, davvero, e non per finta come ha fatto in precedenza, in modo che i cittadini possano tornare alla urne già in primavera. Non c’è lo spauracchio del lungo commissariamento e si potrà ridare speranza alla città morente, una città che non ha mai vissuto, nella sua storia, un caos politico-amministrativo come quello attuale”.

Continua a leggere

Senza categoria

Il Palazzo comunale di Avezzano si rifà il look, al via i lavori di manutenzione straordinaria

Pubblicato

on

Avezzano – I lavori di manutenzione straordinaria del palazzo comunale di Avezzano di Piazza della Repubblica sono stati aggiudicati ed inizieranno nei prossimi giorni. L’importo complessivo stanziato per l’intervento ammonta a 200mila euro nell’ambito dei fondi relativi al “Masterplan per l’Abruzzo”, come da Delibera C.I.P.E. n° 26/2016, gestiti dalla Regione Abruzzo. L’intervento sarà eseguito dal raggruppamento temporaneo di imprese S.E.F.A. F.lli Carnicelli srl di Tornimparte – LaboratorioAQ srl dell’Aquila, che si è aggiudicato la gara con un ribasso del 24,781%.  L’intervento previsto comprende la sistemazione del tetto, interessato da fenomeni di infiltrazione, mediante rimaneggiamento del manto di tegole e parziale rifacimento del tavolato di appoggio con la realizzazione di un sistema di ventilazione sottotegola e di un manto impermeabilizzante; con l’occasione sarà installato un sistema linea-vita per l’effettuazione in sicurezza di future manutenzioni, e contestualmente apposti dissuasori per volatili; si procederà anche al restauro di elementi artistici in facciata (fregi, cornicioni, marcapiani), deteriorati dal tempo anche al fine di eliminare rischi per la pubblica incolumità. Il progetto è stato redatto dal funzionario comunale Francesco Ruscitti e, per la quota parte inerente i restauri, dalla restauratrice Catia Cutigni, come da espressa prescrizione della Soprintendenza. Sul progetto definitivo è stato già rilasciato il nulla-osta dalla competente Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’Abruzzo.
Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com