Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cronaca e Giudiziaria

WEZKA, l’app che lancia la sfida alla Silicon Valley: tra i fondatori un marsicano


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Si chiama Wezka ed è una start-up tutta made in Abruzzo e ha l’ambizione di sfidare colossi come Facebook e Twitter. Tutti i fondatori sono Abruzzesi e tra di loro c’è addirittura un marsicano.

Antonio Ruscitti, trentaduenne di Avezzano, co-fondatore di Wezka e imprenditore del settore digitale ci spiega come nasce l’idea e gli obbiettivi per il futuro.

Antonio, cosa è Wezka e come è nata l’idea?

“Wezka è un’app che rivoluziona l’esperienza sociale della condivisione e che connette il mondo reale al digitale. Con Wezka è possibile lasciare un messaggio a qualcuno che può vederlo solo recandosi nel posto in cui è stato creato. Avete mai pensato di lasciare un messaggio segreto ad un vostro amico in un punto preciso della città o di rivivere le emozioni di un primo appuntamento nel posto dove vi siete conosciuti? Oppure immaginate di partecipare ad una caccia al tesoro globale o di avere una memoria storica dei posti in cui siete.

cristiano-mazzocchetti

L’idea è nata parlando con il mio socio, Cristiano Mazzocchetti, esperto di sociologia e di trend del web. Oggi siamo sommersi da flussi di messaggi e di informazioni provenienti da tutto il mondo, ma siamo sicuri che l’esigenza sociale sia soddisfatta con gli attuali strumenti? Raccontare e immaginare esperienze di vita in un posto vuol dire fare qualcosa di più rispetto al semplice check-in o al dare un consiglio su cosa c’è da fare nei paraggi. Creare una memoria storica di un posto, rivivere con le persone vicine le emozioni che hanno suscitato luoghi e momenti, creare un’interazione nel mondo reale tramite un strumento digitale è quello che fino ad oggi è mancato a strumenti come Twitter o Foursquare. Molte persone sono legate a singoli posti, altre ne scoprono di nuovi lasciando segni del proprio passaggio: per questo abbiamo sentito l’esigenza di avere uno strumento che connettesse il mondo virtuale con il mondo fisico completando l’esperienza sociale.

giovanni-di-gregorio

L’ idea ha entusiasmato sin da subito Giovanni Di Gregorio, CEO, co-fondatore di Wezka e responsabile dello sviluppo, soprattutto visti gli ultimi trend che stanno emergendo sul web. I nuovi servizi sono sempre più orientati al mobile e ci sarà sempre più richiesta di tecnologie per il geofancing, ovvero di software basati sull’uso di GPS e strumenti di geolocalizzazione.

Lo smarthphone sta diventando uno strumento che in modo “attivo” ci dà informazioni su quello che accade intorno a noi e non più uno strumento che esegue passivamente le nostre istruzioni.

Wezka nasce proprio con questo scopo, abbiamo voluto creare un servizio di condivisione semplice da usare, coinvolgente e utile al tempo stesso.
Vogliamo raggiungere milioni di Wezers (questo il nome che abbiamo dato ai nostri utenti) in tutto il mondo e cambiare il modo di esplorare i posti che ci circondano, connettendo il mondo digitale con quello reale”.

Quali sono i campi di applicazione per il vostro servizio e a chi si rivolge?

“Wezka ha un potenziale incredibile e moltissimi campi di applicazione”, spiega Antonio, “È un’idea assolutamente pazzesca! Mi immagino già una grande caccia al tesoro in tutto il mondo e persone che utilizzano il servizio per creare guide personalizzate di città o posti turistici. Wezka nasce come servizio di messagistica, quindi sarà interessante studiare il modo in cui sarà usato da un pubblico giovane. Sarà possibile lasciare messaggi e foto in giro per la città, coinvolgere i propri di amici di Facebook in conversazioni geolocalizzate e addirittura lasciare messaggi anonimi. Io vedo Wezka come una evoluzione di Twitter, il flusso di messaggi si contestualizza nel mondo reale.

wezka_androidPensiamo anche agli scenari che si apriranno nel mondo pubblicitario e quanti servizi possano collegarsi a Wezka: piattaforme di buoni sconto e di ticketing sono gli esempi più immediati. Wezka è un sistema rivoluzionario che è stato progettato per coinvolgere milioni di persone in tutto il mondo, un nuovo modo per esplorare la città e di comunicare con gli amici.”.

 

Cosa avete in programma e quali i vostri obbiettivi?

“Attualmente siamo impegnati a tempo pieno su più fronti, il primo passo che faremo riguarda lo sviluppo di una piattaforma per iOS e il rilascio di aggiornamenti con nuove funzionalità. Parallelamente vorremmo portare il progetto ad un livello globale e per questo sarà necessario proporre il progetto ad investitori che possano aiutarci a crescere rapidamente. Abbiamo già intrapreso rapporti con investitori internazionali che sono molto interessati”.

Dove vedi il tuo futuro?

“Il mio futuro è legato molto al destino del nostro progetto e delle opportunità che riusciamo a creare. L’Italia inizia oggi, con troppo ritardo, a muoversi nel mondo digitale. Questo settore è rapido e molto competitivo, purtroppo in Italia non abbiamo sviluppato un ecosistema imprenditoriale che apra nuovi orizzonti alle giovani imprese del settore digitale. Il problema sta nella poca disponibilità di fondi di investimento, in un elevato costo del lavoro e in una burocrazia troppo articolata. Sicuramente ci piacerebbe fare impresa in Italia e per questo valuteremo tutte le opportunità ma sappiamo che per avere maggiori possibilità di crescita dovremo portare il progetto all’estero. Staremo a vedere…

Wezka è disponibile adesso con una versione Android su Google Play al seguente indirizzo: https://play.google.com/store/apps/details?id=wezka.com.app

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top