Giudiziaria

Violenza sessuale, questa volta il colpevole non se l’è salvata…

Italiano arrestato per violenza sessuale e sequestro di persona.
Si tratta di D.T.M., pregiudicato 49enne, tratto in arresto dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Avezzano e da quello della Compagnia di Tagliacozzo.
La giovane ragazza aveva chiesto un passaggio per tornare a casa da Roccavivi, non potendo sapere che si sarebbe rivelato un grosso sbaglio. Infatti l’italiano, dopo aver fermato l’autovettura in una zona isolata, ha aggredito la ragazza pretendendo un rapporto sessuale. Inutili i tentativi di divincolarsi: la stretta al collo dell’uomo si faceva più forte, al pari del crescere dell’aggressività e delle pulsioni. Malmenata, immobilizzata, e impossibilitata ad urlare con uno straccio compressole sulla bocca, la ragazza ha dovuto subire la ferocia dell’uomo, costretta al rapporto con la violenza.
Conclusosi l’incubo, il 49enne ha rinchiuso la giovane nel bagagliaio della propria autovettura, ignaro del fatto che la ragazza aveva ancora con sé il telefono cellulare, celato all’interno di un gambaletto, con il quale è riuscita ad allertare il 112 di Tagliacozzo ed alcuni famigliari tramite sms: immediate le ricerche e la caccia alla vettura dell’italiano.
Le pattuglie delle Compagnie di Avezzano e Tagliacozzo, perfettamente coordinate nelle ricerche dalle rispettive Centrali Operative, hanno battuto i territori di competenza palmo a palmo alla ricerca del mezzo, mentre una rapidissima attività informativa permetteva di risalire all’identità dello stupratore.
L’autovettura di D.T.M. veniva intercettata ad Avezzano, nei pressi dell’abitazione dell’uomo e mentre la ragazza, che l’uomo nel frattempo aveva fatto salire nuovamente sul sedile passeggero, veniva accompagnata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Avezzano, lui veniva portato in caserma per gli accertamenti del caso.
Riscontrate dai sanitari sia la violenza subìta che le lesioni cagionate dalle percosse, ricevuta in caserma ad Avezzano, tra le lacrime, la denuncia della ragazza e raccolte le fonti di prova dell’evento – compresi i sequestri della vettura ove si era consumato lo stupro e di uno straccio utilizzato per imbavagliare la malcapitata – l’uomo è stato dichiarato in stato d’arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, condotto presso il carcere di Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top