Appuntamenti della settimana

“Vie e Civiltà della Transumanza Patrimonio dell’Umanità”: guide ai tratturi d’Abruzzo

Sabato 16 aprile nell’ambito della giornata di festa per l’inaugurazione del Mercato Contadino di L’Aquila, in via E. Stella 4, zona stazione, realizzato da Confederazione Italiana Agricoltori e Slow Food Italia, alle ore 16:30 saranno presentate le due guide che illustrano gli itinerari valorizzati dal progetto del GAL Gran Sasso Velino “Vie e Civiltà della Transumanza Patrimonio dell’Umanità”.

Il progetto ha previsto fasi di lavoro che hanno coinvolto numerose e diverse professionalità del territorio tra cui geologi, istruttori di nordic-walking e mountain-bike, agronomi, archeologi, antropologi ed esperti di comunicazione e marketing che, per oltre 12 mesi, hanno lavorato fianco a fianco con gli operatori, le amministrazioni e le associazioni locali per mappare gli itinerari coinvolti nel progetto e renderli realmente fruibili dal punto di vista turistico, con l’obiettivo di creare contratti di rete tra gli operatori che faciliterà il coordinamento dei servizi comuni e promuovere le proposte turistiche, sfruttando anche le risorse che la Regione Abruzzo stanzierà a favore delle reti di imprese.

Gli itinerari messi a sistema dal progetto sono , il Tratturo Celano – Foggia (tratto Celano – Sulmona), il Tratturo Magno (tratto L’Aquila – Cinturelli), il Tratturo Cinturelli – Montesecco, il Cammino di Celestino V, il Cammino di S. Francesco e la Via degli Eremi della Valle Roveto. Le guide, edite da Terre di Mezzo Milano, sono in italiano e in inglese e contengono tutte le informazioni, con mappa dettagliata, utili per percorrere gli itinerari a piedi, in bicicletta e a cavallo: tempi di percorrenza e dislivelli del percorso, luoghi dove mangiare e dormire, nonché notizie sui monumenti di interesse storico-artistico da visitare e approfondimenti di storia e archeologia e testimonianze delle comunità locali.

Alla presentazione interverranno Manuela Cozzi, direttore tecnico del GAL Gran Sasso Velino e Alessio di Giulio, coordinatore del progetto. Ci saranno, inoltre, testimonianze di alcune associazioni che hanno avuto un ruolo chiave nel percorso di valorizzazione degli itinerari.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top