Attualità

Vedolizumab: l’ospedale di L’Aquila tra i pochi in Italia ad avere il nuovo farmaco

Come riportato questa mattina da AbruzzoLive, presso il reparto di Gastroenterologia dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila, nei prossimi giorni sarà disponibile la nuova terapia per la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, mediante l’utilizzo del Vedolizumab, medicinale in grado di aiutare le persone affette da questa malattia, in Abruzzo circa duemila. Attualmente l’ospedale del capoluogo è tra i pochi in Italia e l’unico in Abruzzo ad utilizzare questo medicinale, da poco approvato dall’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco. “Aspettavamo questo farmaco da due anni – spiega il prof. Giuseppe Frieri, direttore del reparto di Gastroenterologia – il Vedolizumab si va ad aggiungere all’unico farmaco biotecnologico che avevamo, l’Anti­TNF, che si utilizza ormai da circa 15 anni. Il nuovo farmaco non sostituisce ma affianca il vecchio nel trattamento di queste malattie croniche. Con il Vedolizumab speriamo di poter curare tutti malati che non si possono curare con l’Anti­TNF”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top