Abruzzo

Vaccinazioni, calo del 30% nella nostra regione

Se si ha ancora qualche dubbio se vaccinarsi o no, occorre decidere nelle prossime ore. Perché, da qui a dieci giorni al massimo, non si potrà più immunizzarsi dall’influenza che si preannuncia violenta e per la fine del mese. Non ci sarà più tempo in sostanza per produrre gli anticorpi necessari a contrastare gli effetti del virus. E stando ai primi dati, gli “indecisi” in Abruzzo possono essere tanti, molti di più dell’anno scorso, quando la campagna antinfluenzale era riuscita a coprire il 50 per cento della popolazione “a rischio” (over 65enni, malati cronici, soggetti deboli). Quest’anno infatti c’è stato un calo del 30 per cento, gli abruzzesi “a rischio”che si sono vaccinati sono scesi a 4 su dieci (circa il 38 per cento rispetto al 54, 6 del 2013-14). Un calo drastico più che tendenziale considerato che, secondo il report sullo Stato di salute e assistenza sanitaria, la copertura in Abruzzo era nel 2009 del 67 per cento.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top