Abruzzo

Universiadi del trading, non solo gioco…

Universiadi del trading, cosa sono? Gioco, competizione e possibilità di mettersi alla prova, con un premio di tutto rispetto per un periodo in cui la spending review sta depauperando il patrimonio accademico, ma soprattutto, per quanto riguarda le università Abruzzesi, una occasione mancata. Infatti tra le numerose Facoltà che hanno cominciato a darsi battaglia da ottobre, e che si sono via via arricchite di nuove compagini, molte delle quali di caratura internazionale, a suon di scelte di trading on line con l’obiettivo di chiudere a maggio in cima alla classifica, non compare nessuna facoltà abruzzese.

Un vero peccato, considerato che l’iscrizione della squadra accademica è gratuita e può essere fatta semplicemente sul sito stesso della Directa Sim, la società che ha ideato questo genere di Universiadi. La prima classificata otterrà ben 20 mila euro che saranno messi a disposizione del docente che capitana la squadra vincente, per la realizzazione di progetti o ricerche della propria materia. In più c’è il fatto che il trading online non è virtuale, ma viene fatto con soldi veri e su mercati finanziari reali, così da consentire una maggiore consapevolezza del funzionamento pratico dei mercati stessi.

Tra l’altro i margini di “errore” sono abbastanza ampi, anche se non bisogna prendere le proprie decisioni troppo alla leggera, considerato che se si supera la soglia della perdita del capitale che è stato assegnato all’inizio di oltre il 40% si viene definitivamente messi fuori di gioco. Questa edizione ha mostrato per ora un certo equilibrio, soprattutto tra le facoltà italiane che sono presenti nei primi 8 posti della classifica provvisoria. Insomma, tutto sommato, si tratta di una opportunità che andrebbe sfruttata, per cui se non ci sarà nessuna facoltà delle università abruzzesi a rappresentare i propri colori in questa edizione, si spera almeno che si presenteranno alla prossima edizione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top