Cronaca e Giudiziaria

Una zona, una professione e il solito andazzo…

«Il bando per la ricerca di un collaboratore dell’Istituzione per il centenario del terremoto deve essere rifatto». A chiederlo è il presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, che interviene in merito all’avviso pubblico predisposto dall’Istituzione. In vista dei numerosi eventi programmati per il centenario del sisma che distrusse la città i membri del consiglio d’amministrazione hanno deciso di assumere un collaboratore – giornalista professionista e laureato – con un compenso di 800 euro lordi al mese, per pubblicizzare gli appuntamenti, gestire i social e curare una pubblicazione. «Trattandosi di un’istanza pubblica, l’Istituzione per il centenario del terremoto deve emanare un bando per l’assunzione di un giornalista senza differenziazione tra professionista e pubblicista, poiché la legge impone l’unicità dell’albo dei giornalisti», ha commentato Pallotta. «Tanto per essere chiari, il giornalista pubblicista può assumere anche la direzione di quotidiani e testate a carattere nazionale. Rivolgo, pertanto, un invito ai dirigenti dell’Istituzione, a riformulare in modo corretto l’avviso pubblico».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top