Giudiziaria

Una casa troppo nascosta e la postina è salva…

Era finita sotto processo dopo una denuncia per omissione di atti d’ufficio. Infatti nel ruolo di dipendente delle Poste non aveva recapitato degli atti a un legale. Alla fine il procedimento a carico di I.S. è stato archiviato perché il fatto non sussiste. Un avvocato di Tagliacozzo aveva presentato una denuncia sostenendo di aver subìto un disservizio che avrebbe creato problemi alla propria attività professionale.

La donna però è riuscita a dimostrare che né lei, né le Poste avevano responsabilità su quanto accaduto. Infatti, secondo la difesa, il luogo della consegna della posta era inaccessibile, nascosto tra la vegetazione e la strada che conduceva all’abitazione chiusa da una sbarra con il lucchetto.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top