Sport

Un papà avezzanese al Giro d’Italia per combattere la distrofia

Un ciclista avezzanese parteciperà domenica 15 maggio alla nona tappa del Giro d’Italia 2016 per sostenere la lotta contro la distrofia di Duchenne, una rara patologia genetica di cui è affetto suo figlio Denis. Si tratta di una forma di distrofia muscolare dell’infanzia, che ha un decorso relativamente rapido, e che colpisce quasi esclusivamente il sesso maschile nei primi anni di vita con un’incidenza stimata di 1 su 3.500 maschi. Ad assistere durante il percorso Antonio Biondi, il papà del piccolo Denis, la Polisportiva Vallerbike di Castelfiorentino, la fondazione L’Eroica, la Federazione Ciclistica Italiana, Rcs Sport e Rai. La tappa del 15 maggio, con i suoi 40,4 chilometri nella stupenda cornice dei vigneti del Chianti, rappresenta simbolicamente per Antonio la corsa contro il tempo sperimentata da tutti i bambini e giovani che, con le loro famiglie, affrontano la vita con la distrofia.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top