Altri articoli

Un concorso fotografico, una mostra ed un video per promuovere i borghi montani abruzzesi

È intitolato “Il mio Borgo” ed è un modo per raccontare l’Abruzzo attraverso gli occhi di chi lo vive e lo ama. Si tratta di un contest fotografico, organizzato dalla community web ‘Paesaggi d’Abruzzo’  in collaborazione con la rivista ‘Abruzzo è Appennino’ e l’emittente televisiva TV6, nell’ambito del progetto pilota per la valorizzazione e tutela dell’ambito montano finanziato dall’assessorato Enti Locali della Regione Abruzzo. L’assessore Carlo Masci ha infatti aggiudicato con D.G.R. 808/2013 il bando relativo al progetto a favore di sette Comuni promotori (Cocullo, Scontrone, Fontecchio, Pettorano Sul Gizio, Raiano, Vittorito e Morino) che lavoreranno insieme per raccontare l’Abruzzo interno valorizzandone le sue potenzialità turistiche e culturali.

Il concorso è gratuito ed aperto a tutti gli appassionati di fotografia senza limiti di residenza né di età. Le foto dovranno raccontare paesaggi, identità, storie, tradizioni, folklore di uno dei 224 comuni montani -Marsica compresa- indicati nel bando (http://www.ilmioborgo.it/concorso/bando/) e dovranno pervenire all’indirizzo paesaggidabruzzo@gmail.com entro le ore 24.00 del 7 Aprile 2014. Ogni autore può partecipare inviando un massimo di 5 foto, in bianco e nero o a colori, in tecnica digitale correlate dall’apposita scheda di partecipazione reperibile, insieme a tutte le informazioni necessarie, sui siti www.paesaggidabruzzo.com e www.ilmioborgo.it.

I migliori 40 scatti verranno esposti in una mostra fotografica patrocinata dalla FIAF che sarà inaugurata a Pettorano sul Gizio il 19 aprile in occasione della premiazione del concorso fotografico. Oltre a ciò verranno premiate, con denaro e soggiorni in agriturismi abruzzesi, le prime 9 foto classificate; particolare attenzione sarà riservata alle foto aventi come soggetto uno dei sette borghi partner del progetto a cui sarà dedicato un premio speciale del valore di 150 euro da assegnare alla miglior foto.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top