Abruzzo

Uccide la moglie e poi si lancia nel fiume; morti entrambi

Omicidio-suicidio nel pescarese. Un anziano ha ucciso la moglie di 85 anni, in casa, colpendola con un martello alla testa e successivamente si e’ gettato nel fiume. E’ successo questa mattina a Santa Teresa di Spoltore (Pescara). La donna, E.P., gravemente ferita, e’ stata soccorsa dal personale del 118 e condotta in ospedale con il cranio sfondato. Si ignorano al momento le cause dell’accaduto.

I coniugi sono entrambi morti. La donna, Eleonora Pierfelice, e’ deceduta in ospedale, mentre l’uomo, Domenico Ranalli, 89 anni, e’ morto dopo essersi gettato nel fiume. La tragedia si e’ verificata in via Aterno 14, a Santa Teresa di Spoltore (Pescara) nell’abitazione dei due. Sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Pescara, coordinati dal capitano Claudio Scarponi.

In base ad una prima ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Pescara, questa mattina verso le 7.30, Domenico Ranalli, 89 anni, ha colpito la moglie 85enne, Eleonora Pierfelice, alla testa, usando un oggetto contundente, forse un martello, in camera da letto, nella abitazione di via Aterno 14. Poi ha telefonato alla figlia, spiegando cosa fosse accaduto e annunciando di volersi uccidere. Quindi ha raggiunto il fiume e si e’ lasciato andare. Ha lasciato un biglietto che ora e’ nelle mani dei carabinieri. La donna, sempre stando alle prime informazioni, era malata. Inutili i soccorsi per entrambi, da parte del 118.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top