Altri articoli

Tutto pronto per una nuova edizione di OvindoliAmo

Il vino e il suo fascino, il vino e la sua suggestione, il vino ed il suo caleidoscopico significato che per Ovindoli si riassume in un’ unica e magica parola: OVINDOLIAMO.
Giunta alla sesta edizione, la manifestazione si svolgerà venerdì 22 di agosto, in concomitanza con la fine della stagione turistica estiva. Un “ VIAGGIO NELLA NOTTE TRA SUONI SAPORI SENTORI ’’, un’incursione tra PRODOTTI TIPICI, ARTIGIANATO, VINO e MUSICA. Questi gli ingredienti sapientemente dosati che fanno di “OVINDOLIAMO” l’evento più “COOL” dell’ estate Ovindolese.
« Infilandosi » tra gli angoli più suggestivi e pittoreschi di Ovindoli, caratteristico borgo dell’altopiano delle Rocche, posto nel cuore del Parco Regionale Sirente Velino, che si erge a 1400 metri di altitudine tra le migliori stazioni di sport invernali dell’Appennino lungo il percorso scenografico nel cuore del paese i visitatori, “armati” del tradizionale calice, potranno apprezzare i vini in degustazione.
Le “cantine”, distribuite lungo i vicoli del Centro Storico torneranno a “vivere” ospitando sia le Aziende Vinicole che hanno contribuito al grande successo della realtà vinicola abruzzese, sia le etichette meno conosciute, ma con prodotti di grande qualità e di grande attenzione per il territorio.
Quest’anno, protagonista principale sarà il CERASUOLO D’ABRUZZO, grazie al notevole gradimento riscosso la scorsa edizione.
Il vino, si sà, si apprezza al meglio “a pancia piena”. Tra un sorso e l’altro sarà, dunque, possibile assaporare le antiche ricette della memoria, espressione culturale ricca di sensazioni, di emozioni e di nostalgie, i primi piatti “di famiglia” legati ad una terra che ha alla base della sua gastronomia il gusto e il piacere per la buona tavola, ricca di sapori e di tradizione e, a fare da filo conduttore, i prodotti del territorio del Parco Sirente Velino, legati alla pastorizia e all’agricoltura e ancora pane, zuppe, insaccati, legumi.
Saranno presenti inoltre, per chi volesse portarsi a casa un po’ di Abruzzo, i produttori di salse, funghi, zafferano, tartufi e miele. Come pure, non mancheranno la pasta fresca, la grappa, i liquori, i distillati, con la possibilità di essere acquistati direttamente dagli espositori presenti.
A rendere l’atmosfera ancora più inebriante e coinvolgente lungo questo “viaggio del gusto”, la presenza di tanti artigiani con le loro originali creazioni. Un’occasione per le piccole realtà per farsi conoscere, interagendo direttamente con il pubblico e con le famiglie; una vera e propria festa con prodotti realizzati dal vivo che, facendo tesoro del patrimonio ambientale e della qualità del territorio, lavorano alla riscoperta di produzioni artigiane di qualità, molte contrassegnate dal marchio del Parco Sirente Velino, creato dall’Ente proprio per dare valore aggiunto al sistema.
I sapori e gli odori, si intrecciano, infine, con i sentori: note e musica dei gruppi musicali “incastonati” negli angoli più suggestivi, anche qui un ampio ventaglio di generi, dalla musica leggera e d’intrattenimento a quella popolare e della tradizione grazie alla presenza di street band in giro per i vicoli. Senza dimenticare i più piccoli i quali potranno calarsi nella magia offerta dagli artisti di strada con giocolieri, trampolieri, mangiafuoco per rendere l’atmosfera e il soggiorno indimenticabile.
L’evento rappresenta, dunque, un’ occasione di riflessione a conferma di come questo territorio sia in grado di coniugare intrattenimento e cultura, proponendosi come polo di attrazione turistica per tutto l’anno enon solo nel periodo invernale. L’ obiettivo esplicito è quello di promuovere un turismo rurale che porti i visitatori alla scoperta di angoli dimenticati e di bellezza assoluta, alla conoscenza delle tradizioni, degli usi e costumi che hanno caratterizzato le vicende del paese e dell’Altopiano delle Rocche.
Ovindoli rappresenta infatti, in virtù del paesaggio e delle infrastrutture legate al turismo, un elemento di attrazione ed assume, oltre a quella agricola, anche una valenza culturale, antropologica e turistica, dimostrando come: prodotti agroalimentari, cucina, artigianato di qualità, cultura, paesaggio, arte, possono rappresentare un grande volano per lo sviluppo locale.

IL PROGRAMMA
Piazza San Rocco
Ore 17,30 2° Edizione Corsa Delle Botti
Ore 18,30 Aperitivo con i migliori vini d’abruzzo con particolare attenzione ai vini rosati
Centro Storico
Ore 20,00 Cerimonia d’inizio con apertura delle cantine e delle botteghe con degustazione dei piatti
tipici,dei vini e dei prodotti tipici ed esibizione dei gruppi musicali, folk, jazz, artisti di strada

Piazza San Rocco
Ore 24,00 Fuochi pirotecnici

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top