Italia

Tsipras vuole l’Italia come alleata “Contro l’austerità stessa lingua”

«Con Roma parliamo la stessa lingua, in Europa serve coesione sociale al posto delle politiche di paura e incertezza», dice Alexis Tsipras al termine del primo incontro con Matteo Renzi. «Facciamo il tifo perché questa situazione di emergenza della Grecia sia affrontata nelle sedi europee», e ci sia un segnale di intelligenza e di apertura per le politiche economiche e una sforzo di tutti i Paesi partners europei per le riforme», ribatte il primo ministro italiano. Dopo Cipro e prima di sbarcare a Parigi e poi a Bruxelles per incontrare Hollande e Juncker il leader di Syriza fa tappa a Roma per cercare alleanze per ridiscutere in Europa la ristrutturazione del debito e la fine delle politiche di austerità che hanno messo in ginocchio il suo Paese. E a Palazzo Chigi trova decisamente un alleato. «Mi metto alla sinistra di Tsipras, ho passato il primo anno da primo ministro accusato di essere un pericoloso uomo di sinistra in Europa e in Italia di essere un uomo di destra per me l’arrivo di Alexis è stata una benedizione», scherza Renzi. Con il suo coetaneo greco la sintonia c’è ed è evidente.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top