Ambiente

Trovato il collare, ma dell’orsa Gemma non c’è traccia

È “caccia” all’orsa Gemma sulle montagne del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). Infatti è stato ritrovato dagli agenti del servizio di sorveglianza dell’Ente il collare dell’animale, ma del plantigrado non c’è nessuna traccia. È già successo nel passato che qualche esemplare di orso marsicano fosse riuscito a disfarsi del grande anello sistemato al collo dell’animale. Ma da quasi due giorni si teme per la sorte dell’orsa Gemma che ha perso la sua naturale diffidenza nei confronti degli uomini ed entra nei paesi per trovare cibo (galline e frutta principalmente) senza tante difficoltà e a colpo sicuro. Le persone a decine la attendono appostate nel Parco nelle sere d’estate per poterla fotografare, inseguire e filmare, nonostante vi sia un’ordinanza comunale che lo vieti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top