Cronaca e Giudiziaria

Trovata morta a Borgorose: l’autopsia avvalora l’ipotesi del suicidio

Secondo le prime indiscrezioni sugli esiti dell’autopsia, Mariangela Mancini, la ragazza reatina di 33 anni scomparsa giovedì 12 maggio da Borgorose e trovata morta il giorno dopo a Spedino, si sarebbe tolta la vita ingerendo acido muriatico. L’esame medico legale, effettuato nell’ospedale De Lellis di Rieti, escluderebbe, dunque, l’ipotesi dello strangolamento, vagliata in un primo momento dagli investigatori per via dei segni sul collo e dei lividi ritrovati sul corpo della donna. Al vaglio anche l’ipotesi che Mariangela possa aver prima tentato di uccidersi in un altro modo e, non riuscendovi, abbia poi ingerito l’acido, ritrovato dai carabinieri vicino al cadavere della giovane. Amici e familiari non credono all’ipotesi del suicidio; gli inquirenti, in attesa del dato ufficiale dell’esame autoptico, proseguono le indagini.

ARTICOLO PRECEDENTE: http://marsicanews.com/trovata-morta-a-borgorose-interrogati-familiari-al-vaglio-ipotesi-strangolamento/

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top