Attualità

Trionfo di emozioni alla 71°Edizione della Festa del Narciso/FOTO

Rocca di Mezzo – Solidarietà, amicizia e ospitalità, questi alcuni dei valori centrali della 71° edizione della Festa del Narciso, che la scorsa domenica, 28 maggio, ha incantato, divertito e fatto riflettere la folla di spettatori accorsa per l’occasione a Rocca di Mezzo. Un’edizione sui generis e ricca di novità, a partire dall’Associazione Nuova Pro Loco, insediatasi pochi mesi fa, fino ad arrivare alla presenza di un prezioso carro fuori concorso.

L’apertura della sfilata è stata affidata ai Bandierai Dei Quattro Quarti di L’Aquila che hanno passato la palla ai ragazzi del gruppo Basket 2K5 di Emanuele Foresti, per concludere, poi, con il Bandierone del gruppo aquilano “Jemo Nnanzi”, nato con lo spirito di ricreare quella socialità andata perduta con il sisma del 2009, sventolato dai ragazzi delle squadre di basket di L’Aquila, Teramo, Avezzano e Chieti/Pescara.

La Festa del Narciso non è mai stata una semplice sfilata di carri allegorici, ma ha sempre trasmesso valori e riflessioni importanti. Anche quest’anno, ciascun dei 4 carri in gara ha raccontato una storia ricca di significato, di emozioni e di speranza. Vincitore di questa edizione è stato il carro n.2 “Che cosa ne farò di me?” di Pianezza e Compagnia Bella, che con le sue spettacolari strutture e il tema del mare, ha sfilato il primo posto a La Compagnia Nuova Generazione con “Non è tutto oro quel che luccica”.

Terzo classificato il carro “THE BRICK Il Mattone un lato nido, un lato barriera” de La Combriccola di Sbarretta, mentre il carro “La Vita in ‘Natura’le” della Compagnia Terra Nostra ha ottenuto il quarto posto.

Grande successo ha riscosso, invece, il quinto carro fuori concorso “L’amico ritrovato” della Compagnia del Riciclo, che ha visto la partecipazione dei ragazzi della scuola media di Arquata del Tronto, colpita dal terremoto nell’agosto 2016.

“Siamo passati dallo sgomento, derivante dall’idea che quest’anno la Festa del Narciso potesse subire uno stop dopo 70 anni di vita – dichiara il Presidente della Pro Loco, Francesco Lucantonio, “alla consapevolezza che questa festa non può e non deve morire. E’ prevalso l’orgoglio di chi, per tanti anni, ha lavorato sodo per vederne la realizzazione, di chi abita l’Altopiano della Rocche e sente che il passaggio tra la primavera e l’estate avviene da 70 anni attraverso la nostra bella manifestazione – continua entusiasta Lucantonio – Ringrazio l’amministrazione comunale e il sindaco di Rocca di Mezzo, Mauro Di Ciccio, e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione.

E’ andata in scena una festa colorata, allegra e allo stesso tempo emozionante, per tutti i temi affrontati dai carri. A nostro favore il bel tempo, inusuale per tradizione, e l’abbondante presenza dei narcisi nei nostri prati, tutti fattori che permettono a questa edizione di restare alla storia”, conclude con soddisfazione il Presidente.

Biglietti vincenti della Lotteria:
1° Estratto N. 1376
2° Estratto N. 0577
3° Estratto N. 1223

Per informazioni è possibile inviare un’e-mail a prolocordm@gmail.com

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top