Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Politica

Treno veloce Pescara-Roma: i pendolari non ci stanno


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

“Era come un sogno – scrivono i pendolari – è durata pochi anni la possibilità di viaggiare sui treni della linea ferroviaria Pescara–Roma e viceversa con tempi di percorrenza comodissimi, senza tralasciare il grosso del pubblico che utilizza il servizio. Dispiace, tuttavia, per quei paesi che sono fuori dalla grazia dei politici (se da loro dipende) che hanno precluso la possibilità di utilizzare tutti i treni che pure passano attraverso le loro stazioni. (Arsoli, Castel Madama, Palombara Sabina, Guidonia, Bagni di Tivoli e via dicendo). Per fortuna si è riusciti ad ottenere almeno la fermata di Guidonia con il treno Roma Tiburtina–Pescara, in partenza alle ore 16:30, e soprattutto senza toglierci la necessaria pausa di 15 minuti alla stazione di Tivoli. Quel sogno, che sta per infrangersi con la sorprendente notizia degli ultimi giorni: “In arrivo un treno veloce Roma–Pescara e viceversa in poco più di tre ore”. Ma scherziamo? ci abbiamo messo tanto a far togliere i treni cosiddetti rapidi (Roma–Avezzano 1 ora e 15 minuti), brutti, asociali per via della suddivisione in scomparti e rischiosi per i finestrini che si aprivano.

Vogliamo ancora crederci al miraggio di utilizzare treni lenti e comodi, senza scompartimenti dove poter utilizzare al meglio il tempo: gioco delle carte, visione di film online, prosecuzione del lavoro d’ufficio o privato e sviluppare una proficua socializzazione; così che, in caso di disservizi ripetuti e ingiustificati, tutti uniti rappresentiamo il disagio e, a conferma del livello di civiltà che ci distingue, decliniamo le nostre generalità alle forze dell’Ordine intervenute sempre per difendere i diritti del pendolare. Come non credere alla buona sorte se, come d’incanto, il nostro caro Consigliere, pur sacrificando il proprio popolo elettorale, boccia questo progetto, sostenendo invece e, giustamente, il popolo marsicano per il grave problema dell’isolamento che verrebbe a crearsi con il treno veloce.

Perché, invece di pensare a cose fantascientifiche non si avvalora l’ipotesi di mettere ancora altri treni che fanno tutte le fermate, sostenendo veramente un servizio sociale, alla portata di tutti e perché no anche gratuito? l’importante è solo essere informati sulle condizioni di viaggio: ore di percorrenza, ritardi, cancellazioni, lavori in corso ecc. Come mai non si prevede la revisione della linea ferroviaria Pescara–Roma che, dopo la stazione di Pescina si sdoppia per deviare verso San Benedetto, Gioia, Lecce dei Marsi, per proseguire in direzione Ortucchio, Trasacco, Luco fino ad Avezzano e ricongiungersi con l’altro convoglio che transita, nel frattempo, tra Collarmele, Cerchio, Aielli, Celano? Uniamoci tutti per affrontare Roma, e non perdiamoci per qualche ora in più per raggiungere la meta”.

ARTICOLO PRECEDENTE: http://marsicanews.com/trasporti-berardinetti-il-treno-diretto-dovra-fare-tappa-nella-marsica/

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top