Altri articoli

Treni: arriva anche il libro nero delle ferrovie abruzzesi

Il giorno 7 febbraio 2014 alcuni responsabili del PD Abruzzo e PD Lazio hanno convocato a Carsoli una pubblica assemblea per ascoltare le doglianze dei pendolari ferroviari marsicani.

E’ stata un’assemblea molto partecipata ed emotivamente intensa.

La più sofferta denuncia dei pendolari tra la Marsica e Roma scaturisce dal continuo allungamento dei tempi di percorrenza. E questa continua dilazione delle distanze temporali con il posto di lavoro o di studio, provoca inevitabilmente gravi menomazioni alla vita delle persone.

La causa principale del continuo peggioramento del servizio tra la Marsica e Roma è generata dal servizio metropolitano attivato ( giustamente) dalla regione Lazio per offrire il miglior servizio possibile ai suoi cittadini.

In questo modo però è aumentato moltissimo il numero dei treni in circolazione tra Tivoli e Roma, con la conseguenza che i treni abruzzesi diretti a Roma non riescono ad entrare, e debbono perciò subire continui aumenti di percorrenza.

Tivoli dista da Roma 40 Km, e la linea ferroviaria consente su quella relazione una velocità media di ( circa) 120Km/h. Se un treno non effettua fermate intermedie ( e spesso i treni “abruzzesi” non effettuano fermate intermedie), dovrebbe impiegare 20 minuti tra Tivoli e Roma. In realtà ne occorrono da un minimo di 37  a un massimo di 50.

E questo “furto” di vita a danno dei pendolari abruzzesi viene consumato nel più completo disinteresse delle istituzioni politiche abruzzesi.

Noi della Federconsumatori capiamo benissimo che i rapporti di forza tra le due regioni sono proibitivi, ma che le nostre istituzioni in questi anni non siano state in grado nemmeno di provare a cercare una qualche soluzione tecnicamente praticabile, ci sembra inverosimile.

Potevano chiedere, per esempio che i due treni pendolari più frequentati in ingresso a Roma e in uscita, debbano avere una traccia orario non subordinata a quelle del servizio metropolitano Tivoli-Roma. In modo da recuperare da subito (a costo zero) dai 15 ai 30 minuti di percorrenza.

Bisogna saper ricordare ai colleghi laziali, che la linea ferroviaria Pescara-Roma è nata per collegare l’Abruzzo a Roma, non per essere monopolizzata del servizio metropolitano Tivoli-Roma.

libro nero fed cod ultima versione (3)

 

Federconsumatori Abruzzo

Osservatorio mobilità

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top