Connect with us

Sport

Torneo delle Regioni 2014: salutano le rappresentative più “marsicane”

Pubblicato

on

JUNIORES QUARTI DI FINALE

 

ABRUZZO – LAZIO 4-5 dcr (1-1)

 

ABRUZZO – Digifico; Valerio, Florindi, Menna; Maloku, D’Adamo, Iallonardi (Cifaldi 36st), Di Sante; Albertazzi (D’Ottavio 32st), Fizzani (Meluso 24st), Torsellini (Conte 18st). A disposizione: Ferrara, Di Massimo, Legnini, Ramundo, Stivaletta. Allenatore: Roberto Marcangeli.

LAZIO – Saccucci; Gordini, Salvato, Nardi Ma.(Marino 6st); Gallo (Panico 25st), De Dominicis, Iemma (Giampaolo 17st), Nda Kindia, Marino; Gabrielli (Ghezzi 25st), Lo Russo. A disposizione: Andolfi, Copponi, Lisari, Nardi Mi. Allenatore: Maurizio Rossi.

 

Reti: 6pt Di Sante (A), 49st Gabrielli (L).

Arbitro: Santarossa di Pordenone (Assistenti Fettarappa di Monfalcone e Marino di Cervignano).

 

CORNO DI ROSAZZO – Emozioni senza sconti nei quarti di finale della categoria Juniores tra Abruzzo e Lazio. Pronti via, e l’Abruzzo si catapulta in avanti cercando con insistenza l’area laziale. Dopo 6 minuti il vantaggio. Da corner la palla schizza fuori area, Di Sante raccoglie al volo e fulmina l’estremo laziale per l’1-0. Il Lazio è scosso e cerca di riorganizzarsi, ma sono le iniziative abruzzesi le più pericolose, con un centrocampo puntuale nel tamponare e far ripartire gli avanti. Al 37’ occasionissima per i neroverdi: Maloku da calcio di punizione mette fuori causa Saccucci, ma la traversa gli nega la gioia del gol. L’Abruzzo insiste ancora, ma il raddoppio non arriva. Il primo tempo si chiude 1-0 per i ragazzi di Marcangeli.

Il secondo tempo si preannuncia battagliero, con il Lazio a caccia del pari, ma troppo esposto alle ripartenze abruzzesi. Al 2’ Torsellini vola sulla destra e si ritrova a tu per tu con Saccucci, che salva porta e risultato con un bell’intervento. Passano pochi minuti e si cambia fascia: da sinistra si invola Iallonardi dell’Abruzzo, innescato dall’ottimo Di Sante, ma perde il passo e viene recuperato dalla difesa laziale. Le occasioni fallite dagli avversari ridanno linfa ai blu del Lazio, che al 31’ sfiorano il pari con Ghezzi, che calcia addosso a Digifico ben piazzato. Al 40’ torna a farsi pericoloso l’Abruzzo con D’Adamo: gran botta da fuori deviata a lato dalla difesa. Passano 3 minuti e Giampaolo si rende pericolosissimo raccogliendo un pallone in mezzo all’area, tiro di prima intenzione che fa gridare al gol la compagine laziale, ma la sfera finisce alta sulla traversa. Sembra finita qui, ma il calcio riserva sempre sorprese. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero, e proprio a 30 secondi dal termine il Lazio pesca il jolly: Gabrielli indovina un bel diagonale raccogliendo l’ultimo disperato pallone buttato in area dai compagni per l’1-1. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco che arriva il triplice fischio, segnale che il passaggio del turno verrà deciso dalla lotteria dei calci di rigore.

Parte male l’Abruzzo, con Cifaldi che si fa parare da Saccucci il tiro d’esordio. A seguire segnano Lo Russo (Lazio), Di Sante (Abruzzo) e Ghezzi (Lazio). Tocca a D’Adamo, ma Saccucci compie il secondo capolavoro deviando fuori: Lazio avanti grazie alle due parate dell’estremo. Sembra finita, e invece l’errore successivo del laziale De Dominicis, che calcia alto, rimette in gioco l’Abruzzo. Il penultimo rigore abruzzese è di Maloku, che segna, e come lui fanno Giampaolo (Lazio) e Valerio (Abruzzo). Il decimo penalty è decisivo: Panico si presenta dagli 11 metri e batte Digifico. È l’epilogo del match, dolce per il Lazio – che vola in semifinale – e amaro per l’Abruzzo, eliminato nonostante una gara gagliarda che nel complesso avrebbe meritato di portare a casa. I neroverdi fanno mea culpa per non aver chiuso la gara quando ne hanno avuto l’occasione, mentre i blu laziali raccolgono una qualificazione che a 30 secondi dal termine sembrava essere sfuggita di mano alla rappresentativa campione d’Italia in carica.

 

ALLIEVI QUARTI DI FINALE

 

ABRUZZO-LAZIO 4-3 dcr (0-0)

 

ABRUZZO – Petrini; Ferretti, Gentile, Camporese, Colarossi; Xhaferi, Varveri, Di Paolo; De Leonardis (Ettorre 8st), Retico, Ciarcellutti (Liberati 23st). A disposizione: Della Pelle, Fabriani, Galasso, Katal, Langellotti, Natale, Parker. Allenatore: Gabriele Aielli.

LAZIO – Santesarti; Rufini, Busti, Picarazzi, Lombardo; Blasi, Miracolo, Folorunsho (Barbini 21st), Kransniq (Pacielli 33st)i, Tiraferri (Ceccaroli 41st); Piacente (Loglio 23st). A disposizione: Mazzoleni, Cesaretti, Colafati, Golam, Tagliaferri. Allenatore: Antonio Macedonio.
BAGNAROLA DI SESTO – Quarto di finale caratterizzato da un crescendo di emozioni tra Abruzzo e Lazio Allievi.  Lo splendido impianto con erba naturale di Bagnarola e l’accoglienza della locale società sono la cornice ideale per questo quarto di finale del 53° Torneo delle Regioni, che mette in palio un posto tra le migliori quattro selezioni d’Italia. La prima frazione mette in evidenza il reciproco rispetto tra le squadre, che evitano di scoprirsi e faticano inizialmente a fare gioco. Al 6’ Ciarcellutti prova un’incursione in area laziale ma viene tamponato adeguatamente. Il Lazio prova ad alzare il baricentro e dopo i primi 15 minuti aumenta l’intensità di manovra. Al 21’ è l’attaccante Piacente a lambire l’incrocio dei pali abruzzese sfiorando il vantaggio. L’Abruzzo si fa preferire nelle palle ferme, e al 37’ è Retico che fa gridare al gol: punizione dalla sinistra e traversa piena. All’intervallo il match è in equilibrio sullo 0-0.

La ripresa è più vivace, e in avvio il Lazio prende il comando delle operazioni, ma l’Abruzzo regge e rischia solo su due mischie in area di rigore. Le trame laziali si fanno più concrete a metà ripresa, e al 25’ il neo entrato Loglio mette a lato di testa da buona posizione. L’Abruzzo risponde al 31’ con Retico, bravo a dialogare con Ettorre, ma bloccato dall’estremo laziale in uscita. Gli ultimi minuti sono thrilling: al 37’ Retico su calcio di punizione prende il palo, mentre un minuto dopo è il portiere abruzzese a fare il miracolo su Loglio lanciato a rete. L’ultimo minuto vede ancora Petrini protagonista: il portiere abruzzese para su colpo di testa ravvicinato di Pacielli e manda la gara ai calci di rigore.

La sequenza calci di rigore disegna il destino del match: Blasi (L) gol, Ferretti (A) gol, Rufini (L) gol, Gentile (A) gol, Loglio (L) deviata sul palo, Liberati (A) gol, Busti (L) gol, Camporese (A) gol, Ceccaroli (L) parata. Con un Petrini super l’Abruzzo elimina l’ottima selezione laziale e conquista un posto in semifinale. Grande festa da una parte e grande delusione dall’altra, dopo una gara entusiasmante e corretta che ha mostrato in campo due rappresentative ben allenate, che si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto. Soddisfatto il tecnico abruzzese Aielli, che ha saputo mantenere tranquilla la squadra anche nei momenti di maggiore pressione della selezione laziale.

Il capo delegazione del Club Abruzzo Ezio Memmo: “Abbiamo visto 20 ragazzi motivati, che hanno messo in mezzo al campo il vero cuore dell’Abruzzo. L’attaccamento alla maglia e la lealtà di questi ragazzi ci rende orgogliosi. Grazie anche alle società di provenienza, che ci hanno fornito dei giovani di assoluto valore”.

Domani mattina la semifinale sarà Umbria-Abruzzo.

 

CALCIO A 5 FEMMINILE QUARTI DI FINALE

 

ABRUZZO – MARCHE 6-5

 

Marche: Bori, Lasca, Di Buó, Berdini, Gullo, Uriani, Boutimah, Berti, Ciccioli, Magno, Mazzacane, Tomassini. All.Baldi Eleonora

Abruzzo: Di Giuliano, Vasapollo, Toselli, Piattelli, Plevano, Paolicci, Ferretti, Fazzoli, Zulli, Quaresima, Di Renzo, Mazzocchetti. All. Morelli Giovanni

Reti PT: Zulli (A 1,07″ pt), Berti (M 4,20″ pt), Berti (M 7,00″ pt), Uriani (M 9,40″ pt)
Reti ST: Fazzoli (1.10″), Magno (2.06″ M), Piattelli (6.38″), Boutimah (10.19″), Zulli (11.09″), Zulli (15.45″), Toselli (16.20″)

Grinta e caparbietà! È questo quello che oggi l’Abruzzo del femminile calcio a 5 ha messo in campo.Parte bene la rappresentativa Marche: pressing alto a strozzare il gioco di un Abruzzo troppo pensieroso, su un campo troppo stretto per cercare le giocate del singolo e quelle corali.Tant’e che il primo tempo si chiude con le Marche in vantaggio per tre reti a uno, salvata in diverse occasioni dal proprio estremo.

Nel secondo tempo la musica cambia e l’Abruzzo torna alla carica: minuto dopo minuto le marchigiane accusano la fatica e scendono di intensità e le abruzzesi colpiscono, rimontano e fanno propria la gara e la qualificazione. Il pareggio arriva a cinque dalla fine, dopo diversi interventi decisivi della Di Giuliano e due tiri liberi parati. La rete della vittoria arriva a 4 minuti dal termine, ma la selezione di Morelli può tirare un sospiro di sollievo solo al triplice fischio dell’arbitro, dopo aver contenuto gli ultimi tentativi disperati di pescare il pareggio da parte delle marchigiane.

Domani mattina la semifinale sarà Abruzzo-Puglia.

 

CALCIO A 5 MASCHILE QUARTI DI FINALE

 

ABRUZZO-VENETO 2-5
ABRUZZO – Del Duca, Agolli, Bellante F., Bellante S., Casalena, Di Biagio, Di Risio, Dominioni, Dosa, Panacci, Rocchigiani, Ricci. Allenatore: Davide Giffi.

VENETO – Ghirardello, Josic, Gonzaga Freire, Meo, Biancato, El Johari, Tenderini, Azzoni, Ventura Pasquia, Tela, Zoccolillo, Bartolo. Allenatore: Luigi Regondi.

 

Reti primo tempo: Azzoni (V), Dominioni (A).
Reti secondo tempo: Bellante F. (A), Ventura Pasquia (V), Meo (V), Zoccolillo (V), Azzoni (V).

 

Finisce qui la corsa dell’Abruzzo, dopo un torneo davvero particolare e ben giocato. Il Veneto, davvero una bella squadra, ha dovuto davvero sudare le proverbiali sette camicie per averla vinta sugli abruzzesi. La squadra veneta va in vantaggio a 52″ con un’azione manovrata. Dopo questo episodio gli abruzzesi aggiustano il tiro e ribattono colpo su colpo: pareggio di Dominioni a 10′ 00″ e la prima frazione si chiude in equilibrio sull’1-1.

Nel secondo tempo è ancora Abruzzo; arriva il raddoppio con Bellante Fabio, caparbio in percussione laterale e preciso bella conclusione. Il veneto raccoglie le forze e pareggia dopo solo un minuto. Ancora grossa fase di studio con occasioni da entrambi le parti, ma è una sfortunata deviazione di Agolli a trafiggere la porta abruzzese. Siamo a 12’42”.
L’Abruzzo però non molla e tiene botta cercando di rimontare lo svantaggio, ma é su ripartenza che il Veneto allunga: ancora un tiro dal lato e dopo la parata di Ricci la palla, nuovamente deviata in maniera sfortunata,  termina in rete. Gli ultimi minuti sono un assalto alla porta veneta: con il portiere di movimento si cerca di bucare la difesa avversaria senza ottenere però i successi sperati. Il primo arbitro assegna il secondo tiro libero della seconda frazione (il primo era stato calciato fuori) ed arriva anche il quinto gol della selezione veneta a solo un minuto dalla fine. Non accade altro fino al fischio finale ed il Veneto può festeggiare la conquista della semifinale.

Complimenti alle due squadre che hanno dato vita ad una bellissima gara: un Veneto davvero ben messo in campo e con tanti talenti, un Abruzzo forte agonisticamente e preparato sotto l’aspetto tattico che ha davvero venduta cara la pelle. I ragazzi di Gizzi escono dal torneo a testa alta.

Rugby

Weekend all’insegna del Rugby ad Avezzano, domani prima casalinga per la B

Pubblicato

on

Avezzano – “Avremo un weekend intenso di impegni e ci siamo preparati per organizzare tutto nel miglior modo possibile ed è per questo che lancio un appello alla città affinché venga sostenerci”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Avezzano Rugby, Alessandro Seritti, in occasione del ricco weekend di rugby che si terrà presso lo stadio di Via dei gladioli a partire da oggi alle ore 16 con l’under 14 giallonera impegnata in un torneo al quale prenderanno parte anche Paganica e la Polisportiva L’Aquila. A seguire l’under 16 sfiderà alle 16 e 45 il Paganica. ” Il clou sarà domenica alle 15.30 – ha specificato il presidente  –  con il primo impegno casalingo per la serie B”. I gialloneri allenati da Pierpaolo Rotilio sfideranno sul campo di casa, infatti, la forte compagine napoletana dell’Afragola.  ” Siamo consapevoli di affrontare una delle aspiranti alla vittoria finale ma sono certo che tutti i ragazzi daranno il 100% davanti al pubblico amico – ha concluso Seritti – e  mi  aspetto una crescita rispetto a domenica scorsa”. L’under 18, invece, affronterà la neo promossa Primavera Rugby sempre domani alle ore 11 e 30 mentre l’under 12 sarà impegnata in un raggruppamento sul campo aquilano di Centi Colella.

Continua a leggere

Sport

Il campo da gioco non si trova: ipotesi sconfitta a tavolino, amarezza dell’Asd Atletico Civitella Roveto

Pubblicato

on

Civitella Roveto“Dopo due settimane di incertezze nella scelta di un impianto sportivo idoneo per disputare l’incontro tra L’Aquila e l’Atletico, l’epilogo è stato quello più inaspettato ed ingiusto – lo ha dichiarato in una nota l‘Asd Atletico Civitella Roveto – Di fatto non è stata accordata nemmeno l’ultima ipotesi di giocare sul campo dell’Aquila e di conseguenza si prospetta per la nostra squadra la sconfitta a tavolino e penalizzazione in classifica. La situazione è surreale. L’Atletico, in questi giorni, si è dimostrato sensibile alle questioni di ordine pubblico ed idoneità del campo, cercando una soluzione che non danneggiasse nessuno. Sono stati proposti 6 impianti sportivi – sottolinea – ma a quanto pare nessuno dei campi è idoneo ad ospitare un incontro di prima categoria. Senza dimenticare il fatto che in settimana sono stati effettuati dei lavori sul campo di Magliano, a nostre spese, per mettere in sicurezza alcuni punti dell’impianto. La decisione della Federazione è semplicemente qualcosa di vergognoso. Avremmo preferito perdere la nostra partita, ma sul campo, dopo aver dato tutto per la maglia ed il paese. In poche parole ci è stato vietato di giocare a calcio. Ci chiediamo, adesso, come la Federazione si comporterà con le altre squadre. Quando è stato proposto, da parte nostra (due settimane fa), di disputare l’incontro all’Aquila la Federazione ha parlato di campionato falsato. Vi facciamo i complimenti: sieti riusciti a falsarlo ugualmente, ma nella maniera più indecente possibile” conclude la nota.

Continua a leggere

Senza categoria

Hwal Moo Do, gli atleti di Filippo Marzella ospiti dell’Istituto Comprensivo “Fontamara” di Pescina

Pubblicato

on

Pescina – Giovedì 11 ottobre, presso la Palestra dell’ Istituto Comprensivo “Fontamara” di Pescina, il maestro Filippo Marzella, Responsabile Abruzzo dell’Associazione Italiana Hwal Moo Do M° – VII grado cintura nera, e i suoi allievi hanno dato una breve ma avvincente dimostrazione della disciplina sportiva che insegna da anni ai giovani studenti di alcune classi dell’Istituto, ai loro professori, alla preside Maria Gigli,  al sindaco Stefano Iulianella e al consigliere alla cultura Ester Lidia Cicchetti. L’evento si è svolto per celebrare la vittoria riportata nei Campionati del Mondo, che si sono tenuti a Jesolo dal 15 al 23  settembre 2018, dove gli atleti Pescinesi del Maestro Marzella hanno riportato ottimi risultati. I tre atleti protagonisti della dimostrazione sono stati : Samuele Marzella Vice Campione Italiano cat. +47 Point Fighting cadetti; Camilla Marzella che ha gareggiato a Jesolo nella Nazionale Italiana FIKBMS  -37 Younger Cadets e Michelangelo Odorisio che si è invece qualificato 3^ alla Nazionale Italiana FIKBMS -37 Younger Cadets, vincendo il bronzo.

Il maestro Marzella alla fine della dimostrazione ha preso la parola parlando della disciplina sportiva che insegna e pratica da tempo, non solo spiegandone alcune regole fondamentali, ma ricordando che essa non è solo uno sport, ma come già detto in altre occasioni, ha il difficile e bel compito di preparare chi la pratica al rispetto dell’avversario, delle autorità e della propria persona e solo capendo fino in fondo cosa e’ il rispetto si può arrivare in alto!

A seguire la premiazione dei tre atleti da parte del dirigente scolastico, del sindaco e del consigliere alla cultura.
Il dirigente Maria Gigli, che ha voluto fortemente la dimostrazione in palestra, si è complimentata con gli atleti e con il maestro ricordando che questa disciplina sportiva sviluppa la capacità di attenzione e fa capire l’importanza di raggiungere gli obiettivi prefissati e quest’ultimo insegnamento e’  inevitabilmente importante anche in ambito scolastico.

Anche Il consigliere Ester Lidia Cicchetti, dopo aver premiato a nome della comunità di Pescina i tre giovani, si è unita ai ringraziamenti della preside e ha ricordato l’importanza dello sport che se praticato  bene e compreso bene può essere considerato una vera e propria arte di vivere.

Per finire e’ toccato al primo cittadino, Stefano Iulianella, che si è rivolto al giovane pubblico presente ricordando che nessuno sa se in futuro tutti gli atleti che praticano questa disciplina saranno campioni, quello che si sa con certezza è che saranno ottimi cittadini, perché questa disciplina sportiva li rende rispettosi delle regole e del vivere civile. Per questo ha esortato tutti i ragazzi presenti  a praticare uno sport sano come quello insegnato dal Maestro Marzella, uno sport che li possa temprare e rendere prima di tutto un ottimo investimento per l’intera Comunità.

 

Continua a leggere

Rugby

Avezzano rugby, i gialloneri escono sconfitti contro il Villa Pamphili nonostante la buona prestazione

Pubblicato

on

Avezzano – L’Avezzano rugby esce sconfitto dal campo dei romani del Villa Pamphili con il risultato di 31 a 16 giocando una buona partita. “ Non era una partita facile e lo sapevamo – ha dichiarato il capitano Roberto Lanciottima nonostante il risultato, abbiamo giocato una buona partita per i primi 50 minuti, cercando di riportare sul campo quanto lavorato fino a quel momento negli allenamenti; poi la migliore forma fisica dei nostri avversari si è palesata ed abbiamo sofferto”. I gialloneri, infatti, hanno tenuto testa ai romani fino ai primi dieci minuti del secondo tempo mantenendo sempre il risultato in equilibrio. Dello stesso parere è l’allenatore Pierpaolo Rotilio. “ È stata una bella partita e  nei primi 50 minuti siamo stati competitivi e all’altezza della situazione ma nel finale di gara sono uscite alcune criticità dovute soprattutto alla mancanza di lucidità  di alcuni giocatori che hanno iniziato in ritardo la preparazione”. La sconfitta, infatti, è arrivata per alcuni errori individuali commessi nella fase finale della partita. “ Nonostante la sconfitta – ha concluso Rotilio – la squadra ha lottato su tutti i palloni e ha giocato un buon rugby contro un avversario molto organizzato cui faccio i complimenti”. Da sottolineare la prestazione molto convincente degli avanti; rimane da sistemare ancora il reparto dei trequarti a causa di alcune assenze.

Continua a leggere

Calcio

L’Angizia Luco vince sul Tornimparte e vola al secondo posto, avvio da sogno per l’era Favoriti

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Un avvio di stagione così, a Luco dei Marsi, non si vedeva da tempo. L’Angizia Luco, del nuovo e giovane presidente Omar Favoriti, si sta confermando di giornata in giornata come una delle più forti e spettacolari del Girone A di Promozione. Ieri il club luchese si è imposto per 5-1 sul Tornimparte portandosi al secondo posto solitario del raggruppamento, a due sole settimane dallo scontro diretto con il Castelnuovo capolista.
Sulle ali di un tridente da favola, composto da Margagliotti, giocatore di altra categoria, oltre che dagli eccellenti Briciu e Di Girolamo, la squadra di mister Giordani sembra rappresentare il migliore attacco del girone grazie alle sedici reti messe a segno in sette giornate. Numeri da capogiro che fanno ancora più impressione se si considera che la squadra è stata costruita dal giovane Favoriti e dal suo staff in appena venti giorni: rapidità di esecuzione e competenza, dunque, che hanno instradato uno dei progetti calcistici più interessanti dell’intera Regione sul percorso migliore.
Così, mentre l’Angizia ed il suo pubblico continuano a cementarsi ed a stupire di domenica in domenica, crescono le prospettive intorno al fenomeno sportivo locale: tra un occhio di riguardo ai più giovani ed una progettualità che sembra non porsi limiti, non resta che accomodarsi ed attendere i prossimi sviluppi di una stagione bella ed emozionante… come soltanto le cose inattese sanno essere davvero.
Il Tabellino
Angizia Luco – Tornimparte 5-1 (3’ p.t. autogol, 4’ s.t. Di Girolamo, 7’ s.t. Zangari, 40’ s.t. Briciu, 45’ +1’ s.t. Margagliotti (A) – 31’ p.t. Miocchi M. (T))
Angizia Luco: D’Innocenzo, Ciocci, Ranieri (41’ s.t. Farouk), Cinquegrana (43’ s.t. Di Battista), Paris, Ciaprini, Briciu, Zangari, Di Girolamo (43’ s.t. Angelucci), Margagliotti, D’Aurelio (24’ s.t. Shero). A disposizione: Biancone, Di Giamberardino, Venditti R., Micocci, Giommo. Allenatore: sig.Gianluca Giordani.
ASD Tornimparte 2002: Venditti D., Pesce, Renzetti, Miochi M., Mattei, Padovani, Veliju, Cicchetti, Ciuffetelli (26’ s.t. Miocchi A.), Rocci (26’ s.t. Cremonte), D’Agostino. A disposizione: Bafile Mar., Trawally, Nuvolone, Bafile Mat., Viscolo, Ceselli, Di Battista. Allenatore: sig. Giampaolo Ciccozzi.
Arbitro: sig. Mauro Iannella di L’Aquila
Assistenti: sig.ri  Morelli e Giammarino di Pescara
Ammoniti: Cinquegrana e Briciu (A) – Miocchi M. (T)
Recupero: 1’ p.t. – 3’ s.t.
Continua a leggere

Calcio

L‘Angizia Luco si prepara al match casalingo con il Tornimparte

Pubblicato

on

Luco dei MarsiL‘Angizia Luco si prepara al match casalingo con il Tornimparte, squadra che si è rafforzata nel mercato estivo dopo il salto dalla Prima Categoria alla Promozione ma che attualmente si ritrova all’ultimo posto del Girone A. Mai vittoriosa, fino ad ora, la squadra di mister Ciccozzi promette però battaglia per allontanarsi dalla zona-retrocessione e tornare a giocarsi i punti necessari alla salvezza.

L’Angizia si presenta con il dubbio del recupero di capitan Venditti. Il club del giovane presidente Favoriti, infatti, è attualmente terzo nel raggruppamento: davanti ci sono soltanto il Castelnuovo Vomano  a punteggio pieno e la Nuova Santegidiese, seconda, staccata dai luchesi di appena due lunghezze.

Continua a leggere

Rugby

Avezzano rugby, domani al via il campionato nazionale di serie B

Pubblicato

on

Avezzano – “Dopo oltre due mesi di allenamenti finalmente prende il via questa nuova stagione sportiva”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Avezzano rugby, Alessandro Seritti, alla vigilia della prima partita di campionato che vedrà i giallo neri sfidare fuori casa i romani del villa Pamphili. “ Sicuramente alcuni meccanismi sono ancora da rodare – ha specificato il presidente – ma sono certo che i ragazzi si batteranno con orgoglio e cuore per ben figurare in questo match d’esordio”. I gialloneri per migliorare il risultato della scorsa stagione si sono rinforzati e oltre all’arrivo del nuovo allenatore Pierpaolo Rotilio in collaborazione con il consulente esterno, Vincenzo Troiani, hanno ingaggiato anche l’esperta terza linea aquilana Carlo Cerasoli, la seconda linea Andrea Angelone e l’utility back Nicoló Speranza. “ Auguro a  tutti i giocatori ed allo staff tecnico – ha concluso il presidente – un grande in bocca al lupo da parte di tutti i soci e di tutti i tifosi dell’Avezzano Rugby”. Lo Staff tecnico a disposizione della società marsicana è composto inoltre da Luca Di Giulio, Alessandro Sorgi, Luca Terrenzio, dai preparatori atletici Carlo De Michelis e Domenico Ciaccia e dai dirigenti Mario Lanciotti, Valentino Pelino, Giovanni Ciccarelli. Domani, inoltre, l’under 18 giallonera alle ore 12 affronterà nell’ambito della seconda di campionato le fiamme oro fuori casa. L’under 14 e l’under 16 affronteranno rispettivamente alle 10 e alle 11, sul campo di via dei gladioli, le relative formazioni della rugby experience.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com