Altri articoli

Torneo delle Regioni 2014: cinque vittorie su sei nella prima giornata di gare per l’Abruzzo

JUNIORES

ABRUZZO – LIGURIA 2-0

ABRUZZO 433 – Digifico; Ramundo, Menna, Valerio, Meluso; Iallonardi, Stivaletta (Di Sante 23st), D’Adamo; Maloku (Conte 44st), Fizzani (D’Ottavio 12st), Torsellini (Albertazzi 32st). A disposizione: Ferrara, Cifaldi, Di Massimo, Florindi, Legnini. Allenatore: Roberto Marcangeli.

LIGURIA 433 – Belloro; Albertoni, Antonelli, Negro, Termine; Bevegni, Calzolari (Ginesi 29st), Moroni (Calcagno 13st); Albertelli (El Kahyari 13st), Pesare (Damonte 1st), Valenzise (Taravelle 1st). A disposizione: Carli, Gagliardo, Orlandini, Selmini. Allenatore: Luigi Andreani.

Arbitro: Dellasanta; Bruno e Camber (Trieste)

Reti: Torsellini (A) 15pt, Albertazzi (A) 47st.

Terzo d’Aquileia – Buon esordio per la Juniores dell’Abruzzo, che si impone per 2-0 contro una coriacea Liguria in una gara ricca di agonismo. Parte bene la selezione ligure, con Valanzise pericoloso al 7’: l’avanti biancorosso si presenta davanti a Digifico decentrato a sinistra, ma non riesce a gonfiare la rete. L’Abruzzo inizia a carburare e al primo affondo importante passa in vantaggio: Maloku semina il panico sulla sinistra saltando un paio di avversari, guadagna il fondo all’interno dell’area e serve l’accorrente Torsellini al centro, che non esita e realizza con una botta precisa l’1-0 per l’Abruzzo. La reazione ligure non è veemente, e la prima frazione si chiude senza ulteriori occasioni. Alla ripresa del gioco, invece, la manovra ligure è più convincente la verve della Liguria, pericolosissima al 18’ con il neo entrato El Kahyari, che colpisce il palo, e dopo pochi minuti ci riprova, ma trova un Digifico attento. L’asse centrale abruzzese è solido (Stivaletta e Menna dominano in difesa e a centrocampo), ma non riesce a mettere al sicuro il risultato fino al 92’, quando in contropiede Albertazzi fissa lo score sul 2-0. Prova positiva dei neroverdi di Marcangeli, un po’ sotto ritmo nella parte centrale del match, ma capaci di mantenere il controllo delle operazioni fino al triplice fischio. Sugli spalti Augusto Gentilini, tecnico dell’Under 16, che ha potuto ammirare una gara senza fronzoli e apprezzabilissima dal punto di vista tattico.

ALLIEVI

ABRUZZO – LIGURIA 1-0

ABRUZZO 433 – Petrini; Camporesi, Gentile, Colarossi, Ferretti; Di Paolo, Varveri, Xhaferi (Katal 30st); Ciarcellutti (Ettorre 17st), Retico (De Leonardis 26st), Langellotti (Galasso 8st, Fabriani 30st). A disposizione: Della Pelle, Liberati, Natale, Parker. Allenatore: Gabriele Aielli.

LIGURIA 433 – Todde; Goso (1st Frassetto), Armani, Galluccio, Gheorghita (Cioce 34st); Garattoni (Scalzi 20st), Masi, Scatassi; Bruzzone (Ombrina 10st), Finotti, Grasso (38pt De Grecis). A disposizione: Guerrina, Di Pietro, Frassetto, Giannini, Oppedisano. Allenatore: Domenico Laganà.

Arbitro: Lozei (Trieste)

Reti: Retico (A) 24st.

Carlino – Gara inaugurale per le selezioni Allievi di Abruzzo e Liguria sullo splendido manto erboso del comunale di Carlino. La prima frazione è equilibrata, con moduli speculari 433 e molta battaglia a centrocampo. Convince di più l’Abruzzo, con Ciarcellutti in evidenza sull’out di sinistra al 13’, quando mette una palla velenosa in area che i compagni non riescono a deviare in rete. Dopo pochi minuti è Retico, sempre dell’Abruzzo, a calciare sul portiere da buona posizione. La Liguria non sta a guardare e crea difficoltà agli avversari con Bruzzone sempre pericoloso a destra e con una buona trama di passaggi. Un paio di interventi al limite del penalty, uno per parte, scuotono il finale di frazione, che si conclude comunque a reti bianche.

Nel secondo tempo è ancora l’Abruzzo a provarci con più convinzione, con il centravanti Retico sugli scudi: al 12’ e al 18’ prende le misure da calcio piazzato e alla fine rompe gli equilibri al 24’. Decentrato sulla sinistra piazza una punizione velenosa che punisce Todde sulla propria sinistra: Abruzzo-Liguria 1-0. I biancorossi liguri reagiscono subito con Ombrina – colpo di testa da buona posizione controllato dall’estremo abruzzese Petrini – e con un paio di incursioni velenose in area. I neroverdi abruzzesi reggono la reazione avversaria e sprecano il raddoppio nei minuti finali con Ettorre, bravo per due volte a liberarsi, ma poco fortunato nella conclusione.

Vittoria meritata dell’Abruzzo che parte bene nel TdR contro una squadra solida come la Liguria, che certamente si giocherà le carte qualificazione nelle prossime gare.

GIOVANISSIMI

ABRUZZO-LIGURIA 0-1

Abruzzo: Perfetti, Cichella, De Simone (9′ st Di Norscia), Di Renzo, Evangelista (17′ st Antonelli), Ferrante (22′ pt Pintauro), Foglia (15′ st D’Andrea), Gallo, Pelacà, Santozzi (24′ st Spinelli), Tarquini (18′ st Mattei). All. Crisante. A disp. Kossiakov, D’Anfra Ricchi, Napoletano, Passaro.

Liguria: Gigliozzi, Chiappini, Ratti, Puleo, Colace, Scardigno, Arlandini, Colombino, Metalla (34′ st Robino), Marchese (16′ st Balbi), Sanni (24′ st Barilari). All. Tonelli. A disp. Giarratana, Muller, Stella, Ardigò, De Miglio, Sechi.

Arbitro: Bignucolo di Pordenone.

Note: Espulsi: Cichella e Di Renzo (A). Ammoniti: Colace, Colombino, Chiappini, Barilari.

Reti: 8′ st Colombino.

Gara sfortunata e condizionata dalle espulsioni per l’Abruzzo di mister Silvano Crisante, condannata ora a vincere già da domani per rimettersi in corsa per la qualificazione.

FEMMINILE A 11

UMBRIA – ABRUZZO 0-2

Reti: 33′ st Paolini, 35′ st Cialfi

Umbria: Martineau, Barcaccia, Crispoltoni, Felicioni, Ferroni, Gubbiotti E., Gubbiotti I., Lupi, Manducci, Meloni, Rossetti (46′ Paolini). All. Giogli

Abruzzo: Maranella, Amicucci, Castelli, Cialfi, Cianelli, Copia, Di Fabio, Giuliani, Longo C., Longo I., Primi. All. Mucci.

Gara dalle mille emozioni per le ragazze di mister Mucci. Parte subito bene l’Abruzzo nella prima frazione, con Cialfi servita a più riprese in ottima posizione, che sciupa almeno 2 palle gol nitidissime. La trama si ripete anche nel secondo tempo, con l’Umbria messa sotto sul piano del gioco, ma non del risultato. Almeno fino agli ultimi minuti, quando prima Paolini, e poi finalmente anche Cialfi, trovano la via della rete e regalano i 3 punti alla selezione abruzzese.

CALCIO A 5 MASCHILE

ABRUZZO-LIGURIA 9-8

Abruzzo: Del Duca, Agolli, Bellante F., Bellante S., Casalena, Di Biagio, Di Risio, Dominioni, Dosa, Panacci, Rocchigiani, Rici; All. Davide Giffi

Liguria: Cambiano, Moggia M., Miele, Moggia D., Tomaini, Lucchetti, Musante, Canessa, Ruffino, Aiello, Spinetti, Longinotti; All. Paolo Baffetti

Gara a due facce tra Abruzzo e Liguria, con la squadra guidata da mister Giffi letteralmente straripante nella prima frazione di gioco. Tanto pressing, spunti tecnici ed individualità degli abruzzesi mettono alle corde la Liguria, che va al riposo sotto di ben 6 reti (7-1). Ma quella che poteva sembrare una passeggiata si trasforma in un finale thrilling. I liguri partono bene nella ripresa e, mattoncino dopo mattoncino, arrivano ad accorciare le distanze fino al meno uno degli ultimi due minuti di gara. L’Abruzzo cerca di gestire il cronometro, ma rischia di farsi raggiungere sul pari proprio nelle ultimissime battute. Finale 9-8 per l’Abruzzo, che guadagna i tre punti nella consapevolezza che un gap così evidente come quello subito nel secondo tempo odierno, difficilmente potrà essere gestito in maniera vincente nelle prossime gare. Tuttavia la prova degli abruzzesi può considerarsi ottima, proprio perché ottenuta all’esordio e in una gara molto combattuta sul piano agonistico.

CALCIO A 5 FEMMINILE

ABRUZZO – TRENTO 12-3

Abruzzo: Di Giuliano, Vasapollo, Toselli, Piattelli, Plevano, Paolucci, Ferretti,Fazzoli, Zulli, Quaresima, Di Renzo, Mazzocchetti. Allenatore: Giovanni Morelli.

Trento: Fichera M., Cornella, Dalmonech, Donini, Fichera N., Gabardi, Grisotto, Leonardi, Mosca, Pisoni, Zeni, Kurz. Allenatore: Ivan Sanibondi.

L’Abruzzo lancia il suo guanto di sfida al Torneo. Con un esordio a dir poco brillante le ragazze di mister Morelli liquidano Trento per 12-3, confermando in pieno il pronostico che le voleva affamate di rivincita dopo la sfortunata edizione del 2013 ma soprattutto dopo il titolo conquistato nel 2012 in Basilicata. Nello stesso girone Sardegna e Campania si sono date fiera battaglia, chiudendo il confronto sul 4-4. Nel girone B, il Lazio, altra formazione sempre protagonista nella categoria del futsal in rosa, ha battuto 5-2 l’Emilia Romagna, mentre la Basilicata, confermando il trend di crescita delle ultime presenze al torneo, ha superato la Calabria per 3-1. Nel C parte bene la Puglia, che ottiene la prima vittoria ai danni del Piemonte Valle d’Aosta con il punteggio di 6-3. Infine, nel gruppo D, debutto amaro per le padrone di casa del Friuli Venezia Giulia, sconfitte per 8-2 dal Veneto. A riposo la Sicilia (girone C) e le campionesse in carica delle Marche (D) che faranno oggi il loro esordio contro le friulane.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top