Politica

Torna l’acqua potabile a Celano, Santilli vs Del Corvo

L’amministrazione comunale di Celano ha revocato il divieto di bere l’acqua proveniente dalla sorgente di Fontegrande che scorre nel paese. Con il provvedimento amministrativo, il sindaco della città, Settimio Santilli, ha sostenuto che “l’acqua è tornata completamente potabile per uso civico e domestico”.

Il nuovo provvedimento del sindaco è stato adottato a seguito della nota dell’Arta e della Asl “Acqua conforme Comune di Celano”, con la quale si stabilisce che le acque prelevate in data 22 luglio sono conformi ai requisiti di potabilità previsti dalla legge e pertanto può essere revocato qualsiasi provvedimento intrapreso. Nei giorni scorsi il primo cittadino di Celano, aveva dichiarato sulla sua pagina facebook che il divieto sarebbe stato ritirato dopo il responso delle analisi microbiologiche.

In seguito al provvedimento, non hanno tardato ad arrivare le polemiche dell’ex presidente della provincia Antonio Del Corvo, attuale capogruppo di ‘Celano Solidale’: “Sono trascorsi ben cinque giorni, e a Celano l’acqua potabile continua ad essere torbida. Cisterne per i quartieri non se ne vedono, nei negozi è diventato difficile trovare bottiglie d’acqua minerale ma, ancor più grave, non sono state sigillate le fontane pubbliche con pericolo per gli ignari turisti e per i bambini”.

A tal proposito, Santilli ha replicato sostenendo che “sono stati ordinati i necessari sopralluoghi e le doverose analisi di laboratorio per verificare la salubrità dell’acqua della sorgente”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top