Cronaca e Giudiziaria

Terremoto Cento, il questore di Milano: mio nonno si salvò

«Mio nonno si salvò perchè faceva il militare a Roma. Lo richiamarono in Marsica per aiutare la sua famiglia. I miei bisnonni morirono sotto le macerie come il fratello e la sorella di mio nonno». Così il questore di Milano, Luigi Savina, ha raccontato, ad Avezzano, i terribili ricordi tramandati dalla sua famiglia di quel 13 gennaio del 1915 quando oltre 30mila persone morirono sotto la scossa dell’11/o grado della scala Mercalli e che polverizzò Avezzano e altri 37 comuni della Marsica. La famiglia era originaria di Paterno, una frazione di Avezzano e di Magliano dei Marsi. «A 100 anni dal sisma – ha detto Savina – è un onore essere qui».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top