Altri articoli

Tercas: salgono ad otto le talpe intercettate con Di Matteo

E’ salito ad otto il numero dei dipendenti Tercas, cosiddetti infedeli, che avrebbero fornito informazioni all’ex direttore, l’avezzanese Antonio Di Matteo, anche dopo il suo abbandono della direzione.

Le nuove lettere di contestazione si riferiscono anche all’acquisizione dell’istituto di credito di San Marino, questione che appassiona e riempie da tempo le cronache del Titano.

In quell’affare, che, peraltro, approfondiremo presto, rientra anche un altro marsicano molto noto; e cioè quel Francescantonio Di Stefano, proprietario di Europa 7, che controllava anche il 59% del capitale della banca.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top