Politica

Tekneko lancia allarme sui rifiuti abbandonati, Presutti: “Incivili senza vergogna”

La Tekneko ha inviato all’assessore all’ambiente di Avezzano, Crescenzo Presutti, una relazione in merito al servizio di rimozione dei rifiuti abbandonati: il bilancio, a dir poco allarmante, è di 44 frigoriferi e 2 tonnellate di indifferenziato sparso per la città, più di 100 sacchi di rifiuti, una ventina di ingombranti e tutto ciò in soli dodici giorni.

“L’amministrazione Di Pangrazio e la Tekneko proseguono senza sosta l’attività di bonifica – commenta Presutti – ma l’inciviltà di alcuni cittadini non è più tollerabile. Senza vergogna, travolti dalla pigrizia e dall’ignoranza inquinano la città. Non è possibile abbandonare 30 frigoriferi nei pressi della cava Frani su via Massa D’Albe – continua l’assessore – la stessa fatica per portare gli elettrodomestici in un luogo qualunque, può essere spesa per trasferirli nelle numerose isole verdi a disposizione nella città o al centro smistamento.

Invito i cittadini che hanno la coscienza sporca e non solo – aggiunge l’assessore – a mettersi in regola con i mastelli, e un’esortazione la rivolgo anche ai proprietari degli immobili, affinché verifichino il rispetto delle regole della raccolta differenziata da parte degli inquilini. Continuano i controllo e le sanzioni della Polizia Locale per scoraggiare il fenomeno, e presto renderemo pubblici i dati. Foto trappole, multe, cartelli, quanto ancora l’amministrazione dovrà investire per sanzionare gli incivili? Cittadini – esorta Presutti – aiutateci a diffondere la cultura del rispetto per la nostra terra, noi ce la metteremo tutta ma abbiamo bisogno anche della vostra collaborazione”.

L’amministrazione comunale di Avezzano ricorda che i rifiuti ingombranti e quelli di apparecchiature elettriche ed elettroniche possono essere conferiti recandosi direttamente e gratuitamente presso il centro di raccolta di via Nuova 100, oppure nelle isole ecologiche mobili o ancora chiamando il numero verde 800501690 per il ritiro gratuito a domicilio.

 

 

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top