Giudiziaria

Tangenti, dal caso Specchio spunta il Liceo Classico di Avezzano

Il caso Specchio riserva sempre nuove sorprese e non si esaurisce con lo Scientifico di Avezzano evidentemente. E d’altronde una certa par condicio fra scuole doveva pur esserci… Quindi ora si parla di tangenti e anche di una falsa perizia di variante per i lavori di messa in sicurezza del liceo Classico «Alessandro Torlonia» di Avezzano. Questa la nuova ipotesi di reato che la Procura de L’Aquila contesta ad alcuni indagati nell’ambito di un nuovo filone d’inchiesta sulla ricostruzione post-terremoto con particolare riferimento alla Marsica.

Secondo il capo d’imputazione provvisorio, Specchio, che si è difeso negando ogni addebito, avrebbe ricevuto dall’imprenditore aquilano Claudio D’Alessandro (assistito dall’avvocato Antonio Valentini), direttore operativo dei lavori di messa in sicurezza post-sisma del liceo Torlonia, in due occasioni, «le somme di denaro di 5500 euro il 17 aprile 2012 e di 10mila euro il 15 maggio 2012 al fine di emettere il certificato di pagamento per un milione di euro circa relativo al primo stato di avanzamento lavori del liceo Torlonia di Avezzano». Ma la situazione sembra non avere ancora i contorni ben delineati.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top