Connect with us

Cronaca e Giudiziaria

Tagliacozzoinfilm2014: gli appuntamenti fino a giovedì 7 agosto

Pubblicato

on

Lunedì 4 Agosto
Palazzo Ducale ore 18:00 ingresso gratuito
Lunedì 4 Agosto nella suggestiva cornice delle Carceri del Palazzo Ducale alle ore 18 potremo assistere alla proiezione della mini rassegna “CORTIeGENTILI” in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – sede Abruzzo

CORTIeGENTILI è una rassegna di lavori realizzati dagli allievi del corso di “Reportage cinematografico” della sede abruzzese del Centro Sperimentale di Cinematografia che continuano a studiare e a provare a interpretare con le immagini la vita dopo il terremoto; semplicemente la vita. Dopo aver raccontato il primissimo periodo di stretta emergenza, si cerca ora di cogliere frammenti di una quotidianità nuova, tutta da reinventare in relazione al corpo di una città che cambia, tra immobilismo e abbandono, con la voglia di rinascere e soprattutto di farlo a modo proprio, attraverso un territorio sfigurato, che fa necessariamente i conti con il ricordo di ciò che l’intera regione era prima del 6 aprile 2009. La città, le persone, gli equilibri spezzati e le nuove dinamiche umane, sociali che si sono venute a creare in una comunità che ha ritrovato, per causa di forza maggiore, un senso più profondo di sé legato alla propria terra, al carattere degli individui e a un forza tenera e gentile che, se anche piegata, non si spezzerà mai.

Quattro reportage del Centro Sperimentale di Cinematografia – Abruzzo sulla città dell’Aquila, realizzati dagli allievi del primo anno corso 2014 di “Reportage cinematografico” Tutti i film sono stati realizzati con la supervisione didattica dei docenti e il supporto organizzativo dello staff della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Casematte – storie di (r)esistenza” di Valentina Traini e Arianna Vergari (dur. 40’)
“CaseMatte” è una delle poche realtà autogestite del territorio abruzzese, ed è paradossale che sia nata proprio per esigenze strettamente legate all’emergenza post-sisma. Dopo 4 anni, però, il fermento rivoluzionario si è affievolito e c’è stata una trasformazione sia delle dinamiche interne del gruppo sia degli obbiettivi che questi ragazzi si erano prefissati all’inizio del loro percorso. Era necessario raccontare le “persone dietro ai ruoli” e comprendere le motivazioni che li hanno spinti a sacrificare quattro anni per una causa che ha portato con sé qualche vittoria ma anche tanta frustrazione.”

L’Ostacolo” di Marco Camilli e Federico Francioni (dur. 22’)
“Quello del PalaAngeli è un progetto ambizioso portato avanti da Roberto Nardecchia con grandi difficoltà, nello sforzo di restituire uno spazio ai ragazzi, nell’immediato post-sisma. In un discorso sul tema della regola e dell’ordine, nel contesto di una città disordinata e nel caos come L’Aquila, la palestra ha rappresentato una sorta di bolla per i ragazzi, e per le loro famiglie, rispetto al mondo esterno. A partire da questo centro aggregativo, che ricostruisce in parte quelle regole che fuori sembrano sovvertite, la cosa più interessante è stata entrare in contatto col mondo adolescenziale di questa città, e con ragazzi che sono cresciuti in un contesto difficile come quello di una città terremotata, per cercare di capire come viene vista e vissuta la città da questi ragazzi.

Mondodì” di Luca Antonetti e Jacopo Brucculeri (dur.22’)
“Piazza d’Arti, infatti, è nata dall’esigenza di diverse associazioni culturali, che avevano cessato la propria attività a causa del sisma del 6 aprile 2009, di portare avanti il loro contributo culturale alla città dell’Aquila, creando un polo di riferimento, condividendo un’area comune. Dopo aver esplorato le molteplici identità della piazza ed aver conosciuto le varie associazioni, il documentario si è focalizzato sulla comunità “24 luglio”, che si occupa di disabilità. Un viaggio attraverso Piazza d’Arti, vissuta “eccezionalmente da “6 personaggi in cerca d’autore”, i 6 ragazzi della “24 luglio”.

Zeus go, Zeus away” di Yan Cheng (dur. 41’)
“Alla ricerca della “vita” tra le rovine di Casentino, paese colpito dal terremoto, ma anche dalle circostanze della contemporaneità. Il film si propone di portare lo spettatore nel mondo spirituale di Antonello, un uomo/aquila, per capire la sua sensibilità e la sua sofferenza. Un estratto della sua vita che rappresenta anche la nostra”.

 

Martedì 5 Agosto
Palazzo Ducale ore 18:00 ingresso gratuito
IL SOLE NEGLI OCCHI di Antonio Pietrangeli Italia, 1953, 103 min
Primo appuntamento con il cinema di Antonio Pietrangeli.
Celestina è una ragazza che, rimasta orfana, è costretta a lasciare la campagna per andare a fare la domestica a ore a Roma. Giovanissima e ingenua, si trova sperduta nella grande città e il suo disagio aumenta quando i suoi due fratelli, unici parenti rimasti, decidono di partire per l’Australia. “Il film nasce sotto il segno del neorealismo e in qualche modo ne può essere considerato come uno degli ultimi esempi (…). Ma Il sole negli occhi, così legato apparentemente al modello neorealistico, se ne allontana sia per l’inedito rilievo dato al personaggio femminile sia per la «capacità di scavo in una situazione che resta comunque secondaria» (…).
concorso “SALA DI PROIEZIONE” e materiali di approfondimento su Pietrangeli

Mercoledì 6 Agosto
CINECLUB Palazzo Ducale ore 18:00 ingresso gratuito
THE SPECIAL NEED di Carlo Zoratti Germania, Italia, Austria 2013, 83 min
Enea ha trent’anni, un lavoro e un problema. Anzi: più che un problema, una necessità. Una necessità speciale: fare (finalmente) l’amore. Enea ha anche due amici, Carlo e Alex, fermamente decisi ad aiutarlo. A prenderlo sottobraccio con allegra dolcezza. Se non è facile realizzare i propri sogni, non è certamente facile realizzare quelli degli altri. E il sogno di Enea, impigliato nella rete dell’autismo, richiede una manutenzione delicatissima. Basteranno un piccolo viaggio e una grande complicità tutta maschile per creare le giuste condizioni? Documentario on the road, ma prima ancora potente indagine sentimentale, The Special Need racconta la normalità della diversità senza mai salire in cattedra e senza mai perdere di vista la leggerezza della narrazione. Una leggerezza densa, a tratti poetica, dentro cui ognuno può riconoscere gli entusiasmi, i dubbi e le fragilità della vita quotidiana.“L’autismo impedisce ad Enea, ventinovenne che risiede nel piccolo centro di Terenzano (Udine), di avere quella vita affettivo-sessuale di cui sente sempre di più la mancanza. Due suoi amici, Alex e Carlo, decidono allora di aiutarlo a realizzare il desiderio di avere un rapporto, dirigendosi prima in un bordello in Austria e poi in Germania, a Trebel, dove esiste un centro in cui anche i disabili possono imparare a conoscere la sessualità. Una problematica rimossa, quasi tabù, permea The Special Need, esordio nel lungometraggio di Carlo Zoratti. A bordo di un vecchio furgone Volkswagen, lo stesso regista guida, insieme ad Alex, l’amico Enea alla ricerca di un corpo affine, senza pietismi o eccessive accortezze, in un continuo dialogo tra pari. Si avverte empatia maschile e affetto tra i tre uomini, voglia di condividere un’esperienza e di portare a termine un obiettivo all’interno di un particolare viaggio iniziatico che apre ad inattese conquiste. (…) Nonostante si focalizzi su un caso specifico, The Special Need affronta in maniera frontale e esaustiva una questione delicata e socialmente calda, strettamente connessa con quel bisogno d’amore e di condivisione che si nasconde in ognuno, molto al di là delle gabbie in cui è costretto a vivere. (Marco Chiani, MyMovies)

Giovedì 7 Agosto
CINECLUB Ragazzi
Palazzo Ducale ore 18:00 Ingresso gratuito
PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki Giappone, 2008, 100 min
Un villaggio in riva al mare. Sosuke, un bimbo di cinque anni, vive in cima a una scogliera affacciata su Inland Sea. Una mattina, giocando sulla spiaggia rocciosa sotto casa, trova Ponyo, una pesciolina rossa con la testa incastrata in un barattolo di marmellata. Sosuke la salva e la mette in un secchio di plastica verde. Ponyo affascinata da Sosuke e il bimbo prova lo stesso verso la pesciolina. Le dice: Non preoccuparti, ti proteggerò e mi prenderò cura di te. (…) Una bimba e un bimbo. (…) Amore e responsabilità. Il mare e la vita stessa. In un’epoca di ansie e incertezze, PONYO SULLA SCOGLIERA è il coraggioso racconto della storia di una madre e suo figlio uscito dalla matita di Hayao Miyazaki.

Cronaca e Giudiziaria

Marsicana stroncata dalla meningite

Pubblicato

on

Celano – Celano piange Iole Zaurrini, fiorista di 61 anni. Dolore e sgomento in città per l’improvvisa scomparsa della donna amata e stimata da molti che aveva una rivendita di fiori in via Roma. Come riporta Il Centro la 61enne sarebbe stata stroncata da una forma di meningite. Nei giorni scorsi la donna aveva accusato un malore e per questo si era recata presso l’ospedale di Avezzano, dove era stata dimessa. Ieri però la situazione è precipitata, la donna, in preda ad un nuovo malore, è tornata in ospedale dove questa mattina è sopraggiunto il decesso.

 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Auto contro un albero: gravi due giovani marsicani

Pubblicato

on

Trasacco – Alle prime luci dell’alba due giovani di Trasacco di ventidue e diciotto anni a bordo di una Fiat Punto, sono usciti di strada finendo contro un albero nel tratto che collega Trasacco con Collelongo. E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco di Avezzano per estrarre dall’abitacolo contorto i due passeggeri. I giovani, feriti in modo grave, sono stati trasportati in ambulanza presso l’ospedale di Avezzano. I vigili del fuoco hanno continuato la loro opera mettendo in sicurezza anche l’albero che a causa dell’urto rischiava di cadere sulla sede stradale.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Si apre il processo “Capogna”: 24 rinviati a giudizio tra imprenditori e politici marsicani

Pubblicato

on

Avezzano – Si aprirà il 10 ottobre 2019 davanti al Collegio del Tribunale di Avezzano il processo che ha visto 26 persone, tra imprenditori e politici marsicani, coinvolte in un presunto giro di tangenti in materia di appalti pubblici in vari comuni della Marsica e accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d’asta, estorsione, concussione, falso, riciclaggio, usura e responsabilità amministrativa del legale rappresentate della società in relazione al reato della corruzione [Leggi qui]. Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Avezzano, infatti, ha rinviato a giudizio a vario titolo Bianchini Maurizio, Mariano Santomaggio, Salvatore Manfredo, D’Aurelio Federico, Salucci Angelo, Babusci Luigi, Di Cesare Martorano, Del Corvo Gianluca, Dominici Luca, Di Stefano Francesco, Tonelli Claudio, Manzoni Luca, Piccone Filippo, Gatti Mario,  Ciaccia Luigi, Quaglieri Paola, Marcelli Francesco Maria, Buccitti Fabio, Paolini Danilo, Santomaggio Mariano, Aureli Mario, Di Cesare Martorano, Tonelli Claudio, Palumbo Domenico, De Angelis Corrado, Del Corvo Gianluca. Per alcuni degli imputati che compariranno davanti al collegio il gup ha archiviato alcune accuse mosse dagli inquirenti.

Prosciolti dalle accuse, invece, Quaglieri Mario, Ermanno Bonaldi, Pignanacci Guido, Elio Morgante, Cesidio Piperni, Giampiero Attili, Aurelio Maurizi per intervenuta prescrizione; Frigioni Vittoriano e Venditti Paolo prosciolti nel merito dalle accuse.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Incendio provoca l’esplosione di una bombola di gas, paura a Celano

Pubblicato

on

Celano – Due squadre dei vigili del fuoco di Avezzano stanno operando in un’abitazione del “Rione Crocifisso” a Celano interessata dallo scoppio di una bombola di gas. L’esplosione sarebbe avvenuta a causa di un incendio divampato in un magazzino annesso dove erano custodite diverse bombole di gpl. Fortunatamente solo una di esse è esplosa, ma senza provocare gravi danni. Il forte boato causato dalla deflagrazione è stato avvertito da molti residenti.

 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Raffica di incidenti alle “curve di San Vincenzo”: mamma e bimba si ribaltano, l’assessore Angelucci sfonda il guardrail

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Raffica di incidenti stradali sulla Strada provinciale 22 nel tratto noto come le “curve di San Vincenzo”. Un’auto con a bordo una giovane mamma e la sua bambina si è ribaltata, probabilmente a causa del ghiaccio. E’ accaduto ieri, intorno alle 13. A bordo della Fiat Panda c’erano una giovane donna di Luco dei Marsi e la sua bimba di soli quattro anni, rimaste illese nonostante i danni ingenti riportati dall’auto. Mezz’ora prima nello stesso punto una Picasso grigia è uscita fuori strada sfondando il guardrail e restando in equilibrio sulla vegetazione verso la sottostante Circonfucense. Alla guida dell’auto l’assessore del comune di Luco dei Marsi, Valentina Angelucci, candidata alle elezioni regionali, che nell’incidente ha riportato lievi traumi ed è stata medicata al pronto soccorso di Avezzano.

 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Ordigno inesploso rinvenuto ad Avezzano, artificieri sul posto

Pubblicato

on

Avezzano – I vigili del fuoco di Avezzano sono intervenuti in seguito ad una segnalazione per la presenza di un ordigno esplosivo, di cui si sta verificando la natura, rinvenuto nel pomeriggio di oggi nella zona nord di Avezzano. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona. Secondo i primi accertamenti potrebbe trattarsi di un fuoco pirotecnico di grande potenza inesploso. Sul posto anche carabinieri della locale stazione e gli artificieri della polizia.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Aperta un’inchiesta sulla morte di Antonello Ferreri

Pubblicato

on

PescasseroliAntonello Ferreri, giovane chef di 35 anni, originario di Avezzano è morto in circostanze ancora tutte da chiarire, tanto che la Procura del Tribunale di Sulmona ha aperto un’inchiesta. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castel di Sangro.

Lo hanno trovato, questa mattina, riverso sulle scale dell’Hotel di Pescasseroli dove lavorava da qualche mese. Sono due al momento le ipotesi al vaglio degli inquirenti: il giovane chef potrebbe aver perso la vita per un improvviso malore che sarebbe risultato fatale, provocando la caduta, oppure la morte potrebbe essere subentrata dopo un incidente. Dubbi che dovranno essere chiariti dall’autopsia già disposta e che sarà affidata al medico legale già domani mattina. A ritrovare il corpo esamine del giovane cuoco sarebbe stato un collega che ha lanciato subito l’allarme e ha allertato i soccorsi. A constatare il decesso sono stati prima i sanitari del 118, e poi il medico legale fatto intervenire dai carabinieri per la prima ispezione cadaverica.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com