Altri articoli

Tagliacozzo, revoca l’ordinanza relativa all’isola pedonale: le reazioni politiche

L’introduzione di un’isola pedonale nella piazza centrale di un paese in genere è sempre apprezzata perché consente alla gente di vedersi e scambiare quattro chiacchiere in un luogo sicuro, preposto di proposito all’incontro.

Nelle scorse settimane, il consigliere comunale Alfonso Gargano aveva sollevato qualche perplessità sulla presenza di un’isola pedonale – in piazza Duca degli Abruzzi a Tagliacozzo – che spesso veniva disattesa da molti in barba ad una precisa ordinanza comunale che l’aveva istituita. Ora però le cose sono cambiate: vediamo perché.

«Potrà piacere oppure no, ma almeno una cosa evidente è stata fatta dal sindaco di Tagliacozzo! Dopo le mie ripetute sollecitazioni, in merito a un chiarimento sulla validità o meno dell’isola pedonale, istituita dallo stesso sindaco, Maurizio Di Marco Testa, con ordinanza sindacale n.55 del 21 maggio 2011 (che prevedeva il divieto di transito e sosta in piazza Duca degli Abruzzi, dalle ore 8 di domenica o festivo, alle ore 8 di lunedì o giorno successivo al festivo), ho appreso, leggendo l’Albo comunale, che il sindaco, con un’altra sua ordinanza – la n.13 del 26 febbraio 2013 – disponeva la “revoca della precedente”: annullando di fatto l’isola pedonale la domenica, sul tratto della piazza che va dal cosiddetto “Alberone” fino all’edicola.

Proprio pochi giorni fa, l’assessore Gabriele Venturini, dichiarava su facebook: “Esiste un’ordinanza e non è stata revocata. Nessuno ha ordinato ai vigili urbani di non farla rispettare sarebbe un paradosso”.

L’assessore Antonio Amicucci, allo stesso modo, riferiva: “L’isola c’è, quindi, nessuna decisione di giunta per togliere nulla”.

Diverse sono invece le posizioni di alcuni cittadini per mantenere valida la stessa ordinanza, che appunto prevedeva l’isola pedonale la domenica, anche nel periodo invernale, motivando questo pensiero, sul fatto che la stessa, porta ad una qualità della vita migliore, eliminando rumori, smog ed altro e migliorando l’umore della gente che passeggia e si incontra in quel luogo.

Ma ciò che mi ha lasciato perplesso, e dato che siamo a Carnevale credo si tratti di uno scherzo, è il fatto che nell’ordinanza di revoca dell’isola pedonale, c’è scritto a firma del sindaco:

“Ritenuto, pertanto, di dover disciplinare la circolazione stradale, veicolare e pedonale allo scopo soprattutto di salvaguardare la tranquillità e incolumità pubblica, dispone la revoca della precedente ordinanza”.

Forse sono io a non capire, oppure il sindaco ritiene, che per tutelare l’incolumità pubblica è meglio rimuovere l’isola pedonale, permettendo alle macchine di transitare insieme alle persone, ai motocicli e alle carrozzine?».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top