Cronaca e Giudiziaria

Tagliacozzo, Ragazzi ed ex detenuti a confronto sul valore della legalità

Non è cosa di tutti i giorni far incontrare e dialogare studenti con persone che hanno vissuto l’esperienza del carcere. Ebbene, l’Istituto onnicomprensivo “Andrea Argoli” di Tagliacozzo è riuscito, per la prima volta nella Marsica, a realizzare anche questo obiettivo.
Un incontro, quello svoltosi lo scorso 25 marzo presso il Teatro Talia, inserito nel progetto dedicato alla “Legalità” che, da anni, l’istituto scolastico porta avanti con dedizione. E che, rispetto ai precedenti ha, per ovvi motivi, un valore aggiunto in termini di crescita formativa dei ragazzi. Sì perché l’adolescenza è la delicata età di passaggio che porta i ragazzi a comprendere il mondo degli adulti in tutte le sue sfumature e, soprattutto, a collocare la linea tra il bene e il male, tra ciò che è giusto e sbagliato. E arricchire il proprio bagaglio di conoscenze, passando per l’esperienza di due persone che hanno vissuto, a titolo diverso, l’esperienza del carcere, non può che essere un’occasione educativa di grande spessore.
L’apertura dell’evento è stata avviata dalla professoressa Claudia Sansone, leader del progetto “Legalità”, che ha spiegato ai ragazzi (del triennio Itet e a quelli delle terze medie) le ragioni e il valore educativo dell’incontro.
«Le testimonianze dei nostri ospiti vi portano un messaggio fondamentale: gli errori commessi nel passato devono essere un monito e un invito a riflettere, affinché il rispetto delle regole sia alla base delle libertà personali di ognuno. E, se possibile, è preferibile evitare la devianza e lo sbaglio, anche il più banale».
«Nella vita crearsi degli interessi sin da giovani – ha proseguito Sansone – come il teatro, la musica, lo sport, l’arte e la cultura in generale, è un deterrente per stare lontani da certi ambienti».
Presenti anche il sindaco di Tagliacozzo, Maurizio Di Marco Testa, la dirigente scolastica dell’istituto, Patrizia Marziale, e anche l’ex preside ed ex assessore alla Cultura del Comune, Domenico Amicucci. Tra i relatori poi, i due ex detenuti, Mimmo e Gaetano, che ancora oggi collaborano con attività di teatro per la compagnia teatrale “Assai” di Rebibbia. E Giovanni Iacomini, docente di diritto ed economia presso l’istituto penitenziario di Rebibbia, che ha curato tutti gli aspetti burocratici e formali, legati alle autorizzazioni, affinché si riuscisse a perfezionare l’incontro.
La parola è poi passata alla professoressa Ester Mordini che ha introdotto la figura di Giovanni Iacomini. Nato e vissuto a Tagliacozzo (ed ex studente dell’Argoli), il professore ora vive e lavora a Roma e grazie alla sua esperienza si è riusciti a realizzare tale evento, con due persone che rappresentano un ponte tra il carcere e la società. Iacomini ha poi tratteggiato brevemente il funzionamento della struttura di Rebibbia, facendo riferimento anche al quadro normativo e alla differenza esistente tra le varie strutture penitenziarie.
Si è poi entrati nel vivo del dibattito. Ha dato il via il dottor Mimmo, medico chirurgo, raccontando la sua storia e la sua condanna per concorso esterno in associazione mafiosa. Gaetano ha proseguito, spiegando come si arriva a 30 anni di carcere, per reati vari. Ora ha finito di scontare la pena ed è in libertà da 10 mesi. I ragazzi hanno ascoltato in religioso silenzio.
Terminati i racconti si sono scatenate le domande: quasi tutte incentrate sull’aspetto del pregiudizio sociale verso tali persone riabilitate, sulle loro sensazioni interiori nel carcere, su come trascorrevano le giornate. Ma non solo. Le curiosità degli studenti si sono spostate anche sulla possibilità di fare teatro all’interno del carcere, se tali attività sono aggreganti e se esiste integrazione con gli stranieri.
Insomma, al termine dell’incontro, i ragazzi avrebbero voluto fare ancora molte domande, tanto è vero che i due ospiti sono rimasti piacevolmente colpiti da tanto interesse.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top