Cronaca e Giudiziaria

Tagliacozzo, Magico Concerto natalizio dei ragazzi dell’Istituto Argoli

La magia del Natale è arrivata a Tagliacozzo. Protagonisti i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di 1° grado dell’Istituto Argoli di Tagliacozzo che, lo scorso 18 dicembre, si sono riuniti per un Concerto, nella meravigliosa cornice del Teatro Talia.
Sul palco i piccoli musicisti con la loro emozione e i loro strumenti. E intorno, sulle prime balconate, i bambini delle scuole primarie con la loro curiosità e i loro cappellini natalizi.
Gli energici saluti del professor Giuliano Esposito danno il via al Concerto con il pezzo “We wish you a Merry Christmas”, ovvero un’esecuzione che è “un augurio di Buon Natale” ai presenti, da parte di due ragazzi con la tromba, insieme ad una ragazza al pianoforte.
La professoressa Vitelli annuncia poi “Preghiera Rom”: un pezzo a quattro mani per pianoforte, eseguito da due allieve. Le esecuzioni dei musicisti singoli, o in coppia, proseguono.
Poi è il momento del “Coro polifonico dell’Argoli” che, per la prima, volta sale sul palco del Talia, per dar voce a “Ninna nanna” e “La notte di Natale”.
Il concerto gira pagina con le esecuzioni di gruppo, a partire dagli allievi che studiano chitarra con il professor Vincenzo Raglione, con il pezzo di un artista cubano dal titolo “Un dia di Noviembre”.
Ed ecco l’arrivo degli strumenti a fiato, con il gruppo dei flauti traversi che, guidati dal professor Paolo Totti, eseguono “Inno alla Gioia”.
E infine, “fiato alle trombe”, preparate dal professor Esposito, con la vigorosa colonna sonora del film “Rocky”.
Il clou dello spettacolo si raggiunge con i “classici” del Natale, come “Tu scendi dalle stelle”, “Adeste Fideles” e “Jingle Bells”, eseguiti da tutti i gruppi musicali e accompagnati dalla voce dei piccoli delle elementari di Tagliacozzo e Sante Marie.

Alla fine dell’esibizione la preside dell’istituto Argoli, Patrizia Marziale, afferma: «Sono molto emozionata, i ragazzi sono stati fantastici. Ed è bello vedere, per la prima volta, i bambini delle elementari insieme a quelli delle medie in un linguaggio universale». Una chiosa speciale è andata a tutti i professori di musica:«Scopro con piacere – prosegue la dirigente – che i professori sono anche degli animatori! Sono stati dei bambini tra i bambini, hanno dato il cuore e l’anima e quando si lavora così, passa anche la tecnica». La professoressa Marziale ha infine ringraziato l’Amministrazione comunale e l’operato dell’ex-preside Domenico Amicucci.
Un saluto è giunto anche dal sindaco Maurizio Di Marco Testa che, oltre a ringraziare tutti gli insegnanti ha posto l’accento sull’importanza della musica nella cultura: «Questi ragazzi sono la massima espressione per fare i migliori auguri di Natale. Sono contento che abbia funzionato il gioco di squadra, anche se dobbiamo fare ancora di più, perché la società ha bisogno di un futuro di onestà. E su chi bisogna investire se non sulle nuove generazioni? E quando sento parlare di tagli ai fondi per la cultura, mi chiedo se coloro che lo sostengono siano mai andati a vedere un concerto a teatro».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top