Cronaca e Giudiziaria

Tagliacozzo, Incontro sulla disabilità con docenti turchi all’Istituto Argoli

Un incontro con una delegazione di dirigenti e docenti provenienti dalla Turchia sul tema della disabilità si è svolto lo scorso 3 febbraio presso l’Istituto tecnico per il Turismo “Andrea Argoli” di Tagliacozzo.
Sensibile alle istanze e agli scambi internazionali, la dirigente scolastica, Patrizia Marziale, insieme a tutte le docenti di inglese della scuola, ha organizzato, relazionato e coordinato una conferenza – in lingua inglese – sul tema “La gestione del processo di integrazione a scuola degli alunni disabili”. E proprio le prassi adottate dell’Istituto Argoli sono state la motivazione per cui è stata scelta tale scuola. Presente per un saluto da parte dell’intera comunità anche il sindaco Maurizio Di Marco Testa.
Ma sentiamo dalla voce di Patrizia Marziale alcuni momenti dell’evento:
«All’arrivo nella scuola – racconta la preside – la delegazione è stata ricevuta con le note dell’inno turco, eseguito dalla band dell’Istituto Tecnico, magistralmente diretto dal professor Giovanni Maiolini. Un caffè e qualche pasticcino e poi via in Aula Magna per trattare il tema oggetto dell’incontro».
Come è stato vissuto l’utilizzo della lingua inglese nel dibattito?

«Il poter interagire direttamente in inglese con i docenti turchi – prosegue Marziale – è stato particolarmente gradito dalla delegazione, giacché lo scambio di opinioni e la risposta alle loro domande non ha avuto bisogno di intermediari, a tutto vantaggio della proficuità del tempo a disposizione.
Abbiamo illustrato la nostra normativa sul tema, che è tra le più avanzate del pianeta e le nostre prassi metodologiche, per rispondere in modo efficace ai bisogni di autonomia e integrazione significativa degli studenti diversamente abili».
L’incontro, inoltre, ha rappresentato un momento speciale sia per i docenti, ma anche per gli studenti: i più meritevoli della scuola, infatti, sono stati, a diverso titolo, fattivamente coinvolti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top