Altri articoli

Tagliacozzo, il Portavoce dell’Unicef incontra i ragazzi dell’Argoli

Ieri mattina presso l’Aula Magna dell’Istituto onnicomprensivo “Andrea Argoli” di Tagliacozzo, si è svolto l’incontro tra il portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini, oriundo del centro marsicano, giornalista e blogger professionista, con gli studenti, di varie età, dell’Istituto scolastico. L’appuntamento fa parte del “progetto dedicato alla Legalità”, portato avanti con tenacia dalle docenti Sansone e Mordini.
Il portavoce Unicef ha raccontato il lavoro che l’Associazione svolge in paesi come la Siria, L’Ucraina, la Sierra Leone, cercando di arginare i problemi dei bambini che vivono in campi profughi: la precaria situazione igienica, la questione delle bambine spose precoci o, più recentemente, il dramma delle bimbe costrette a diventare kamikaze, a servizio degli scontri ideologici e religiosi degli adulti.
L’appassionata relazione di Iacomini ha suscitato spunti di riflessione e domande pertinenti tra i ragazzi, incuriositi da vicende ed esperienze, di cui, finora, neppure conoscevano l’esistenza.
«E’ proprio questo il dramma della nostra società e anche la difficoltà principale del mio lavoro – ha precisato Iacomini – vale a dire quella di far passare, attraverso i media occidentali, le informazioni su cosa realmente accada in queste parti del mondo, essenziali non solo per sviluppare un’adeguata sensibilità, ma anche per reperire i fondi necessari per i programmi di aiuto Unicef».
Il sindaco Maurizio Di Marco Testa, presente all’incontro, si è dimostrato disponibile a sviluppare progetti di collaborazione, affinché Tagliacozzo diventi “Città amica dell’Unicef”, con l’obiettivo di sensibilizzare famiglie e studenti su tali temi.
Significativo anche l’intervento dell’assessore Venturini, che ha riflettuto sulla natura e la modalità degli aiuti nei paesi di guerra.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top