Lavoro

Tagliacozzo, dal Consigliere Montelisciani (SEL) un’interpellanza sulla Cartiera Burgo

Con un’interpellanza presentata nella giornata di Sabato 30 agosto, il Consigliere Comunale di Sinistra Ecologia Libertà Vincenzo Montelisciani ha chiesto al Sindaco della cittadina di schierare la sua Amministrazione e con essa il Comune al fianco della causa delle lavoratrici e dei lavoratori della Cartiera Burgo di Avezzano.

“Negli ultimi anni –si legge nell’interpellanza- la Marsica ha subito un progressivo depauperamento del proprio tessuto economico e produttivo e che molte aziende sono a tutt’oggi in crisi e molti lavoratori continuano a percepire uno stipendio solo grazie agli ammortizzatori sociali; la Cartiera Burgo con i suoi circa 300 dipendenti è il secondo stabilimento industriale del territorio per numero di occupati.” Per questo, continua Montelisciani, “la chiusura dello stabilimento Burgo rappresenterebbe un colpo gravissimo per tutta l’economia della Marsica e della Provincia de L’Aquila, che si troverebbero –in aggiunta ai non pochi problemi già esistenti– a dover far fronte a una nuova gravissima situazione sociale.” La vertenza della cartiera, dunque, “riguarda tutta la Marsica e quindi necessariamente anche Tagliacozzo, il cui tessuto economico è fortemente integrato con il territorio circostante (e in particolare con la Città di Avezzano). Inoltre anche diversi lavoratori tagliacozzani sono coinvolti nella vicenda e rischiano di perdere lavoro e reddito”.
Secondo l’esponente di SEL, dunque, c’è bisogno di una mobilitazione di tutto il territorio e in particolare di tutte le amministrazioni locali in difesa dello stabilimento, della produzione e dei posti di lavoro che ha fino ad ora garantito. “Il Comune di Tagliacozzo, come ha già fatto per analoghe vertenze, deve schierarsi al fianco dei lavoratori, mettendosi a disposizione delle loro organizzazioni per aderire a qualsiasi tipo di iniziativa si riterrà utile a pervenire a una positiva soluzione delle vertenza.”

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top